Articolo
16 nov 2018

Info viabilità | XXIV maratona di Palermo e manifestazione “Da Capo a Capo”

di Salvatore Galati

La Polizia Municipale informa che domenica 18 novembre è prevista la “XXIV Maratona di Palermo” con partenza e arrivo dallo Stadio delle Palme “V. Schifani” che coinvolgerà alcune strade  del centro città e di Mondello. Sono previste alcune limitazioni alla circolazione: chiusura al transito veicolare dalle ore 07,00 alle ore 15,30 e comunque fino al termine della maratona e l’istituzione dei divieti di sosta con rimozione coatta, ambo i lati, che scatteranno solo  in viale del Fante dalle ore 16,00 di sabato  17 novembre alle ore 17,00 di domenica 18 novembre, mentre  in tutte le altre strade del percorso soltanto domenica 18 dalle ore 00,00 alle ore 15,30 e comunque sino al termine della manifestazione. Saranno inoltre istituiti i sensi unici di marcia nelle vie Scrofani, B. Verona, Mater  Dolorosa, Teti. Il personale della Polizia Municipale presente sul  percorso assicurerà il regolare svolgimento della manifestazione e la necessaria assistenza agli utenti. Inoltre, da sabato 17 novembre fino a domenica 18 novembre si svolgerà nel quartiere Capo la manifestazione  “Da Capo a Capo”  che prevede passeggiate lungo le vie del quartiere con performance musicali, teatrali, di danza e laboratori per bambini. La viabilità cittadina sarà modificata nella zona di via Porta Carini e in via Beati Paoli. In dettaglio: Sabato 17.11.2018 e domenica 18.11.2018 Ore 15.00 del 17 novembre alle ore 01.00 del 18 novembre e dalle ore 07.00 alle ore 15.00 del 18 novembre 2018 – “Da Capo a Capo” - O.D. 1514/2018 Via Porta Carini, intero tratto: chiusura al transito veicolare e divieto di sosta con rimozione coatta ambo i lati. Via Beati Paoli, intero tratto: chiusura al transito veicolare e divieto di sosta con rimozione coatta ambo i lati. Piazza Beati Paoli, intera piazza esclusi i prolungamenti delle vie Judica e Gioiamia che restano transitabili; chiusura al transito veicolare e divieto di sosta con rimozione coatta. Domenica 18.11.2018 XXIV Maratona di Palermo  - O.D. 1481/2018 Viale del Fante , nel tratto compreso tra piazza Salerno e c.d. Case Rocca: divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati, dalle ore 16,00 del 17/11/2018 alle are 17,00 del 18/11/2018 e comunque sino al termine della manifestazione,eccetto i mezzi dell'Organizzazione; Chiusura al transito veicolare dalle ore 07,00 alle ore 15,30, e comunque fino al termine della XXIV maratona, delle sottoelencate vie e piazze : Viale del Fante, tratto compreso tra sede viaria compresa tra Stadio "V. Schifani" e Stadio "R. Barbera"; Via Case Rocca, Tratto compreso tra Viale del Fante e Viale Ercole; Viale Ercole, intero tratto; Viale Diana, tratto compreso tra Viale Ercole e Piazza Leoni; Piazza Leoni, chiusura la transito veicolare nel tratto interessato al passaggio degli atleti in ingresso ed in uscita del Parco della Favorita; Quando possibile, sarà consentito l'attraversamento dei veicoli provenienti da via Leoni in direzione Stadio e degli eventuali residenti del tratto tra via A. Cassarà e Piazza Leoni; Via dell’Artigliere, la semicarreggiata lato ( piazza Don Bosco ) nel tratto compreso tra le piazze Vittorio Veneto e Leoni; Via del Granatiere, intero tratto compreso tra piazza V. Veneto e Via G.le A. Di Giorgio; Piazza Vittorio Veneto, tratto compreso tra le vie Libertà e dell'Artigliere che sarà transennato, e percorso dagli atleti in doppio senso di marcia; Via della Libertà, tratto compreso da piazza Vittorio Veneto alle piazze Castelnuovo/R. Settimo, carreggiata centrale; Via Ruggero Settimo, tratto compreso da piazza R. Settimo a via Cavour; Via Maqueda, tratto compreso da via Cavour a piazza Villena; Piazza Villena, Intera piazza; Via Vittorio Emanuele, da piazza Villena "Quattro Canti" a Porta Nuova; Corso Calatafimi, tratto compreso tra Porta Nuova e piazza Indipendenza, per metri 03.00, lato Palazzo Reale; sarà transennato il percorso degli atleti; Piazza indipendenza, tratto compreso tra corso Calatafimi e ingresso Cappella Palatina, per metri 03.00, lato Palazzo Reale (Bastione di S. Pietro); Piazza del Parlamento, intera piazza, Piazza Vittoria, tratto compreso da via del Bastione a via V. Emanuele: i veicoli provenienti da via Generale Cadorna all'intersezione con via del Bastione effettueranno obbligo direzionale a sx in direzione per piazza Indipendenza; Via Vittorio Emanuele, Tratto compreso