Articolo
11 set 2014

Riapertura Parco Cassarà | Proviamo a fare un’ipotesi stando ai nuovi fatti

di Giulio Di Chiara

Al 144esimo giorno di chiusura del parco Cassarà, siamo tornati volutamente sul pezzo rimbalzando tra un ufficio e l'altro per tenere alta l'attenzione sulla vicenda e soprattutto monitorare la questione che rimane ancora abbastanza complicata. Ci sono delle novità, se non altro una percezione più chiara dei fatti e dei possibili sviluppi che la vicenda tenderà ad assumere nei prossimi mesi. Andiamo con ordine: il parco è sequestrato già da diversi mesi per mano del procuratore aggiunto Dino Petralia e del sostituto procuratore Dott. Clemente che con apposito provvedimento avviano contestualmente delle analisi sull'area. Per fare questo ricorrono  ad Arpa ed a periti individuati dalla stessa procura (incarico per circa 140.000€ a professionisti di Napoli). Nel luglio del 2014 si apprendono i primi risultati, seppur dichiarati parziali, nei quali vengono elencate le tipologie di residui e scorie, già note a chi ha seguito la vicenda. In base alla loro dislocazione, il Parco viene suddiviso in aree (verde, gialla e rossa) per distinguerne la potenziale pericolosità. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 13