24 commenti per “
  • belfagor 625
    09 lug 2019 alle 5:34

    Il 9-12 ottobre del 2018 i lettori di “il Sicilia.it” votarono sul grado di consenso che il sindaco Orlando aveva tra i cittadini di Palermo.
    Il risultato di tale sondaggio fu chiaro : per 85,34% dei votanti (pari a 8.994 persone), Leoluca Orlando doveva lasciare lo scettro di primo cittadino di Palermo. Mentre per il restante 14,66% (1.545 lettori), ancora Orlando “il sindaco lo sa fare”.
    Chiaramente , nonostante il risultato “bulgaro” ,non successe niente.
    Tale sondaggio non si basava su campioni scientifici rappresentativi, ma su una rivelazione volontaria da parte dei lettori. Però questi dati erano un piccolo termometro per saggiare l’opinione pubblica. Infatti nessuno li contesto.
    Sono passati 9 mesi e sono convinto che l’umore dei cittadini non sia cambiato, anzi.
    Non credo che questo sondaggio, un po’ strumentale, promosso dalla Lega e dal consigliere comunale Igor Gelarda ( ex grillino) , dare risultati diversi.
    Per ora il sondaggio stenta a decollare , probabilmente i cittadini palermitani hanno capito che si tratta di una manovra elettorale, legittima ma assolutamente inutile.
    In questo momento nessuno vuole passare dalla padella alla brace.
    Orlando, anche se il 99,9% dei palermitani chiedessero le sue dimissioni, non si muoverà dalla sua poltrona.
    Aspetta che qualcuno gli proponga, anche dall’estero, un’altra poltrona da occupare.

  • danyel 564
    09 lug 2019 alle 13:07

    Purtroppo, ancora per qualche anno, questa povera città deve tenersi questo individuo, che non sarebbe neanche da considerare sindaco .. la petizione di Gelarda non servirà a fermarlo! Ma arriveranno tempi migliori, con la Lega al governo anche a Palermo .. ne sono convinto!

  • cicciu cicciu 2
    09 lug 2019 alle 16:06

    … purtroppo questa città merita questo… la squadra in serie D, servizi neppur lontanamente al limite della decenza, vigili urbani che si fanno i fattazzi loro e via via passando dal C.o.i.m.e., R.a.p., A.m.a.t. e quant’altro… però ricordo pure gli anni passati ed il sinnaco ollanno, che aveva creato carrozzoni come il D.L.24 e sacche di precariato come gli L.s.u., era u megghiu sinnaco che c’era, spalleggiato e sostenuto (prima d.c. e poi il movimento “la rete”) da un governo nazionale, politicamente “vicino” e molto magnanimo, certo di un elettorato consistente… oggi tutti gli voltano le spalle, non comprendendo comunque, ca i picciuli finieru e che non è soltanto una questione di mala amministrazione. Elettorato, tra l’altro, costretto a scegliere tra un “megghiu u tintu canusciutu…”, illustri sconosciuti ed improbabili giovani promesse… sarebbe ora di cambiare, certo ma… megghiu u tintu canusciutu oppure…?