da piazza Vittoria e via Roma; Piazza Villena, intera piazza; Via Maqueda, Intero Tratto; Sarà transennato il percorso degli atleti all'intersezione con le vie C. Battisti e Trieste; I veicoli provenienti dalla via Cesare Battisti, avranno obbligo direzionale a dx all'intersezione con via Maqueda in direzione delle piazze Sant'Antonino e Giulio Cesare; Via Trieste, tratto compreso da via Maqueda a via Pavia; Via Roma, tratto compreso da via Trieste a via Cavour, lungo la corsia riservata "contromano”; Via Cavour, intero tratto; Via Villaermosa, tratto compreso da via Cavour a via Rosolino Pilo; Via Rosolino Pilo, intero tratto; Viale Diana, tratto compreso tra piazza Leoni e viale Margherita di Savoia; Via della Favorita, intero tratto; Viale Margherita di Savoia, tratto compreso da viale Diana (Tenuta Real Favorita) a via Mater Dolorosa, intero viale; tratto compreso da via Mater Dolorosa a piazza Valdesi, carreggiata lato monte; Via Monte Ercta, da viale Margherita di Savoia e per m. 250 (massimo); Viale delle Palme, tratto compreso da viale Margherita di Savoia a viale Principessa Maria; i veicoli provenienti da dal Lungomare Cristoforo Colombo in direzione viale delle Palme dovranno svoltare per viale Principessa Maria; Via Principessa Giovanna, tratto compreso da viale delle Palme a viale Regina Elena; Viale Regina Elena, tratto compreso da viale Principessa Giovanna a via Teti (esclusa) — giro di boa; Piazza Valdesi, tratto compreso da viale Margherita di Savoia e viale Regina Elena; Viale Ercole, sul prolungamento dello stesso, da Statua d'Ercole e fino al Piazzale antistante la Palazzina Cinese, fino a piazza dei Quartieri; Piazza dei Quartieri, intera piazza; Ingresso villa Niscemi, in direzione Viale Ercole; I sott'elencati provvedimenti sono validi dalle ore 00,00 alle ore 15,30 e comunque sino al termine della manifestazione del 18 novembre 2018: Piazza Vittorio Veneto, intera piazza; Via dell’Artigliere, divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; Via del Granatiere, nell'intera via; divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; nell'intera via interessata da Z.R. per motivi di sicurezza; divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; Via del Bersagliere, chiusura al transito veicolare, in corrispondenza di via dell'Artigliere: I soli residenti, per il solo periodo della manifestazione, potranno transitare in doppio senso di circolazione con sbocco su piazza Don Bosco; Via Brigata Verona, tratto compreso tra piazza V. Veneto e viale Campania: divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; senso unico di marcia nel senso e nel tratto da piazza V. Veneto a via Sicilia, dalle ore 09,00 alle ore 12,00 e comunque fino al termine della manifestazione; tratto compreso tra via Sicilia e viale Campania dalle ore 09,00 alle ore 12,00 e comunque fino al termine della manifestazione; senso unico di marcia, eccetto i veicoli dei residenti e dimoranti nelle vie Brigata Verona e Sicilia, che dovranno transitare a "passo d'uomo", che desiderano raggiungere le proprie abitazioni; Via Saverio Scrofani, nel tratto compreso da via M. D'Azeglio a via Libertà, dalle ore 09,00 alle ore 12,00 e comunque fino al termine della manifestazione: istituzione del senso unico di marcia. Fermarsi e dare precedenza all'intersezione con via Libertà; direzione obbligatoria dritto e/o sinistra. Via Cavour, tratto compreso tra le vie Roma e Villaermosa: divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; Via Villaermosa, tratto compreso tra le vie Cavour e Rosolino Pilo: divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; Via Turati, i veicoli provenienti da piazza Sturzo, potranno continuare la marcia sulla laterale di mare di via Libertà; Via P. Paternostro, tratto compreso da via N. Garzilli a piana Castelnuovo: chiusura al transito veicolare; Piazza Sant’Oliva, tratto compreso da via N. Garzilli a piazza Castelnuovo: chiusura al transito veicolare; Via Vittorio Emanuele, tratto compreso da Via Roma a Piazza Villena: chiusura al transito veicolare, eccetto ai veicoli dei residenti delle vie e delle traverse ricadenti nel tratto interessato; Piazza Vittoria, nel tratto compreso tra piazza del Parlamento e la via Vittorio Emanuele: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati, e chiusura al transito veicolare nel tratto tra via Gen. Cadorna e piazza del Parlamento, eccetto i residenti; Corso Alberto Amedeo, obbligo a dx all'incrocio