24 giu 2009

Metropolitana leggera automatica: un vero BLUFF!


Ultimamente si è parlato con una certa insistenza della metropolitana leggera automatica, una grande opera che senz’altro cambierà radicalmente il trasporto urbano a Palermo, dopo la realizzazione del Passante Ferroviario.

Si estenderà dalla rotonda di via Oreto, Stazione C.le, via Libertà, Notarbartolo, Stadio, Zen fino a Partanna Mondello. Insomma….tutta la città nella sua massima estensione.

Al momento il CIPE ha confermato la sua parte di finanziamento per il primo stralcio (Oreto-Notarbartolo).E la Regione??

Le continue liti all’interno della maggioranza regionale, l’attività della giunta Comunale di Palermo praticamente in panne e i continui attriti fra Cammarata e Lombardo, stanno indiscutibilmente  bloccando l’arrivo del finanziamento della Regione per questa opera.

Tra l’altro alcuni esponenti dell’assessorato dei Beni Culturali sarebbero contrari ad una fermata a piazza Verdi, ma questo problema dovrebbe essere minore in quanto si tratterebbe di una minoranza.

Ricordo ancora gli annunci trionfalistici dello scorso anno, dove si dava il 2009 come anno per bandire  l’appalto!

Ecco  un palese esempio di come la politica e burocrazia danneggino questa città! Ma questo da sempre, per causa di molti CIALTRONI.

Personalmente punterei tutto sul Passante Ferroviario, che è già una REALTA’  e non una fiaba

 


diego cammaratametropolitana leggera automaticaPASSANTE FERROVIARIO DI PALERMOraffaele lombardo

54 commenti per “Metropolitana leggera automatica: un vero BLUFF!

Comment navigation

  • Alex333 7
    06 dic 2009 alle 3:36

    Ciao a tutti,
    Qualcuno mi sa dare aggiornamenti sulla metropolitana leggere automatica????
    Grazie

  • friz 774
    14 mag 2010 alle 17:58

    ciao Palermo,

    Quello che mi/vi domando e’ semplice:
    Ma siamo sicuri che questa mitica metropolitana leggera e’ migliore di quella tradizionale?
    Se le grandi citta` del mondo (Roma, Parigi, Milano, Londra) continuano a costruire la metropolitana tradizionale forse ci sara`un motivo?
    forse la metropolitana tradizionale sara`anche piu` rumorosa ma magari e` piu` veloce e puo` trasporatare piu` persone…
    non vorrei che dopo aver speso miliardi, i Palermitani dovessero scoprire che la metropolitana leggera non e` adeguata alle esigenze della citta’…
    Seconda domanda:
    in molte grandi citta` si parla di eliminare il tram perche` troppo lento e non elimina il traffico… Perche` nel 2010 a palermo si inizia a costruire la linea del tram?
    Sara` pure bello ma in molti sostengono che non serve a niente…

  • Calò 80
    14 mag 2010 alle 20:23

    La Metropolitana leggera e il sistema Val oltre ad essere meno costosi e ad causare meno vibrazioni, non hanno problemi di capacità. In una città con più abitanti rispetto a Palermo, Torino, questo sistema ha avuto un grande successo.

    Sul tram ti sbagli di grosso, le medio-grandi città(Firenze, Torino, Milano, Messina, Roma solo pe rimanere in Italia) europee come Palermo usano sempre di più questo sistema, proprio perchè va ad ostacolare il traffico privato e anche per i costi di molto inferiori rispetto ad una metropolitana sotteranea. Ed è adatto a collegare le zone periferiche, dove una metropolitana avrebbe una capacità eccessiva, al centro storico cittadino. Il Tram se realizzato in sede protetta come si sta facendo a Palermo è una grandissima innovazione. L’idea secondo cui il tram non risolve i problemi del traffico perchè troppo lento è degli anni 70, concezione superata già da anni per fortuna.

