Articolo
13 mar 2016

Suv si schianta contro un palo del tram, danneggiato cavo alta tensione

di Antony Passalacqua

Palermo - Possibili rallentamenti alla linea 1 del Tram per via di un calo di tensione causato dal danneggiamento di un cavo nella zona Laudicina. Il cavo risulta schiacciato a causa dell’impatto di un Suv contro un palo posizionato al centro della sede tranviaria (corsia   La scoperta è stata fatta all’uscita del servizio, intorno le 5,45, dopo che dal pannello di controllo era stata evidenziata un’anomalia alla tensione di esercizio. L’auto, completamente distrutta nella parte anteriore, è stata ritrovata a pochi metri dal luogo dell’impatto, fuori dalla sede tranviaria. La direzione dell’Amat ha denunciato l’accaduto al comando di polizia municipale. L’area è presidiata dal personale dell’azienda. Al momento la linea 1 è a pieno regime. Sono in corso valutazione tecniche per garantire la continuità dell’esercizio. Qui le immagini del veicolo danneggiato e il luogo dell'impatto, avvenuto "all'interno" della sede tranviaria.

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
18 feb 2016

Amat, variazione provvisoria linee 307 e 241

di DonV

Si porta a conoscenza che, a partire dal giorno 17/02/2016, la linea 241 effettuerà, in via provvisoria e sperimentale, il percorso di seguito prospettato: PARCHEGGIO ORETO (Cap.) – Reg. Siciliana valle – a dx V. Paratore –  a sx V. dell’Orsa Minore – a dx Santa Maria Di Gesù – a sx V. Villagrazia – a sx V. San Filippo – a dx V. Albiri – a sx cavalcavia in asse a V. Troina – a dx V. dell’Ermellino – V. E. T. Moneta – V.le Regione Siciliana (lato monte) – V. Villagrazia (Barone Scala) – a dx V. Emily Balch – a sx V. Villagrazia – Via dell’Usignolo - a dx V. Allodola – a sx Reg. Siciliana valle – a sx V. San Filippo – a dx V. Villagrazia – a dx V. Carlo Greca – a sx V. Caduti dell’8 luglio 1960 – a dx V. Belmonte Chiavelli – a sx V. Orsa Minore –  a dx V. Oreto – a dx Reg. Siciliana PARCHEGGIO ORETO (Cap.) Variazione di percorso provvisorio anche per la linea 307 che effettuerà il seguente percorso: PARCHEGGIO BASILE (Cap.) – Via E. Basile – V.le Regione Siciliana – Corso Calatafimi – ROCCA – V. Umberto Maddalena – P.zza Micca – V. Pitrè – a dx V. Tasca Lanza – V.le Regione Siciliana lato monte – immissione carreggiata centrale di V.le Regione Siciliana verso CT – svincolo Calatafimi – attraversamento ponte in asse a Corso Calatafimi – a sx V.le Regione Siciliana lato valle – a sx V.le Regione Siciliana carreggiata centrale – uscita carreggiata laterale valle Reg Siciliana dopo V. Lennon – P.le Lennon – a sx V. Giotto – a dx V. Galilei – a dx V. Leonardo da Vinci –rotatoria P.zza Einstein – carreggiata lato monte di V.le Reg. Siciliana – a dx  V. E.  Di Blasi – V. Roccazzo – a dx V. Sarullo – Rotonda Castellana – V. Castellana – V.Pantalica – V. TINDARI (capolinea di transito) – inversione di marcia – V.Pantalica – V.Castellana – V. Sarullo –V. Roccazzo – V. Di Blasi – a dxV.le Regione Siciliana lato monte – a dx V. Pitrè – P.zza Micca – V. Umberto Maddalena – Rocca – C.so Calatafimi – V. Paruta – V. Terranova – V. Pauseln – V. Dei Fiori – V.le Regione Siciliana – Cavalcavia Brasa – V. Basile – Inversione di marcia – PARCHEGGIO BASILE (Cap.)  