con il corso Calatafimi, per piazza Indipendenza; Piazza Indipendenza, tratto compreso da corso Re Ruggero a corso Calatafimi: Divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; all'intersezione con il corso Calatafimi (lato Palazzo Reale), obbligo di svolta a sx, per corso Calatafimi; Corso Calatafimi, tratto compreso da via Vittorio Emanuele e piazza Indipendenza; divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; Via Trieste, tratto compreso da via Maqueda a via Pavia: divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; Via Narciso Cozzo, intero tratto: chiusura al transito veicolare; Via Francesco Guardione , tratto compreso tra via Roma e via Villaermosa: chiusura al transito veicolare; Via Rosolino Pilo, intero tratto — nell'area pedonale. Si autorizza il transito in deroga ai provvedimenti in vigore (0.D.n°1040 del 17/06/2005 e 0.D.n°111 1 del 13/07/2006); divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati. Via Roma, nell'ansa antistante il palazzo delle Poste: divieto di sosta con rimozione coatta; Viale Delle Palme, tratto compreso da viale Margherita di Savoia a viale Principessa Maria: divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; Via Principessa Giovanna, tratto compreso da viale delle Palme a viale Regina Elena: divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; Via Regina Elena, intero tratto: divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati: Piazza Valdesi, intera piazza: divieto di sosta con rimozione coatta; Viale Margherita Di Savoia, intero tratto: divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; I veicoli che transitano in direzione centro città, obbligo direzionale a dx all'intersezione con via Mater Dolorosa; I veicoli che transitano in direzione centro città, obbligo direzionale a dx all'intersezione con via Mater Dolorosa; Via Principe di Scalea, tratto compreso da via Teti a viale Galatea, dalle ore 08,00 alle ore 13,00 e comunque fino al termine della manifestazione: Istituzione del doppio senso di marcia; il tratto sopra citato dovrà essere transennato, che delimita la carreggiata, secondo i sensi di marcia; Via Teti, intero tratto, dalle ore 08,00 alle ore 13,00 e comunque fino al termine della manifestazione: istituzione del senso unico di marcia in direzione verso viale Regina Elena; fermarsi e dare precedenza all'intersezione con viale Regina Elena; direzione obbligatoria a sinistra; Piazza dei Quartieri, intera piazza; Via della Favorita, Intero tratto: divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; Via Mater Dolorosa, intero tratto: divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati; da viale Margherita di Savoia a piazza Pallavicino, dalle ore 09,00 alle ore 12,00 e comunque fino al termine della manifestazione: istituzione del senso unico di marcia; Via Paolo Giaccone, Intero tratto: chiusura la transito veicolare, eccetto i veicoli dei residenti, che potranno transitare "a passo d'uomo"; strada senza uscita, con acceso solo da via Camarina. Queste le limitazioni delle linee AMAT Linee aziendali interessate: 101–102–103–104–106–108–110–118–124–134–544–603–614–616–625–645–704–731–806–812–Navetta Centro Storico.   Si comunica che giusta ordinanza N°1481 /OD del 13.11.18, domenica 18/11/2018 si svolgerà a Palermo la manifestazione podistica “XXIV Maratona Internazionale della Città di Palermo”. Per l’occasione, saranno chiuse (in parte o completamente) al transito veicolare e pedonale dalle ore 07,00 alle ore 15,30 e comunque fino al termine della manifestazione le sotto elencate vie e piazze: V.le Del Fante intero tratto della rientranza compresa tra la sede stradale di V.le Del Fante e lo Stadio; V.le Ercole; V.le Diana; P.zza Leoni; Via Dell’Artigliere; Via Del Granatiere; P.zza V. Veneto; Via Della Libertà; Via R. Settimo; Via Maqueda; P.zza Villena; Via Trieste; Via Roma nel tratto compreso da via Trieste a via Cavour, lungo la corsia riservata contromano; Via Cavour; Via V. Emanuele; C.so Calatafimi nel tratto compreso Porta Nuova e P.zza Indipendenza; P.zza Indipendenza tratto compreso tra C.so Calatafimi e ingresso Cappella Palatina;  Via Della Favorita; V.le Margherita Di Savoia; V.le Delle Palme nel tratto compreso da V.le Margherita Di Savoia a V.le Principessa Maria; Via Regina Elena; P.zza Valdesi. Conseguentemente le suddette linee modificheranno temporaneamente i loro percorsi nel modo appresso indicato: Linea 101 – da Stadio verso Staz. Centrale: – V.le