Articolo
19 lug 2019

Movida | Nuove sanzioni per chi viola regole e sporca

di Salvatore Galati

Ci perviene un comunicato stampa da parte del comune di Palermo circa nuove sanzioni per chi viola regole e sporca. Dal giorno 18 di luglio, sarà operativa la nuova Ordinanza firmata dal Sindaco Leoluca Orlando, che è stata preparata dagli uffici del Suap e della Polizia Municipale, è frutto è frutto della strategia d’azione decisa e condivisa in seno al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dalla Prefetta De Miro, in merito alla cosiddetta “movida” notturna. Questo provvedimento avrà una durata di 60 giorni in attesa della revisione complessiva dei regolamenti di settore del Consiglio Comunale, prevede in particolare che già a partire dalla prima violazione delle norme possa scattare la chiusura dei locali, per un periodo crescente che va da 10 a 30 giorni in caso di recidiva. Analogamente, nel caso di violazioni che comportino utilizzo di materiali ed attrezzature (impianti di diffusione sonora per quanto riguarda la musica o arredi per quanto riguarda l’occupazione di suolo pubblico), si procederà al sequestro ma, in caso di recidiva si potrà anche arrivare alla confisca definitiva.I provvedimenti sanzionatori verranno applicati “anche nell'ipotesi che l’esercente venga meno agli obblighi di pulizia, decoro degli spazi esterni all'esercizio e di corretto conferimento dei rifiuti prodotti dall'attività”.In particolare l’ordinanza prevede che alle sanzioni pecuniarie (da 25 a 50 euro, con un minimo di 150 euro per ogni violazione accertata), si applichino le seguenti sanzioni accessorie: 1^ violazione dalla data di pubblicazione del presente provvedimento: Chiusura per 10 giorni dell’attività; 2^ violazione: Chiusura per 20 giorni dell’attività; dalla 3^ violazione: Chiusura per 30 giorni dell’attività. Inoltre, chiunque violi le disposizioni vigenti, sarà soggetto alla sanzione accessoria del sequestro amministrativo delle apparecchiature e/ o strumenti di diffusione dei suoni o di ogni altra attrezzatura utilizzata per l’attività illecita, secondo quanto appresso: 1^ violazione: sequestro amministrativo per 10 giorni delle apparecchiature e/ o strumenti di diffusione dei suoni o di ogni altra attrezzatura a servizio dell’attività illecita, inclusi gli arredi e le strutture con cui sia stata perpetrata l’occupazione - anche parzialmente – abusiva; 2^ violazione: Sequestro amministrativo per 20 giorni delle apparecchiature e/ o strumenti di diffusione dei suoni e/ o dei rumori e/o di ogni altra attrezzatura a servizio dell’attività illecita; dalla 3^ violazione: sequestro amministrativo degli strumenti di diffusione dei suoni e/ o dei rumori e/o di ogni altra attrezzatura a servizio dell’attività illecita e successiva CONFISCA delle stesse. Inoltre, per tutte le ipotesi riscontrate da organi di Polizia di violazione alla normativa tecnico/urbanistica di immobili adibiti ad attività commerciale, gli stessi Organi devono provvedere all'immediata segnalazione al SUAP, all’ASP e al Comando dei Vigili del Fuoco al fine della verifica dell’esistenza delle condizioni di agibilità e della predisposizione degli atti conseguenziali.“Di fronte a comportamenti illeciti, irregolari o illegali – afferma il Sindaco – il Comitato Provinciale ha ritenuto, con la nostra piena condivisione, che sia necessario imporre sanzioni ben più restrittive affinché sia chiaro a tutti che il rispetto delle regole è condizione essenziale perché le attività commerciali possano continuare a svolgersi in un clima di serenità e tutela di tutti gli interessi in campo, primi fra tutti quelli dei residenti e quelli di quegli esercenti che si attengono scrupolosamente alle normative.Credo sia da sottolineare anche che si sia deciso un controllo interforze, segnale importante della collaborazione fra tutte le istituzioni per il contrasto ad ogni forma di illegalità, per il decoro, la sicurezza e la civile convivenza.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 lug 2019

Info viabilità | Commemorazione della strage di via d’Amelio

di Salvatore Galati

Ci perviene un'ordinanza da parte della Polizia Municipale, riguardante la viabilità per la Commemorazione della strage di via d'Amelio e produce le seguenti modifiche: istituisce per venerdì 19 luglio, il divieto di sosta con rimozione coatta, dalle ore 8:00 fino alle ore 20:00, nelle seguenti aree, piazza San Francesco Saverio; via Andrea Vesalio, il tratto compreso tra piazza San Francesco Saverio ed il civico 2; via Ritiro San Pietro, tratto compreso tra piazza San Francesco Saverio e via Tommaso de Vigilia. Fino alle 8.00 di sabato 20 luglio via D’Amelio sarà chiusa al transito. Il divieto di sosta, oltre che in via D’Amelio, sarà previsto anche in via dell’Autonomia Siciliana in prossimità di via D’Amelio. 19 luglio ore 20.00: Percorso fiaccolata: piazza Vittorio Veneto, via Libertà, via Ugdulena, via De Amicis, via Rutelli, via Alessi, via dell’Autonomia Siciliana, via D’Amelio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 mag 2019

