25 gen 2017

Un parcheggio multipiano in zona Albergheria? E’ davvero necessario?


Previsto dal Patto per Palermo, il parcheggio multipiano all’albergheria è stato presentato come una delle prossime rivoluzioni dell’area nei pressi dell’ospedale dei bambini.


La struttura avrà tre livelli oltre ad una copertura. Ci sarà spazio per 124 macchine e 32 moto. L’ingresso sarà da via Luigi Cadorna.

Nel progetto è previsto che i due livelli superiori possano essere raggiunti non attraverso delle rampe, ma con due elevatori, uno per la salita e l’altro per la discesa. Il parcheggio sarà poi servito da due scale e un ascensore destinato agli utenti.
Una quota dei posti auto sarà destinata al personale sanitario dell’ospedale dei Bambini, che potrà accedere direttamente dal parcheggio all’interno della struttura.

Sembra che il progetto esecutivo e la gara siano già pronti.

Il comune conta di bandire i lavori entro febbraio e iniziare i lavori entro il 2017.
I lavori dovrebbero durare due anni.

Ma quanto è prioritario questo parcheggio?
Innanzi tutto i posti auto risultano essere insufficienti. Pensiamo infatti che, come dichiarato, una parte dei 124 saranno destinati al personale del presidio ospedaliero.
Bisogna capire quanti saranno questi posti riservati. Ci troviamo fra l’altro in una zona perimetrale alla ztl, e importante sarà la capacità della struttura per chi vorrà lasciare la macchina in zona.

A convincerci non è neanche la soluzione degli ascensori, sicuramente scelta per motivi di spazio, ma tecnologia che spesso richiede costosa manutenzione. Sono state effettuate le dovute analisi costi/benefici? Si hanno idea dei costi in caso di guasto o semplice manutenzione?

Il parcheggio effettivamente è a pochi passi dal percorso Unesco, ma in realtà auspichiamo che anche quella zona possa in un tempo medio-lungo diventare area pedonale e se mai lo diventerà cosa ne sarà di questo investimento?

Non sarebbe stato prioritario per esempio riqualificare il parcheggio Basile? O puntare alla realizzazione del parcheggio multipiano a piazza Giulio Cesare?

Forse è il caso di prendere del tempo e valutare attentamente se sia il caso di proseguire l’iter prima di compiere uno spreco di denaro pubblico…


Albergheriamultipianoospedale dei bambiniospedale di gristinaparcheggioparcheggio multipianoparcheggio multipiano albergheriapatto per palermosoldi pubblicivia luigi cadorna

14 commenti per “Un parcheggio multipiano in zona Albergheria? E’ davvero necessario?
  • Effettivo 168
    25 gen 2017 alle 12:06

    Mi sembra un ottima cosa, i parcheggi sono sempre insufficienti, che se ne realizzi uno è un passo avanti, speriamo che il prossimo sia quello di piazza Giulio Cesare.,

  • Alessandro Baol 224
    25 gen 2017 alle 12:43

    Se gestito in modo ottimale e non con il solito lassismo panormita potrebbe essere una buona cosa… ((il condizionale è d’obbligo). Mi chiedo se, una volta completato e messo in funzione, vi saranno i dovuti controlli perchè non diventi un immenso centro impiego per i posteggiatori abusivi…

    • bottarisali 34
      25 gen 2017 alle 14:17

      Ma quali utenti saranno pronti a pagare?
      Un mio vicino di casa mi racconta che quando va a visitare sua madre che abita in Via Nicolò Turrisi (Palazzo Di Giustizia) non usa mai il Parcheggio sotterraneo Tribunale perchè gli costa meno pagare qualche parcheggiatore abusivo nei paraggi.
      E’ una persona di cultura medio-alta, che ricicla la spazzatura e mangia possibilmente biologico eccetera eccetera, dall’aspetto e comportamento non proprio un Panormosauro ma non abbastanza convinto che pagare di più un parcheggio gli garantisca un posto in paradiso..
      I parcheggi dovrebbero essere gratuiti.

  • Roberto Palermo 90
    25 gen 2017 alle 15:00

    Una sommessa considerazione sulla collocazione di questo avveniristico parcheggio: non solo in piena ZTL, ma addirittura in pieno centro storico! Ma come, la nostra amministrazione comunale canta i peana a tram e ZTL come strumenti per evitare che i mezzi privati arrivino fino al centro storico, e poi ci piazza un parcheggio nel bel mezzo? Non ho parole…

    La cosa comica è che proprio le amministrazioni più “verdi” della nostra città, hanno si realizzato parcheggi, ma tutti a raso, in posizioni a dir poco “discutibili” e sventrando ettari ed ettari di agrumeti.

    Principalmente, quelli realizzati in occasione dei mondiali del 1990, come quello abnorme e mai veramente utilizzato (almeno non per gli scopi progettuali…) di viale Francia o quello ancor più incomprensibile di via Giotto.