  • friz 774
    15 mag 2010 alle 15:08

    Grazie Calo`per la risposta ma non mi trovi d`accordo su qualche punto…
    Qualunque mezzo pubblico attraversa le strade (togliendo spazio alle machine) aumenta il traffico…. il problema del tram non e` soltanto quello di essere lento… il suo piu` evidente limite sta nel passare in superficie…
    E non dimenticare che a Milano, OGGI, e non nel 1970, si parla si parla ognitanto di eliminare il tram…
    Ad ogni modo sono d`accordo con te nel pensare che in alcune zone periferiche potrebbe essere utile…anche perche`perlomeno e` bello a vedersi….
    In quanto alla metropolitana leggera mi auguro che hai ragione tu… ma non vorrei scoprire che poi avevo ragione io. …Perche`sinceramente quando leggo che questa metropolitana leggera dovrebbe andare a 30 kh rimango un po` perplesso… anche un carretto siciliano la potrebbe superare… Qui a Londra vedo la metropolitana sfrecciare veloce come il vento ma purtroppo non e` comunque abbastanza veloce perche` negli orari di punta e` sempre pienissima…
    La metropolitana e` qualcosa di vitale per la citta` e deve essere fatta bene… come per esempio le ultime fermate della metropolitana di Napoli che sono delle vere opere d`arte… ogni fermata e` stata curata da grandi architetti ed artisti… ed ogni fermata e` interessante…
    Tra l`altro mi chiedo perche`Londra Parigi Milano continuano a puntare sulla metro tradizionale… e perche` la nuova linea di metro che stanno costruendo a Roma non e` leggera e non e` automatica… ma tradizionale…
    In sintesi non vorrei che va a finire come per lo svincolo di Via Leonardo da Vinci… dopo aver speso milioni hanno scoperto che il progetto non era adeguato al traffico della zona…
    Ad ogni modo, credimi, spero di sbagliarmi… spero che questa metropolitana leggera sia la miglior soluzione per eliminare il traffico e per essere trasportati velocemente da un punto ad un`altro della citta`…

  • salvo73 42
    15 mag 2010 alle 15:43

    Caro friz, dove hai letto questa velocità? il tempo di percorrenza previsto per raggiungere da oreto bivio notarbatolo e 12minuti incluso stop di 40sec. a fermata le fermate previste sono circa 9 se non ricordo male: oreto bivio- oreto nord -oreto sud – stazione- borsa- massimo- evia via fino ad notarbartolo.

  • Calò 80
    15 mag 2010 alle 18:36

    Friz, guarda che a Milano il sistema tramviario è in continuo espansione. Il tram, se incorsie protette, è veloce, comfortevole e puntuale. E un mezzo pubblico in superficie che nello stesso è veloce e leva spazio alle auto, disincentiva il traffico privato e convince sempre più persone a lasciare le auto a casa.

  • friz 774
    16 mag 2010 alle 18:41

    RISPOSTA A SALVO: Navigando su internet ho scoperto che la velocita` media di crociera del tram sara` di 20 km/h…la velocita` media della metropolitana leggera sara` di 30kl/h…. in altre parole entrambi i mezzi saranno piu` lenti di uno in gamba che va in bici… la cosa favolosa della metropolitana tradizionale e` quella di poter variare la velocita` a seconda della situazione… generalmente nell`ora di punta la metro va molto piu` veloce… con una metropolitana automatica questo, all`attuale livello tecnologico, non e` totalmente possibile… per esempio a Milano quasi l`intera Metro e`tradizionale (piu` del 99,9%)…a Milano c`e` un solo breve tratto sperimentale in una zona periferica con una sorta di metropolitana leggera automatica (non su gomma), la cui velocita` massima e` di 35 km/h…giustamente non hanno osato usare una cosa simile nel centro cittadino….
    RISPOSTA A CALO`: Secondo me una persona lascia a casa la macchina e prende il mezzo pubblico se quest`ultimo e` piu` veloce e piu` economico… non so se sara` piu` economico ma so che Cammarata quando ha presentato il tram ha detto che avra` una velocita` media di crociera di 20 km/h… piu` lento degli attuali autobus…che generalmente, in periferia, possiamo vedere anche a 60/70 kl/h…
    UNA DOMANDA A TUTTI E DUE: Ho sentito dire che solo una parte dei finanziamenti della metro leggera sara` comunale (statale o regionale)…la restante parte sara` garantita dalla societa` che realizzera` l`opera e che poi per molti anni la gestira`… e a qusto punto mi/vi pongo una domanda… occorrera` fare un obbonamento separato per la metro leggera e un`altro per l`autobus e il tram? se cosi` fosse sarebbe un incubo… ritengo che un buon modo per incoraggiare la gente ad abbandonare la macchina sia quello di fornire un vero servizio pubblico integrato… Come avviene a Roma, Milano, Londra, Parigi…dove sono state pensate forme di abbonamento unico(a prezzi ragionevoli) che ti permettono di usare qualsiasi mezzo pubblico(autobus, tram o metropolitana) senza dovere avere abbonamenti separati…
    VI RINGRAZIO PER LE RISPOSTE, ANCHE NON SONO TOTALMENTE D`ACCORDO CON VOI RICONOSCO CHE SIETE TIPI IN GAMBA.
    CIAO

  • Freddie 1052
    16 mag 2010 alle 19:28

    Ciao Friz, non so se i dati che porti sulla velocità media siano corretti, cmq ti faccio notare che stai tralasciando un fattore decisivo. Il tram e la metro viaggiano su sede riservata, libera e sgombera dalle auto. Il bus può andare pure a 250 km/h, ma quando incontra i colli di bottiglia, c’è poco da fare…

  • Otto Mohr 47
    16 mag 2010 alle 19:31

    I 20 Km/h di velocità non rappresentano la velocità media, ovvero come la chiami tu di crociera, dei tram, ma la velocità commerciale, che è cosa ben diversa. La velocità commerciale è il prodotto fra il tempo impiegato dal mezzo per andare da un punto ad un altro per la distanza percorsa; ossia, detto in modo più semplice, la velocità del mezzo, considerando anche il tempo perso alle fermate…i tram che verranno utilizzati a Palermo possono anch’essi raggiungere i 70km/h.