Info viabilità | XXII Anniversario Strage di Capaci

di Fabio Nicolosi

La Polizia Municipale informa che ad integrazione dei provvedimenti già emessi (O.D. 591, O.D. 540 e O.D. 435) in occasione del "XXVII Anniversario della Strage di Capaci", alcuni istituti scolastici ricorderanno l'evento con manifestazioni e cortei ai quali parteciperanno molti studenti e che influenzeranno la circolazione veicolare di alcuni quartieri cittadini. Nel dettaglio: Largo Cavalieri di Malta – Istituto comprensivo Rita Atria Limitazione della circolazione veicolare e della sosta relativa all'area antistante il plesso Valverde e delimitata dalle vie Squarcialupo/Castello/Magnisi (escluse), per la manifestazione di commemorazione in strada delle vittime della strage di Capaci, prevista il 23 maggio 2019. (O.D. 642/19) Nel Dettaglio: - Chiusura al transito veicolare, dalle ore 07,00 del 23/05/20 19 sino alle ore 13,00 e comunque sino a cessate esigenze; - Divieto di sosta con rimozione coatta, dalle ore 07,00 del 23/05/20 19 sino alle ore 13,00 e comunque sino a cessate esigenze. Piazza Vergine Maria – Giornata della Legalità Regolamentazione temporanea della sosta e della viabilità per lo svolgimento di della manifestazione "Giornata della Legalità ", in Piazza Vergine Maria per il giorno 23 maggio 2019.(O.D. 601/2019) Nel dettaglio: Per il giorno 23 maggio 2019 dalle ore 9.00 fino alle ore 13.00 PIAZZA VERGINE MARIA porzione di area di mq 20 (m. 5 x m. 4) fuori dai flussi veicolari: istituzione del Divieto di sosta con rimozione coatta nel tratto interessato al posizionamento di un Palco e chiusura al transito veicolare durante lo svolgimento della manifestazione. Via Sebastiano La Franca - Scuola Primaria Rosolino Pilo Ore 10:30 corteo di circa 300 alunni con partenza da via Sebastiano La Franca. Percorso: via Vincenzo Piazza Martini, via Rocco Jemma, via del Vespro 72, via Salamone Marino, via Carlo Pisacane, via Perez, via Gaspare Palermo; da via Antonio Marinuzzi si proseguirà fino alla via Bergamo, via Filippo Corazza, via Vincenzo Mortillaro, via Rocco Jemma, via Francesco Purpura, via Sebastiano La Franca, via del Vespro, via Vincenzo Piazza Martini, via Rocco Jemma. Via Messina Marine – Istituto Comprensivo "Renato Guttuso" Ore 9.00 corteo di studenti con partenza da via Padre Massimiliano Kolbe Percorso: via Ammiraglio Cristodulo, via Messina Marine fino al n. civ. 811 Pallavicino – Direzione Didattica "Alessandra Siragusa" Ore 8.00 (fino alle ore 14.00) Manifestazione davanti al plesso scolastico di via Ammiraglio Cagni 40/42. Piazza Vittorio Emanuele Orlando – Istituto comprensivo "Luigi Capuana" Ore 9.00 (fino alle ore 12:30) Manifestazione in piazza.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
19 mar 2019

La mappa navigabile degli incidenti a Palermo nel 2018 (a cura di OpenDataSicilia)

di Giulio Di Chiara

Grazie alla pubblicazione dei dataset in formato "open" da parte del Comune di Palermo e della Polizia Municipale, la comunità di Open Data Sicilia e in particolar modo Giovan Battista Vitrano, ha prodotto un'interessantissima mappa in cui vengono riportati attraverso areali e colori le zone maggiormente interessate da sinistri su strada. Una visione globale e immediata del fenomeno, che può dare vita a mille riflessioni in merito alle criticità che andrebbero risolte per prevenire gli incidenti. Scrivete nei commenti le vostre riflessioni, soprattutto per quelle vie che percorrete più spesso. Poter contribuire in maniera "qualitativa" al semplice dato è un contributo potenzialmente utile per coloro che dovranno affrontare questa tematica. Visualizza a schermo intero Visualizza a schermo intero Incidenti rilevati dalla Polizia Municipale di Palermo (tot. incidenti 3340) Legenda codici: F = Feriti - sinistro con lesioni a persone; C = Cose - sinistro con solo danni a cose; R = Riserva - sinistro con almeno una persona in prognosi riservata sulla vita (che se sciolta si trasforma in un normale incidente con feriti f se avviene il decesso in un mortale M); M = Mortale - sinistro con almeno un deceduto.

