Articolo
13 feb 2010

Progetto Sottopasso Ferroviario di Santa Flavia

di Lele

Risolverà il problema del congestionamento del traffico, diminuirà l´inquinamento causato dalle auto in coda, e ridarà ai cittadini flavesi accessibilità alla villetta della stazione”. É stato presentato così dal sindaco di Santa Flavia, Antonio Napoli, il progetto per il sottopasso ferroviario che prevede l´abolizione dell´attuale passaggio a livello.  “Ogni giorno, i cittadini di Santa Flavia sono costretti a passare in media circa mezz´ora della propria vita in attesa che si alzino le sbarre del passaggio a livello. Il progetto dell´architetto Antonio Iovino, permetterà di azzerare questi tempi d´attesa e inoltre l´opera sarà realizzata con un bassissimo impatto ambientale”. Con la chiusura del passaggio si andrà ad eliminare il rischio della vita, un aspetto che per R.F.I., dopo i tragici incidenti degli ultimi anni è diventato davvero fondamentale”. I tempi di attesa al passaggio a livello sono inevitabilmente costretti a salire. Entro il 2014 verrà infatti concluso il passante di Palermo che consentirà il collegamento diretto tra Cefalù e Punta Raisi con un aumento di percorrenza dagli attuali 120 a circa 200 treni al giorno. Le 9 ore attuali di sosta aumenteranno considerevolmente, col tempo l´opera diventerà in ogni caso necessaria. “Il progetto ci ha convinto – prosegue Badagliacca – adesso però ci auguriamo che sia l´Amministrazione a decidere in tempi brevi. Entro il 2012 verranno realizzate le ultime opere con i fondi di R.F.I., scaduto il termine i finanziamenti non saranno più disponibili”. Se il termine, come previsto dal progetto verrà rispettato, l´Amministrazione comunale di Santa Flavia non parteciperà finanziariamente alla costruzione dell´opera, ma si occuperà soltanto successivamente della sua manutenzione. Per questo motivo entro i prossimi 15 giorni verrà convocato il Consiglio Comunale per l´approvazione del piano di lavoro che riguarda il sottopasso.  Planimetria ...Guarda le altre foto

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
26 gen 2010

PFP,Tratta Carini. Aggiornamento…

di Lele

I lavori nella tratta Carini sono a buon punto. Dalle foto si evince come la posa dei binari è stata già effettuata dalla fermata Ciachea fino al passaggio a livello di Carini dove qui si sta lavorando per creare la trincea che accoglierà i binari. Anche il nuovo sottopasso pedonale Ciachea sta prendendo forma. In questa tratta non ci sono tanti ostacoli da superare nella prima fase dei lavori dato che è tutto in pianura ed accanto al binario esistente si può lavorare tranquillamente visto lo spazio d'azione libero. FOTO DATA 18/I/2010   ...Guarda le altre foto

Leggi tutto    Commenti 13
Articolo
19 gen 2010

Raddoppio FS, Tratta Buonfornello-Termini Imerese. Aggiornamento…

di Lele

Continuano spediti i lavori del raddoppio ferroviario Termini I.-Cefalù (Fiumetorto-Ogliastrillo). Si sta completando la posa dei micropali nel tratto Fiumetorto e da poco sono entrati nel vivo i lavori anche nel tratto Buonfornello-Lascari. Inoltre, si sta completando la costruzione dei piloni che dovranno sostenere il viadotto sopra il fiume Himera. La linea ferrata in alcuni punti sarà a ridosso dell'autostrada e sullo stesso piano d'altezza. Lungo la pista, tra una struttura orizzontale in cemento e l'altra si sta innalzando il terrapieno per portarlo all'altezza delle stesse. FOTO DATA 17/I/2010 Tratto Fiumetorto:       Continua a leggere

Leggi tutto    Commenti 34
Articolo
16 ott 2009

PFP. Tratta Oreto. Aggiornamento…

di Lele

Vi aggiorniamo sul versante Oreto, dove uno dei due  binari che provengono da brancaccio, hanno raggiunto la galleria Guadagna e che entro l'anno, secondo fonti RFI deve essere già messo in funzione. Le linee aeree sono state quasi completate. Per quanto riguarda il nuovo mini viadotto, salvo intoppi, per metà novembre dovrebbe essere attivo, così da rispristinare il traffico in via Oreto.   ...Guarda le altre foto

Leggi tutto    Commenti 13
Articolo
15 giu 2009

Staz. Notarbartolo: dopo le vetrate si passa all’interno

di Giulio Di Chiara

Ritorniamo sui lavori di rimodernizzazione che interessano la stazione Notarbartolo. Si è ultimato il fissaggio delle pareti vetrate esterne, e adesso si procede all'interno. Infatti da qualche giorno è in corso d'opera la piastrellizzazione del pavimento dove prima c'era la sala d'attesa principale. Ringraziamo A. Graziano per le foto. Prima e dopo ...Guarda il reportage

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
30 mag 2009

Progetto Notarbartolo: un grattacielo, un boulevard, gallerie commerciali…

di Comitato

Scoop! Ringraziamo sin da subito Salvo Ricco e la rivista "I Love Sicilia" per averci fornito queste importantissime info e i rendering, che ci mostrano come potrebbe cambiare radicalmente il volto della nostra città da qui a cinque anni. Il progetto è a dir poco favoloso e sarebbe un primo enorme passo verso la Palermo europea che tutti sognamo. Stiamo parlando della riqualificazione urbana della zona che comprende la stazione di Notarbartolo. Un grattacielo di 144 metri, centri commerciali, un nuovo asse viario con tantissimo verde e piste ciclabili, parcheggi sotterranei, 600 alloggi etc.  ...Continua a leggere e guardare le foto

Leggi tutto    Commenti 169