08 mar 2014

Ecomuseo del Mare, è già successo dopo il primo mese


Ad un mese dalla sua apertura, l’Ecomuseo del Mare Memoria Viva nato dalla collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura e l’associazione culturale CLAC, grazie ad un finanziamento della Fondazione CON IL SUD, ha già registrato numeri da record. Più di cinquemila, infatti sono state le persone che lo hanno visitato. A raggiungere  l’ex deposito locomotive di Sant’Erasmo non solo abtuali frequantatori dei musei ma, soprattutto, un pubblico formato da famiglie, pensionati, giovani coppie e, naturalmente, tante persone del quartiere.

“E’ quello per cui abbiamo lavorato – ha detto l’Assessore alla Cultura Francesco Giambrone – un modello virtuoso in cui pubblico e privato hanno unito sforzi, energie, passioni, competenze, risorse, con un solo fine sin dall’inizio pienamente condiviso da tutti: offrire alla comunità un servizio culturale ad elevato contenuto di innovatività e con un alto livello di qualità dell’offerta”

“In questa operazione – afferma il Sindaco Leoluca Orlando – ciascuno ha messo qualcosa: il luogo, le competenze, le reti di relazioni, le risorse. E il risultato adesso è uno spazio pubblico che attraverso una sana e virtuosa partnership con il privato sperimenta nuove forme di sostenibilità per le attività culturali, capaci di fare comunità e creare occupazione grazie alla cultura.
Un modello che rilancia il valore sociale della cultura e delle strutture culturali che si affiancano dagli obiettivi di mercato.
Il grande successo che sta registrando L’Ecomuseo del Mare è certamente motivo di riflessione e spunto sui quali siano i punti fondamentali per il rilancio strutturale, programmatico e culturale della nostra città”.

La struttura dell’Ecomuseo è gestita dall’Assessorato alla Cultura e dal COIME che garantiscono l’apertura dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 18.30 e il lavoro organizzativo è condiviso tra l’Assessorato alla Cultura e CLAC che si occupa delle visite guidate e dei laboratori.Per sperimentare questa nuova forma di collaborazione è stato isituito un “comitato di gestione condivisa” che si riunisce periodicamente per monitorare il funzionamento dell’ecomuseo e definire la programmazione accogliendo e filtrando le richieste dei cittadini e delle associazioni che possono scrivere alla mail di contatto: gestionecoime@comune.palermo.it

 

 

 


arsenale regia marina palermoassessorato beni culturali siciliaclacclac palermocristina algaecomuseo del mareetmetm palermoex deposito locomotive sant'erasmofabio giambroneleoluca orlando

3 commenti per “Ecomuseo del Mare, è già successo dopo il primo mese
  • fabdel 989
    08 mar 2014 alle 11:29

    e ti credo, con tutto l’abusivismo che c’è per poter vedere il mare ormai bisogna guardare le cartoline!!!

  • fabdel 989
    08 mar 2014 alle 11:33

    oh che coincidenza mentre aprivo questo articolo stavo ascoltando la bellissima mare mare di luca carboni

  • Antonio73 96
    09 mar 2014 alle 20:25

    Ma qualcuno di mobilita sta seguendo l’iter per l’acquario a Palermo? Confindustria aveva dato tempi strettissimi….


Lascia un Commento