8 commenti per “
  • peppe2994 3573
    04 mar 2021 alle 0:24

    Comunque queste scene si potrebbero pure risparmiare. Lei si è trovata in mezzo al fuoco incrociato, ma chiunque al suo posto sarebbe stato nelle medesime condizioni.
    La soluzione del ponte Corleone non si risolve per magia, anche se i fondi arrivassero domani ed i lavori partissero popodomani, servirebbero comunque anni di lavori, perché la manutenzione del ponte esistente passa per il raddoppio. L’assessore latita perché una risposta non c’è e non l’ha nessuno. Il danno è stato perpetrato negli anni, ed ora è tardi per rimediare.
    Invece di puntare il dito, una vicenda così importante per la città avrebbe meritato l’attenzione di tutta l’opposizione, ma non oggi, già 15 anni fa.

    • belfagor 881
      04 mar 2021 alle 5:31

      Hai ragione quando sostieni che questa brutta immagine di un assessore contestato dalla sua stessa parte politica c’è la potevamo risparmiare
      La verità imbarazzante è quella che si è lasciata sfuggire l’assessora Prestigiacomo durante la discussione e cioè che :
      “Non esiste nessun progetto per la messa in sicurezza del vecchio ponte perché ….nessuno ha mai chiesto i soldi per tale intervento.”
      La responsabilità non è della povera Prestigiacomo o dell’ex assessore Emilio Arcuri , i classici capri espiatori , ma di chi ha dirottato tali fondi su altre opere non prioritarie ( e non ha il coraggio di presentarsi in aula) e di chi ha progetto e realizzo tale ponte.
      Quando, nel 1962, fu progettato e costruito non furono previste le due corsie d’emergenze.
      Ciò è stata la causa dei tanti problemi
      Tale ponte non era stato costruito a “ regola d’arte” e perciò necessitava di costanti e periodiche manutenzioni, cosa che purtroppo non è stato mai fatto.
      Il motivo di tale mancanza di manutenzioni è molto semplice : per farle bisognava chiuderlo ( totalmente o parzialmente ) e considerando che tale ponte’ è di vitale importanza , ciò avrebbe bloccato non solo la città ma mezza Sicilia.
      Tale problema fu affrontato , nei primi anni del 2000, dal Comune.
      Tale progetto prevedeva due piccoli ponti che avrebbero affiancato quello principale, con una larghezza di circa 10 metri ed una lunghezza di quasi 200 metri.
      Dopo la realizzazione di tali due ponti laterali si sarebbe pensato a mettere in sicurezza il vecchio ponte.
      Purtroppo tale raddoppio non è stato mai realizzato e perciò il vecchio ponte è rimasto privo di manutenzione.
      Ora il danno è fatto .
      Non sarebbe il caso di concentrare tutte le forze e tutti i finanziamenti su questa opera e sul ponte Oreto ?
      Se il Comune non è in grado di intervenire chiedere l’aiuto di ANAS o ….dei cinesi ?

      • danyel 728
        04 mar 2021 alle 17:12

        Una domanda belfagor .. forse stupida, banale, ma di cui io non ho mai trovato la risposta: cosa c’è che non va in questa città e nelle persone che la governano da decenni? il problema è culturale?

        • peppe2994 3573
          04 mar 2021 alle 23:05

          Ma non sono solo gli amministratori. C’è chiaramente un fattore culturale, e lo vediamo in una delle cose più rilevanti, ovvero la spazzatura. Mezza provincia continua a conferire a Palermo per non fare la differenziata, il 50% delle persone non paga la Tari ma si lamenta del servizio pessimo.
          Altro esempio triste, l’amministrazione si è adoperata per far installare le telecamere in alcuni luoghi tipici di abbandono rifiuti e formazione discariche, la cosa è durata un mese. Benché fossero state piazzate in alto sui pali della luce, sono state vandalizzate dalle persone, ben organizzate per fare un lavoro simile.

          Ci sono tante colpe in giro.

          • simbar 59
            05 mar 2021 alle 7:34

            Bravissimo. Purtroppo se spesso ci sono amministratori che stentano a raggiungere la sufficienza, i nostri concittadini ci mettono il carico e spesso si chiude un occhio sul comportamento dell’incivile che abbiamo accanto ( un esempio recente: lamentarsi della ciclabile perfettibile, una volta risolto il problema mercatino, ma silenzio assoluto sul cornuto in doppia fila che rallenta la circolazione ).

        • belfagor 881
          06 mar 2021 alle 6:02

          Caro Danyel, la tua domanda non è stupida ne banale anzi.
          Non sono nessuno per dare giudizi ma Io penso che ogni popolo ha gli amministratori che si merita.
          Ritengo Orlando, con i suoi 5 mandati ma soprattutto dal 2012 ad oggi, il peggior sindaco di Palermo dopo Salvo Lima ( che combinò tutto quello che ha combinato in ….soli 8 anni).
          Un popolo che vota e rivota personaggi simili ho è autolesionista o ………..


Lascia un Commento