30 mag 2013

Piazza S.Francesco di Paola e il degrado della villetta


Sembrerebbe una delle tante scene a cui siamo, purtroppo, abituati ad assistere. Una villetta piena di sporcizia, e senza un’adeguata pulizia da chissà quanti giorni. Parliamo infatti dell’area verde che ricade su piazza San Francesco di Paola.

Prendersela con l’Assessore al verde sarebbe troppo scontato, perché gli assessori cambiano ma i dirigenti rimangono. E visto i risultati, chissà cosa ne pensa il Dott. Domenico Musacchia, Dirigente del Settore Ambiente del Comune di Palermo e che ha in carico i giardinieri comunali e di recente circa 600 ex Gesip che sono stati destinati a questo settore.

263258_10200452071397826_84007397_n

263286_10200452070437802_1858835851_n

 

292339_10200452070797811_151292084_n

Per completezza, riportiamo gli indirizzi di posta elettronica del Settore Ambiente:

d.musacchia@comune.palermo.it   ambientevivibilita@comune.palermo.it


domenico musacchiapiazza san francesco di paola palermosettore ambiente comune di palermoville e giardiniville palermo

Articolo successivo

17 commenti per “Piazza S.Francesco di Paola e il degrado della villetta
  • ingegnerem 15
    30 mag 2013 alle 7:03

    E’ alquanto ridicolo dover segnalare lo stato di abbandono di una villetta in pieno centro, comunque per chi si volesse “dilettare”, riporto tutti gli indirizzi mail dei responsabili e quelle di Assessore e Sindaco da inserire per conoscenza:

    d.musacchia@comune.palermo.it
    p.placenza@comune.palermo.it
    e.lombardo@comune.palermo.it
    g.barbera@comune.palermo.it
    sindaco@comune.palermo.it
    leoluca.orlando@comune.palermo.it

    Forse se ricevono qualche decina di mail, comprendono il livello di sdegno dei cittadini…forse :((

  • punteruolorosso 1909
    30 mag 2013 alle 7:08

    è una delle piazze più belle, coi ficus destinati a sommergerla.
    poco tempo fa avevano rifatto la pavimentazione di un lato della villetta, che era per poco tornata a diventare il paradiso dei vecchietti.
    include anche un vecchio vespasiano per gli incontinenti. chiuso da secoli, si potrebbe recuperare come spazio espositivo, bottega o che so io. stesso dicasi per quello di piazza politeama. tresformarlo in spazio per peformance non dal vivo.

    un’altra piazza che è peggio combinata è piazza p.pe di camporeale.
    da decenni insistono sulla villetta le lamiere di un canitere mai avviato, una pompa di benzina e un brutto parcheggio amat.
    si tratta di una delle piazze più belle di palermo, con facciate liberty e in stile veneziano, a due passi dalla zisa.
    altra piazza sottovalutata: sant’oliva. regno di alaimo, di ciprì e maresco. si diceva che con i lavori per l’anello e la fermata politeama avrebbero fatto un ingresso anche da lì. ma come si sa l’anello non è ancora partito.

  • manu70 79
    30 mag 2013 alle 7:32

    Io mi domando sempre: ma i nostri assessori , il ns sindaco, quando girano con le loro belle auto blu ma ancor meglio quando ricevono le varie delegazioni di paesi stranieri, non si vergognano di ospitare a casa propria nel piu totale degrato le suddette persone!! Che poi facciano trovare linda e pulita la sede istituzionale prescelta cosa incide sulla prima impressione che ha una persona appena arrivata a Palermo nel vedere un viale regione siciliana sommerso dalle erbacce e rifiuti vari , le vie piene di immondizia, spazi verdi abbandonati a loro stessi ect ect ect?? O pensano che poi offrendogli il cannolo , tutto si sistema??

  • CinoMedium 169
    30 mag 2013 alle 8:02

    Salve, io avevo fatto una segnalazione per la Via Altofonte ed stamattina sono intervenuti gli Ex Gesip per la pulizia.

  • Portacarbone 70788
    30 mag 2013 alle 9:04

    Le aree veramente zozze in questo momento sono le aiuole: erba secca altissima, kg e kg di pattume accatastato e soprattutto tantissima erba “tinta” che fuoriesce dall’asfalto in ogni dove!

