Articolo
15 feb 2017

RAP | Al via la raccolta differenziata di prossimità nel quartiere CEP

di Fabio Nicolosi

E’ in atto il potenziamento della raccolta differenziata di “prossimità” in una altra porzione della città. Da stamattina nel quartiere San Giovanni Apostolo gli operai della Rap hanno infatti iniziato a collocare dei nuovi contenitori per estendere il sistema di Raccolta differenziata presente già a Borgonuovo ad altre 2.520 famiglie, 180 utenze commerciali, 7.242 residenti. Il Sistema di conferimento e di raccolta verrà effettuato mediante contenitori stradali dislocati in maniera da costituire una maglia di postazioni più fitta rispetto al sistema tradizionale (cassonetto e campane); un sistema intermedio tra quello stradale tradizionale e quello “porta a porta”. La prossimità prevede 23 ecopunti composti da contenitori modulari che a seconda della densità abitativa raggrupperà 5 o 6 frazioni( carta/cartone, vetro, plastica e metalli, organico, materiale residuo o indifferenziato). Il quadrilatero coinvolto è delimitata a sud da viale Michelangelo e dalla Via Centorbe, ad ovest dalla Via Carreca e Via Zumbo, a Nord dalla Via Berrettaro e dalla Via Besio e a Est dalla Via Brunelleschi. Nelle more del materiale avvio del servizio che avverrà nelle prossime settimane, le postazioni installate saranno sigillate, nel contempo saranno avviate, da lunedì prossimo, le attività di comunicazione e di informazione sul territorio distribuendo materiale informativo e coinvolgendo le scuole, le associazioni e le parrocchie del quartiere. Sarà inoltre recapitata a tutte le famiglie una lettera con un vademecum sul funzionamento del servizio. "L’idea di utilizzare la prossimità è maturata – spiega il presidente della Rap Roberto Dolce – per dare un ulteriore impulso alla differenziata e anche avuto riguardo al contenimento dei costi”. "Il mio plauso va a Rap - ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando - sempre più impegnata in questo percorso a tappe che servirà a rendere Palermo più pulita, sostenibile e accogliente. Una vera e propria rivoluzione in termini di abitudini e impegno per i cittadini delle zone interessate, cui rivolgo l'invito ad essere parte attiva in questo importante momento per contribuire a rendere più vivibile il quartiere". Al fine di un efficientamento del servizio a Borgo Nuovo (dove la percentuale media annua di raccolta differenziata da Gennaio a Dicembre 2016 si è attestata al 12.16%) si provvederà a coinvolgere e sensibilizzare nuovamente la cittadinanza del quartiere e stimolare una maggiore attenzione sulle corrette modalità di separazione e conferimento dei rifiuti. Anche questo è uno dei motivi che ha spinto l’azienda a reiterare la campagna di comunicazione ed intensificare i controlli. A partire da Mercoledì 22 febbraio, per rilanciare la RD a Borgo Nuovo, si prevede assieme all’amministrazione interventi di riqualificazione, bonifica e controllo del territorio. A Borgo Nuovo gli eco punti in atto sono 58 e il servizio di raccolta differenziata stradale di prossimità sta interessando 13.375 abitanti, 472 utenze commerciali e 4.548 famiglie. Nelle tabelle in allegato si evidenziano tutte le vie coinvolte dal servizio di prossimità a San Giovanni Apostolo e il calendario del servizio. Notizie sui conferimenti degli utenti: - Il conferimento da parte degli utenti può essere effettuato a qualsiasi ora relativamente alle frazioni di carta/cartone, vetro e multimateriale (plastica e metalli), recandosi presso le postazioni di campane più vicine; - per le frazioni organico e residuo non riciclabile, gli utenti devono conferire solo nei giorni previsti dal calendario ed attenersi al regolamento comunale per il conferimento dei rifiuti indifferenziati che impone le due fasce orarie 17,00 – 22,00 invernale e 18,00 – 22,00 estiva; - per il segmento commerciale vale tutto quanto sopra detto per le utenze domestiche limitatamente ai soli rifiuti assimilati agli urbani, ai sensi del vigente Regolamento di Gestione dei Rifiuti Comunale e della normativa di riferimento, tenendo conto che per tutti i “rifiuti speciali”, ovvero fuori assimilazione, è necessaria una convenzione onerosa con ditta specializzata.

