Articolo
12 ago 2020

Otto progetti per riqualificare il quartiere Sperone

di Fabio Nicolosi

Prosegue l'iter per la realizzazione dei progetti e gli interventi previsti nel quartiere dello Sperone grazie ai fondi ex Gescal. Dopo aver delineato nei giorni scorsi i dettagli di quelli relativi al quartiere San Filippo Neri, l'assessore alla Rigenerazione urbana Maria Prestigiacomo lo ha annunciato questa mattina, nel corso della conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo delle Aquile, alla presenza dei consiglieri comunali Antonino Sala e Paolo Caracausi. I progetti in tutto sono otto, per un totale di circa 24 milioni di euro. "I progetti - ha spiegato l'assessore Prestigiacomo - comprendono la riqualificazione di tre scuole, la costruzione di nuove strade e la realizzazione di un grosso spazio a verde attrezzato. Tra i progetti, l'assessore ha sottolineato quelli "più significativi per l'impatto sociale e di sicurezza urbana che avranno sul tessuto del quartiere". Si tratta in particolare dell'intervento di riqualificazione di via De Felice, dove si procederà alla realizzazione di spazi comuni e magazzini e alla realizzazione di alloggi a fini sociali, e quello di via Di Vittorio, dove su un'ampia area sarà realizzato del verde attrezzato con spazi sportivi (un campo polivalente e due piscine, di cui una riservata ai bambini) e spazi per attività culturali e sociali. "Questi progetti, di cui il primo ad essere avviato sarà quello di via De Felice che è già esecutivo, mirano a rispondere alla domanda di spazi sociali e di aggregazione nel quartiere - ha detto l'assessore -. Una volta che i lavori saranno ultimati sarà fondamentale il ruolo che il tessuto sociale del territorio, con la Circoscrizione, le associazioni, le parrocchie e i comitati spontanei dei cittadini, potranno e dovranno svolgere per la gestione e la salvaguardia di questi nuovi beni comuni". Il sindaco Leoluca Orlando ha espresso "soddisfazione per un lavoro e per un risultato che è frutto della collaborazione fra il Comune e la Regione per il recupero di somme importanti per dare nuovi servizi e nuovi spazi ai quartieri periferici. Un lavoro di reperimento di somme e progetti che certamente prosegue e proseguirà, i cui risultati lasceranno il segno nel tessuto urbano e sociale di Palermo". Il dettaglio delle opere:

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
10 lug 2009

Provincia Palermo: approvato il PTOP 2009-2011

di Giulio Di Chiara

(Adnkronos) [...] Il documento di programmazione della Provincia prevede 407 opere (di cui 194 nel settore viabilita') contro le 296 del precedente triennale, con un fabbisogno finanziario di oltre 2 miliardi e 658 milioni... [...] Vengono, infatti, inserite nell'anno 2011 le nuove costruzioni per un istituto turistico-alberghiero a Carini (8 milioni 500 mila euro) e per un liceo classico a Torretta ( 9 milioni 800 mila euro), mentre vengono soppresse, con motivazioni tecniche, i progetti per il centro di interscambio modale di Brancaccio... [...]Approvati poi altri 5 emendamenti, primo firmatario il consigliere Antonio Marotta di  Rifondazione comunista, ma condivisi da tutto il Consiglio, che modificano in meglio la priorita' delle opere per il porto peschereccio dell'Arenella, per la costruzione del liceo artistico a Bonagia, per i lavori nel liceo scientifico Cannizzaro di Palermo, per la palestra e i campetti esterni all'Ipssar Borsellino di Palermo, per una palestra e un auditorium a Brancaccio...

Leggi tutto    Commenti 0