Articolo
04 giu 2017

RAP | Nuovi aspiratori elettrici per migliorare il servizio di spazzamento strade

di Fabio Nicolosi

Sono stati presentati ieri mattina i 6 nuovi aspiratori elettrici semimoventi che miglioreranno il servizio di spazzamento strade Le macchine sono noleggiate per una durata di tre anni a un costo di circa 20 mila euro, comprese le spese di manutenzione I Glutton 2411, questo il loro nome, sono dotati di due motori elettrici indipendenti da 48 volt e 1500 watt. Il sistema aspirante dei Glutton è costituito da una turbina in acciaio che aspira l'aria a circa 130 km/h tramite il bocchettone in carbonio con la punta in gomma. Il macchinario ha un particolare sistema di abbattimento delle polveri che consiste nella presenza del grande filtro antipolvere di forma cilindrica con una superficie filtrante che è in grado di trattenere le polveri sottili. “Il test sui primi due aspiratori, partito l'anno scorso, ha dato buoni risultati – spiega il presidente della Rap, Roberto Dolce – queste macchine hanno una buona resa sotto i marciapiedi e nelle aiuole e saranno azionati da due operatori. Funzioneranno su un doppio turno”. “L'impiego degli aspiratori – spiega Dolce – si inserisce nella riorganizzazione dei servizi di spazzamento, che ha visto l'abbandono dei vecchi “ambiti”. Adesso ogni spazzino esce ogni giorno con un itinerario per garantire la pulizia di ogni strada almeno una volta alla settimana. Partiremo a breve anche con l'iniziativa “La notte spazziamo meglio le strade”, un piano che riguarda le strade dell'Ottava circoscrizione. D'accordo con l'Amat sarà sistemata la segnaletica per la rimozione delle auto, in modo da consentire una migliore pulizia delle strade”. Il sindaco Leoluca Orlando commenta: “Ci allontaniamo sempre di più dalla cattiva gestione dell'Amia fallita”. Ecco gli itinerari: Con il nuovo piano, ce ne sarà uno per ogni circoscrizione. Nella Prima verranno collocati in uno spazio all'interno dell'area tecnica del teatro Massimo e saranno in funzione lungo tutto il Cassaro, via Maqueda e piazza Pretoria, tutto attorno a piazza Marina, in via Butera e in piazza Fonderia. Nella Seconda circoscrizione, si muoveranno da piazzetta Cairoli e puliranno via Lincoln, via Archirafi, piazzetta Porta Reale, via Archirafi, una parte di corso dei Mille e via Balsamo. Nella Terza, saranno operativi nelle strade attorno alla stazione centrale e lungo via Roma. Nella Quarta, dalla sede Rap di via dei Cappuccini, puliranno corso Calatafimi e piazza Indipendenza. Nella quinta, dai Cantieri culturali della Zisa, ripuliranno tutte le strade attorno al Castello della Zisa, da piazza principe di Camporeale a via Zisa, mentre in un secondo itinerario saranno impiegati in piazza San Paolo, in piazza Santa Cristina e in viale Piazza Armerina. La Sesta circoscrizione sarà servita a partire dal polo tecnico di via Ausonia, con viale Croce rossa, via De Gasperi, piazza Cellini, via Paladini. Più ampio l'itinerario della Settima, con le borgate di Mondello e Sferracavallo: qui i Glutton spazzeranno, fra le altre, le vie Mondello, Teti, Torre di Mondello, piazza Beccadelli, via Torretta, via Marina. Infine, nell'Ottava, gli aspiratori saranno in azione in via Principe di Belmonte, via Principe di Granatelli, via Stabile, piazzetta Regalmici, via Magliocco, via Sperlinga, via Ruggero Settimo, piazza Castelnuovo, via Dante, piazza San Francesco di Paola, via Villa Filippina, piazzale Ungheria, via Cerda, via Villaermosa. E i turni previsti: Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
13 lug 2015

Rap | Parte la raccolta di indumenti usati e nuovi mezzi

di Fabio Nicolosi

Da lunedì prossimo 13 luglio, la città di Palermo si doterà di nuovi contenitori stradali dedicati agli indumenti ed accessori di abbigliamento usati. Gli stessi saranno posizionati entro luglio ed il servizio partirà il primo di Agosto. "Su tutto il territorio comunale, - spiega il presidente della Rap Sergio Marino - saranno collocati 458 contenitori stradali. Attraverso una procedura di gara ad evidenza pubblica, la Rap ha inteso mettere ordine dal punto di vista giuridico -tecnico anche a questo servizio che a tutti gli effetti fa parte della raccolta differenziata e tale tipologia di rifiuto per legge deve essere anch'esso avviato a recupero negli impianti specifici e non può essere conferito nella frazione indifferenziata. Oltre alla collocazione dei contenitori - conclude Marino- il servizio sarà garantito anche nell'area del porta a porta individuando un giorno alla settimana per il prelievo degli indumenti da parte della ditta aggiudicataria." Al fine di mettere a conoscenza gli utenti fruitori della città di Palermo, la ditta Cannone di concerto con Rap ha predisposto una campagna di comunicazione e informazione che si muove su due binari separati: il primo prevede il coinvolgimento di tutta la cittadinanza con particolare cura alle utenze domestiche divise per circoscrizione tramite materiale informativo, manifesti, volantini ecc; il secondo prevede, invece, il coinvolgimento specifico dei ragazzi in età scolare di età compresa dai 6 ai 13 anni. Nell'area 'Palermo Differenzia ', dove non saranno presenti i contenitori, sarà eseguito un servizio specifico con il prelievo del rifiuto a domicilio 'Porta a Porta' ed in questa area, a partire dal giorno 14 Luglio sarà avviata la distribuzione dei sacchi ove conferire il rifiuto. I contenitori, gli unici autorizzati su suolo pubblico, sono numerati, cippati e georeferenziati sul territorio comunale. La Rap ha già comunicato all'amministrazione comunale l'avvio del nuovo servizio e contestualmente ha chiesto la rimozione di tutti i contenitori di indumenti usati collocati abusivamente in città. I mezzi per la raccolta saranno dotati di sistema di pesatura a bordo, di sistemi informativi anche per la lettura della georeferenziazione dei contenitori stradali e dei numeri civici per le aree coperte dalla raccolta 'porta a porta' non in ultimo per la reportistica quotidiana del servizio svolto. Dal primo di Agosto sarà attivato un apposito numero verde gratuito 800.189.402 dedicato esclusivamente a questo servizio e gestito dalla ditta aggiudicatrice. Per maggiori dettagli su dove potere trovare i contenitori autorizzati, basterà consultare la mappa riportata qui.