Croce Rossa – a dx V. Brigata Verona – V.le Campania – inversione di marcia – a dx V. Brigata Verona – a sx V. Sciuti – V. Terrasanta – V. Cusmano – P.zza Virgilio –  V. Brunetto Latini – V. Houel – V. Goethe – P.zza V. E. Orlando – C.so A. Amedeo – P.zza Indipendenza – a dx C.so Re Ruggero – a sx C.so Tukory – V. Arcoleo  –   V. Marino – V. Pisacane – a dx V. Marinuzzi – V. Errante – a sx V. Oreto – Staz. Centrale. Da Staz. Centrale verso Stadio – V. Balsamo – a sx C.so dei Mille – a dx V. Lincoln –  Foro Umberto I – inversione di marcia – Foro Umberto I – V. Cala – V. Crispi (lato valle) – V. Piano Dell’Ucciardone – P.zza Giachery – a sx V. Duca Della Verdura – a dx V. M.se di Villabianca – V.M.se di Roccaforte – P.zza Don Bosco – P.zza Leoni – attendere attraversamento – V.le del Fante – a sx V. Cassarà – rotatoria  P.zza Papa Giovanni Paolo II – V.le Croce Rossa in direzione di V. Villa Sofia – V. Villa Sofia – P.tta Salerno –  a dx V.LE DEL FANTE (Cap.). Linea 102 – da Staz. Notarbartolo verso Staz. Centrale: – V. Sciuti – V. Terrasanta – V. Cusmano – P.zza Virgilio – V. Brunetto Latini – V. Houel – V. Goethe –  P.zza V. E. Orlando – C.so A. Amedeo – P.zza Indipendenza – a dx C.so Re Ruggero – a sx C.so Tukory – V. Arcoleo  –   V. Marino – V. Pisacane – a dx V. Marinuzzi – V. Errante – a sx V. Oreto – Staz. Centrale. Da Staz. Centrale verso Staz. Notarbartolo: – V. Balsamo – a sx C.so dei Mille – a dx V. Lincoln –  Foro Umberto I – inversione di marcia – Foro Umberto I – V. Cala – V. Crispi (lato valle) – V. Piano Dell’Ucciardone – P.zza Giachery – a sx V. Duca Della Verdura – a dx V. M.se di Villabianca – V.M.se di Roccaforte – P.zza Don Bosco – P.zza Leoni – attendere attraversamento – V.le del Fante – a sx V. Cassarà – rotatoria  P.zza Papa Giovanni Paolo II – V. De Gasperi – a sx V. Restivo –  V. Sciuti – a dx V. Notarbartolo – a dx P.zza Boiardo (Cap.). Linea 103 – da P.le Lennon  verso P.tta S. Spirito: – da V. Cusmano – V. Brunetto Latini – V. Houel – V. Goethe – a sx V. Turrisi – a dx V. Balsano – V. Volturno – a sx V. Pignatelli Aragona – P.zza S F.Sco di Paola – P.zza G. Amendola – V. Sammartino – segue sul proprio itinerario verso J. Lennon. Linea 104 – da Parch. Basile: – come linea 109 per Staz.Centrale – V. Balsamo – a sx C.so dei Mille – a dx V. Lincoln –  Foro Umberto I – inversione di marcia – Foro Umberto I – V. Cala – V. Crispi (lato valle) – V. Piano Dell’Ucciardone – P.zza Giachery – a sx V. Duca Della Verdura – a sx P.zza Giachery –  V. Piano dell’ Ucciardone  – V. Crispi (lato monte) – V. Cala – Foro Umberto I – V. Lincoln  –  Stazione C.le – segue come linea 234 fino a Parch. Basile. Linea 106 – da Parch. Emiri verso Stadio e ritorno: – normale percorso fino in V. Dante – a sx V. P.pe Di Villafranca – V. Pier Santi Mattarella – V. Leopardi  – V.le Boris Giuliano – V.le Piemonte – V.le Campania – V. Ausonia – V. De Gasperi – P.zza Papa Giovanni Paolo II – V. De Gasperi – V. Restivo – V. Sciuti – V.Terrasanta – P.zza D. Siculo – V. Cusmano – P.zza Virgilio – V. Dante – segue normale percorso verso Parch. Emiri. Linea 108 – da Osp. Civico verso Politeama: – da V. Basile – C.so Tukory – segue come linea 109 per Staz. Centrale – V. Balsamo – a sx C.so dei Mille – a dx V. Lincoln –  Foro Umberto I – inversione di marcia – Foro Umberto I – V. Cala – V. Crispi – Inversione di marcia P.zza XIII Vittime –  V. Crispi – V. Cala – Foro Umberto I – V. Lincoln  –  Stazione C.le – segue come linea 234 fino in V. Basile e riprende il suo normale percorso. Linea 110 – da P.le Lennon: normale percorso fino in C.so F. Aprile continua per la stessa, quindi a dx C.so A. Amedeo – a dx V. Lascaris segue normale percorso verso P.le Lennon. Linea 118 – da Parch. Basile verso Staz. Notarbartolo: – Via E. Basile – carreggiata laterale valle V.le Reg. Siciliana – immissione carreggiata centrale prima di C.so Calatafimi – uscita carreggiata laterale valle dopo V. Pitrè  – a dx V. Cosimo Aleo  –  V. Nina Siciliana – a dx V. Perpignano – P.zza P.pe di Camporeale – C.so Finocchiaro Aprile – a sx  P.zza V. E. Orlando – segue normale percorso. Da Staz. Notarbartolo verso Parch. Basile nessuna variazione di percorso. Linea 124 – da Parch. Emiri: normale percorso fino in Via Volturno – a sx V. Pignatelli Aragona – P.zza S F.Sco di Paola – P.zza Amendola – V. Houel – V. Goethe – segue normale percorso verso Parch. Emiri. Linea 134 – da P.le Lennon:  normale percorso fino in P.zza Virgilio – V. Brunetto Latini – V. Houel – V. Goethe – a sx V. Turrisi – a dx V. Balsano – V. Volturno – a sx V. Pignatelli Aragona – P.zza S F.Sco di Paola – V. Sammartino  –  V. Dante – segue normale percorso verso John Lennon. Linea 544 – da J. Lennon: normale percorso fino in Villa Adriana prosegue per V. Lanza Di Scalea – P.zza Simon Bolivar – a dx V. Partanna Mondello  –  V. Iandolino – V. Castelforte – V.le Cavarretta – V.le Galatea – a dx per V. P.pe di Scalea – segue normale percorso verso J. Lennon. Linea 603 – da N. Cassarà verso V. Teti e ritorno: P.zza Papa Giovanni Paolo II (fermata resuttana) –  inversione di marcia V. De Gasperi – V. Cassarà – a dx V. del Fante – P.zza Leoni – attendere attraversamento – prosegue normale percorso fino Lungomare C. Colombo – inversione di marcia in V. Gualtiero da Caltagirone – Lungomare C. Colombo – segue normale percorso verso V. Cassarà. Linea 614 – da VIA N.  Cassarà (Cap.): normale percorso fino in via  V.le Galatea – indi a sx per V. P.pe di Scalea – a dx V. Teti – V.le Regina Elena –  V. Torre di Mondello – V.Piano di Gallo – Mondello Torre  – V. Piano Di Gallo – P.zza Mondello – V. Mondello – V. P.pe di Scalea – a dx V. Galatea – segue normale percorso verso Fante. Linea 616  – da Stadio: P.zza Papa Giovanni Paolo II – V. De Gasperi – V.le Strasburgo – Villa Adriana – V. Lanza di Scalea – P.zza Simon Bolivar –  segue normale percorso . Da Barcarello – normale percorso. Linea 625 – da V.le del Fante verso Borgo Nuovo: normale percorso. Da Borgo Nuovo: normale percorso fino in V.le Campania – segue per V. Ausonia – a dx V. De Gasperi – P.le Papa Giovanni Paolo II – indi normale percorso fino in V.le del Fante. Linea 645  da Stadio: P.zza Papa Giovanni Paolo II – V. De Gasperi – V.le Strasburgo – Villa Adriana – V. Lanza di Scalea – P.zza Simon Bolivar – a dx V.le Dell’Olimpo – V.le Venere – P.zza Castelforte – segue normale percorso . Proveniente da Partanna Mondello – segue normale percorso . Linea 704 – da Capolinea provvisorio in P.zza Contardo Ferrini: V. Padre Luigi La Nuza – a dx V.le Resurrezione  –  normale percorso fino in V. Sciuti – V. Terrasanta – V. Cusmano – P.zza Virgilio – a sx V. Dante – a sx V. P.pe Di Villafranca – V. Pier Santi Mattarella – a sx V. Notarbartolo  – segue normale percorso fino in V.le Resurrezione  – a sx P.zza Maria Consolatrice – sx V. Rosario Da Partanna – a sx V. Innocenzo Da Palermo – P.zza Contardo Ferrini Cap. provvisorio. Linea 731 – da Vergine Maria: giunta a P.zza Giachery – segue a sx per V. Piano dell’ Ucciardone – a dx V. E. Albanese – a dx  P. Calvi – V. G.le Dalla Chiesa – segue normale percorso in direzione Vergine. Maria. Linea 806 – da Fante (Cap. Provvisorio): – a dx V. Cassarà – rotatoria P.zza Papa Giovanni Paolo II – V. De Gasperi – V.le Strasburgo – Villa Adriana – V.le Lanza di Scalea –  P.zza Bolivar – V. Partanna Mondello – V. Iandolino – V. Castelforte – V.le Cavarretta – V.le Galatea – a sx  V. P.pe di Scalea – a dx V. Teti – V.le Regina Elena –  V. Torre di Mondello – V.Piano di Gallo – Mondello Torre  – V. Piano Di Gallo – P.zza Mondello – V. Mondello – V. P.pe di Scalea –  V.le Margherita Di Savoia indi a dx per V. Mater Dolorosa – V.le Duca degli Abruzzi – V.le del Fante (Cap. Provvisorio). Linea 812 – da Monte Pellegrino (unico Cap.) normale percorso fino a P.zza Giachery – segue a sx V. Piano dell’Ucciardone – a dx V. E. Albanese – a dx  P. Calvi – V. G.le Dalla Chiesa – a dx V. Duca Della Verdura – segue normale percorso verso Monte Pellegrino. Navetta Centro Storico – da P.tta Santo Spirito: normale percorso fino in V. Garibaldi – segue su V. Garibaldi – V. Lincoln – segue normale percorso fino a P.zza Indipendenza –  P.zza Indipendenza –a dx C.so Calatafimi – a sx C.so Alberto Amedeo – a dx P.zza Peranni – V. Papireto – P.zza V. E. Orlando – V. Turrisi – V. Balsano – V. Volturno – a sx V. Pignatelli Aragona – P.zza S F.Sco di Paola – P.zza Amendola – V. Houel – V. Goethe –  P.zza V. E. Orlando – C.so A. Amedeo – P.zza Indipendenza – a dx C.so Re Ruggero – a sx C.so Tukory – V. Arcoleo  –   V. Marino – V. Pisacane – a dx V. Marinuzzi – V. Errante – a sx V. Oreto – Staz. Centrale – V. Balsamo – a sx C.so dei Mille – a dx V. Lincoln –  Foro Umberto I – inversione di marcia – Foro Umberto I – V. Cala – V. Crispi (lato valle) – Inversione di marcia P.zza XIII Vittime –  V. Crispi (lato monte) – V. Cala – V. Porto Salvo – a sx V. Vittorio Emanuele – P.tta Santo Spirito (Cap.).

