Articolo
08 dic 2011

ZTL: diffida per il comune. PUT vicino all’approvazione

di Giulio Di Chiara

Nell'ambito dell'annoso contenzioso delle ZTL tra il Comune di Palermo e la società Tecnis (incaricata del provvedimento), la notizia è la diffida recapitata da quest'ultima a Palazzo delle Aquile. La Tecnis richiede il pagamento di un indenizzo superiore ai 4 milioni di euro per la revoca del provvedimento (da parte del Tar) entro il 5 Gennaio prossimo. Cifra che sicuramente il Comune di Palermo non vorrà e potrà versare. L'unico strumento che eviterebbe tale tegola sulle casse comunali sarebbe l'approvazione del Piano Urbano Traffico (PUT) che ancora giace nei meandri del Palazzo di città in attesa di essere approvato. Crediamo che improvvisamente questo iter riceverà un'accelerazione improvvisa e che il PUT verrà approvato entro la fine di quest'anno. Da un lato si eviterà l'esborso sopradescritto ma dall'altro si potrebbe correre il rischio di dover approvare questo strumento in fretta senza apportare le giuste modifiche e integrazioni che il piano necessita. "La gatta frettolosa fa i gattini ciechi". Speriamo che i proverbi, almeno in questo caso, possano sbagliarsi.

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
24 lug 2008

Anello ferroviario: in attesa di scegliere una ditta

di Giulio Di Chiara

Definire al piu' presto la procedura d'appalto per l'anello  ferroviario, sulla quale, dopo il ricorso presentato da una delle ditte in gara, i Giudici amministrativi si sono pronunciati annullando l'aggiudicazione provvisoria avvenuta un anno fa. E' la richiesta avanzata ai responsabili di Italferr spa, la stazione appaltante dell'opera, da parte dell'assessore comunale alle Infrastrutture di Palermo, Lorenzo Ceraulo, con una nota nella quale si sollecita l'individuazione della linea da seguire dopo gli esiti del contenzioso, conclusosi il 29 maggio scorso con una sentenza del Tar Lazio. ...Continua a leggere

Leggi tutto    Commenti 26