  • friz 1201
    09 lug 2019 alle 16:41

    Grandissimoooo Gelardaaaaaaaa… non ne sapevo nulla di questa petizione, la scopro oggi, ma mi sembra un’ottima iniziativa… confido nel fatto che appena la gente lo saprà in giro saranno in tanti a firmare, tra cui io… spero che la petizione girerà anche tramite whatsapp… e spero che assuma un connotato apolitico, in difesa degli interessi di Palermo… una petizione per il bene di Palermo… a mio avviso Gelarda la dovrebbe rendere trasversale proponendola anche agli altri ex candidati sindaci appartenenti agli altri partiti… bisogna mettere da parte le antipatie politiche… e bisognerebbe proporla anche ad ambienti del sociale e della cultura palermitana… se questa petizione sarà appoggiata anche da tutto il centro destra (con Ferrandelli), e dal M5S (con Forello e Giulia Argiroffi), e da qualche altro esponente di destra… io penso che sarà un plebiscito… e un plebiscito, in un modo o in un’altro, ha sempre le sue conseguenze politiche…
    …..anche se il PD continuerà a fare lo zerbino di orlando non cambierà nulla… però non mi sorprenderei se qualche esponente del PD mostrasse indipendenza rispetto al partito… un partito che a forza di appoggiare orlando rischia di ridursi ad una percentuale ridicola…
    Complimenti di nuovo a Gelarda, che non conosco, ma che pur non conoscendolo, oggi riceve il mio applauso sincero…
    P.S. ….qualunque sindaco rispetto all’Orlando degli ultimi anni sarebbe meglio… chiunque… escludendo Mussolini ed Hitler ovviamente… :) …..ma ringraziando Dio, Hitler e Mussolini appartengono alla storia… attualmente in Italia non vedo personaggi simili a loro…
    P.S2 …..la petizione è il primo passo… e subito dopo elezioni… e vinca il Migliore…. chiunque sia e a qualunque partito appartenga… perchè Palermo deve andare avanti… Palermo non può rimanere ferma mentre il resto del Mondo in certi casi fa passi da giganti…

    • punteruolorosso 2086
      09 lug 2019 alle 18:56

      le regole della democrazia dicono che il mandato di un sindaco dura cinque anni, i governanti non li decidono i sondaggi, ma le elezioni che si tengono a scadenze fisse. i sondaggi non hanno nessun valore, e la raccolta firme è solo uno strumento di propaganda politica. il malcontento è fisiologico e tutte le storie d’amore si logorano col tempo, ma dal punto di vista delle regole palermo e il professore sono ancora sposati.
      la storia di carola ha fatto antipatia a molti, ma obbiettivamente la birichina ha salvato delle vite, gliene va dato atto. certo, è mancato il rispetto verso l’italia. ma forse il rispetto non è qualcosa di dovuto, ma che si costruisce giorno per giorno con la fiducia e il dialogo. il signor salvini non è hitler né mussolini, è un trasformista. i “buonisti” non piacciono a nessuno, ma certe sparate del ministro sono anche peggio. si vergognino, tutti.
      orlando, che piaccia o no la sua politica dell’accoglienza, ha avuto il coraggio di proporla in un periodo in cui questa è impopolare. la differenza fra orlando e gli altri: lui segue il diritto, gli altri seguono i discorsi da bar.

