19 lug 2010

Parcheggio Piazzale Ungheria: lo sapevate che….


Sabato sera, voglia di uscire. Capita ogni tanto di fare una passeggiata fra le vetrine illuminate di via Ruggero Settimo,  un tour gastronomico in via dell’Orologio assieme agli amici , oppure uno spettacolo presso il Teatro Al Massimo.

Ci si pone il dubbio del parcheggio anche se a tantissimi non passa nemmeno per la testa questo problema. E’ davvero stupefacente vedere come certa gente di teatro posteggi in maniera selvaggia sopra il marciapiede circostante il Teatro Massimo o nell’area pedonale attigua. E di conseguenza pagando il pizzo al posteggiatore abusivo ed alimentando quindi il malaffare.  Considerando che in zona ci sono  2 teatri e gli svariati locali dell’Olivella, sono presenti anche una decina fra pizzerie e ristoranti.


Eppure nelle immediate vicinanze c’è il parcheggio di Piazzale Ungheria che rimane spesso con tanti posti liberi dove dalle 20:00 fino alle 7:00 dell’indomani mattina, la tariffa indipendentemente dalla durata della sosta è di € 1,00  dal lunedì alla domenica.

Facendo un banale esempio: alle 20:00 ritiro il ticket all’ingresso e parcheggio l’auto.Mi reco a teatro e subito dopo una pizza con gli amici. Ritorno a ritirare l’auto circa l’ 1:00  e pago presso l’addetto di turno al gabbiotto Amat (quindi non una biglietteria automatica) solamente € 1,00 (un euro).

La domanda sorge spontanea: quanti di voi erano a conoscenza della tariffa serale?

Durante la giornata invece accade l’esatto opposto, ed in special modo la mattina dove  il parcheggio è praticamente saturo e con conseguente fila di auto all’ingresso da parte di coloro che si ostinano a non provare a lasciar l’auto qualche centinaio di metri più avanti al Paarcheggio Tribunale. Ma questa è un’altra storia fatta di lagnusia dei panormosauri ed assenza di controlli sulla sosta selvaggia nel quadrilatero via Volturno-Porta Carini, Piazza Verdi, via Pignatelli Aragona, via Villa Filippina. Ma  la pazienza umana ha un suo limite ed il  tempo pe decisioni,  forti e autorevoli , si avvicina…


farmacia via volturnoparcheggio tribunalepiazza verdi palermopiazzale ungheria palermopolizia municipale palermoposteggiatori abusiviteatro al massimo palermoTeatro Massimotestro al massimovia volturno palermo

Articolo precedente

11 commenti per “Parcheggio Piazzale Ungheria: lo sapevate che….
  • blackmorpheus 54519
    19 lug 2010 alle 10:17

    per quanto riguarda il teatro Massimo, si può optare anche per il parcheggio del tribunale, che offre un servizio decisamente migliore. E in ogni caso la sera in via Volturno c’è tantissimo parcheggio. Il problema è che questi imbecilli devono parcheggiare proprio di fronte al teatro.

  • renatopcc 3
    19 lug 2010 alle 12:51

    E’ un’idea abbastanza diffusa a Palermo distinguere tra “Palermo bene” o gente che va a teatro come indicato nel post e “l’altra Palermo” che delinque e offende la città. Io rimango un po’ perplesso da questa distinzione e e rimango perplesso dalla meraviglia dell’autore del post nel vedere la “Palermo bene” parcheggiare in maniera selvaggia davanti il teatro… Ma siamo sicuri che tale distinzione è veritiera?? Siete mai passati davanti il Teatro Biondo nei giorni di spettacolo???un tappeto di macchine sul marciapiede!! E chi porta i cani a passeggiare in via strasburgo, in via sciuti ecc… i plaermitani che vivono nei quartieri popolari??non credo proprio!!! Potrei continuare con gli esempi purtroppo l’inciviltà e la maleducazione è trasversale non conosce né appartenenza sociale né economica né nulla!

  • caudino 118
    19 lug 2010 alle 12:54

    Io manco sapevo che ci fosse il parcheggio! Non abito lontano, quindi se vado in zona ci arrivo a piedi.
    Ma sono due anni che sto a Palermo e manco l’ho sentito mai nominare!!!!!!!!!!

    Forse qualche cartello qua e là negli incroci che indichino i diversi parchegi della città con distanza in metri non ci starennero male!

  • Luca 129
    19 lug 2010 alle 13:07

    Non vedo nessuna differenza tra quelli che bloccano il traffico per prendersi il caffe’ e questi qui…Si parla piu’ o meno della stessa classe medio-borghese, che sporca e infrange le regole tanto quanto ogni altro palermitano!

  • riccardo973 9
    19 lug 2010 alle 13:27

    La segnalazione del costo esiguo del parcheggio di P.le Ungheria è stata una buona cosa, personalmente non lo sapevo, però posso anche dirti, dato che sono stato abbonato più volte alla stagione del teatro “Al Massimo” che in orari serali, lo spettacolo inizia alle 21.30, non ho mai avuto grossi problemi di parcheggio nella zona dietro al Teatro, per capirci dove ci sono i Vigili del fuoco, senza lasciare nessun “pizzo” a nessuno, di solito ci si mettono extracomunitari a chiederti soldi ma senza particolare insistenza.

  • antony977 166164
    19 lug 2010 alle 13:38

    @renatopcc, ho infatti usato il termine “certa gente” proprio per non fare di tutta l’erba un fascio.Ma anche perchè uomini e donne di cultura, dovrebbero essere i primi a rispettare e far rispettare i nostri luoghi pubblici.Ed è questo che ho voluto mettere a risalto.
    Sul teatro Biondo in via Roma, nulla sfugge e ti invito a visionare il link sottostante ;)
    http://www.mobilitapalermo.org/mobpa/2009/04/03/cordoli-la-sfida-continuanei-marciapiedi/

  • Freddie 1052
    19 lug 2010 alle 19:48

    Neanche io lo sapevo di questa tarifa notturna, poi questi geni neanche sono capaci di pubblicizzare i propri servizi….

  • emmegi 717
    23 lug 2010 alle 18:24

    Scusate l’ OT.
    Chiedo a chi può si spostare il mio intervento da qui (…che non c’ entra niente)


Lascia un Commento