20 commenti per “
  • Palerma La Malata 304
    11 set 2017 alle 12:02

    Se il piccolo Leoluca Orlando avesse detto una tale cosa davanti alla sua professoressa di Geografia si sarebbe meritato un bel 3.
    Ci sono sempre stati quelli che hanno voluto classificare Palermo come città Europea e ci sono stati quelli che l’hanno voluta classificare come Nord Africana.
    Ora ci arriva questa nuova patetica idiozia di Leoluca Orlando, che ormai da qualche annetto non perde occasione di leccare pubblicamente il culo ai Musulmani, e annuncia la sua ultima creazione “Palermo città Medio Orientale”.
    Ve lo spiego io quali sono le macropopolazioni di questa zona del Pianeta Terra:
    1. popolazioni Europee
    2. popolazioni Mediterranee
    3. popolazioni Nord Africane
    4. popolazioni Medio Orientali
    Ne’ Leoluca Orlando, ne’ il 99% dei Palermitani è mai riuscito a vedere con chiarezza che Palermo è una città Mediterranea, con tratti simili a Marsiglia, Barcellona, Siviglia, Malta, Atene…

    • huge 2149
      11 set 2017 alle 12:22

      Palermo la Malata prende 2 in geografia.
      Ma 10 per il suo impegno costante contro Orlando. Come sta il tuo idolo Cammarata? In giro in barca?

      • Palerma La Malata 304
        11 set 2017 alle 13:44

        Il povero e invecchiato Huge ha perso quella che credeva essere la sua lucidità mentale e confonde qualche altro lettore di Mobilita Palermo con Palermo La Malata dato che io non ho mai espresso nessun commento di natura politica ne’ su Orlando ne’ Cammarata.
        Se io potessi li butterei tutti e 2 giù dalla torre.
        E mentre ci sono, butterei giù anche te; e la tua vomitevole saccenza da primo della classe che riempie tutti i tuoi commenti.

        Che Palermo NON è una città Medio Orientale lo credo a livello geografico e sociale, non politico.
        Per persone come te è più facile contro-commentare piuttosto che sforzarsi di capire quello che qualcun’altro ha scritto ma penso che non è interamente colpa tua. Anche tu sarai stato infettato da quella odiosa malattia che non permette a tante persone di vedere la realtà delle cose a meno che non le vedano con gli occhi marci, decrepiti e limitati delle politiche di partito.

  • huge 2149
    11 set 2017 alle 12:25

    Non c’è alcun dubbio che come forma mentis Palermo sia per tantissimi aspetti più vicina a quelle città e al mondo arabo in genere che ad altre città europee.

  • friz 886
    11 set 2017 alle 15:12

    Io non lo trovo un paragono rispettoso… è come se il sindaco di Milano avesse detto che in fin dei conti Milano sembra una città siciliana, però loro, a differenza nostra, hanno la metropolitana che nelle ore di punta passa ogni due minuti… che i loro monumenti sono tutti in ottime condizioni e ben restaurati… che loro hanno molte più zone coperte dal wi fi… etc…. Io credo che con un paragone simile fatto dal sindaco di Milano probabilmente qualche siciliano si sarebbe sentito preso in giro… o sbaglio????
    Oltretutto se dobbiamo fare il paragone con il Medio Oriente facciamolo bene… probabilmente Gerusalemme, visto l’altissimo rischio attentati volutamente non ha investito nella metro, e non ha investito nel tram perchè forse non lo ritengono un mezzo di trasporto particolarmente utile… ma rendiamoci conto che Gerusalemme non è un paesino povero… infatti potremmo anche dire che Gerusalemme ricorda Palermo ma ha un reddito pro capite molto più alto…. o magari avremmo potuto dire che Gerusalemme ricorda Palermo ma nessuno lì paga il pizzo… o magari avremmo potuto dire che lì probabilmente hanno internet più veloce e più punti wi-fi……. etc….
    In quanto al paragone con Beirut io avrei lasciato perdere… se ti devi paragonare con qualcuno non farlo con l’ultimo della classe….
    Vogliamo proprio paragonarci alle città del Medio Oriente?
    Il Cairo ricorda Palermo, ma a differenza di Palermo ha la metropolitana… tre linee di metro….
    Dubai ricorda Palermo (anche se non è vero!) però sono molto più ricchi ed hanno una fantastica metropolitana…
    Abu Dhabi ricorda Palermo (ovviamente non è vero!) però ha un reddito pro capite incredibilmente superiore ed ha una Super metropolitana tutta automatica che passa ad altissima frequenza….