      • friz 1201
        10 lug 2019 alle 10:31

        …..certe volte i matrimoni si logorano perchè uno dei due si è comportato male… è ovvio che se prima del matrimonio l’uomo promette Mari e Monti e poi regala alla consorte 4 fichi secchi allora ci sono le premesse per la delusione, per la tristezza… per la separazione… sarebbe stato più corretto parlare di “fichi secchi” già durante il fidanzamento… già durante la campagna elettorale… quella sarebbe stata Lealtà, nel nostro caso si parla di Raggiro… di Inganno… di Pubblicità ingannevole…
        A mio avviso in questi anni Orlando non ha mostrato grande Amore per Palermo (la sua “consorte”)… quanti problemi Reali ha risolto negli ultimi 7 anni? A mio avviso nessuno… i Grandi problemi di questa città sono ancora tutti qui… questa è una città che ha bisogno di essere abbellita (sia nelle periferie sia nel centro), ma questo non è avvenuto… questa è una città che ha bisogno della metropolitana, ma Orlando non ha nemmeno fatto un progetto… questa è una città che dovrebbe rivalutare l’intera costa, ma negli ultimi 7 anni non è stato fatto nulla in tal senso… questa è una città che avrebbe bisogno di una Favorita stile Central Park, ma nella favorita non c’è neanche un bagno, neanche una fontanella per bere…. ed è attraversata da due strade che a rigor di logica dovrebbero essere sotto terra…. ecc… ecc…
        Questa è una città in cui è difficile girare in macchina ed è difficile parcheggiare… ma cosa ha fatto il sindaco per migliorare la situazione negli ultimi 7 anni? ….vogliamo parlare di Viale Region Siciliana o del Ponte del Baby Luna? O del Parco Cassarà?
        Io credo che ci sono gli estremi per il Divorzio…
        Pirandello diceva che la Democrazia è “una tirannia mascherata da libertà”!
        E la dimostrazione di queste parole è davanti ai nostri occhi… se tu in campagna elettorale racconti una mare di balle e grazie alle tue balle vieni eletto a mio avviso siamo di fronte al Fallimento del Sistema Democratico…
        …..se la democrazia porta alla risoluzione dei problemi che ben venga… ma se le normali elezioni portano al potere delle persone incapaci di risolvere problemi reali, allora è opportuno che i Rappresentati possano cambiare il comandante… ci vuole un meccanismo democratico per cambiare il Rappresentante che non si rivela all’altezza… ed una raccolta firme tra i cittadini potrebbe essere la massima espressione di una volontà popolare… trovo antidemocratico che un’intera città venga guidata da persone che raccontano Balle in campagna elettorale… non è giusto… non è eticamente giusto… bisogna mettere Le Migliori Menti al governo della città, altrimenti i problemi reali non saranno mai risolti…
        Ora chiudo con una considerazione finale: se avessi una piccola attività commerciale con cinque dipendenti… io di certo tra i miei dipendenti non vorrei nè Orlando nè Giusto Catania…. perchè ovviamente cercherei di avere i migliori nella “piazza”… figurati poi se parliamo di un’intera città… in quel caso non stiamo parlando di una piccola attività commerciale… in quel caso è doveroso mettere al comando delle persone che abbiano una marcia in più e non persone che abbiano una marcia in meno…
        P.S. …..sì, è vero… il federalismo fiscale purtroppo potrebbe far perdere danaro al sud Italia… e proprio per questo motivo bisogna mettere al comando della città della gente che abbia una marcia in più… della gente che con la creatività e con la genialità possa utilizzare al meglio le risorse economiche… e che magari sia anche in grado di captare investimenti privati allo scopo di Abbellire e rendere più efficiente la città…
        P.S2 ….in molte aziende private i manager hanno contratti brevissimi, magari in certi casi anche di un solo anno o due… ed è giusto perchè se la persona al comando non si rivela all’altezza bisogna cambiare velocemente Comandante per evitare di finire sugli scogli…
        P.S3 …..anche il precedente Papa, con un atto di Grande maturità, si dimise… ed ora ci dovremmo scandalizzare se in maniera spontanea nasce una raccolta firme per sfiduciare un sindaco che non è più al Top? ….in questo caso invece dico… Viva la democrazia…. popolare….

        • punteruolorosso 2086
          10 lug 2019 alle 19:22

          ok ma se cambi sindco ogni anno non puoi fare i progetti a lungo termine che servono alla città per avere un futuro, e non accontentarsi di quello che puoi fare in un anno.
          quando c’era l’ex marito, via maqueda, piazza san domenico, il cassaro e insomma tutto il centro storico era una bolgia di traffico. adesso si può anche criticare la qualità della pedonalizzazione, ma questa c’è solo grazie al coraggio dell’attuale marito, che affrontò i vastasi della vucciria affermando la pedonalizzazione di piazza san domenico.
          restano un sacco di cose da fare, ma questi amanti che insidiano la sposa non sanno offrirle neanche un caffè. figuriamoci darle un bacio.

  • punteruolorosso 2086
    09 lug 2019 alle 16:48

    La lega al governo di Palermo? Mi sembra una beffa insopportabile. Ricordiamoci dell’obbiettivo ultimo dei leghisti, la secessione. Ci disprezzano, ma hanno bisogno dei nostri voti. Né da gelarda né da altri sono venute proposte valide. Orlando ha il tram. Sulla spazzatura falliscono tutti. Dalla lega ai cinquestelle al PD. Perché il problema non è raccoglierla, ma dove metterla. E le discariche sono un problema strutturale su cui regione e comuni devono mettersi d’accordo. Magari costruendo un paio di inceneritori, a cui ero contrario, ma della cui bontà mi son convinto, visto che non c’è peggio delle discariche. Differenziata al massimo e piccoli impianti di incenerimento. Nessuno farebbe meglio di Orlando, che pur con le sue pecche riesce ad avere una qualche visione della città. Se il comune di Palermo e tutti quelli del sud sono in difficoltà, è per colpa del federalismo fiscale, che mantiene le risorse sul territorio e non le distribuisce. Sicché i comuni a maggior reddito pro capite hanno più soldi per la manutenzione. E noi, che diamo poveri, lo saremo sempre di più

