6 commenti per “
    • Irexia 975
      15 apr 2021 alle 13:42

      Mente chi lo progettò, Giovan Battista Filippo Basile, lo chiamò Giardino all’inglese, riferendosi cioè allo stile che si contrappone a quello all’italiana o alla francese quale è villa Giulia

  • Orazio 1618
    15 apr 2021 alle 12:18

    Il titolo è una falsa notizia che rende un pessimo servizio alla meritoria iniziativa della Onlus.

    Ricordo infatti all’articolista che la dichiarazione di interesse culturale, in Sicilia, è di competenza della Regione Siciliana che la istruisce tramite le Sovrintendenze.

    • belfagor 896
      15 apr 2021 alle 13:27

      Il cosi detto “’articolista” ha semplicemente riportato le dichiarazioni del cittadino Daniele Giliberti, amministratore delegato dell’associazione Vivi Sano , onlus che già gestisce il Parco della Salute del foro italico, che dichiara chiaramente che l’iniziativa è bloccata dalla burocrazia comunale.
      “ Gli uffici del patrimonio devono avviare la verifica di interesse culturale sul Giardino Inglese. Ricordo che la procedura di verifica dell’interesse culturale può essere attivata ed avviata esclusivamente dall’ente proprietario, cioè il Comune, che però deve ancora avviare le verifiche con l’ufficio del Patrimonio e successivamente dovrà effettuare un secondo passaggio con il settore Verde e giardini”
      Mi sembra che il cittadino Daniele Giberti è ben informato, tanto che conosce bene l’iter burocratico della pratica.
      Se invece , come sostiene Orazio: “la dichiarazione di interesse culturale, in Sicilia, è di competenza della Regione Siciliana che la istruisce tramite le Sovrintendenze “, perché il povero cittadino Daniele Giberti dichiara viene sballottata , come una pallina di ping pong, da un ufficio e l’altro:
      “”Vengo fuori da quattro mesi e più trascorsi a seguire il ping pong tra Comune e Soprintendenza sulla faccenda e sono stanco”
      E il nuovo l’assessore comunale con delega al patrimonio, Tony Costumati , delega per mesi detenuta con risultati disastrosi dal sindaco Orlando, perché non è intervenuto per risolvere questo problema?
      La gestione del patrimonio comunale e veramente vergognosa tanto che la consigliera comunale Lo Monaco ha dichiarato :
      “Nell’augurare buon lavoro al neo assessore Costumati, non possiamo non evidenziare come nel tempo l’Amministrazione comunale abbia sottovalutato e sottoutilizzato l’immenso Patrimonio del quale avrebbe di certo potuto disporre in modo più efficiente.
      Le storie di immobili occupati, abbandonati, non messi a reddito, né resi disponibili alla collettività sono ormai diventate sintomatiche di una gestione approssimativa e poco oculata dei beni pubblici.
      A quanto sembra l’assessore Costumati sta seguendo le orme del suo sindaco

      • Orazio 1618
        15 apr 2021 alle 15:52

        Non lo sostiene Orazio. In tutta Italia è così. Vedi Legge sui Beni Culturali. E in Sicilia le Sovrintendenze sono regionali. E’ talmente palese la bufala che ho tenuto a precisare. Tutto qui.

        Poi se vogliamo parlare di migliorare il Giardino Inglese, non solo la serra (ad opera di questi meritori soggetti) ma anche ad esempio iniziare dal rimuovere l’asfalto, io sono il primo ad essere favorevole.

  • loggico 590
    15 apr 2021 alle 16:05

    Il ponte di via oreto cade a pezzi?
    La colpa è del sindaco di Canicattini bagni!!
    È cosi semplice..


Lascia un Commento