    P.S …..vorrei precisare un’altro concetto… è vero, forse Istanbul non ha una grande linea tram, ma io ritengo che se ne possono strafregare del tram…. infatti hanno 4 linee di metropolitana… due tradizionali e due leggere…. e stanno pianificando un’ulteriore estensione della metro tradizionale…

  • Orazio 795
    11 set 2017 alle 18:59

    Questo post è la doverosa correzione della faziosa, semplicistica, bieca e miope trasposizione del discorso del sindaco di Palermo. Non so di chi sia il merito, ma grazie Belfagor per averci fatto ridere.

    Ecco il copia/incolla della parte del suo discorso maldestramente trasposta qui.

    “Palermo è città mediorientale in Europa, mediterranea in Europa – ha spiegato Leoluca Orlando in una relazione, presentata nel corso dell’iniziativa come sindaco di Palermo e presidente Anci, sui processi di valorizzazione del mosaico Palermo e del mosaico Sicilia e di condanna del permesso di soggiorno. Orlando ha sottolineato l’importanza della Consulta delle Culture a Palermo e ha ribadito il rifiuto, da parte dei Comuni siciliani, di logiche neocoloniali, che si nascondono spesso dietro le espressioni “euromediterraneo” e “extracomunitari”. “Siamo e vogliamo restare in Europa, – ha continuato il sindaco – ma non vogliamo essere fotocopia sbiadita di città mitteleuropee; siamo e vogliamo essere quello che siamo, dimostrando che è possibile innovare senza perdere la propria identità; che è possibile conservare storia e cultura producendo su di esse economia e sviluppo; che è possibile essere diversi, perché tessere diverse di uno stesso mosaico. Ma essere anche eguali, perché tutti esseri umani”.

    Leggila su: http://www.giornalecittadinopress.it/mostra-doltremare-orlando-palermo-citta-mediorientale-in-europa/

    P.S.: ora arriva quello che dice che sono Orlando. :)

    • belfagor 372
      12 set 2017 alle 9:15

      GIORNALE DI SICILIA 10/09/2017
      . Intervenendo allo Steri per la cerimonia di apertura della giornata europea della cultura ebraica, in corso di svolgimento in contemporanea in 35 Paesi europei, il sindaco Leoluca Orlando ha affermato che “Palermo quest’anno è stata indicata come capofila, come capitale italiana della cultura ebraica”.
      “E questo porta me, come sindaco – ha aggiunto – ad esprimere gratitudine all’Unione delle comunità ebraiche italiane per questa scelta ma anche, al tempo stesso, a testimoniare come questa scelta è la conferma del cammino di una città che cerca di coniugare radici ed ali, di riprendersi dopo il terribile tempo del governo della mafia e di recuperare il valore delle diversità”.
      “Palermo non è una città europea ma una città mediorientale in Europa e, applicando lo ius soli, siamo orgogliosi di essere europei – ha sottolineato Orlando – Palermo é Istanbul, Gerusalemme, Beirut: Istanbul, Gerusalemme e Beirut con il tram e il wi-fi. Tutto questo passa attraverso il dialogo, la cultura dell’accoglienza, la coabitazione, la convivenza dei diversi. Io credo che oggi, finalmente, Palermo sia diventata nel mondo, un punto di riferimento nell’accoglienza dei diversi. E, tra i diversi, certamente, la cultura ebraica è una tessera preziosa del mosaico Palermo, la cui cornice è garanzia di armonia e rispetto di ogni persona umana”.
      P.S. Ho copiato tutto l’articolo senza omettere niente, mentre la sua trasposizione è un po “mancante”.

