10 commenti per “
  • friz 1201
    08 set 2019 alle 19:52

    ….che IMBECILLI… si dovrebbero dimettere tutti… dal primo all’ultimo… e noi dovremmo scendere in piazza per manifestare…

  • Orazio 1178
    08 set 2019 alle 22:29

    La premessa è che ci sono molte più auto che stalli di sosta. Le polemiche mi sembrano strumentali.

    Primo perché sia i residenti che chi lavora negli uffici sono abbonati quindi la misura non tocca loro.

    Secondo perché i posti sono quasi tutti appannaggio dei residenti (abbonati) e dei negozianti quindi alla gente “di passaggio” restano le briciole.

    Tra l’altro proprio i negozianti ed i loro impiegati preferiscono pagare la mancia al nero di turno (che se occorre cerca loro il posto ed impedisce che altri lo occupino) perché segnàli l’arrivo dei verificatori piuttosto che pagare il pass mensile o il tagliando (questi sono da radiare in termini di senso civico).

    Ricapitolando: né i primi né i secondi, che sono poi quelli che posteggiano (i primi col pass, i secondi spesso traccheggiando e mantenendo gli abusivi), hanno rispettivamente interesse (i primi) o legittimazione (i secondi) alla parola.

    Chiedo quindi che mi si faccia capire perché i Masanielli da tastiera provano ad agitare le masse, quando le masse non sono toccate da questo provvedimento. A meno che il Masaniello sia un commerciante… già se è un residente non ha alcun concreto interesse.

    P.S.: in tutto il mondo si paga…

  • punteruolorosso 2088
    09 set 2019 alle 6:51

    giusto pagare per un posteggio, quelli liberi vanno aboliti o almeno ridotti. così si disincentiva l’uso dell’auto. questi nuovi assunti voteranno per orlando quando questi si candiderà in europa. i nuovi parcheggi sono previsti dalle linee tram. cammarata ne fece diversi, tutti inutilizzati (nina siciliana, basile) tranne quello di piazza v.e.orlando, che però ha rovinato il tribunale eliminandone la bella scalinata e sommergendolo di passerelle e terrazzini senza un minimo di verde.

    • friz 1201
      11 set 2019 alle 17:55

      …..ciao Punteruolorosso…. Non sono le multe o la riduzioni dei parcheggi a disincentivare l’uso della macchina… per incoraggiare la gente ad usare i mezzi pubblici bisogna rendere più efficiente il trasporto pubblico…. in città più evolute, come Torino o Milano, non si sente il bisogno di spostarsi in macchina perché con l’abbonamento del trasporto pubblico, grazie alla metropolitana, si spende di meno e si arriva più velocemente a destinazione….
      …..purtroppo a Palermo la situazione è diversa, abbiamo un trasporto pubblico privo di metropolitana, abbiamo un trasporto pubblico lento basato su autobus e tram…. purtroppo a Palermo la macchina ci vuole in molti casi….

  • belfagor 625
    09 set 2019 alle 8:37

    Che si tratta di un provvedimento molto discutibile lo dimostra l’ondata di proteste, spesso provenienti da ambienti vicini a questa amministrazione comunale.
    Il consigliere di maggioranza ,Marco Frasca Polara , presidente dell’ottava circoscrizione , ha dichiarato :
    “E’ un provvedimento utile solo a fare cassa, che penalizza ulteriormente i cittadini. L’Amat gestisce gratuitamente le zone blu in città e non c’è alcuna ragione per imporre questo ulteriore balzello. La fascia oraria gratuita dalle 14 alle 16 fu introdotta dall’Amministrazione Cammarata su proposta di Emilio Arcuri, allora consigliere comunale di opposizione, per venire incontro alle esigenze dei lavoratori. Spiace constatare che, a distanza di diversi anni, l’Amministrazione Orlando stia facendo passi indietro a danno dei cittadini. Chiediamo all’Amministrazione di fare dietrofront”.
    Anche il presidente della Federconsumatori, Lillo Vizzini, si schiera contro il provvedimento:
    ” L’istituzione delle zone blu è chiaramente un provvedimento della amministrazione comunale per fare cassa, nient’altro che cassa. Abolire la fascia oraria gratuita sarebbe una ulteriore gravissima vessazione nei confronti dei cittadini. Non credo che imporre il pagamento anche per la pausa pranzo possa incidere più di tanto nelle entrate o nella risoluzione della cronica assenza di parcheggi in città. In compenso allargherebbe a dismisura la distanza tra cittadini e amministratori”

