Articolo
10 ott 2017

Ripulito dai graffiti l’ennesimo pilone del sovrappasso: grazie Retake Palermo!

di Mobilita Palermo

Non vogliamo dilungarci tanto, ma al contempo desideriamo dedicare sempre più spazio a questi ragazzi che oramai sono una realtà cittadina. Anche questa volta è scattata la pulizia dei piloni del sovrappasso pedonale lungo viale Regione Siciliana (altezza parcheggio via Aut. Siciliana) dalle solite e insulse scritte spray. Non contiamo più quanti interventi abbiano operato questi ragazzi  in tutta la città, ma la loro perseveranza è un grande esempio di altruismo. Scrivono nella loro pagina.... Prima di lamentarci con le istituzioni dobbiamo avere rispetto della nostra città, il cambiamento deve partire anche da noi.Ci piace ringraziare Amat che ci ha donato la vernice e la Polizia Municipale che con la sua presenza ha garantito la sicurezza dei volontari e degli automobilisti Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
09 giu 2017

“Boicotta chi sporca!”: conclusa la campagna contro i manifesti abusivi per le amministrative 2017

di Mobilita Palermo

Si svolgerà Domenica 11 Giugno il primo turno delle amministrative 2017, insieme ad altre associazioni locali abbiamo deciso a fine marzo di lanciare la campagna “Boicotta chi sporca”. Uno dei nostri obiettivi era quello di educare i cittadini ed è logico che chi si candida a governare questa città, questa regione e questo stato debba innanzitutto rispettarli, iniziando col non attaccare manifesti elettorali abusivi, cosa che purtroppo si è sempre verificata negli anni passati. Oggi siamo giunti a conclusione di questi lunga campagna che ha visto giungere alle vari associazione tantissime email, tantissimi messaggi, tantissime segnalazioni contenenti le facce più strane e gli slogan più assurdi. E' tempo però di fare dei bilanci, solo su mobilita abbiamo pubblicato più di quaranta candidati tra sindaco, consiglieri comunali, consiglieri di circoscrizione che hanno utilizzato ogni angolo della nostra città per pubblicizzarsi. Non riteniamo corretto pubblicare i nomi di tutti i coloro che sono stati segnalati, perché sappiamo che tanti ce ne saranno sfuggiti, vi invitiamo però a dare un'occhiata alla sezione fotografica della fanpage di Mobilita Palermo o se preferite all'album costantemente aggiornato di Retake Palermo Vogliamo infine ringraziare tutti i cittadini che hanno dato un contributo fondamentale alla riuscita di questa campagna. Non ci aspettavamo un tale riscontro, ma questo significa per noi molto, significa che la gente è stufa di vedere imbrattata la città di faccioni, slogan per poi vedere scomparire tutto una volta concluse le elezioni. Abbiamo bisogno di fatti e non di parole. Per una Palermo migliore votate e andiamo a votare perché solo così avremo la possibilità di criticare chi governerà questa città per i prossimi cinque anni. Riportiamo anche un comunicato stampa diffuso ieri in merito all'attività che la municipale sta svolgendo proprio contro le affissioni non autorizzate. 1336 manifesti elettorali abusivi e 248 defissioni di pubblicità elettorale: sale il bilancio dei controlli effettuati dalla polizia municipale, a due giorni dalla conclusione della campagna elettorale. Funziona il piano operativo dei controlli H24, previsti dal Comando che sono stati estesi su tutto il territorio cittadino, dal centro alle periferie, con le pattuglie del servizio vigilanza pubblicità per prevenire e reprimere ogni forma di propaganda elettorale abusiva e per garantire il regolare svolgimento della consultazione elettorale ed assicurare il decoro delle vie cittadine. Le affissioni abusive individuate sono supportate da rilievi fotografici a riscontro degli interventi e saranno trasmesse alla Prefettura competente per l’irrogazione delle sanzioni da 103 euro a 1.032 euro a carico del committente e dell’esecutore, come previsto dall’ordinanza prefettizia. Le 248 defissioni sono state realizzate con il supporto del servizio affissioni del Comune; le spese di oscuramento, defissione o rimozione degli impianti pubblicitari saranno addebitate ai responsabili, come previsto dalla normativa vigente. In questa infelice classifica, è primatista dell'abusivismo una donna candidato a cui sono state contestate 207 affissioni abusive, seguita da un aspirante consigliere con 154 manifesti fuori dagli spazi consentiti. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 mag 2017

