Articolo
07 mag 2020

Parco “Ninni Cassarà” | Pubblicata gara d’appalto per l’esecuzione di indagini ambientali preliminari nella “Sub Area Verde”.

di Salvatore Galati

È stata pubblicata ieri sul sito acquistinretepa la gara d’appalto per l'affidamento del servizio relativo all'esecuzione delle “Indagini ambientali preliminari nella “Sub Area Verde” del Parco Urbano “Ninni Cassarà”. "Se, come crediamo, le indagini riconosceranno che non vi sono più situazioni di rischio nell'area verde - dichiara il sindaco, Leoluca Orlando - contiamo che entro la fine dell'anno si possa finalmente riaprire al pubblico questa ampia porzione del parco, che ne copra circa il 60% della superficie. Speriamo quindi che la seconda area verde della città dopo la Favorita possa finalmente tornare a essere fruibile quanto prima. Soprattutto in un momento come questo, offrire a tutti i cittadini spazi all'aria aperta fruibili in sicurezza è sempre più una priorità". L’affidamento dell’appalto avverrà tramite ricorso al Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (ME.PA) secondo quanto previsto dal Codice dei Contratti Pubblici, attraverso l'emissione di un'apposita RICHIESTA DI OFFERTA APERTA (RdO) all'interno dello stesso Mercato, rivolta ai fornitori abilitati. La Richiesta di Offerta, i suoi dettagli e la documentazione allegata, è visibile su sito acquistinretepa e potrà sottoscrivere l’offerta qualunque concorrente che consegua le necessarie abilitazioni alla categoria oggetto della R.d.O entro i termini di presentazione dell’offerta. Il termine ultimo per la ricezione delle offerte è fissato per le ore 11 del 22 maggio prossimo. Potrà sottoscrivere l’offerta qualunque concorrente che consegua le necessarie abilitazioni alla categoria oggetto della Richiesta di Offerta (R.d.O) entro i termini di presentazione dell’offerta. L'aggiudicazione avverrà con il criterio del minor prezzo, mediante indicazione del ribasso percentuale da applicare all'importo a base d'asta di €. 126.997,14 oltre IVA. Saranno escluse offerte alla pari o in aumento. La durata del contratto viene fissata in mesi 12 (dodici) dalla data di invio del documento di accettazione dell'offerta tramite la piattaforma del Mercato Elettronico della Consip. Tutti i dettagli, la  Richiesta di offerta, la documentazione relativa all’appalto e l’elenco dei documenti richiesti, sono reperibili alla pagina. Si allega il capitolato speciale descrittivo e prestazionale, recante anche due planimetrie (ubicazione delle indagini e ubicazione area di cantiere e viabilità di accesso) e l'elenco dei prezzi. SCARICA

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
14 apr 2020

Monte Pellegrino: affidate le gare per la progettazione esecutiva e per le indagini del versante che sovrasta l’Addaura e Vergine Maria

