Articolo
05 mar 2019

“mytaxi” arriva anche a Palermo

di Fabio Nicolosi

Più di 50 tassisti hanno già aderito al servizio a Palermo mytaxi offre il 50% di sconto su tutte le corse pagate via app nel capoluogo siciliano per due settimane mytaxi sbarca a Palermo lanciando anche nel capoluogo siciliano il proprio servizio di richiesta taxi tramite App. La città diventa, così, la quinta location in cui il servizio è presente in Italia, aggiungendosi a Milano, Roma, Torino e Napoli. Anche a Palermo è, dunque, ora, possibile scaricare gratuitamente l'App di mytaxi dal proprio store e richiedere così un taxi con regolare licenza in pochi semplici click sul proprio smartphone. L'esperienza di viaggio sarà quindi completamente digitale e trasparente: gli utenti potranno seguire il tragitto del taxi in tempo reale dalla mappa e pagare la corsa direttamente tramite App, ricevendo via e-mail la ricevuta. Per il Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, mytaxi rappresenta "una novità importante, uno strumento utile ai cittadini che può stimolare, rendendolo più accessibile, l'utilizzo dei taxi per gli spostamenti urbani. Ringrazio mytaxi per aver scelto Palermo per questo elemento di sviluppo del proprio network, ulteriore conferma del fatto che la nostra città è sempre più riconosciuta come opportunità per investimenti, soprattutto collegati al mondo del turismo e della mobilità." "Siamo molto contenti di lanciare la nostra App anche a Palermo, quinta città italiana e seconda del Mezzogiorno, in cui il servizio è ora disponibile - afferma Barbara Covili, General Manager di mytaxi Italia. "La città ci ha accolto con entusiasmo, come strumento innovativo in grado di creare lavoro per i tassisti e un servizio di qualità ed al passo coi tempi per i passeggeri. Siamo, inoltre, felici, in particolar modo, di poter contribuire a far conoscere le bellezze della città ai tanti turisti, italiani e stranieri, che il capoluogo siciliano ospita ogni anno e che già utilizzano la nostra applicazione in altre location." mytaxi è, infatti, presente in oltre 100 città di 9 Paesi in Europa, dove opera con tassisti con regolare licenza, in stretta collaborazione con le città, rispettando norme e regolamenti locali. Ottimo anche il riscontro ricevuto dai tassisti, che in pochi giorni, hanno già aderito in più di 50. L'iscrizione al servizio è completamente gratuita per i tassisti che non devono affrontare costi fissi o penali in caso di recesso. In Italia, i tassisti che utilizzano mytaxi sono oltre 4.550 e pagano una commissione del 7% che viene applicata solo alle corse portate a termine grazie alla App. A Palermo la commissione non verrà trattenuta fino al 30 aprile 2019. Inoltre, per festeggiare l'arrivo del servizio nel capoluogo siciliano, da oggi e fino al 17 marzo compreso, mytaxi offrirà il 50% di sconto su tutte le corse pagate tramite App, effettuate a Palermo. Sarà sufficiente scaricare la App mytaxi, registrarsi al servizio e selezionare, a fine corsa, il pagamento via App per usufruire dello sconto. Per informazioni: https://it.mytaxi.com/palermo50.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 ott 2018

Polizia Municipale | Zona Calatafimi, multato un tassista abusivo con cinque passeggeri a bordo

di Fabio Nicolosi

La Polizia Municipale ha intercettato tra via Agostino Catalano e via Emanuela Loi un conducente che utilizzava la sua autovettura privata per effettuare un servizio taxi a pagamento totalmente abusivo. Gli agenti del nucleo vigilanza trasporto pubblico, in servizio per il controllo del territorio finalizzato al rispetto delle norme per il trasporto dei turisti e per la sicurezza stradale degli stessi, alla vista di una Volkswagen Touran che trasportava cinque passeggeri con relativi bagagli, l'hanno fermata per i controlli. Il quarantaduenne, A. D.M., è stato sanzionato , oltre che per aver adibito la sua autovettura a servizio taxi, anche per non aver effettuato la revisione periodica del mezzo. Il suo veicolo è stato sequestrato ai fini della confisca e spetterà al prefetto, una volta esaminato il caso, decidere l'entità della sanzione che va da 1.777 a 7.108 euro. Con questa operazione sono sei i tassisti individuati dalla Polizia Municipale da quando il comandante Gabriele Marchese ha predisposto il potenziamento del servizio per arginare tali attività illecite a tutela dei turisti e dei tassisti che esercitano la loro attività nel pieno rispetto delle regole.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 dic 2015

