3 commenti per “
  • punteruolorosso 2711
    03 ago 2021 alle 9:55

    amministrazione molto deludente sulla costa sud. il parco libero grassi è anch’esso ostaggio di lungaggini burocratiche che ne impediscono il recupero e l’apertura.

  • Normanno 535
    03 ago 2021 alle 12:54

    Concordo sul fatto che sulla costa sud non si sia fatto praticamente nulla nonostante con il centro storico, sia la più grande risorsa immediatamente spendibile di Palermo.
    Mi piacerebbe conoscere quale sia l’assessore competente e mi piacerebbe sapere anche perchè l’opposizione non ne abbia votato la sfiducia come invece ha fatto per l’unico assessore che ha fatto qualche cosa in questi anni.
    Palermo è molto sottodimensionato dal punto di vista dello sviluppo turistico, dovrebbe avere un numero di turisti almeno dieci volte superiore,ma per far questo dovrebbe lavorare sul triangolo Beni culturali-street food-mare fruibile per cinque mesi all’anno (maggio-ottobre).
    Nei primi due lati del triangolo siamo veramente messi bene nel terzo invece siamo rimasti ancora molto indietro con lo sfruttamento eccessivo della solo Mondello trascurando la meravigliosa costa sud.
    Si dovrebbe partire dal fatto che il mare diventi balneabile,mi ricordo che tre anni fa stava per diventarlo dopo tutto questo tempo invece tutto tace,dovrebbe invece essere un punto prioritario dell’amministrazione, a seguire lidi attrezzati a pagamento ,beb, ristoranti e naturalmente tanta pulizia in tutto il litorale privatizzando finalmente la rap e mandando a casa tutti quelli che ne fanno parte,tutto questo quando nel 2100?

    • belfagor 986
      04 ago 2021 alle 5:38

      Concordo con te sul fatto che sulla costa sud il Comune non ha fatto praticamente nulla.
      Per quanto riguarda chi è l’assessore competente, la storia è un po’ complessa.
      Le deleghe agli assessori sono stati “spezzettati” così è difficile capire chi è il “responsabile”.
      Teoricamente dovrebbe essere l’ assessora Maria Prestigiacomo, che ha la delega per “ mari e coste” ma anche l’assessore Giusto Catania sarebbe coinvolto perché è il titolare della delega all’ urbanistica e all’ ambiente.
      Inoltre anche l’assessore Marino ( delega sulle riserve terrestri e marine e di interesse naturalistico – Ville e Giardini – Verde – Parchi) e il vice sindaco Fabio Giambrone ( delega al decoro urbano) hanno le loro responsabilità .


Lascia un Commento