di Fabio Nicolosi

Passi avanti per i quattro progetti da oltre 30 milioni di euro finanziati dal Patto per il Sud, per mettere in sicurezza contro il rischio geologico del versante più pericoloso di Montepellegrino, quello che sovrasta l’Addaura e Vergine Maria. Sono state infatti aggiudicate le gare per la progettazione esecutiva e per le indagini che dovranno portare all'avvio dei lavori il prossimo anno. Le aree interessate sono tutte classificate come R3 ed R4, quindi quelle in cui il rischio per la popolazione è indicato come elevato o molto elevato. Insomma quelle in cui in base ai parametri ufficiali vi è un concreto e grave rischio per la popolazione residente. Sarà la Regione, in accordo con il Comune di Palermo, a gestire la fase amministrativa, in particolare dalla struttura del Commissari per gli interventi contro il dissesto idrogeologico Maurizio Croce. Il Comune mantiene, tuttavia, la responsabilità della Direzione dei lavori. Tutta l’area di Montepellegrino sui vari versanti è stata oggetto di diversi interventi già dal 2007, ma solo ora si potranno finalmente affrontare i problemi delle due aree in cui è maggiore la presenza umana. Il maxi intervento è stato diviso per motivi economici e tecnici in quattro lotti, di cui è stata affidata ora la progettazione a due diversi raggruppamenti. Quello guidato dalla RPA Srl si è aggiudicato due lotti per complessivi 1,1 milioni di progettazione, mentre altri due lotti sono andati al raggruppamento guidato dalla Sering Ingegneria Srl, per complessivi 490 mila euro. I progetti dovranno essere ultimati entro la fine dell’anno, salvo proroghe legate all'emergenza Covid-19, mentre i lavori dovrebbero poi concludersi entro dicembre del 2023. Dei quattro lotti, il principale è quello D, relativo all’area sovrastante la borgata di Vergine Maria e più prossima al cimitero dei Rotoli. Qui i lavori avranno un costo stimato di circa 13 milioni di euro, mentre gli altri tre lotti avranno complessivamente un costo di 17 milioni. Il lotto A, che ha un valore di circa 9 milioni è quello all'interno del quale ricadono le famose grotte con le incisioni rupestri, che potranno quindi tornare fruibili al termine dell’intervento. Tutti i progetti dovranno essere redatti, per decisione del Comune, in accordo con delle linee guida che tengano conto anche della tutela dell’ambiente specifico dell'area di riserva, approvate dal Consiglio Regionale per la Protezione del Patrimonio Naturale e redatte con la partecipazione dell’Università. Per il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore Maria Prestigiacomo “si tratta di un importantissimo passo avanti per la prevenzione del rischio e per restituire Montepellegrino alla sua piena fruizione in sicurezza. Un risultato importante anche della collaborazione con la Regione perché questi interventi possano procedere con la massima velocità".

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
25 set 2019

Piazza Bottego: ultimata la sistemazione a verde

di Fabio Nicolosi

Completati nei giorni scorsi i lavori di sistemazione a verde della piazza Bottego fra via Napoli e via Roma. Liberata a luglio del 2018 da un cantiere abusivo, nella piazza erano stati eseguiti dei primi lavori di sistemazione con l'installazione di elementi di arredo urbano. Adesso, a cura dell'area del decoro urbano, arriva un prato verde, alcune piante e la sistemazione complessiva. Per l'Assessore Fabio Giambrone, "è un piccolo ma significativo intervento di recupero che restituisce ad una piacevole fruizione uno spazio cittadino che era stato negato per anni. Confidiamo nella sensibilità e attenzione dei commercianti e residenti che ci auguriamo contribuiscano con la loro presenza a mantenere questo spazio pulito e vivibile."

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
06 set 2017

Parchi Urbani: cambiano gli orari di chiusura

di Mobilita Palermo

La stagione estiva sta volgendo al termine e con essa le ore di luce vanno via via diminendo. Ecco quindi che i parchi urbani, in particolare il Parco Uditore e il Parco Della Salute annunciano i nuovi orari Parco Uditore Dal lunedì al sabato dalle 7.00 alle 19.00. Tutte le domeniche dalle 8.00 alle 19.00. Parco Della Salute Dalle 9 alle 19.30 fino al 15 settembre Dalle 9 alle 19.00 fino al 30 settembre Dalle 9 alle 18.30 fino al 15 ottobre Dalle 9 alle 18.00 fino al 30 ottobre Dalle 9 alle 17.30 fino al 15 novembre Dalle 9 alle 17.00 fino al 30 novembre Si ricorda che tutti i lunedì il parco aprirà alle 14 e non alle 9. Villa Trabia Dal lunedì alla domenica dalle 8 alle 18 (fino al tramonto) Giardino Inglese Dal lunedì alla domenica dalle 8 alle 20 Villa Giulia Da lunedì a domenica dalle 8 alle 20 Villa Garibaldi Da lunedì a domenica dalle 8 alle 18 Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
25 ago 2017