  • cirasadesigner 1023
    30 mag 2013 alle 9:14

    La cosa incredibile è pensare che ci sta un vero e proprio esercito a disposizione e le cose stanno li. A giudicare le foto li stiamo davanti ad una villetta che non viene pulita da mesi se non da anni, al di la del senso civico della gente, dalla sporcizia accumulata sembra davvero che la ramazza sia un triste ricordo.
    A tale scopo non si comprende il perché tanta gente si rifiuta di andare lavorare ma la stessa poi è disposta a mettere a ferro e fuoco la città, ogni qualvolta si discute di rinnovo di contratto. Bisogna prendere questa gente e metterei davanti lo stato di fatto, vuoi lavorare..; bene allora eccoti la ramazza i guanti e comincia, vuoi fare lo scansafatiche allora accomodato fuori e non rompere. Ovunque nel mondo, anche attraverso forme di assistensialismo, si rende un minimo di lavoro, ricordiamoci che il lavoro ha un valore a prescindere se uno è un colletto bianco o un operatore ecologico. Sta qui la differenza di base. Quando mi permisi di commentare una foto che ritraeva questa gentaglia fui ripreso da qualcuno che mi taccio in qualche modo di razzismo. Io non ho nulla contro nessuno, che sia una questione di pelle o di cultura o di religione, ma mi fanno schifo chi vive a sbafo e non rispetta il lavoro altrui…

  • maikko 107
    30 mag 2013 alle 10:14

    Io invito tutti a sommergere di email di protesta questi indirizzi….
    E’ l’unico strumento che abbiamo.

  • phrantsvotsa 465
    30 mag 2013 alle 10:22

    Ma perchè vi lamentate sempre!!
    Secondo me la villa è bella anche così, questo tappeto di rifiuti la rendono sicuramente più “bohémien”. Ma noooo voi nooo, a voi non piace mica il “bohémien”!! La verità è che siete dei conformisti!! A me piace…’nchia pare maiuturaana pare ;-)

  • renard 237
    30 mag 2013 alle 10:47

    La villetta purtroppo è così da anni, la sera ci vivono barboni e ubriaconi, è infrequentabile. Nelle stesse condizioni è pure la minivilletta vicina a piazza Amendola, che sarebbe molto bella con tutti gli alberi di agrumi che ci sono.

  • franziscobranca 19
    30 mag 2013 alle 12:29

    giusto prendersela con l’amministrazione, con il dirigente, con gli operai, ma vogliamo prendercela anche con noi stessi che da buoni palermitani non riusciamo a tenere un angolino di città pulito?

  • grillo79 321
    30 mag 2013 alle 13:46

    non so se sono io il matto, ma credo che 600 e passa operai basterebbe creare delle squadre che operino sempre sulle stesse aree o piazze, divenendone i curatori e responsabili di manutenzione e pulizie…poi stiamo parlando di una superficie che – una volta ripulita – può essere gestita facilmente da soli 2 operai, mica dall’esercito! la stessa cosa estesa all’operato dei vigili urbani per il controllo del territorio e delle strade potrebbe risolvere tanti altri problemi…ma forse non è il caso di esagerare!!

  • camurria 4
    30 mag 2013 alle 13:50

    Nelle stesse condizioni si trova la villetta che si trova in via Sciuti poco dopo l’incrocio con via Principe di Paternò, si trova alle spalle di villa Sperlinga ed è la sua sorellastra sfigata,dato che le frequento entrambe con il cane e noto che mentre ogni mattina la seconda viene pulita, vengono svuotati i cestini e scopati i vialetti, la seconda vive nell’incuria più totale tra immondizia, cacca di cane ed erbacce. Non c’è nemmeno un cestino, c’era un orribile fontana circolare di cemento che è rimasta adesso a secco, l’erba è alta quasi 20 cm… Per non parlare dell’assenza di luce d’inverno, quando bisogna “quartiarsi” per bene!
    Anche questi piccoli spazi urbani potrebbero diventare dei luoghi di ritrovo, sia per gli anziani come per i più piccoli, basterebbe prendersene cura!

  • Luca S. 129
    31 mag 2013 alle 7:51

    Ringrazio vivamente il sindaco attuale, che ha concesso a numerosi ex operai gesip 900 euro al mese netti per 20 ore settimanali – contributi inps e assegni familiari pagati a parte – per poter contribuire alla pulizia e alla cura delle zone verdi di Palermo .
    Da coloro che gestiscono questi grandi lavoratori mi aspetterei un piano di risanamento e manutenzione di tutte le ville e i parchi della citta’.
    Vorrei essere al corrente del piano di azione al riguardo e vorrei che la roadmap degli interventi fosse pubblicata online, in modo che i cittadini possano controllare che i lavori e le manutenzioni nelle date previste siano veramente effettuate e siano fatte con la dovuta perizia.

  • trunk 73
    31 mag 2013 alle 16:24

    Dal sito del Comune Retribuzione lorda dei dirigenti anno 2012:

    Musacchia € 124.509,24= NO COMMENT!


Lascia un Commento