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
02 feb 2017

VIDEO | Operai del settore verde e giardini riqualificano Monte Pellegrino

di Fabio Nicolosi

In questi giorni, mentre numerosi operai sono a lavoro nelle circoscrizioni per mettere in pratica il piano di riqualificazione delle circoscrizioni, altri sono in azione su Monte Pellegrino dove si sta provvedendo alla riqualificazione del Gorgo di S. Rosalia. Ringraziamo Sergio C. per i video: Nei giorni scorsi era stato pulito e consolidato il basamento della statua di Santa Rosalia al Belvedere di Monte Pellegrino. Chiediamo a tutti di prendersi cura di questo luogo bellissimo, della statua di Santa Rosalia come del verde circostante.

Leggi tutto    Commenti 3
Segnalazione
02 gen 2017

Via Salvatore Minutilla e attiguo parcheggio in completo stato di abbondono

di peppe79h26

Salve, vorrei segnalare lo stato di totale abbandono in cui versa via Salvatore Minutilla e il parcheggio ad essa attiguo. Il marciapiede su entrambi i lati della strada è ormai divenuto una selva; lo stesso può dirsi delle aiuole che dovrebbero delimitare il parcheggio. Inoltre, sia la via Minutilla che il parcheggio sono ormai delle discariche; in particolare il parcheggio è stato trasformato in luogo di "incontri", dei quali rimane evidente traccia data l'abbondanza di rifiuti quali cartacce, fazzoletti, presevativi, bottiglie di vetro rotte, e tante altre cose... Va aggiunto che allo stato attuale, pur essendo presenti i lampioni per l'illuminazione, questi sono spenti nelle ore serali, rendendo il parcheggio un posto ancora meno sicuro; infatti il parcheggio risulterebbe utile a chi lavora presso le aziende che hanno la propia sede nei pressi di via Minutilla, ma dato lo stato in cui si trova, risulta scarsamente utilizzato. Data la sua posizione, questo parcheggio, se utilizzato a pieno, risultarebbe vantaggioso anche per allegerie il traffico su via la Malfa, fornendo un luogo dove poter parcheggiare la propia auto in tutta tranquillità. Come per tanti altri problemi, credo sarebbe auspicabile un intervento dell'Amministrazione Comunale almeno per ripristinare un minimo di decoro. Grazie Giuseppe

Leggi tutto    Commenti 1    Proposte 0
Articolo
05 ott 2016

A tu per tu con un arrogante e incivile: botta e risposta per una cartaccia a terra

di Mobilita Palermo

Dal nostro gruppo facebook riportiamo questo breve racconto, emblema del comportamento di molti palermitani e della concezione del "pubblico". Un mix di arroganza e ignoranza che non merita ulteriori preamboli.   Questa mattina (ieri, ndr) ho avuto un piccolo battibecco con una signora ca s'ammuccò un calzone e come vedete in foto ha buttato la carta per terra... E' vero che ognuno deve farsi i "fatti" propri ma io queste cose non le sopporto anche perché di fronte c'erano i contenitori e quindi da buon cittadino ho chiesto alla signora "mi scusi ma perché ha buttato la carta per terra visto che là di fronte ci sono i contenitori?" E mi ha risposto.. "picchì a strata è pulita?" E io: "signora non è che se la strada è già sporca noi dobbiamo continuare a sporcarla e poi a 5 metri ci sono pure i contenitori". La sua risposta è stata: "e allura picchì ci su i spazzini?" Le ho chiesto "ma che risposta è?" E mi risponde "i spazzini siaibbinu pi chistu". Alla fine la carta nel contenitore l'ho buttata io ma a lei come potete capire non glien'è fregato niente e l'ho salutata in modo schifato perché ho capito che con questa gente è anche inutile parlarci e purtroppo in questa città siamo strapieni di questi elementi. Poi non vi lamentate quando per esempio con un pò di pioggia si allagano le strade! S.B.  

Leggi tutto    Commenti 13
Articolo
29 ago 2016

RIFIUTI | I “porci” di corso Tukory indisturbati

di Antony Passalacqua

Abbiamo voluto usare questo titolo, forte  incisivo e provocatorio, proprio per esprimere tutto il nostro disprezzo per quanto accade settimanalmente (se non giornalmente) lungo corso Tukory da circa due anni. Ci troviamo proprio di fronte al giardino intestato al Prefetto G.Vitocolonna. Solo due anni fa vennero spostati i cassonetti posizionati lungo il marciapiede per ricavare degli stalli di sosta per auto. Cassonetti che vennero ricollocati a pochi metri di distanza. Ma si sa, il palermitano medio è affezionato alle abitudini. E così puntualmente i sacchetti dei rifiuti vengono gettati nello stesso punto, proprio lì dove c'erano i cassonetti. Eppure noterete dalla foto "le miglia" che dividono questo punto dalla nuova locazione dei cassonetti.Forse la gente necessita di una navetta per coprire questo tratto? Ironia a parte, è un comportamento che rispecchia molto spesso una mentalità piuttosto becera diffusa in città: infrangere le regole trascurando il bene collettivo. Ma in questi due anni, visto il continuo ripetersi di queste "usanze", la Rap ha mai pensato a qualche squadra in borghese per sanzionare i colpevoli?