  • Metropolitano 3516
    09 lug 2019 alle 22:44

    Io ho gia firmato la petizione, non so se servirà molto data la testa quadra di Orlando. Sono convinto che la Lega si candiderà pur non avendo ancora previsioni sui risultati del partito verde a Palermo, dove prevalgono i Cinquestelle gialli; basta che i rossi si tolgano di mezzo così le speranze si riaccendono; mi piacerebbe avere uno come Giancarlo Cancellieri come candidato M5S al Comune.
    Io alle Europee ho votato Lega come premio per i risultati ottenuti dal partito nel primo anno di governo.
    PERCHE’ NON BASTA FAR LE LEGGI SOLTANTO, VANNO ANCHE APPLICATE CARI PDIOTI.

  • Orazio 1176
    11 lug 2019 alle 6:39

    Il Sicilia.it non è certo nè l’ISTAT nè un istituto demoscopico e nemmeno una testata che goda di chiara fama. E’ una delle tante testate on-line che fa proseliti in determinati settori del web ma non si legge certo Il Sicilia.it per informarsi.

    Gelarda non è un soggetto noto e quei pochi che lo conoscono sanno che non è nemmeno noto per la sua coerenza politica.

    La Lega è una compagine che avrebbe dovuto essere messa fuori-legge quando, anni fa’, attentava all’unità nazionale mentre oggi, prima di aprire bocca, dovrebbe restituire i 49 milioni di € truffati allo Stato Italiano.. Un bel giorno qualcuno di loro verrà trascinato davanti ad un Tribunale penale internazionale.

    E fanno i sondaggi… :) vedi che serietà questi sondaggi! Non si sa è peggio Carnevale oppure chi gli va appresso.

    P.S.: pure un certo Ferrandelli vinceva tutto on-line.

    • friz 1201
      11 lug 2019 alle 12:21

      …..se si parla di INCOERENZA POLITICA allora si deve parlare di Orlando… vorrei ricordare che per circa tre anni ha infangato il PD e Matteo Renzi… e poi alla fine sono andati tutti allegramente insieme alle lezioni… tutti dentro lo stesso partito… il PD…… :) :)
      P.S. ….la notorietà non è fondamentale… ad esempio prendi Orlando… la città lo conosce bene perchè a Palermo è un personaggio conosciuto, ma la stragrande maggioranza dei palermitani non lo apprezza e si augura un cambio di sindaco….

  • vicchio65 87
    12 lug 2019 alle 21:33

    Scusate, e mi rivolgo ai responsabili di MobilitaPalermo.
    Questo era un sito in cui si commentavano e si valutavano iniziative per il bene ed il futuro di Palermo. Da un pò di tempo a questa parte noto che sta prendendo una deriva (certo comune alla tendenza deleteria che sta assumendo la rete) verso un sito dei pro e dei contro contro questo sindaco, presidente della regione, assessore, con chiari orientamenti politici, certo assolutamente leciti ma che poco hanno a che fare con il fine che questo sito si era dato.
    A parte l’assoluta inutilità e incoerenza con gli argomenti del sito di questo post, inserire persino il link ad un presunto sondaggio (con quali garanzie?) mi pare che faccia raggiungere il limite della decenza.
    Vi inviterei ad agire come moderatori altrimenti, personalmente (ma capisco che non è una grande perdita) avrete certamente un iscritto in meno.
    Cordialmente.

    • peppe2994 3327
      13 lug 2019 alle 1:06

      In realtà la politica c’entra molto poco.
      E’ chiaro che qualunque cosa venga fatta e soprattutto non fatta è da imputare al sindaco, come responsabile e/o vigilante sui procedimenti in corso.

