Articolo
22 mag 2020

La passerella pedonale di piazza Marina parzialmente distrutta

di Fabio Nicolosi

Ci hanno segnalato queste foto di Giuseppe G. che ringraziamo per il prezioso contributo. Era il 1 Agosto 2019 quando veniva pubblicato proprio nel nostro blog il comunicato stampa relativo alla passerella appena realizzata in piazza Marina. Seppur nel comunicato si parlava di passerella provvisoria ci auguravamo di non tornare a scrivere cosí recentemente su questo argomento. Invece ci troviamo costretti a dare evidenza pubblica dello stato in cui tale passerella si ritrova. Dalle foto si notano dei veri e propri buchi nella pedana, sopratutto in corrispondenza dell'incrocio, causati probabilmente da auto che hanno invaso la passerella in fase di manovra o svolta. Si nota anche la lamiera zincata rivolta verso la strada, elemento molto pericoloso per l'incolumità degli utilizzatori della sede stradale Sembra che siano stati già effettuati dalla data di consegna tre interventi di manutenzione straordinaria e lo si può notare anche dal diverso colore delle tavole di legno installate, segno che si erano già verificati episodi di danneggiamento. Riteniamo necessario un intervento del comune che salvaguardi la passerella e la sua importante rilevanza nei confronti del maestoso ficus macrophylla. Un intervento che sia risolutivo e non la solita pezza temporanea.  

Leggi tutto    Commenti 15
Articolo
27 giu 2015

27 Giugno PalermoPride *

di Alessandro Graziano

Oggi 27 Giugno molti palermitani e palermitane invaderanno la nostra città: sarà il PalermoPride. In breve pubblichiamo la mappa con il percorso del corteo, una vera e propria marcia per i diritt* di tutt* , che partirà da piazza Marina sino a raggiungere il Teatro Massimo, piazza Verdi per precisione. Il Pride partirà alle 17:00 da piazza Marina, con il concentramento di carri e persone dalle 15:00 in poi nella stessa piazza. Il percorso seguirà quindi la via Vittorio Emanuele fino all'incrocio con la via Roma. Qui nella scalinata delle poste centrali avverrà un flashmob contro l'omofobia., Proseguendo per la via Roma arriverà a piazza Sturzo per girare da via Turati. Arrivato a piazza Politeama  il corteo svolterà per via Ruggero Settimo fino a raggiungere piazza Verdi. La festa per i diritt* dovrebbe durare tre ore e terminare quindi per le 20:00 presso il Teatro Massimo. Man mano che il corteo avanzerà verranno chiuse le strade interessate dagli agenti e dalle agenti della polizia Municipale. La circolazione veicolare e quella dei bus dell'Amat subiranno quindi delle deviazioni. Vi consigliamo qualora volesse partecipare al Pride di parcheggiare i mezzi privati nella zona Magione e Foro Italico o al nuovo parcheggio della Stazione vicini la partenza. Oppure nel parcheggio del Tribunale o in via Spinuzza per chi volesse essere più vicino al punto di arrivo. Per i percorsi in bus potrete scendere alla fermata di piazza Marina (fermata Vittorio Emanuele-S.Maria della Catena) in cui fermano 103-139-225-824-linea verde oppure in via Roma (fermata Roma-Vucciria) 101-102-103-104-107-122 fino a modifica percorso bus ! Meglio ancora seguire il corteo o arrivarci in bici Infine è doveroso aggiungere cosa è il Pride e cosa rivendica quest'anno. Il tema del 2015 sono  spazi pubblici, spazi di rivolta in stretto legame con gli spazi negati di questa bistrattata Palermo ( vedi parco Cassarà, Palazzetto dello Sport, svincolo Brancaccio,  etc..) ma anche spazi abbandonati e riportati a nuova vita come piazzetta Mediterraneo al Ballarò o il TMO alla Fiera. Queste tematiche si legano a doppio filo con la richiesta Legge anti violenza Omofobia ( e chi vi scrive è stato spesso attaccato da omofobi) e la parità di DIRITT* senza distinzione tra gay ed etero (che attualmente esiste) . Inoltre il Pride, definito la casa di tutt*, lotta per l'estensione della parità di diritt* a tutte le "minoranze" sociali come ad esempio rom, migranti, donne, precari, disoccupati, anziani.  Diritti umani insomma.! Perché lo sviluppo di Palermo passa per le grandi Opere  e anche per le grandi Opere di uguaglianza sociale.

Leggi tutto    Commenti 4