    A parte quello del Tribunale, a mio avviso ottimo ma fin troppo “centrale” e mal collegato, nessuno in sotterraneo, nessuno in corrispondenza di una stazione di interscambio intermodale. Niente di pianificato, tutto improvvisato ed in barba agli stessi principi ispiratori di chi li ha voluti, questi parcheggi. Come al solito, insomma.

  • fabio77 700
    25 gen 2017 alle 20:04

    A mio avviso è un fuoco di paglia, non se ne farà nulla. Farà la fine di tutti gli altri parcheggi sotterranei in progetto, a cominciare da quello di piazza Giulio Cesare.

  • Binario 80
    25 gen 2017 alle 21:04

    Ma l’idea da chi è partita? Dal Direttore Generale del P.O. Di Cristina? Mi pare fin troppo “ad personam” questa faccenda del parcheggio…

  • peppe2994 2796
    25 gen 2017 alle 21:15

    A Palermo tutto è prioritario.
    Presumo che i soldi fossero pochi, forse è fuoriluogo nell’ambito del patto parlare di interventi più grossi.

    Credo sia prematuro preoccuparsi dei costi, voglio dire, parliamo di due semplicissimi montacarichi.

  • Orazio 740
    25 gen 2017 alle 21:53

    Gentile Fabio, intanto grazie per l’impegno che metti in questo sito e per la passione civica che emerge da ogni tuo post.

    Vedi… il fatto che per una questione di vivibilità ci si debba orientare verso forma di mobilità diverse da quella con auto privata non vuol dire che parcheggi del genere non siano necessari.

    Si tratta di parcheggi a pagamento, e pure salato, per cui non può sostenersi che essi disincentivino le altre forme di mobilità, attraendo le auto.

    Secondo me occorre costruirne, e pure diversi, in modo da liberare le strade dal parcheggio (selvaggio o no) rendendo vivibili strade e piazze. Poi certo, se uno vuole muoversi in auto spendendo una certa cifra, perchè non consentirglielo? Non sarà certo una cosa di massa….

  • friz 804
    25 gen 2017 alle 23:41

    ….condivido i dubbi relativi ai costi di gestione e manutenzione degli ascensori…. e li condivido perchè il parcheggio in questione non sarà grandissimo e molti di quei posti andranno, gratuitamente presumo, a servire gli impiegati dell’ospedale…. si sarebbe dovuto progettare qualcosa che evitasse gli ascensori, o li riducesse al minimo indispensabile…. magari posizionandolo il parcheggio altrove…
    Ad ogni modo l’idea di uno stato sociale che preveda il parcheggio gratuito, non mi sembrerebbe un’idea cattiva …. anche in considerazione del fatto che la tassazione italiana è veramente alta e quindi se garantisse qualcosa in cambio presumo che nessuno ci rimarrebbe male….
    Detto questo: sempre meglio un parcheggio in più che uno in meno!
    Ma speriamo che il prossimo sindaco di Palermo possa valutare anche l’idea di creare parcheggi gratuiti…. e in zone più strategiche!

    • peppe2994 2796
      26 gen 2017 alle 11:16

      Il discorso strategico è molto relativo e soggettivo.
      Prendi il parcheggio di viale regione. 10 minuti di orologio e sei a Notarbartolo.
      Quando sarà pronto il passante dal parcheggio Francia, si arriva a 600 metri dal politeama.
      Anche Basile, non è inutile. In primis perché parcheggiano gli studenti, poi per andare in centro con il bus va bene.

  • usul 25
    26 gen 2017 alle 14:38

    L’articolo e i commenti sembrano dimenticare che il parcheggio sorgerà proprio in vicinanza di un ospedale. Credo sia questa la sua funziona primaria. Non solo e non soprattutto per i dipendenti quanto per gli utenti. Chi si reca in questo ospedale ha con se molto spesso bambini non in salute (ovviamente) che devono fare analisi, visite, esami ecc. Per questo genere di utenza sarebbe davvero difficoltoso ricorrere ai mezzi pubblici. Anche chi viene in visita ai ricoverati, si da il cambio per l’assistenza notturna (che con i bambini è sempre particolarmente necessaria) ecc. troverà la struttura molto utile.
    Infine, proprio per la presenza dell’ospedale, mi sembra davvero impossibile che si possa prevedere in futuro una completa pedonalizzazione della zona, come sembra auspicare l’articolo.

  • vicchio65 70
    10 feb 2017 alle 10:47

    Costruire un parcheggio è sempre una cosa positiva, ancora più se si tratterebbe di un edifico e non di uno spiazzo. Detto questo, mi pongo qualche dubbio sulla location, che secondo me è troppo centrale. I parcheggi dovrebbero essere lontani dalla città (si parla di ZTL, ma in realtà non possiamo dire che fuori dalla ZTL siamo in periferia!) e serviti di collegamenti verso il centro. In questo modo non riusciremo mai a liberare le strade di accesso alla città. Mi sembra anche una scelta non coerente con le linee guida sulla mobilità…


Lascia un Commento