      Se certe discussioni prendono una deriva un po’ più politica è perché anche il sindaco ha preso la via della propaganda piuttosto che quella dell’attenzione verso la città.
      Se legge tutto il mio post noterà che alla fine mi lamento di qualcosa che ha molto a che fare con Palermo.

      Ultimamente il sindaco è sempre in prima linea per regalare cittadinanze reali od onorarie, per legalizzare gli abusivi consentendogli la sottoscrizione di contratti, per firmare permessi di soggiorno.
      A me cittadino girano le scatole non poco constatando il totale disinteresse verso i servizi ai palermitani.

      In questo caso il problema si chiama CIE e siamo gli unici a non averla in tutta europa. Ha presente le figure imbarazzanti sui voli europei non da e verso l’Italia, o la vergogna di essere accusato in un hotel danese di aver falsificato un documento, perché questi pezzi di carta non sanno neanche cosa siano ?
      Poi vedi il sindaco sorridente che firma di persona il permesso di soggiorno al migrante di turno. Se la cosa non la turba, sono contento per lei.

    • belfagor 625
      13 lug 2019 alle 7:11

      Mi scusi, forse ho capito male.
      Lei propone di “censurare” tutte le opinioni non in linea con la politica di questa amministrazione comunale o che possano dare fastidio al nostro sindaco?
      Lei, giustamente sostiene che in questo sito si dovrebbero commentare e valutare iniziative per il bene ed il futuro di Palermo. Salvo che per lei “ commentare e valutare” significa semplicemente plaudire acriticamente a tutte le iniziative di questa amministrazione, appare evidente che se si “commenta e si valuta” è possibile che si facciano anche delle critiche.
      Già ci sono siti, televisioni e giornali che sono “proni” a questa amministrazione. Recentemente ho visto in televisione un intervista al sindaco Orlando francamente imbarazzante. L’intervistatrice appariva più preoccupata a non “irritare” l’illustre intervistato che a porre domande .
      E questo che lei intende per “libertà di stampa?
      Se i blog e i siti si devono limitare a riportare i comunicati stampa del Comune e le dichiarazioni del sindaco , senza permetterli di commentarli ( come durante il ventennio fascista), forse e meglio abolirli.

      • vicchio65 87
        13 lug 2019 alle 13:06

        Gentile Belfagor,
        evidentemente mi sono spiegato male.
        Sono assolutamente d’accordo con le critiche, e sul sito ce ne sono parecchie, verso questo o quel sindaco, presidente, assessore ecc. È questo il motivo per cui questo sito (ritengo) è nato. Personalmente, m’interessa poco l’estrazione politica del sindaco, mi interessa cosa fa per la città, e su questo tutte le discussioni sono assolutamente coerenti.
        Secondo me, e spero lei sia d’accordo, il principale problema di Palermo è “la confusione” (qualcuno diceva il thrafffico…). A Palermo siamo troppo “confusionari”. E fare confusione anche su un sito che dovrebbe (ritengo) essere ordinato per vocazione mi sembra un errore. Vedrà in un altro post il mio commento all’argomento proposto da peppe2994, e quindi non lo tratto qui.
        Gentile Belfagor, la libertà è una cosa importantissima, per la quale tanti hanno dato la vita e che non va mai data per scontata. Ma libertà è anche equilibrio ed ordine: ben vengano i siti di libertà di opinione, ma libertà non è confusione.
        Distinti saluti.