Boicotta Chi Sporca | Fioccano le multe per manifesti e affissioni abusive

di Mobilita Palermo

Elezioni a Palermo, la polizia municipale in azione contro i manifesti abusivi 452 manifesti elettorali abusivi e 192 defissioni di pubblicità elettorale sono il bilancio dei controlli effettuati dalla polizia municipale. Come annunciato la settimana scorsa, il Comando di via Dogali ha predisposto un piano operativo di controlli H24, con le pattuglie del servizio vigilanza pubblicità dislocate sul territorio cittadino, per prevenire e reprimere ogni forma di propaganda elettorale abusiva. I controlli sono stati eseguiti dal centro alla periferia ed i manifesti abusivi sono stati individuati in diverse zone della città, a Borgonuovo, in corso Calatafimi, in via Pitrè, in via Resuttana, viale Strasburgo, viale Michelangelo, via Sampolo, via Don Orione, via Francesco Crispi, piazza Turba, via Uditore, via Cappuccini, via Pitrè e piazzale Eistein. I controlli sulle affissioni abusive sono supportate con rilievi fotografici a riscontro degli interventi e trasmesse alla Prefettura competente per l'irrogazione delle sanzioni da 103 euro a 1.032 euro a carico del committente e dell'esecutore, come previsto dall'ordinanza prefettizia. Recordman dei manifesti abusivi un candidato a cui sono state rilevate 95 affissioni abusive, seguito da un altro aspirante consigliere con 57 manifesti fuori dagli spazi consentiti. Le defissioni sono state realizzate con il supporto del servizio affissioni del Comune; le spese di oscuramento, defissione o rimozione degli impianti pubblicitari saranno addebitate ai responsabili, come previsto dalla normativa vigente. I controlli continueranno senza sosta H24, per garantire il regolare svolgimento della consultazione elettorale ed assicurare il decoro delle vie cittadine. Vi ricordiamo che ogni qual volta assisterete ad un manifesto affisso abusivamente vi basterà inviare un messaggio alla nostra Fanpage o una mail a: palermo@mobilita.org e sarà nostra cura verificare se si tratta di manifesto affisso abusivamente e nel caso lo fosse, pubblicare lo stesso online, così da ridicolizzare il o i candidati. Ti potrebbe interessare anche: “Boicotta chi sporca!”: vi presentiamo la campagna contro i manifesti abusivi per le amministrative 2017 Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
28 mar 2017

“Boicotta chi sporca!”: vi presentiamo la campagna contro i manifesti abusivi per le amministrative 2017

di Mobilita Palermo

In vista delle amministrative 2017, insieme ad altre associazioni locali abbiamo deciso di lanciare la campagna "Boicotta chi sporca" La modalità di partecipazione è molto semplice, ogni qual volta assisterete ad un manifesto affisso abusivamente vi basterà inviare un messaggio alla nostra Fanpage o una mail a: palermo@mobilita.org e sarà nostra cura verificare se si tratta di manifesto affisso abusivamente e nel caso lo fosse, pubblicare lo stesso online, così da ridicolizzare il o i candidati. Uno dei nostri obiettivi è quello di educare i cittadini ed è logico che chi si candida a governare questa città, questa regione e questo stato debba innanzitutto rispettarli, iniziando col non attaccare manifesti elettorali abusivi, cosa che purtroppo si è sempre verificata negli anni passati. Speriamo di ricevere pochissime mail, in ogni caso contiamo su di voi. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
24 nov 2016

Ecco a voi la “minaccia” a Retake Palermo che non spaventa nessuno….