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
04 gen 2016

Trasportare le bici sui tram di Palermo? Prime indicazioni dall’AMAT

di Giulio Di Chiara

Se adesso che il sistema tranviario è partito vi state chiedendo se potrete trasportare la vostra bicicletta su una delle vetture bianche, allora siete i benvenuti nel gruppo di coloro che intende fare dell'intermodalità il proprio stile quotidiano. Se non si è ciclisti o non si vuole faticare più di tanto, utilizzare la bici per gli ultimi metri potrebbe essere un'ottima soluzione integrabile con treni, bus e adesso con i tram. Ma possiamo caricarle su Genio? Lo abbiamo chiesto ai vertici AMAT che si occupano del sistema tranviario, i quali ci hanno dato una prima indicazione che lascia presagire degli sviluppi sul tema: Non è previsto per norma il trasporto di bici. Stiamo lavorando come si è fatto in altre città per farci autorizzate il trasporto al massimo di due bici per tram. Vi terremo aggiornati. Dunque sembra che l'ostacolo sia prima di tutto normativo ma con all'orizzonte degli spiragli. Ovviamente cercheremo di avere ulteriori approfondimenti. Nel frattempo abbiamo fatto un giro in alcune città italiane, ecco cosa abbiamo trovato: Milano | ATM Il servizio è attivo in via sperimentale sulle linee tranviarie 7 e 31; i tram utilizzabili sono soltanto quelli che hanno il pianale ribassato e che recano sulle porte di entrata il simbolo della bicicletta. Il calendario e gli orari sono i seguenti: - nei giorni feriali dall’inizio del servizio fino alle ore 7.00 e dalle 20.00 al termine del servizio; - il sabato, la domenica e nei giorni festivi dall’inizio al termine del servizio. Roma | Agenzia Mobilità Accesso alle bici anche sulle linee tram esclusivamente su veicoli Jumbo Tram a pianale ribassato (modelli Roma1 e Roma2), normalmente in servizio sulle linee 2, 3, 8 e, quando presenti, anche sulle linee 5, 14 e 19. Sui Jumbo Tram è possibile salire: nei feriali: da inizio servizio alle 7, dalle 10 alle 12 e dalle 20 al termine del servizio; nei giorni festivi e nel mese di agosto per l'intero orario di servizio. Le biciclette pieghevoli possono viaggiare gratuitamente ogni giorno della settimana per tutta la durata del servizio. Bergamo | TEB Tutti i giorni il numero massimo di biciclette trasportabili sulla tramvia è di 4 senza necessità della prenotazione. Se alla fermata ci sono più di 4 biciclette, salgono le prime 4 giunte in fermata. E' vietato il trasporto delle biciclette nelle ore di punta feriali (6.20-8.40, 12.30-14.30, 17.30 - 19.00). Domenica e festivi è possibile usufruire del servizio con prenotazione obbligatoria per gruppi con più di 4 biciclette (sino a un massimo di 10), telefonando al numero teb 035.3692351 Regolamento trasporto delle biciclette sulla tranvia di Bergamo  Dunque, in ogni città citata questa attività è possibile con delle evidenti restrizioni dovute apparentemente all'infrastruttura dei convogli e ai flussi sopra le vetture in relazione con le ore della giornata. Attendiamo quindi positivi risvolti da AMAT circa l'autorizzazione per un numero limitato di biciclette sopra i convogli. Sarebbe un ulteriore passo avanti nell'intermodalità cittadina.

Leggi tutto    Commenti 10
Articolo
13 ott 2015

Parcheggio Basile, via libera dalla Regione per il capolinea dei pullman

di Antony Passalacqua

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo inerente l'attestamento del capolinea dei pullman extraurbani presso il parcheggio Basile. Dopo circa nove  anni dalla sua realizzazione, quest'area parcheggio finalmente viene destinata alla sua naturale funzione, quale nodo  d'interscambio fra i pullman extraurbani in ingresso e i bus Amat. A questo punto ci aspettiamo un miglioramento delle linee bus per la Stazione C.le (109) e per il centro città (108, 118). Senza trascurare servizi di pubblica sicurezza attorno all'area che diverrà gremita di pendolari in transito.   L'assessorato regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità della Regione siciliana ha dato il via libera per l'utilizzo del Parcheggio Basile come capolinea dei bus extra-urbani che collegano la città con il resto della Regione.  Lo rende noto l’assessore comunale alla Mobilità,  Giusto Catania, il quale sottolinea l'importanza di questo provvedimento: "lo spostamento al parcheggio Basile del capolinea dei bus extra-urbani renderà più fluida la circolazione e limiterà le emissioni inquinanti nei pressi della stazione centrale. Infatti non sarà più possibile fermarsi in via Paolo Balsamo che, anche a causa del completamento dei lavori del Tram, ha visto ridursi la sua carreggiata." Nei prossimi giorni si terrà una riunione presso l'assessorato regionale per definire percorsi e fermate degli autobus extra-urbani. "Al fine di rendere efficace tale provvedimento e non arrecare disagi ai pendolari - conclude Catania - l'Amat sta lavorando, in vista del nuovo programma d'esercizio, a garantire un collegamento veloce dal parcheggio Basile verso la Stazione centrale e verso il centro della città".