“Giallo di sera, manutenzione si spera”…

di Mobilita Palermo

Mancano le piogge, ma manca soprattutto la manutenzione. Soprattutto d'estate. Guardate lo stato d'agonia delle aiuole che adornano l'ingresso della Palazzina Cinese! Non parliamo di irrigare i prati all'inglese (ad esempio quello del Foro Italico), ma di dare una tregua alla siccità per queste povere foglie che fanno da quinta alla visita di un monumento cittadino importante. Ce lo ha segnalato C. Cottone, che ringraziamo per gli scatti. Inaccettabile far ridurre cosi il viale che porta alla palazzina cinese...in totale stato di abbandono, senza irrigazione, stà seccando tutto.. il viale ha bisogno di un restyling tra pavimentazione, illuminazione, decoro...discorso diverso nel retro della palazzina verde rigoglioso e fiorito..stessa cosa dentro villa Niscemi...e la distanza è di pochi metri. Occorre segnalare in massa questa situazione, io l'ho già fatto.. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
08 apr 2017

Parco Uditore | Sabato 8 e Domenica 9 Aprile al via la IV edizione della Festa di Primavera

di Fabio Nicolosi

Sabato e domenica Parco Uditore dà il benvenuto alla bella stagione con la IV edizione della Festa di Primavera! Anche quest'anno saranno due giornate all'insegna del fitness, della musica e del divertimento per grandi e piccini. Fitness, giochi, animazione, il volo sulla Mongolfiera, il calcio a due nella gabbia con THE CAGE, Uniparkour, artigianato ed enogastronomia locale per finire poi con l'attività più attesa in assoluto: Il grande Color Party che si svolgerà nella giornata di domenica 9 aprile alle 15 sotto il palco principale con la migliore musica di tutti i tempi mixata per l'occasione da Radio Time e Radio Time '90! "Ci teniamo a sottolineare che la dimensione ludico ricreativa della manifestazione, giunta ormai alla sua quarta edizione, ha per noi la finalità importantissima di raccolta fondi per il mantenimento e la gestione del Parco Uditore che nel corso di questi 4 anni e mezzo di vita non ha mai ricevuto fondi pubblici per la sua conduzione. Lo diciamo con un pizzico di orgoglio e tanta felicità poichè il nostro gruppo di volontari insieme alla solidarietà dei nostri sostenitori è riuscito ad affermare un modello di gestione della cosa pubblica innovativo e sostenibile a costo zero per la pubblica amministrazione senza perdere mai di vista la necessità primaria dei cittadini di poter fruire in sicurezza di uno spazio verde in città. All'immobilismo e alla lamentela sterile per le cose che non vanno abbiamo preferito rimboccarci le maniche e fare delle Istituzioni un nostro alleato. Crediamo di esserci riusciti, anche per questo vi invitiamo a festeggiare con noi sabato e domenica". Valentina Marchione - Resp. Relazioni Esterne Parco Uditore Coop. Soc. Ecco il programma completo della Festa! sabato 8 aprile - Villaggio fitness a cura di Oxygen group - conca