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
05 apr 2018

Cantieri e chiusure strade, ecco un riepilogo per non perdersi nel traffico

di Salvatore Galati

In questo articolo sarà possibile visionare i vari link dei nostri articoli con riguardo agli attuali cantieri, quelli che verranno avviati a breve o e le relative deviazioni stradali. Verrà aggiornato e pubblicato sulla FanPage e altri canali social, ogni qualvolta che ci sarà una novità: ANELLO FERROVIARIO - CHIUSURA VIA AMARI; COLLETTORE FOGNARIO - VIA ROMA; MODIFICHE LINEE BUS AMAT, PER LAVORI ANELLO FERROVIARIO; ANELLO FERROVIARIO CHIUSURA P.ZZA POLITEAMA. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 mar 2018

Corsia ciclabile via Maqueda, nuova segnaletica in arrivo

di Antony Passalacqua

L'attuale tavolo tecnico permanente presso l'assessorato al Traffico e Mobilità, di cui fanno parte rappresentanti di Amat, Università di Palermo, Mobilita Palermo, Palermo Ciclabile-Fiab, Polizia Municipale, ha evidenziato i "disguidi" che crea l'attuale corsia ciclabile di via Maqueda. Via Maqueda pedonale in questi anni ha "consacrato" il proprio successo come riconquista di spazi pubblici. L'enorme afflusso di pedoni oggi va inevitabilmente in conflitto con l'attuale corsia ciclabile monodirezionale istituita a Giugno 2014, e che oggi è solo in vigore dalle 7 del mattino fino alle ore 10. Ricordiamo che tale fascia oraria è stata istituita per consentire il transito in sicurezza delle bici in concomitanza agli orari di apertura al traffico di via Maqueda. Ma questo non significa che le biciclette non dovranno più circolare oltre tale orario. Il trasnito è consentito come in tutte le aree pedonali ma prestando anzitutto attenzione all'utenza debole quali pedoni. e con un'andatura decisamente moderata. Ma nonostante la presenza della segnaletica verticale, non pochi sono i ciclisti che ignorano tali segnali pretendendo chissà quale precedenza dopo le ore 10.00  o addirittura imboccando incautamente la corsia ciclabile da corso Vittorio Emanuele già durante gli orari di apertura al traffico. Come ultimo tentativo, si rimarcheranno gli orari di "validità" della corsia ciclabile con apposite scritte verniciate lungo la stessa corsia. Se non leggono i cartelli verticali dovranno per forza leggere la segnaletica orizzontale... Ricapitoliamo: la corsia ciclabile è monodirezionale dal Teatro Massimo in direzione Quattro Canti e percorribile solo durante gli orari di apertura al traffico veicolare privato, 07.00-10.00; oltre tale orario, è possibile transitare in bicicletta su questo tratto di via Maqueda con un'andatura moderata (presenza massiccia di pedoni) e in entrambe le direzioni di marcia. Pertanto prestate sempre la massima attenzione ai pedoni, ed evitate di percorrere la corsia contromano durante gli orari di apertura al traffico. La corsia in ogni caso decadrà a tutti gli effetti non appena cominceranno i lavori di pavimentazione dell'intero tratto stradale, e via Maqueda verrà commutata da Ztl ad area pedonale (Settembre-Ottobre 2018). Ma ancora prima non appena si riuscirà ad attualizzare il progetto della pista ciclabile bidirezionale lungo via Roma. Di questo aspetto, pubblicheremo giù la prossima settimana un approfondimento tecnico sui perché di questa scelta rispetto altre vie. Ci auguriamo che l'apposizione della nuova segnaletica possa evitare spiacevoli incidenti e inutili conflitti sociali. Biciclette e pedoni devono convivere in maniera pacifica, rispettandosi reciprocamente.  

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
09 mar 2018

Decoro e bellezza 2019, ma le pensiline sono ancora lì

di Mobilita Palermo

Parliamo di decoro e di programmazione delle attività e lasciamo la parola a questo utente che ci ha inviato questo sfogo in privato: Ma possibile che Piazza Verdi c'e' ancora una Pensilina Amat e nessuna la rimuova ? Oltre che il tabellone delle fermate e anche le cabine Enel (che nelle città' civili vengono interrate) . Questo fa' capire le capacita' ed efficienza di questa amministrazione di professoroni cultori della bellezza(????????) e dell'estetismo e della cultura. Davanti al Teatro Massimo di Palermo sembra una bazar, oltre alle solite bancarelle di extracomunitari abusivi ovviamente. Accogliendo lo sfogo, comprensibile, occorre far notare come questo tratto di via Maqueda sia pedonale per gran parte della giornata e destinata a diventarla h24. L'apposizione dei blocchi in cemento ha ulteriormente fortificato questo segmento pedonale, tanto che anche i mezzi pubblici hanno deviato i loro percorsi. Dunque l'osservazione è lecita: nell'anno della "Capitale Italiana della Cultura", davanti il principale simbolo della cultura palermitana, è tollerabile che marciapiedi e strade siano ancora "invase" da strutture vecchie o fatiscenti che cozzano tremendamente con la bellezza della piazza e del teatro? Nello specifico, le pensiline AMAT non servono più a nulla, mentre i venditori abusivi si muovono come le onde del mare sulla battigia, avanti e indietro in base alla posizione dei vigili. Poi vanno registrati quei venditori ambulanti che "asssistono" (diciamo così) piccoli animali, i quali vengono adagiati al di sopra delle panchine e lungo il marciapiede. Chiaramente nulla contro i piccoli amici, ma sicuramente anche questa è una forma di arbitrarietà che nessuno regolamenta o monitora. Siamo già in pieno 2018 e tutto sembra proseguire in perfetto "old style". Vediamo se AMAT o chi di competenza al Comune, ad esempio, saranno in grado di rimuovere il superfluo a breve.. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
06 lug 2017