Stop ai pullman in centro città e in via Balsamo

di Antony Passalacqua

Stop definitivo ai pullman in via Balsamo e all'interno della futura Ztl. E' quanto deciso da un provvedimento della Giunta Comunale, ma che non fa altro che attuare quanto già previsto PGTU ovvero l'esternalizzazione dei capolinea delle linee extraurbane. Farà ovviamente eccezione la linea per Punta Raisi che si attesterà sempre alla stazione centrale. L'obiettivo è quello di alleggerire il carico veicolare dei pullman in centro città ma soprattutto lungo le corsie preferenziali. Il piano elimina definitivamente le fermate dei bus in via Paolo Balsamo, spostando i capolinea al parcheggio Basile, dove, tra l'altro, si sta completando il posizionamento delle ultime pensiline per renderlo attivo, e al Parcheggio di piazzale John Lennon e stabilisce quali sono gli itinerari consentiti per i bus extra-urbani a cui sarà interdetto l'accesso all'interno dell'area delimitata come Zona a Traffico Limitata (ZTL) nel PGTU. Sarà impedito ai bus extra-urbani di percorrere il tratto compreso tra via Libertà, angolo Notarbartolo/Duca della Verdura, e la Stazione centrale. Questo provvedimento sarà accompagnato dal futuro piano di razionalizzazione del servizio urbano (bus Amat) che, dopo l'adozione del contratto di servizio con l'Amat, sarà deliberato e diventerà fondamentale strumento di connessione tra il trasporto urbano ed extra-urbano. “Questo provvedimento – hanno detto il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore alla Mobilità, Giusto Catania - è stato condiviso con l'assessorato Regionale alle infrastrutture e trasporti che ha sostenuto le ragioni dell'amministrazione comunale che intende, in questo modo, alleggerire la pressione dei bus-extraurbani e abbattere i livelli dell'inquinamento. Il piano nei giorni scorsi, è stato presentato agli operatori del trasporto extra-urbano che hanno compreso le ragioni che motivano questo provvedimento” Il piano si integra con il regolamento del consiglio comunale che ha stabilito le tariffe per l'attraversamento delle corsie preferenziali che dal 1 gennaio 2016 saranno operative. Tutti i mezzi che attraverseranno le corsie preferenziali dovranno obbligatoriamente essere dotati di pass. L'ufficio a traffico emetterà le ordinanze in attuazione al piano che sarà operativo nelle prime settimane del 2016.  

Leggi tutto    Commenti 15
Articolo
19 ott 2015

Parcheggio Basile, come sarà il futuro capolinea dei pullman extraurbani

di Antony Passalacqua

Dopo il recente via libera da parte della Regione che autorizza l'utilizzo del parcheggio Basile come capolinea dei bus extraurbani, il Comune si appresta a preparare la segnaletica interna al parcheggio prevedendo anche degli stalli di sosta per taxi, carsharing e disabili muniti di contrassegno. Ci vorrebbero delle pensiline per proteggere gli appositi percorsi pedonali e un presidio di forze di Polizia (non dimentichiamo quanto avveniva in via Balsamo in tema furti e scippi). Auspichiamo inoltre un incremento delle frequenze per le linee 109 (Stazione C.le) e 118 (centro città). Nei prosimi giorni pubblicheremo l'elenco delle autolinee che si attesterà in quest'area.  

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
18 mar 2015

Taxi Sharing, approvati percorsi e tariffe

di Comitato

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa l'approvazione delle linee guida del servizio taxi sharing cittadino. Percorsi, modalità di chiamata e le tariffe del servizio Taxi Sharing. Sono questi i nodi focali della delibera approvata oggi pomeriggio dalla Giunta Comunale, che si è riunita a villa Niscemi e che definisce le linee guida del servizio di taxi condiviso.     (altro…)

Leggi tutto    Commenti 10
Articolo
27 nov 2013

Parliamo del servizio taxi a Palermo

di Amico di MobilitaPalermo

Parigi, Berlino, Dublino, Lisbona, Siviglia, Londra: sono le città dove ho sperimentato che basta alzare un braccio sul marciapiede ed ecco che il primo taxi libero si ferma per portare a destinazione l'appiedato avventore. E a Palermo? Non funziona così: è necessario andare in una stazione dei taxi oppure chiamare il numero di telefono delle società che forniscono questo servizio e prenotarsi per una corsa (con addebito del diritto di chiamata), ma nessun tassista vi caricherà sul suo mezzo se richiamerete la sua attenzione mentre, vuoto, si sta dirigendo alla sua stazione. Chiedo ai frequentatori di questo blog: quanti di voi hanno nella propria rubrica il numero di una di queste società? E quanti sanno dove sono le stazioni apposite? Non credo in molti, tolte le fermate principali come quella davanti al teatro Massimo, alla stazione centrale o in piazza Castelnuovo... E come fareste ad indicare la stazione taxi più vicina ad un turista che ve lo chiedesse (e che non si capacita del fatto che i taxi non si fermino ad un cenno)? (altro…)

Leggi tutto    Commenti 14
Articolo
19 dic 2012

Mobilità, al via il servizio “Taxi Sharing”

di Antony Passalacqua

Si terrà venerdì 21 dicembre alle ore 11.30 presso Villa Niscemi, a Palermo, la conferenza stampa di presentazione del servizio di "Taxi sharing", nel corso della quale l'Assessore comunale alle Attività produttive, Marco Di Marco, ne illustrerà i dettagli alla stampa. Il progetto rientra in quella serie di iniziative adottate dall'Amministrazione Comunale al fine di limitare gli effetti negativi dell’utilizzo del mezzo di trasporto privato, tra i quali la sottrazione di spazi pubblici, la congestione, l’inquinamento atmosferico ed acustico che caratterizzano le aree urbane. foto by Focus.it (altro…)

Leggi tutto    Commenti 10