d'oro ssd Oxygen Gotha ssd arl - Oxygen Next fit Ssd Srl - Oxygen Kalta Club Area TATAMI 10.30 Aikido 11.00 Judo 11.30 JiuJitsu 12.00 Whingtsun 16.00 Capoeira Area FITNESS MUSICALE 10.30 Yoga 11.00 Total Body 12.00 Joy Fit 15.30 Super Jump Area CARDIO 10.00 Kranking 11.00 Walking 12.00 Fusion Spinning Walking Kranking 15.30 Kranking 16.30 Walking 17.30 Fusion Spinning Walking Kranking Area PALCO 11.30 Pilates 15.30 - 18.30 Super Fitness (Zumba, Piloxing, Zumba, Caraibico) Area FUNZIONALE 10-12 BabyBootCamp 12.30 TRX & Functional 16.00 TRX& Functional 17.00 Cross Boxe GIMKANA 10/16 Free Bike 16/18 Cross Trail MINI TENNIS 10-12 16-18 Villaggio Ludico ricreativo per bambini e ragazzi a cura di King Animazione E Spettacolo 10.30 Accoglienza con Masha e Orso 11.00/12.30 Laboratorio di manipolazione creativa "Fiori e Farfalle" 12.30 Baby Dance con Biancaneve ed Hulk 13.00 Gioco Aperitivo 13.30 alle 15.00 Pausa Pranzo 15.00 Torneo di Freccette 16.00 Tiro al Barattolo 17.00 Gioco: La Coppia che scoppia 18.00 Premiazioni – Baby Dance con Belle e il Principe Adam The CAGE - Sicilia - Il calcio nella Gabbia Uniparkour - Parkour Palermo - Villaggio dell'artigianato e dei prodotti enogastronomici locali - area espositiva - Ore 16.00 estrazione premi kit Festa di Primavera 2017 sul palco - Mongolfiera Village dalle 16.30/18.30 Area Ristoro a cura di - Leon Cafè - Antonio Genduso Il Gelatiere Domenica 9 aprile - - Mongolfiera Village dalle 10.00/12.00 - Villaggio fitness Area TATAMI 10.45 Cheerleading 11.30 Taekwondo 12.15 Kick Boxing 12.45 Brazilian JiuJitsu Area OLISTICA 10.30 Yoga 11.30 Pilates Area FUNZIONALE 10-12 BabyBootCamp 11.00 TRX & Functional 12.00 Joy Circuit MINI TENNIS 10-12 - Villaggio Ludico ricreativo per bambini e ragazzi a cura di King Animazione E Spettacolo 10.30 Accoglienza con Minnie e Topolino 11/12.30 Laboratorio di manipolazione creativa "Rondini di Primavera" 12.30 Baby Dance con Belle e Thor 13.00 Pausa pranzo 15.00 Facepainting - Villaggio degli artigiani - area espositiva- area Ristoro a cura di - Leon Cafè - Antonio Genduso Il Gelatiere ore 15.00 Starts COLOR PARTY Animazione by, Oxygen Fitness Group, Brazuca Fitness dj set RADIO TIME Si ringraziano per il prezioso supporto tecnico logistico i volontari dell' Opc LeAli e ANPAS Si ringraziano inoltre gli sponsor Motor Village Palermo (Via Imperatore Federico) , Tecnica Sport, Area Sicilia Gruppo Tecnocasa, Bici Daricello Palermo, Oxygen Group, Vitaldent, Ecol Sea Srl, Barone Gomme SNC di Sebastiano Barone Coop Sicilia, Ilaria Colutta Responsabile YR, Grand Chef Sicilia I RPAIR. Per tutte le info sullo svolgimento del color party clicca qui - http://www.parcouditore.org/festa-primavera-2017-parco-uditore-palermo/ Buon Color Party solidale a tutti!!!! Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 mar 2017

Assist ai candidati sindaco | Un provvedimento per adottare le aiuole serve ed è già pronto