      • Orazio 795
        12 set 2017 alle 15:04

        La mia trasposizione non manca di niente, è integrale. Non dubitavo che anche il SUO fosse un copia/incolla ed infatti dal mio post traspare.

        Conoscendo l’antico “amore” del Giornale di Sicilia per Orlando ho qualche dubbio che quella postata dal Giornale di Sicilia sia la versione corretta.

        Ed infine, trovo comico il LEI usato per prendere le distanze, considerato che sul web non rende proprio, soprattutto quando si comunica tra sconosciuti, per esprimere distanza bastano i pollicini a comando. :)

        • belfagor 372
          12 set 2017 alle 16:10

          SITO UFFICIALE DEL COMUNE DI PALERMO
          Giornata Europea della Cultura Ebraica. Orlando : “Palermo capitale italiana della Cultura Ebraica”(data pubblicazione 10 Settembre 2017)
          Intervenendo stamani a Palazzo Steri alla cerimonia di apertura della Giornata Europea della Cultura Ebraica, in corso di svolgimento in contemporanea in 35 Paesi Europei, il Sindaco Leoluca Orlando ha dichiarato che “Palermo quest’anno è stata indicata come capofila, come Capitale italiana della Cultura Ebraica.

          E questo porta me, come Sindaco della città, ad esprimere gratitudine all’Unione delle comunità ebraiche italiane per questa scelta ma anche, al tempo stesso, a testimoniare come questa scelta è la conferma del cammino di una città che cerca di coniugare radici ed ali, di riprendersi dopo il terribile tempo del governo della mafia e di recuperare il valore delle diversità.
          Palermo non è una città europea ma una città mediorientale in Europa e, applicando lo ius soli, siamo orgogliosi di essere Europei. Palermo é Istanbul, Gerusalemme, Beirut: Istanbul, Gerusalemme e Beirut con il tram ed il wi-fi.

          P.S. Non è il GDS che ha “travisato ” la notizia. ( ha fatto semplicemente un copia-incolla) Probabilmente qualcuno ha notato che il sindaco aveva “straparlato” e ha voluto “correggere” la sua dichiarazione.

          • Orazio 795
            12 set 2017 alle 23:25

            … si come dici tu deve essere… :)

            …avanti un altro. :)

  • punteruolorosso 1643
    11 set 2017 alle 21:59

    la città è mediterranea, include cioè quella parte di medio oriente che si affaccia sul mare. è stata fondata dai fenici, che partirono dall’attuale libano. è stata dominata dagli arabi. è molto più vicina a tunisi che a roma.
    secondo me la provocazione del prof. leoluca orlando è interessante. al capo e a ballarò ci sono ormai molte botteghe di indiani e africani. possiamo condividere con loro l’esperienza di vivere a palermo, imparando gli uni dagli altri.

    • Orazio 795
      12 set 2017 alle 15:08

      … vallo a spiegare ai maestrini che guardano il dito mentre il saggio indica la direzione… Palermo è entrambe le cose, ma in Europa è periferia, del Mediterraneo può essere centro. Con buona pace di chi gode ad essere periferia.

  • Dahfu 111
    12 set 2017 alle 21:39

    Mi permetto di esprimere il mio pensiero che questa volta non è affine a quello del Sindaco: Palermo non è e non potrà mai essere una città mediorientale: non lo è geograficamente, né per affinità linguistica o culturale. Siamo una città sud-europea cristiana con una invidiabile posizione centrale nel Mediterraneo. A mio avviso, se fossimo intelligenti e lungimiranti, prenderemmo esempio dai nostri piccoli cugini di Malta che hanno uno scoglio in mezzo al mare e lo hanno reso uno dei posti più vivibili ed economicamente progrediti del Mediterraneo. Credo che la Sicilia possa avere grandi margini di crescita nei prossimi anni. Dipenderà da noi. All’orizzonte però non vedo, ancor una volta, personaggi in grado di avviare la svolta: solo mediocri politicanti semi analfabeti o peggio dilettanti allo sbaraglio. L’idea utopistica di politica espressa da Platone è lontana anni luce. Nonostante tutto resto un inguaribile ottimista e cerco di fare sempre il mio. Ognuno cerchi di fare il suo.. Saluti a tutti. Per Friz: hai visto che qualche volta critico anch’io il Sindaco? Cari saluti a tutti