Il centro storico diventa PALCO: le foto dei preparativi della sfilata Dolce & Gabbana

di Giulio Di Chiara

E' l'evento che sta scuotendo grande curiosità tra i palermitani e destando l'attenzione dei tanti turisti presenti in città. Il centro di Palermo è in questi giorni una grande quinta per la sfilata di moda dei famosi stilisti Dolce & Gabbana, ma soprattutto le strade del centro storico si stanno prestando ad una trasformazione del loro normale utilizzo. O forse stanno consolidando la loro natura prettamente scenografica e pedonale. E proprio prendendo spunto da questa maxi visibilità che gli stilisti stanno indirettamente donando alla città, ci sovviene una riflessione: sino a qualche tempo fa l'asse di via Maqueda era carrabile e in pieno declino commerciale. Se Dolce e Gabbana avessero scelto Palermo in quegli anni per la loro manifestazione, la scelta della location sarebbe ricaduta ugualmente nel centro storico? In altri termini, la domanda che ci poniamo è: quanto l'attuale conformazione pedonale del centro storico ha influito sugli investitori a puntare su Palermo e su questa precisa area? Sia chiaro, l'investimento per un evento del genere è milionario. Si parla di 27 milioni di euro, che risolverebbero qualsiasi problema logistico nel mondo. Probabilmente Dolce & Gabbana avrebbero scelto comunque Palermo per altre 100 motivazioni, ma la location non può essere casuale. I Quattro Canti e via Maqueda sono diventati il nuovo "centro" percepito dai palermitani e il fiorire delle attività commerciali lo dimostra. Senza voler far passare il concetto che la pedonalizzazione ha consentito direttamente un investimento del genere, possiamo serenamente riconoscere che uno spazio urbano più accogliente inserito tra le bellezze della nostra città ha il suo peso anche in investimenti commerciali provenienti dall'esterno. Non vanno dimenticate le numerose rassegne gastronomiche (e non solo) che si sono susseguite in questo asse, a simboleggiare una sempre più crescente domanda di spazi a misura d'uomo in cui godere della città e delle opportunità che offre.  Dunque, per una volta, possiamo essere fieri di quello che Palermo può offrire. Vi lasciamo con una carrellata di immagini scattate durante i preparativi di queste ore: non ci addentriamo in ulteriori giudizi sull'organizzazione, i dettagli, le rifiniture e quant'altro attiene allo stile dell'evento. Non ci interessa. Grazie a E. Messineo per gli scatti. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
06 giu 2017

Via Maqueda pedonale, nuove regole per la promiscuità bici-pedoni

di Antony Passalacqua

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa la riorganizzazione dei percorsi ciclo-pedonali fra le ztl di via Maqueda e corso Vittorio Emanuele. L’Ufficio del Piano Tecnico del Traffico ha emesso due ordinanze – la 810 e la 811 del 31 maggio 2017 – con le quali viene disposta, una nuova regolamentazione viaria, rispettivamente, della “ZTL PALERMO ARABO NORMANNA” e della “ZTL MAQUEDA”. La nuova regolamentazione si è resa necessaria in virtù del notevole incremento della circolazione pedonale nelle aree interessate e dell'esigenza di tutelare la sicurezza pubblica. Sostanzialmente, i ciclisti potranno andare su tutta l'area ma con l’obbligo di dare precedenza ai pedoni e non avranno più corsia riservata su via Vittorio Emanuele. Su via Maqueda la pista ciclabile è in vigore a traffico veicolare aperto (7-10). Successivamente, i ciclisti potranno andare su tutta l'area, con l’obbligo di dare precedenza ai pedoni. Nel dettaglio l’Ordinanza 810, relativa alla “ZTL PALERMO ARABO NORMANNA”, dispone – NEL RISPETTO DEI CONTENUTI dell’ordinanza dirigenziale 485 del 31 marzo 2017 che definisce l’accesso, il transito e la sosta nell’area “ZTL CENTRALE/ZTL 1” e confermando quanto contenuto nelle ordinanze 806 e 807 del 22 giugno 2016 -  la modifica della viabilità come segue: in via Vittorio Emanuele  - nel tratto tra via Matteo Bonello e piazza Villena (Quattro Canti) – vengono  revocate le corsie ciclo/pedonali realizzate ambo i lati del tratto in adiacenza del marciapiede. Contestualmente, vengono istituiti - in sostituzione delle predette corsie ciclo/pedonali - due corsie pedonali, quali ampliamento dei marciapiedi esistenti, nonché la libera circolazione da parte di pedoni e ciclisti nella fascia compresa fra gli arredi urbani di via Vittorio Emanuele. L’ordinanza 811, relativa alla ZTL “Maqueda”, dispone  – anch’essa NEL RISPETTO DEI CONTENUTI della sopra citata ordinanza dirigenziale 485  e confermando quanto contenuto nelle ordinanze 639/2014  e 346/ 2016 -  la modifica della viabilità in via Maqueda, nel tratto via Cavour/Piazza Villena come segue: la validità della corsia ciclabile, istituita sul lato destro del tratto stradale viene confermata esclusivamente dalle ore 7.00 alle ore 10.00. I ciclisti in transito in via Maqueda dovranno percorrere il tratto stradale, lungo la corsia dedicata e nel normale senso di marcia in direzione Piazza Villena. Viene istituita nella fascia centrale compresa fra gli arredi urbani di via Maqueda, compresa da via Cavour a piazza Villena, la libera circolazione da parte dei pedoni e dei ciclisti. Questi ultimi dovranno dare precedenza ai pedoni. Tutti i veicoli in transito nelle aree in questione, considerata la forte presenza pedonale  in via Vittorio Emanuele e in via Maqueda,  dovranno rispettare il limite della velocità di 10 km/h. Negli orari di vigenza della ZTL Palermo Arabo-Normanna e della ZTL Maqueda, i veicoli autorizzati in transito dovranno dare la precedenza ai pedoni e, nel caso di compresenza nel medesimo spazio stradale, ai pedoni ed ai ciclisti. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 11
Segnalazione
22 mag 2017

