11 feb 2021

Una proposta per migliorare la viabilità nei pressi del cantiere di viale regione siciliana


Ci perviene la seguente proposta dall’Ing.Gaetano Bellavia:

La chiusura della corsia centrale di Viale Regione Siciliana per i lavori urgenti comunicati dal Comune di Palermo, all’altezza di via Principe di Paternò, sta producendo notevoli disagi soprattutto negli orari di punta. Come noto la durata dei lavori non sarà breve.

VIALE_REGIONE_1

Percorrendo quotidianamente l’asse viario, si può notare come ad una cospicua presenza di cartelli stradali posti giustamente allo scopo di informare gli automobilisti sulla presenza dell’interruzione, non corrisponde una – altrettanto importante- presenza della segnaletica orizzontale. Questa qualora presente dovrebbe indicare il percorso agli automobilisti, indirizzando le correnti di traffico da tre a due, e successivamente ad una corsia. Senza di questa segnaletiche, di fatto gli automobilisti approcciano al restringimento di careggiata in modo disorganizzato ed insicuro e, non ultimo, con ulteriore discapito delle stesse condizioni di traffico.
Proprio le 3 corsie che caratterizzano la corsia centrale di Viale Regione Siciliana, nel tratto immediatamente a monte dei lavori, devono ridursi dapprima a 2 corsie (in prossimità dell’uscita sulla parallela della Viale Regione Siciliana), per poi ridursi ad una sola corsia in occasione della corsia che – suo malgrado – deve sopportare l’intero traffico veicolare per rientrare sulla circonvallazione.

VIALE_REGIONE_3

A tal proposito, al fine di snellire l’operazione di superamento del cantiere da parte del traffico veicolare, appare semplice ed non eccessivamente dispendioso, procedere con la rimozione di pochi metri di guard rail che – in condizioni ordinarie – delimitano la corsia di accelerazione su Viale Regione Siciliana, per chi proviene dalla parallela.

Unitamente ad un valida segnaletica orizzontale, ciò consentirebbe un percorso a due corsie verso Viale Regione Siciliana, anziché di una come ora avviene.
A chiaro vantaggio della viabilità dell’intera zona.


viabilitàviale regione siciliana

8 commenti per “Una proposta per migliorare la viabilità nei pressi del cantiere di viale regione siciliana
  • cosiminuccio 15
    11 feb 2021 alle 12:24

    L’ingegnere, che suppongo trasportista, ha fatto proprio una bella pensata di immettere altro traffico sulla corsia centrale per farlo uscire poi su quella laterale. Genio!

  • loggico 574
    11 feb 2021 alle 13:49

    Oramai mi sto abituando tutte le mattine mentre sono in coda ad invitare qualcuno a donare donare donare..
    L’avis e le altre organizzazioni hanno bisogno ed è giusto contribuire..

  • Orazio 1607
    11 feb 2021 alle 15:36

    L’idea dell’incanalamento dei flussi è giusta anche se, ai fini dell’ingorgo, servirebbe solo a spostarlo più indietro, ma certo ci sarebbero meno selvaggi accalcati a discapito dei civili. Infatti a ben vedere adesso le file che si formano non sono tre, quante dovrebbero essere, ma almeno cinque.

    L’idea di allargare la corsia di ri-immissione è ovvia, pure qui qualcuno l’ha sostenuta, non è chiaro quale sia l’ufficio competente a realizzarla e perché non l’abbia fatto prima ancora che il traffico venisse deviato.

  • loggico 574
    11 feb 2021 alle 18:18

    Quanto meno si può fare una prova, poi, ci mancherebbe altro,puo pure essere che non si risolve, ma almeno si tenti!! Quello che a palermo non si fa mai è il tentare di sistemare le cose.. a Catania lo fanno, perché non farlo pure a palermo?
    Lo ripeto non è detto che si si risolva tutto ma almeno un sindaco un assessore un vigile urbano può dire io la mia parte l’ho fatta
    Io per primo rivoterei quel politico, l’immobilismo non lo accetto, la buona volontà si
    Un esempio per tutti l’affaire grande migliore, il sindaco a ragione o a torto si è esposto io l’ho apprezzato, poi ci possono essere mille ragioni e mille torti ma almeno qualcosa si muove

  • walter 59
    12 feb 2021 alle 10:05

    Bisognerebbe modificare l’immissione dal lato opposto direzione Catania, vorrei conoscere chi è quel genio che ha fatto costruire, un’innesto strettissimo e che immette nella corsia centrale a 45°, chi ha la sfortuna di trovarsi nella corsia centrale ” quella riservata ai mezzi pesanti ” gli viene lo stomaco alla bocca, perchè hai la sensazione che ti stà per arrivare addosso.

  • belfagor 883
    12 feb 2021 alle 17:31

    Tale proposta mi sembra buona anche se sarebbe un semplice palliativo che non risolve il problema dell’ingorgo.
    Il problema è capire chi si dovrebbe occupare di realizzare tale lavoro: non ci vogliono grandi somme ma un po’ di buona volontà.
    Quello che preoccupa è il fatto che un lavoro che doveva durare poche settimane non si sa quando e se verrà realizzato.
    Per effettuare quest’ulteriore intervento non bastano i fondi stanziati, circa 250 mila euro, occorrono altri finanziamenti da parte del Comune, soldi che sembra non ci sono.
    Cosa succederà adesso? I lavori sono ripresi? Quanto dureranno i lavori?
    Qualcuno ottimisticamente ha parlato di 2-3 mesi ma tale indiscrezione non è stata confermata dal Comune, che sull’argomento, come al solito, tace.
    I cittadini palermitani non hanno diritto ad essere informati o devono solo sopportare e avere pazienza.?

  • Binario 393
    19 feb 2021 alle 14:48

    La prima delle due corsie di decelerazione, presenta dei dossi/avvallamenti non indifferenti


Lascia un Commento