Leggi tutto    Commenti 15
Segnalazione
08 ago 2016

Lo scandalo delle campane della “raccolta differenziata”

di danyel

Sarà perché forse siamo ancora in clima di "crisi dei rifiuti" (puntuale come ogni anno), sarà perché i mezzi della raccolta sono guasti o fatiscenti (che novità), in una città metropolitana come Palermo, quinta d'Italia, che si appresta a celebrare un anno dal riconoscimento del suo patrimonio artistico come "Patrimonio dell'Unesco" e che nel 2018 accoglierà la più importante manifestazione europea di Arte Contemporanea, è davvero scandaloso accorgersi come la stragrande maggioranza delle campane per la raccolta differenziata versino nelle condizioni come in foto! Da Viale Regione Siciliana a Via Monte Pellegrino, montagne di plastica e cartone imperversano ovunque ... sotto gli occhi di tutti, turisti compresi suppongo! Basta farsi un giro o munirsi di macchina fotografica per verificarlo ... Cosa sta succedendo?

Leggi tutto    Commenti 2    Proposte 0
Articolo
06 lug 2016

RAP | E’ ONLINE l’app per le segnalazioni: ecco quali. La novità? ricevere una risposta!

di Fabio Nicolosi

E' stata pubblicata dalla RAP l'app per smartphone e tablet che permette di inviare con pochi passi la segnalazione sui rifiuti allegando anche foto. E' forse la prima volta che Palermo si dota di uno strumento tecnologico che prevede una risposta ai cittadini da parte della pubblica amministrazione. Qualcosa di cui abbiamo sentito parlare altrove e che apre un nuovo scenario, un precedente. Sembra dunque arrivato il momento di cessare le segnalazioni di rifiuti nella speranza che qualche anima pia, di spontanea volontà, vengano prese in carico da chi di competenza. Così come annunciato dall'azienda, ci sarà un rapporto diretto con il cittadino che, tra l'altro potrà richiedere da app la rimozione degli ingombranti. E' una potenziale bellissima notizia, alla quale dovrà seguire un servizio all'altezza. E' un inizio e con la collaborazione di tutti, potrebbe segnare una piccola svolta. Ma servirà tempo, costanza e appunto collaborazione. Quindi attendiamo di testare in maniera massiccia il servizio, forniteci il vostro feedback. App Android: scarica qui App per IoS: ricerca su Apple Store Anche se ancora in fase "beta" l'app della RAP è semplice e intuitiva. Vi rimandiamo alla galleria per guardare con i vostri occhi quello che vi ritroverete davanti aprendo l'applicazione E' disponibile sugli App Store per Apple e Android la versione beta della app creata dagli uffici informatici della Rap per il nuovo servizio di segnalazione e richiesta di servizi da parte del cittadino. La app, compatibile con android fino alla versione 5.1 e con Ios dalla versione 8, permette in quest fase di test a ciascun utente l'invio di una segnalazione geo referenziata giornaliera a scelta fra diverse tipologie di servizio buche manto stradale cassonetti rotti cassonetti non svuotati abbandono rifiuti per strada, derattizzazione svuotamento campane differenziata spiazzamento manuale ritiro rifiuti ingombranti Il cittadino o la cittadina che effettuano la segnalazione vengono avvisati tramite mail dello stato della pratica, che la app assegna in automatico e direttamente non solo all'ufficio competete all'interno dell'azienda, ma anche all'unita operativa responsabile nello specifico per l'area della città in cui viene richiesto l'intervento. 'In questo modo - spiega Roberto Dolce presidente dell'azienda - la Rap si appresta a una piccola rivoluzione, quella cioè di prevedere l'organizzazione della struttura operativa sulla base delle esigenze dei cittadini, con un sistema che permetterà un controllo continuo e puntuale dell'operato delle singole unità. Proprio per questo abbiamo scelto di rendere disponibile la app al pubblico già in una fase di sviluppo, perché ci aiutano a raccogliere una massa di dati che è fondamentale proprio ai fini dell'organizzazione del lavoro. Il sistema delle segnalazioni online sarà integrato inoltre a breve nel nuovo sito aziendale della Rap.    

Leggi tutto    Commenti 11