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
04 gen 2019

Info viabilità | Deviazione e limitazione alla circolazione veicolare per le giornate 5 e 6 gennaio

di Salvatore Galati

Ci perviene il comunicato stampa della Polizia Municipale, circa: Di due eventi religiosi che influenzeranno la viabilità cittadina, sabato e domenica in via della Leva, nella borgata dell’Arenella, si svolgerà il presepe vivente dalle 18.00 alle 21.00; domenica pomeriggio una processione religiosa limiterà la circolazione veicolare in alcune vie della città. Sabato 5 e domenica 6 gennaio 2019 - Ore 18.00 (fino alle ore 21.00) – Arenella  - Presepe vivente (O.D. 1646/2018) Via della Leva, (prima traversa di piazza Tonnara), tratto compreso tra il civico 90 e il civico 100: chiusura al transito veicolare e divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati. Domenica 6 gennaio 2019 - Ore 13.00 (fino alle ore 22.00) – Via Giuseppe Di Mensa  e altre Manifestazione religiosa Santa Rita da Cascia (O.D. 1684/2018)  Via Giuseppe Di Mensa, intero tratto: divieto di sosta con rimozione coatta in ambo i lati e chiusura al transito veicolare. Chiusura al transito veicolare, al passaggio della processione, delle vie Marchese di Roccaforte, piazza Don Bosco, via Sampolo, via Moscardello, via G. Bonanno, via R. Pantaleone, via La Marmora, via M. D'Azeglio rientro in chiesa.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 dic 2018

Polizia Municipale | 75 sanzioni per uso del cellulare alla guida

di Fabio Nicolosi

75 sanzioni per l'uso del telefonino durante la guida sono il bilancio dei controlli a tutela della sicurezza stradale predisposti dal Comandante Gabriele Marchese ed effettuati nel mese di novembre dal nucleo autovelox della Polizia Municipale in abiti civili e moto civetta. 44 uomini e 31 donne sono stati sorpresi mentre guidavano e contemporaneamente utilizzavano lo smartphone per parlare o inviare messaggi. Le strade pattugliate sono state viale Regione Siciliana, Corso Calatafimi, via Re Ruggero, via Libertà, via Notarbartolo, via Leonardo da Vinci, via Perpignano, via De Gasperi, via del Carabiniere, viale Strasburgo, via Boris Giuliano e via Ernesto Basile. Salgono così a 407 le sanzioni irrogate da maggio, da quando è stato istituito questo tipo di servizio mirato ad arginare un fenomeno che sta assumendo proporzioni allarmanti. "Questi controlli devono far percepire ai conducenti dei veicoli la pericolosità di queste condotte –dice il Comandante Gabriele Marchese - Già a 50 chilometri all'ora distrarsi soltanto per due secondi con il cellulare significa percorrere 28 metri di strada alla cieca. Queste disattenzioni possono provocare incidenti e costare la vita agli utenti della strada più deboli , soprattutto ai pedoni o ai ciclisti". L'art. 173 del codice della strada, per l'uso illecito di apparecchio radiotelefonico durante la guida, prevede una sanzione di 161 euro e la decurtazione 5 punti della patente di guida; alla seconda infrazione nell'arco di due anni, si applica la sospensione della patente di guida da uno a tre mesi.-

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
26 nov 2018

FOTO | Campo Rom: prosegue la demolizione delle baracche

di Fabio Nicolosi

Proseguono gli interventi di dismissione e messa in sicurezza dell'area del Campo Rom della Favorita. Nella prospettiva di una graduale e completa riqualificazione dell'area, ieri pomeriggio sono state demolite e rimosse altre quattro baracche, dopo le tre sgombrate nei giorni scorsi. Gli interventi sono stati programmati di concerto con l'Assessorato alla Cittadinanza Solidale dal Comando di Polizia Municipale, impegnati da mesi nella esecuzione delle operazioni. Al campo nomadi gli interventi sono stati coordinati dal Commissario Francesco Adelfio con il coinvolgimento delle maestranze del Coime che sono intervenute con una ruspa. Le operazioni si svolgono sotto la supervisione del Comandante Gabriele Marchese, custode giudiziario dell'area, che sottolinea l'importanza di procedere alla immediata demolizione delle baracche, via via che queste vengono liberate, al fine di ripristinare una condizione di sicurezza complessiva. In questi giorni sono anche terminati gli interventi di messa in sicurezza dell'impianto elettrico dell'area, che costituiva fonte di pericolo per i pochi cittadini che ancora vivono nel campo, con la rimozione di diversi cavi volanti.

Leggi tutto    Commenti 5