Leggi tutto    Commenti 23
Articolo
11 set 2015

Amat, nuovo appalto per l’acquisto di 18 autobus

di Antony Passalacqua

Era stata annunciata qualche settimana fa e adesso è stata pubblicata una nuova gara d'appalto per l'acquisto di altri nuovi 18 autobus Amat. Lo scorso Agosto erano entrati in servizio i nuovi bus Bredamenarini acquistati a Ottobre 2014, e adesso grazie ad ulteriori fondi  fondi del Ministero dell’Ambiente e fondi aziendali, si potrà procedere all'acquisto di nuove vetture. La nuova gara avrà come scadenza il 19 Ottobre e considerati i tempi burocratici per espletare le varie operazioni amministrative, le nuove vetture potrebbero giungere a Palermo entro Maggio 2016. Anche questi bus come i precedenti, avranno il motore alimentato a gasolio, che dovrà rispettare come requisito minimo il limite di emissioni allo scarico specificati nella Normativa EURO 6.

Leggi tutto    Commenti 14
Articolo
04 ago 2015

Amat, da domani in circolazione i nuovi autobus Euro 6

di Antony Passalacqua

Da domani entreranno in circolazione i nuovi 18 autobus Euro-6 dell'Amat, e che erano stati consegnati nei giorni precedenti. A darne l'annuncio è l'assessore alla mobilità G. Catania. La fornitura che fa parte di un lotto complessivo di 18 vetture, era stata aggiudicata dalla Bredamenarini lo scorso Novembre grazie ai fondi del  ”Programma di finanziamenti per il miglioramento della qualità dell’aria e delle aree urbane e per il potenziamento del trasporto pubblico” e messi a disposizione dal Ministero dell’Ambiente.  Le vetture lunghe poco più di 10 metri e con una capacità di circa 86 persone, sono equipaggiate di impianto di climatizzazione, videosorveglianza, sistema informativo multimediale e alimentate con  con motori Euro 6 che avranno una produzione quasi pari a zero per quanto riguarda l’emissione di polveri sottili, anidride carbonica. Entro la fine di Settembre verrà  indetta una nuova gara per l'acquisto di altre vetture.    

Leggi tutto    Commenti 12
Articolo
28 mag 2015

Passante Ferroviario Palermo: futura fermata Lazio

di Alessandro Graziano

In questi giorni ho avuto modo di osservare dall'alto l'area di una delle future fermate del passante ferroviario. Ad angolo tra il viale Lazio (il viale è maschio) e viale delle Alpi, al posto della pompa di carburante Esso, sorgerà la fermata provvisoriamente denominata "Lazio".   Attualmente sono stati rimossi tutti gli impianti, è stata bonificata l'area, e recintata. Qui la fermata scenderà in profondità, in quanto i binari saranno sovrapposti sotto viale delle Alpi.  Più in superfice, rimarrà la galleria esistente, rimodulata, mentre sotto, sarà scavata quella nuova  con l'ausilio della TBM (tunnel boring machine, anche detta "talpa", dato che questo costoso macchinario viene letteralmente interrato, consentendo lo scavo in sottosuolo in tempi rapidi). Ricordiamo che la sede ferroviaria doveva essere costruita col metodo cut&cover - tecnica di scavo che consiste nello scavo di una trincea che poi viene ricoperta in fase successiva - ma a seguito di proteste di quartiere, cavalcate politicamente, il Comune e poi Rfi hanno modificato il progetto, causando di fatto un gran ritardo nell'avvio dei lavori (e lievitazione nei costi). La fermata, che fa parte della tratta B del PFP, una volta terminata assumerà molto la fisionomia di quella già esistente Palazzo Reale Orleans: una fermata posta ad angolo ma che sicuramente rispecchierà lo stile delle fermate ultimate come Roccella o in via di ultimazione come Vespri o Guadagna. All'esterno insomma, dovrebbe esserci una struttura con pensilina che coprirà le scale di accesso e gli ascensori. La fermata avrà un bacino di utenza molto ampio legato al quartiere Alpi-Lazio-Abruzzi-Sciuti e costituirà un'importante alternativa all'uso del mezzo privato su gomma.  

Leggi tutto    Commenti 7