    Di fronte a questa ondata di proteste che provengono da esponenti e associazioni vicine a questa giunta la risposta dell’assessore alla mobilita, Giusto Catania, non è stata molto convincente Ha infatti sostenuto che tale provvedimento, che ufficialmente serve per risanare i debiti dell’AMAT, si intreccia con quella relativa all’assunzione di nuovi ausiliari del traffico che servirebbero a svolgere in modo più incisivo i controlli sulle zone blu e quindi ……incassare di più.
    P.S. Anche l’assessore Catania ammette che si tratta di un provvedimento…. per fare cassa. Però l’assessore ci deve spiegare come si risanano i disastrati conti dell’AMAT …. aumentando le spese (assumendo nuovi ausiliari del traffico)?
    Come sostiene giustamente il Presidente della Federconsumatori “ Non credo che imporre il pagamento anche per la pausa pranzo possa incidere più di tanto nelle entrate” Infatti i residenti e chi lavora negli uffici e nei negozi sono abbonati e quindi la misura non tocca loro.
    Perciò si aumentano le spese per incassare poco o nulla
    COMPLIMENTI!!!!!

  • friz 1201
    09 set 2019 alle 9:14

    ….e quindi secondo voi è corretto raccontare Bugie agli elettori? ….io vorrei ricordare che questo sindaco aveva promesso di diminuire le strisce blu… che vergogna…
    ….veramente voi pensate che assumendo qualche raccomandato in più la situazione dell’Amat migliorerà? O forse alla lunga peggiorerà? …..realmente non comprendete che in fin dei conti le strisce blu non sono altro che tasse occulte? Veramente pensate che se Orlando avesse detto pubblicamente che lui avrebbe aumentato le tasse sarebbe stato rieletto? Non capite che viviamo in una delle nazioni con tasse troppo alte e tanta gente si trasferisce all’estero?
    ….io mi chiedo come si possa continuare a difendere il peggior sindaco d’Italia… come può poi uno guardarsi allo specchio? …..stiamo parlando di un sindaco che ha fatto l’esatto opposto di quanto promesso in campagna elettorale… che schifo…
    P.S. ….io posso anche capire i commenti di Orazio perché è chiaro che è uno in perenne campagna elettorale in favore del nostro ridicolo sindaco, è chiaro che è di parte, ma mi sorprende questo commento di Punteruolo rosso… questo mi sorprende veramente….
    P.S. Orlando, per il Bene della città, dimettiti…. Palermo ha perso troppo tempo, è troppo indietro, è non è giusto che venga governata tanto male…

    • punteruolorosso 2088
      09 set 2019 alle 19:28

      amico friz, ormai siamo quelli che siamo, e questo sito pubblica sempre meno articoli. forse più per mancanza di notizie che altro. non sappiamo niente del parco turrisi, della greenway, del parco di acqua dei corsari, del parco cassarà…
      non sappiamo niente del compagno pietro!
      in altri post ci si lamentava che i divieti ci sono ma mancano i vigili che li facciano rispettare. ora si dice che di vigili ce ne sono troppi. secondo me il professore sta cercando di far capire ai cittadini che per avere una città sistemata bisogna collaborare tutti, e non aspettarsi che ci sia un vigile dietro ad ogni vastaso.