Via Maqueda: La Strada Nuova

di belfagor

Fino al 1600 Palermo si estendeva intorno a l’asse viario del Cassaro. La strada venne tracciata con la creazione stessa della città da parte dei Fenici, e ne tagliava in due parti l'agglomerato cittadino. Era in pratica il fulcro della città e, in linea retta, rappresentava la strada di collegamento tra il palazzo dei sovrani che era posto nella parte più alta, dove attualmente si trova Palazzo dei Normanni e il mare. In tale strada si trovavano tutti i poteri, politici, religiosi e militari, della città. Palermo era ancora , sotto molti aspetti, una città medievale, limitata dalle mura di difesa, con strade strette e poco areate, dove il sole faceva capolino per poche ore al giorno, con palazzi nobiliari che sembravano dei piccoli fortini , a più piani e con poche e piccole finestre esterne, che sorgevano accanto a casupole. Le autorità cittadine , considerato che ormai la città si stava sviluppando, ritennero necessaria l’apertura di una nuova strada che tagliasse la città in senso perpendicolare con il preesistente CASSARO, che pochi anni prima aveva subito diversi interventi ed era stato prolungato fino al mare. L’apertura di tale “ strada nuova”, comportò colossali lavori di sbancamento e sventramento di interi quartieri , lavori resi necessari da questa rivoluzione urbanistica, che avrebbe trasformato la città e creato un nuovo asse Nord-Sud. L’inizio delle demolizioni avvenne il 24 luglio 1600, con il primo “colpo di piccone” dato simbolicamente dal viceré Bernardino de Cardines, duca di Maqueda con un martello d’oro. All’estremità della “nuova strada” si dovettero costruire due nuove porte. Una che si apriva verso la campagna meridionale, tra i bastioni di Porta di Termini e di Porta Sant’Agata, fu chiamata Porta di Vicari, in onore del pretore della città, Francesco del Bosco, conte di Vicari. Dall’altra parte , fu necessario costruire una nuova porta che fu chiamata Porta Maqueda ( non più esistente). Tali lavori furono completati nel giro di ……un anno. Chiaramente i cronisti dell’epoca esagerarono ma certamente, in un tempo relativamente breve, furono buttate le basi per la creazione di tale nuova arteria. Ci vorranno secoli perché la strada assumesse l’aspetto attuale con nuovi edifici lungo il suo percorso. L’apertura di tale ”strada nuova” cambiò radicalmente il volto della città . Infatti da allora Palermo fu suddivisa in quattro mandamenti che si distinguevano per differenti culture, feste popolari e religiose, diverse santi protettrici, stemmi civici e addirittura inflessioni dialettali. I quattro mandamenti (Palazzo Reale,Monte Pietà,Tribunali e Castellamare) si incontravano a PIAZZA VIGLIENA, meglio conosciuta come I Quattro Canti o Teatro del Sole. Secondo i progettisti doveva rappresentare il “centro della città” e certamente per secoli lo fu. Il taglio della via Maqueda permise ai nobili e al clero, che ne avevano richiesto la creazione, di costruirvi nuovi palazzi , chiese e conventi che ancora oggi rimangono parte fondamentale del patrimonio artistico cittadino. Chiaramente i nuovi palazzi e le nuove chiese vennero costruite con lo stile dominante in quel periodo cioè il barocco. Tale stile, abbastanza uniforme, caratterizzerà Via Maqueda dal Cassaro. Infatti quest’ultima non ha mai avuto un suo stile definito, ma si ritrovano monumenti di vari stili frutto della lunga e antica storia di tale via. Come abbiamo già scritto precedentemente, la strada, e una delle porte che la delimitava, fu dedicata al viceré Bernardino de Cardines, duca di Maqueda, che regnò in Sicilia dall’1 aprile 1598 fino alla sua morte avvenuta il 17 dicembre del 1601. Nella realtà il vicerè fece poco o nulla per meritare tale onore. Infatti , quando , nell’aprile del 1598, giunse a Palermo per sostituire il vecchio vicerè, il conte di Olivares, il Senato cittadino aveva già da tempo stabilito di aprire questa nuova strada . E così il duca di Maqueda, che aveva altri “interessi” passò immeritatamente per “illuminato urbanista”. La gente però cominciò a chiamarla “strada nuova” o a storpiare il nome in Via Macqueda . Via Maqueda è oggi un importante attrazione turistica di Palermo, in quanto costeggia alcuni dei luoghi più importanti della città, tra cui Piazza Pretoria (sede del Palazzo delle Aquile e della Fontana Pretoria), e Piazza Verdi con l’Imponente Teatro Massimo ( frutto di un successivo pesante intervento urbanistico). Certamente, al di là delle motivazione che erano alla base di tale scelta, si tratto di uno dei più importanti e organici interventi urbanistici del tempo. Dovremo aspettare quasi 3 secoli per assistere a un nuovo intervento “urbanistico” di tale importanza, l’apertura di Via Roma, ma i risultati, questa volta, furono molto discutibili.  

Leggi tutto    Commenti 1    Proposte 0

Ultimi commenti