    • friz 886
      12 set 2017 alle 22:30

      Ciao Dahfu… io l’ho sempre saputo che tu ogni tanto critichi (giustamente!) il sindaco… e so che lo fai perchè non puoi tollerare, come me e come tanti altri, questa condizione di mediocrità assoluta nella quale purtroppo galleggia da decenni la nostra cara Sicilia… e come me in fondo ti da fastidio perchè intuisci le grandi potenzialità di questa isola… invece cosa vediamo ogni giorno? un mare di disoccupati che entrano in politica per cercare lavoro… vediamo gente, giovani e meno giovani, che emigrano… vediamo gli africani che appena vengono in Sicilia, pur venendo dalla fame, dicono di non voler restare qui, ma di voler andare nel Nord Europa…
      ….probabilmente sei uno che ha viaggiato… e probabilmente quando lo hai fatto, hai viaggiato con spirito critico, e quindi hai visto le differenze tra la Sicilia e la restante parte dell’Europa più ricca…
      ….c’è una sola differenza tra te e me…. tu hai votato Orlando perchè probabilmente lo ritenevi il meno peggio…. io questa volta non l’ho votato perchè ho intuito che avrebbe spostato un mare di risorse economiche per regolarizzare i precari ai quali ha chiesto il voto…. e non l’ho votato anche perchè nei tantissimi anni in cui è stato sindaco in passato non ha mai mosso un dito per pianificare la realizzazione della più importante opera pubblica di cui avrebbe bisogno Palermo, ovvero la Metropolitana…
      P.S ….giusto regolarizzare i precari… GRAVISSIMO è invece non avere mai provato SERIAMENTE a renderli socialmente utili… purtroppo dobbiamo comprende che Palermo non è Ginevra e non si può permettere di avere un solo impiegato comunale che non sia produttivo… noi di precari poco produttivi ne abbiamo una marea, e ne abbiamo così tanti che ci potremmo permettere di tenere aperte le biblioteche ed i musei h24… in altre parole Palermo non si può permettere di gettare i soldi nel cesso…. perchè ripeto Palermo non è Dubai o Abu Dhabi… purtroppo… in certe città del medio oriente sono parecchio avanti rispetto a noi….e loro sì che si possono permettere, se lo vogliono, di gettare i soldi nel cesso…. noi no…
      P.S2 ….in quanto ad Orlando…. se nei prossimi anni farà qualcosa di serio per realizzare la metropolitana, io sarò il primo ad applaudirlo…. ma se non muoverà come in passato un dito per realizzarla, sarò in prima fila a fischiarlo e a criticarlo…
      P.S3 ….credimi, Palermo non merita questa classe politica…. merita molto di più…. molto di più….
      P.S4 Buona serata a tutti! :)

  • danyel 387
    13 set 2017 alle 11:35

    Palermo è una citta “da terzo mondo” e basta! Sommersa dai rifiuti, sporca, puzzolente, fatiscente, degradata … Cos’altro possiamo aggiungere?

  • bottarisali 38
    13 set 2017 alle 11:45

    Io dico che Palermo ha molte caratteristiche arabe e medio orientali ma a calcoli fatti non può essere definità ne’ una città araba ne’ una città medio orientale.
    Palermo ha molti tratti europei ma non è neanche corretto definirla europea.
    Palermo ha alcuni tratti nord africani ma non è neanche corretto definirla nord africana.
    “Mediterranea” è il termine più adatto per Palermo, cioè posizionata sulle coste del mar Mediterraneo e che ha in sè alcune influenze arabe, altre mediorientali, tratti europei e tratti nord africani.
    Il Sindaco Orlando ha voluto scartare il fatto che Palermo è annessa all’Unione Europea, quindi al continente europeo e all’Italia, la cui religione nazionale è cristiano-cattolica; dire che Palermo è una città mediorientale è, come dice Palermo la malata, un atto non necessario di “leccare il culo ai musulmani”…e aggiungo, una “leccata” che come chiunque può vedere da 20 anni a questa parte sta costando molto caro all’Unione Europea intera.