    Riguardo la scelta della metro leggera su gomma, questa per me è stata la scelta più azzeccata.
    I primi e fondamentali criteri che portano alla scelta di un sistema di trasporto sono il costo e la capacità del sistema. Riguardo i costi ridotti, essi dipendono dal fatto che il sistema è ridotto rispetto a quello tradizionale in termini di capacità, di dimensioni dei veicoli e di impianti (ad esempio le banchine possono risultare più strette di quelle di una metro tradizionale e in tal caso per evitare che la gente, accalcandosi, cada sui binari, si istituiscono dei pannelli con delle porte che si aprono al passaggio del mezzo). Inoltre il fatto che i binari siano in gomma permette ai convogli di sopportare pendenze anche elevate e quindi di costruire le gallerie a non elevata profondità, subendo anche brusche variazioni di pendenza in corrispondenza di alvei di fiumi, fondazioni di edifici…
    Riguardo, invece, la velocità commerciale essa può raggiungere i 40Km/h, mentre la capacità 10000-15000pass/h, ossia si pone a metà fra un tram e una metrò classica. La scelta di un sistema di trasporto o di un altro non si può solo basare su osservazioni a occhio e croce dei flussi di traffico, ma deve essere fatta secondo norme ben precise…cosa che sono sicuro sia stata fatta prima di scegliere la metro leggera.

    Riguardo, infine, l’affidamento, spero che chi gestirà la metro riuscirà a mettersi d’accorso con FS e amat….attualmente il biglietto non è unico e sono in due… figuriamoci se bisogna mettere d’accordo tre differenti aziende!

  • Calò 80
    16 mag 2010 alle 22:05

    Friz, ti garantisco essendo in sede protetta il tram di Palermo sarà molto più veloce degli attuali autobus. Per quanto riguarda l’integrazione tariffaria è realizzabile anche con tre enti, ma c’è bisogno di risorse da parte del comune o della Regione e deve essere previsto nei contratti di servizio dell’Amat e di Trenitalia(o di qualsiasi altro vettore ferroviario).

  • friz 774
    17 mag 2010 alle 13:09

    Grazie a tutti per le risposte…interessanti….
    Ad ogni modo spero si possa giungere ad un abbonamento unico per tram, autobus, metro… non credo sia un particolare… se realmente Palermo aspira ad essere una capitale del meditterraneo deve curare anche i “dettagli”…
    E continuando a sognare: …dato che dovrebbe nascere qualche fermata della metro anche in centro… mi piacerebbe che queste nuove fermate fossero curate da qualche grandissimo architetto di fama internazionale… qualcuno che possa lasciare il segno cosi` come lo fecero gli architetti del teatro Massimo o del Doumo di Monreale…. non vedo perche`l`arte moderna debba essere meno originale o meno bella di quella antica…. in giro per il mondo ci sono architetti geniali e anche in Italia c`e` gente come Fuksas o R.Piano… spero che le nuove fermate siano tutte diverse tra loro e con una diversa anima artistica… quando le vedro` realizzate capiro` se Cammarata e` una persona in gamba o no… se Cammarata e` uno che guarda lontano o no… capiro`se i suoi collaboratori sono dei geniacci oppure dei deficienti…..

  • Artax84 4
    06 ott 2010 alle 23:15

    A che punto siamo oggi? Dove mi posso documentare per conoscere meglio la MLA?
    Grazie Ragazzi.

  • David 0
    23 set 2011 alle 22:39

    LA METROPOLITNA E’ INCLUSA NEL PIANO DELLE INFRASTRUTTURE STRATEGICHE A PAG. 141

    http://www.camera.it/temiap/lo2011opere.pdf

    AL LINK POSTATO POTETE SCARICARE L’ULTIMO AGGIORNAMENTO.
    SI LEGGE CHE E’ ATTUALMENTE IN CORSO LA SELEZIONE DELLE PROPOSTE DI PF. QUINDI SEMBREREBBE CHE CI SIANO DELLE PROPOSTE SE LI STANNO SELEZIONANDO.
    LA METROPLITANA NON E’ DUQNE UN SOGNO IRREALIZZABILE. BISOGNA CREDERCI E APROIRE A QUESTI PRIVATI INTERESSATI A COSTRUIRLA.


Lascia un Commento