Leggi tutto    Commenti 12
Articolo
08 set 2011

Napolitano merita un quartiere pulito, noi nemmeno quello…

di Giulio Di Chiara

Oggi e domani Napolitano sarà in visita istituzionale presso la nostra città. Una carica istituzionale così alta smuove sempre una macchina organizzativa imponente, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza. Ricordiamo ad esempio la visita del Santo Padre. La notizia è che a Palermo, oltre quella della sicurezza, si è "smossa" anche quella (altro…)

Leggi tutto    Commenti 21
Articolo
03 ago 2011

Sporcizia: quanto dipende da noi e quanto dai servizi carenti?

di Giulio Di Chiara

La domanda in oggetto sicuramente non troverà mai una risposta certa. Però vale la pena farsi un esame di coscienza. Perchè spesso, quando si parla di rifiuti e sporcizia per strada, ci nascondiamo dietro al facile baluardo del "a Palermo le strade non le pulisce nessuno". Il che è anche vero, molto vero. Ma da 1 a 100, quanto è responsabilità nostra? L'altro giorno ero incolonnato (come al solito) in viale Regione Siciliana, in prossimità del semaforo di Piazzale Giotto/Lennon. Trovandomi fermo sulla corsia di sorpasso (altro…)

Leggi tutto    Commenti 13
Articolo
18 dic 2010

I netturbini raccolgono i rifiuti con le mani

di Giulio Di Chiara

Qualche giorno fa mi è capitato di assistere ad una scena che fa il paio con le tante segnalazioni ricevute circa la sporcizia delle strade. Mi trovavo affacciato in una terrazza a Sferracavallo, e noto il camioncino per la raccolta dei rifiuti accostarsi davanti ai cassonetti. I due operatori si accingono ad avvicinare uno dei due cassonetti all'autocompattatore, ma fuoriesce parte del contenuto che si riversa per strada. Dopo aver svuotato entrambi i contenitori, i netturbini cominciano a raccogliere con le mani ciò che era rimasto accatastato per terra per gettarlo sul camion. Ovviamente parte dell'organico era difficile da raccogliere con le nude mani. Risultato: la strada è rimasta sporca, e il camion ha continuato a fare il suo giro. Non solo il lavoro è stato fatto male infischiandosene della pulizia della strada, ma questi operatori non erano dotati nemmeno di una scopa e di una paletta per rimuovere quegli eccessi che fuoriescono sempre durante le operazioni di smaltimento.

Leggi tutto    Commenti 18
Articolo
21 ott 2010

FOTO: dipendente Amia diserta turno e vende la verdura per strada ?

di Giulio Di Chiara

Riceviamo una segnalazione che, qualora fosse accertata dagli organi competenti, farebbe il paio con le recenti e gravissime denunce di operatori di Amia Essemme che bivaccano durante il proprio turno di lavoro. Ci sembra sacrosanto segnalare quanto succede, col beneficio del dubbio, perchè è una situazione inammisibile che la città non può accettare, soprattutto constatando le condizioni carenti dei nostri ambienti urbani. E vi invitiamo caldamente a segnalarci ulteriori casi, documentandoli con video e foto, per cercare di debellare questi casi di inefficienza, regolarmente retribuita dai contribuenti. Ragazzi ciao, questa mattina ho notato un operatore AMIA che invece di essere a lavoro vendeva della "scarola" con un camioncino in via dell'Ermellino. Fidatevi che non si trova li occasionalmente ma ogni giorno: solo che oggi l'ho fotografato direttamente con la divisa. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 26
Articolo
13 mar 2010

Languire tra cumuli di “munnizza”

di Marcello Marinisi

Nei giorni scorsi, dopo una massiccia campagna pubblicitaria, l'Amia ha avviato, in alcune aree della città, un servizio di raccolta differenziata porta a porta (o quasi) che coinvolge circa 50.000 famiglie e 4.000 attività commerciali (ne abbiamo parlato qui e qui). Un'iniziativa molto lodevole e che se fosse estesa all'intero territorio cittadino consentirebbe di avere una metropoli più efficiente, almeno dal punto di vista della gestione dei rifiuti. Un sogno a occhi aperti che spesso, purtroppo, si infrange contro la realtà dei fatti, ben lontana dall'essere quella magnifica Utopia in cui tutti noi cittadini agogniamo di vivere. In questi giorni, girando per la periferia della città (evidentemente tutte zone in cui la differenziata porta a porta non è in sperimentazione) non ho potuto fare a meno (altro…)

Leggi tutto    Commenti 25