    • Normanno 436
      14 lug 2019 alle 12:33

      Sono totalmente d’accordo con Lei,questo sito, per come l’ho sempre visto io,dovrebbe informare,discutere e possibilmente incanalare proposte concrete per migliorare la nostra amata città con particolare riferimento agli aspetti riguardanti la sua mobilità e il suo decoro. Ora è chiaro che il miglioramento dipende da tutti(anche chi non butta la carta per terra aiuta Palermo) ma l’amministrazione comunale e il sindaco pesano molto per il futuro di Palermo ed è lecito muovere anche pesanti critiche ,ma quando leggo critiche solo al sindaco per l’immondizia per le strade come se non ci fosse la RAP, i suoi dirigenti e i suoi operatori ecologici pagati per pulire bene o l’esercito di incivili sottosviluppati non europei purtroppo miei concittadini che buttano l’immondizia per terra e invece sporcano benissimo,quando nei riguardi del sindaco ci sono interventi sempre e solo negativi o sempre e solo positivi capisco che questi interventi sono interessati al raggiungimento non del bene di Palermo, ma di propri tornaconti politici- economici e questo non va bene e mi unisco all’appello ai moderatori al fine di evitare che questo sito diventi l’ennesimo sito pseudo politico fatto di fake news e di cortile di bassa lega di cui non sentiamo francamente e assolutamente il bisogno.Si stanno facendo cose buone a Palermo ,ma molto lentamente e bisogna ancora farne tante ma proprio tante per far tornare Palermo città moderna ecologica ed europea.Ci vuole equilibrio,idee progetti e investimenti,il resto è pattume politico.

      • friz 1201
        14 lug 2019 alle 19:41

        …..il problema è che secondo molti (tra cui io), il maggiore ostacolo allo sviluppo e al progresso REALE di Palermo è questo sindaco e la gente di cui si circonda… Lui non è più quello di una volta e la gente che lo circonda non è un valore aggiunto… ma dico questo senza voler offendere nessuno e senza voler fare politica… lo dico per amore del Vero… lo dico per Amore di Palermo…
        Quando c’era Cammarata, almeno qualcosa a Palermo si è mosso… Castello della Ziza… progetto del Foro Italico di Italo Rota… si fece finanziare tre linee tram (malgrado non ami il tram)… si fece finanziare Il Roseto (malgrado sia Bruttino)… Galleria d’arte Moderna Sant’Anna… Sistemazione parziale del Palazzo Riso… sovrappassi pedonali in Viale Regione Siciliana… qualche intervento sulla costa sud (interventi piccoli e non belli, ma molto superiori a quelli fatti da orlando) … ristrutturazione della Real Fonderia… eppure Cammarata era un sindaco che non piaceva a tanti, e tra questi Tanti c’ero pure io… Dove voglio arrivare? Il precedente sindaco, che veniva preso in giro da molti (tra cui Orlando), e che veniva definito il Fantasma, perchè non si vedeva in giro… alla fine, al netto delle sue stronzate, qualcosa di concreto e di positivo l’ha fatta… ma come mai da 7 anni a questa parte non si muove una foglia? Come mai da sette anni a questa parte non sono neanche in grado di fare una pedonalizzazione decente? ….a mio avviso è giusto che un sito, come Mobilita Palermo, si debba porre una serie di domande…
        Ad ogni modo direi che in questo sito la linea editoriale non è mai stato troppo severa nei confronti di questo sindaco… anzi al contrario hanno cercato di essere sempre molto imparziali ed a mio avviso sono stati molto rispettosi nei confronti di questo sindaco, come probabilmente sarebbero stati ugualmente rispettosi di qualsiasi altro sindaco… ma che ci possono fare loro se la gente si è stancata di vedere Palermo ferma e imbalsamata? Che ci possono fare Loro se tanti di noi liberamente, senza appartenere ad alcun partito (perchè io ad esempio non ho nessuna tessera di partito), esprimiamo il nostro punto di vista? Che ci possono fare quelli di MobilitaPalermo se noi commentiamo spesso e volentieri?
        …..ad ogni modo se vi lamentate della linea editoriale di Mobilita Palermo allora vi dovreste lamentare di tutto il resto che si trova in rete….l’ho già detto, ma lo ripeto… sono stati sempre molto rispettosi nei confronti del Sindaco… e quando in altri siti gridavano, loro (Mobilita Palermo) hanno preferito non gridare, e presumo che l’abbiano fatto per rispetto nei confronti della carica che ricopre il sindaco…
        Buona serata a Tutti!