di Giulio Di Chiara

Chi gira per le strade palermitane non può NON notare lo stato di degrado in cui versano centinaia di aiuole, spesso non curate o piene di immondizia mai raccolta e colpevolmente gettata dai palermitani più sporchi e menefreghisti. Quello della manutenzione è un problema vero e proprio che attanaglia il nostro e tanti altri comuni italiani, ma che in alcune circostanze potrebbe essere parzialmente risolto a costo zero per le casse comunali. Attraverso un "Do ut des", dare e ricevere. Quella nella foto (dal gruppo facebook - grazie a G. Randazzo) è un'aiuola in Piazza Sant'Oliva recentemente recuperata da un ristoratore privato della zona che, in tal modo, ha contribuito al decoro generale dell'area limitrofa al suo locale e ad una migliore presentazione della sua attività. Non siamo al momento a conoscenza se sia in vigore un accordo con l'amministrazione comunale che consenta un intervento del genere, presumiamo di si osservando l'installazione delle palle bianche (discutibili) in qualità di punti luce. Ad episodi simili abbiamo assistito anche in passato: si pensi per esempio alla maxi aiuola alla rotonda di Partanna Mondello (nei pressi dell'ex stabilimento Coca Cola), dove ogni estate un prato perfettamente curato veniva innaffiato e reso ai limiti della perfezione. Purtroppo il limite di questi avvenimenti è la loro natura assolutamente episodica. Da quel che ci risulta non esiste un regolamento e ci sembra che tutto avvenga in maniera destrutturata, lasciando al privato scelte di dubbio gusto come nel caso dell'aiuola in questione. Posto che sono ben evidenti le difficoltà delle partecipate a garantire un livello decente di pulizia e decoro alla città, ci chiediamo come mai il Comune di Palermo non decida di consentire l'adozione di alcuni spazi pubblici ai privati, mediante un affidamento a titolo gratuito. Non è una pratica nuova, tanti comuni lo fanno e senza andare troppo lontano, anche Agrigento nel 2013 ha approvato un regolamento ad hoc.  Viviamo in una città piena di pali e insegne pubblicitarie che tempestano (a volte snaturano) gli spazi pubblici, senza ordine e raziocinio. Sebbene sia evidente come questo caos sia non governato e propedeutico solo a remunerare il più possibile, il Comune potrebbe farsi carico di migliorare la città "delegando" ai privati e consentendo a quest'ultimi di poter promuovere la propria attività secondo delle regole ben precise. Ad Agrigento lo hanno fatto, dicevamo. In breve, vengono accreditate aziende e privati con opportuni requisiti, alle quali viene chiesto di adempiere alla manutenzione del lotto assegnato: a) Taglio dell’erba ed eliminazione della vegetazione infestante; b) Eliminazione delle piante disseccate; c) Messa a dimora di nuove piante o fiori secondo il progetto di sistemazione dell’area proposto in sede di offerta; d) Irrigazioni ed eventuale manutenzione ordinaria degli impianti ove previsti; e) eliminazione e smaltimento dei materiali di risulta derivanti dalle suddette operazioni; f) piccole riparazioni con sostituzioni di parti mancanti (catene, paletti, bulloni ecc ) di giochi, panchine, fontanelle, cestini ecc.; g) pulizia dell’area da cartacce, bottiglie, lattine ecc.; In cambio visibilità per il proprio marchio, sottoposta a disposizioni ben precise: a) Dimensione del cartello pubblicitario cm. 50 x cm. 70; b) Altezza massima del cartello, comprensivo della struttura di sostegno, cm. 150,00 dal piano di calpestio interno all’area; c) Numero massimo di cartelli pubblicitari: - N. 1 cartello per ogni area se inferiore a mq. 200,00, - N. 2 cartelli se l'area concessa è superiore a mq, 200,00 d) Per aree superiori a 1.000 mq si potranno installare n°5 cartelli pubblicitario cm. 50 x cm. 70 o in alternativa un unico cartellone o similare di dimensioni non superiori a mq 5,00, che dovrà essere posto al centro dell’area. e) La collocazione del cartello resta subordinata all’acquisizione delle autorizzazione degli Enti competenti, se dovute, (soprintendenza – ANAS . Provincia )nel rispetto del citato regolamento sulla pubblicità e pubbliche affissioni. L'intero provvedimento è consultabile qui, ed è solo un esempio in quanto tanti altri comuni hanno redatto il proprio. Si possono consultare, copiare, modificare. Gran parte del lavoro insomma è già fatto. Lanciamo questo appello ai futuri governatori, una buona pratica quasi interamente confezionata e pronta all'uso. Basta essere d'accordo e volontà di rendere concreta un'idea.

Leggi tutto    Commenti 4