di Mobilita Palermo

Una minaccia? Diremmo che quella nella foto è più una manifestazione di ignoranza manifesta. Se non capite il significato di questo stupido graffito, ve lo spieghiamo subito: Retake Palermo, per chi ancora non lo conoscesse, è un gruppo di persone ammirevoli che volontariamente e a proprie spese, rimuove queste scritte con lo spray da alcuni luoghi pubblici come le pensiline del tram. A seguito dell'ennesima pulizia è spuntata questa apparente "minaccia", opera di qualche stupido giovanotto a cui evidentemente è stata cancellata la sua "firma". Come dicono gli attivisti di Retake "Siamo alle minacce, ma va bene così ... significa che siano sulla strada giusta! Con questo post desideriamo ringraziare a nome di tutta la cittadinanza normale questi ragazzi che si spendono per uno spazio pubblico migliore e devono avere a che fare con questi livelli di ignoranza. Purtroppo la città offre anche questo. Contestualmente ci soffermiamo sull'evoluzione di questo gruppo nel rapporto con la città. Partendo da un loro post: In queste ultime 24 ore in decine ci avete chiesto di intervenire sullo scempio compiuto l'altra notte sul palchetto della musica del Foro italico. A tutti rispondiamo che purtroppo, al momento, Retake Palermo non può operare sui beni storici e architettonici. Siamo in attesa e speriamo di farlo quanto prima, di firmare un protocollo di intesa con la Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali al fine di poter agire anche sui monumenti con l'assistenza di restauratori professionisti e con materiali idonei al tipo di superficie da ripulire.  Ci chiediamo: davvero si deve arrivare a questo, a protocolli di intesa con cittadini che arrivano a sostituirsi alle pubbliche amministrazioni? Posto che le difficoltà di un fenomeno del genere sono note a tutti, ma non c'è davvero una soluzione per salvaguardare almeno i principali simboli artistici della città? Oltre al palchetto della musica, basti pensare a Piazza Ruggero Settimo e alla sua statua posta davanti il Teatro Politeama, perennemente vandalizzata dalla vernice e puntualmente ripulita con periodicità. Quanto è stato speso per le continue pulizie? Non siamo qui purtroppo a avanzare una proposta ma a stimolare il dibattito per convergere in soluzioni più durature e possibilmente definitive per fenomeni come questo. Il senso civico purtroppo non si vende nei negozi.  E poi: che la cittadinanza si rivolga più a Retake Palermo che all'istituzione pubblica per questo genere di problemi, non è secondo voi un sintomo di qualcosa che non va come dovrebbe andare?

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
16 nov 2016

FOTO | Retake Palermo: Ripuliti il terminal Balsamo e alcune fermate del Tram sulla Linea 1

di Fabio Nicolosi

Si è svolta domenica mattina l’opera di pulizia del terminal Tram della Linea 1 alla Stazione centrale e di alcune fermate ad opera dei ragazzi di Retake Palermo. Oltre all’eliminazione dei graffiti dalle fermate e pensiline, la cittadinanza attiva e i membri di Retake hanno pitturato la struttura del capolinea del Tram. “Ci siamo riuniti alle 10,30 scegliendo la linea 1 del tram come iniziativa attuale – racconta Marco D’Amico, presidente di Retake Palermo – non ci stiamo limitando alla semplice pulizia del terminal, ci sposteremo di fermata in fermata ripulendo da ogni graffito l’intera linea”. “L’Amat ci ha fornito il codice colore specifico della pensilina del capolinea – ha continuato D’Amico – e una volta acquistato il colore adatto abbiamo ripulito a fondo la struttura. Gli interventi sono di solito programmati per la stagione primaverile ed estiva e il messaggio che lanciamo alla popolazione è quello di prendere parte alle iniziative da noi svolte per disincentivare i vandali”. Ringraziamo Salvo G. per le foto Il “Retake” è un fenomeno globale no profit ad opera dei cittadini che, armandosi di vernice e pennello, vanno a sopperire alla mancanza di interesse delle istituzioni per il recupero del bene pubblico vandalizzato. Lo scopo generale di chi opera azioni di retake è quello di riappropriarsi di un bene comune e, allo stesso tempo, sensibilizzare i cittadini che molto spesso assistono senza denunciare.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 nov 2016

FOTO | Domenica 13 Novembre nuova pulizia ad opera di “Retake Palermo”

di Fabio Nicolosi

Si svolgerà domenica mattina una nuova iniziativa dei ragazzi di Retake Palermo sempre incentrata alla pulizia di alcune pensiline delle fermate del tram vandalizzate con vernice spry. L'invito è sempre quello di segnalare ogni qual volta notiate episodi di vandalismo, specialmente quando avvengono in pieno giorno e ad opera di ragazzini che vogliono sentirsi grandi compiendo questi vili atti nei confronti di strutture ad utilizzo pubblico. Ecco la nota diffusa dalla pagina di Retake Palermo: Se tutto questo non vi piace venite con noi domenica mattina a ripulire le fermate della linea 1 del tram. Appuntamento alle ore 10,30 al terminal Stazione Centrale. Portate con voi guanti, mascherine, nitro e spugne. Non è più tempo di lamentarsi solo su una tastiera, scendiamo in strada e rendiamo più bella e pulita la nostra città. Ecco alcune delle aree che saranno oggetti dell'intervento:

Leggi tutto    Commenti 0