  • vicchio65 87
    13 lug 2019 alle 12:43

    Gentile peppe2994,
    mi permetto di analizzare il suo post:
    “la Lega lancia una petizione”: se non è politica questa…
    Comunque sono andato a vedere quale è il presupposto della petizione “Palermo sta soffrendo da troppo tempo”, e potremmo anche essere d’accordo, ma io preferisco vedere prima i programmi; “l’unico interesse del Sindaco è la ribalta mediatica nazionale, inseguendo temi ben lontani dalle ragioni, dai compiti, dalle responsabilità di un Sindaco”, beh ne potremmo parlare, perché Orlando è noto come sindaco di Palermo non come Orlando e quindi (al di là del fatto che lei non mi sembra d’accordo con le iniziative) una notorietà internazionale si trasferisce su Palermo. P.s.: vada a vedere i commenti alla petizione e valuti la coerenza con la petizione stessa; ma quella è una petizione e va bene così…
    “Ma sì, dai, se sei un migrante a Palermo puoi avere tutto”: a parte il messaggio che lascia passare (che ovviamente non condivido, ma lei, che è stato in Danimarca, probabilmente vede a favore alcune leggi danesi che hanno l’“obiettivo di costruire un tessuto sociale omogeneo”…).
    Nel merito: ai migranti danno la CIE?!?! Perché fosse così sarebbe davvero una vergogna!
    Se mi permette, le suggerirei di capovolgere il contenuto del post e le confermo che sono assolutamente d’accordo con la vergogna che lei stigmatizza della CIE.
    Distinti saluti.

  • Orazio 1176
    15 lug 2019 alle 14:50

    Mi associo al commento di Vicchio.

    E trovo davvero privo di logica l’associare le idee politiche, sociali ed umanitarie di un sindaco al fatto che il comune di Palermo rilasci carte d’identità cartacee.

    Peraltro qui si parlerebbe di mobilità, non di migranti, ma tant’è, all’estero dicono e scrivono che l’Italia stia scivolando verso il fascismo per via di una errata rappresentazione delle cose e dei problemi, migranti compresi.

    Peppe consentimi, da te non mi sarei aspettato una caduta di stile del genere. Con sincerità.

    • peppe2994 3327
      15 lug 2019 alle 15:24

      E con altrettanta sincerità ti dico che non me ne frega assolutamente niente.

      Il permessi di soggiorno che il comune rilascia alacremente all’estero sono più conosciuti del nostro pezzo di carta qual’è la carta d’identità.
      Questa è la mia esperienza e non me ne frega proprio niente del parlare di politica. Valuto i fatti.

      • Orazio 1176
        15 lug 2019 alle 17:01

        SI ma mischi un dramma dell’umanità – quali sono le migrazioni di persone in stato di necessità – con un fatto prettamente burocratico e comunque di scarsa o nessuna rilevanza per l’umanità. Non si capisce il nesso. E’ come se di fronte ad un incendio da affrontare si discettasse di marche di acqua minerale.

        E poi i permessi di soggiorno li rilascia il comune? E da quando? Questa mi mancava.

        Davvero ha ragione chi parla di un paese ormai in balia di false narrazioni e di false notizie.

        Mi dispiace questo tu-per-tu ma nemmeno è possibile sentire tutte queste frottole e stare zitti. Poi con uno come te che ho imparato ad apprezzare per diversi aspetti mi sono fatto obbligo di replicare.

        • peppe2994 3327
          15 lug 2019 alle 22:46

          Ultimamente il sindaco tramite non ricordo quali cavilli ha evitato espulsioni e concesso cittadinanze.

          Comunque faccio un passo indietro. Essendo che devo andare di nuovo all’estero ero sicuro che quest’anno finalmente avrei avuto la CIE, quindi diciamo che sono incavolato.

          • Orazio 1176
            16 lug 2019 alle 14:34

            La cittadinanza ONORARIA che il Comune può concedere è soltanto un titolo onorifico e non si tratta di cittadinanza vera e propria.

            Che un sindaco possa evitare espulsioni non mi risulta ma bisogna vedere cosa si intende.


Lascia un Commento