  • peppe2994 3330
    09 set 2019 alle 21:41

    Io resto basito. La verità è che siamo male abituati.
    Ma lo sapete che in una marea di posti si paga anche la notte ed a tariffe ben più alte ?
    Per i frequentatori abituali c’è l’abbonamento. I residenti GRATIS, e qualcuno ha il coraggio di lamentarsi ?

    Se poi andiamo all’estero non esiste proprio la striscia blu per differenziarle, sono tutte bianche perché si paga ovunque e non esiste neanche la gratuità per i residenti.

  • belfagor 625
    10 set 2019 alle 8:55

    La vicenda dell’abolizione della fascia per il parcheggio libero (dalle 14 alle 16) nelle strisce blu assume aspetti sempre più imbarazzanti.
    Ma riassumiamola.
    Nel Consiglio comunale dello scorso 17 luglio, viene approvato un ordine del giorno, presentato da Mimmo Russo (Fratelli di Italia ) ex Orlandiano ( infatti era stato eletto nelle lista Palermo 2022, a sostegno del sindaco Leoluca Orlando.). A votarla , stranamente, furono sia i consiglieri di maggioranza che di minoranza
    In tale ordine del giorno si impegnava l’amministrazione comunale ad abolire la fascia per il parcheggio libero (dalle 14 alle 16) nelle strisce blu per “ripianare” i debiti dell’ AMAT : ma nelle ultime quattro righe si sollecitava “la stabilizzazione degli ausiliari del traffico e dei soggetti facenti parte dell’elenco comunale di mobilità interaziendale, con i maggiori introiti derivanti dall’estensione di orario”.
    A proposito di stabilizzazioni , tale ordine del giorno faceva riferimento ad una legge regionale (la numero 20 del 2016) e a due delibere di Giunta (le numero 27 e 112 del 2018), che individuano i bacini di lavoratori dai quali attingere in via prioritaria. Tra questi ci sono gli ex SPO.
    Perciò non si parlava di nuove assunzioni ma di stabilizzazioni
    Ma chi sono i precari della ex SPO (Servizi per l’occupazione)
    La SPO era una società satellite di Gesip nata nel 2004 per gestire i precari, e che nel 2010 fu liquidata e i lavoratori rimasero fuori da ogni stabilizzazione
    Secondo alcuni consiglieri del M5S dietro tale operazione : “si nasconde il tentativo di far assumere dall’Amat gli ex dipendenti della Spo, tra i quali vari ex politici e familiari di politici”.
    Altro che “risanamento” dei conti ’AMAT, il vero obiettivo era allora quella di assumere questi precari ?
    Che l’accusa ha toccato un “ nervo scoperto “ lo dimostra l’intervento dell’’assessore comunale alla Mobilità, Giusto Catania, che cercando di sgombrare il campo da qualsiasi sospetto: dichiara :
    “Non ho parenti alla Spo e non conosco personalmente gli ex lavoratori di questa società. Stesso discorso vale per gli ausiliari del traffico…. Nell’ ordinanza che presenterò al Consiglio Cominale inoltre non ci sarà nessun riferimento né alla legge 20 del 2016 né alle due delibere di Giunta che l’hanno recepita. Verrà solo migliorata la sosta tariffata con l’estensione dell’orario”.
    Sarà , ma l’assessore Catania deve spiegare perché insiste con un provvedimento impopolare “che non fa danno né ai residenti né ai commercianti o ai commessi” ma che è economicamente è in perdita e perciò aggrava il debito dell’AMAT ?

  • sicciaroto 43
    12 set 2019 alle 8:51

    Vorrei fare presente che a Milano le strisce blu si pagano solo al mattino.
    Nel pomeriggio il posteggio è libero e gratuito per tutti.
    La prima volta che mi è capitato di posteggiare nel pomeriggio, abituato agli usi e costumi di Palermo, non credevo ai miei occhi nel leggere il cartello…


Lascia un Commento