    • danyel 387
      13 set 2017 alle 13:13

      E come vedi sta costando cara anche alla nostra amata città, ormai ridotta a cosa? Come ho scritto sopra: una fogna a cielo aperto …. questa è l’ideologia di sinistra, ed europeista nello stesso tempo …. ma prima o poi dovranno renderne conto!

  • zavardino 226
    13 set 2017 alle 16:03

    Perchè è giusto stabilizzare i precari???

    Ti ricordo che centinaia di migliaia di diplomati e laureati hanno abbandonato la Sicilia a causa di questi precar!

    • friz 886
      13 set 2017 alle 18:13

      Ciao Zavardino… capisco perfettamente il tuo stato d’animo, perchè anche io prima delle elezioni ero molto infastidito per i continui complimenti che orlando andava a fare ai precari e al loro “presunto” alto impegno… trovavo vergognose quelle parole perchè comprendevo che in regioni molto più ricche della nostra, come ad esempio la Lombardia, si è portata avanti una politica SERIA per ridurre il personale (per diminuire i costi degli stipendi) e allo stesso tempo hanno aumentato la produttività di ogni singolo impiegato della regione e del comune…. e tutto questo è avvenuto, con costanza e con serietà, nella ricchissima Lombardia…. ma mi chiedo perchè, nella (purtroppo) poverissima Sicilia (regione piena di debiti), i nostri piccoli politici invece di usare al meglio le risorse umane, pensano SOLO a intercettare i loro voti…. e sotto questo aspetto sono d’accordo con quello che probabilmente è il tuo punto di vista Zavardino, questo è Medioevo… questo è un modo di fare politica da terzo mondo…. e di conseguenza sono il primo a dire che occorre rendere produttive, realmente produttive ed utili, queste risorse umane…. magari mettendole a ricostruire i marciapiedi…. o i quartieri più poveri e degradati palermitani…. e magari anche parte del centro storico…. o magari potrebbero pulire i bagni pubblici (se ce ne fossero ancora!)….. e probabilmente tu Zavardino sarai d’accordo con me che una trasmissione come le Iene sulla situazione dei precari palermitani potrebbe farci 10 puntate con record di ascolti a livello nazionale…. e fino a questo punto Zavardino la vediamo più o meno allo stesso modo…. però… però… però….
      ….allo stesso tempo riconosco che dietro quelle persone ci sono storie di esseri umani…. esseri umani presi in giro per anni dai vari politici… illusi ed umiliati… e quindi, alla fine, dico…. cerchiamo prima di renderli produttivi…. e poi infine assumiamoli…

    • friz 886
      14 set 2017 alle 11:14

      ….e Zavardino voglio aggiungere ancora una considerazione… i diplomati e i laureati, giovani e meno giovani, hanno abbandonato e continuano ad abbandonare la Sicilia non per colpa dei precari (perche se fossero ben gestiti potrebbero essere molto utili a questa terra!)…. stanno abbandonando e abbandonano la Sicilia per colpa di una pessima classe politica che non è stata all’altezza di rilanciare in maniera seria questa città e il resto della Sicilia… ovviamente ci sono le eccezioni, ma Palermo non è una di queste eccezioni… fino ad oggi… ma speriamo ci possa essere quanto prima un cambio di direzione… speriamo che quanto prima Orlando si possa svegliare e mettere una mano sula coscienza… e possa comprendere quello che avrebbe potuto fare ed invece non ha fatto… speriamo che possa cambiare marcia… e passare dalla seconda (perchè per ora stiamo andando in seconda)…. e scalare velocemente fino alla quinta…. perchè Palermo, se bene guidata, potrebbe andare senza problemi in quinta…
      Ripeto, malgrado le dichiarazioni della nostra classe politica che ci racconta di grandi successi e trionfi epici, in realtà “navighiamo” tra la prima e la seconda…. e non occorre paragonarci alle ricchissime città del Medio Oriente (DUBAI o ABU DHABI) per comprenderlo…


Lascia un Commento