Articolo
02 mag 2018

Niente fondi in più per il passante ferroviario. Rettifichiamo le dichiarazioni

di Fabio Nicolosi

Nella giornata di Lunedì 30 Aprile, è stato pubblicata la seguente notizia, per mano di Corina Creţu, la Commissaria per la Politica regionale. Da subito il comunicato ci è parso molto vago e poco chiaro, abbiamo quindi interpellato il diretto responsabile, l'Ing Palazzo che come potete leggere più sotto ha chiarito ciò che invece sembrava un annuncio ben diverso. Sono stati investiti 29,6 milioni di € del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) per completare i lavori di ammodernamento della linea ferroviaria che collega la stazione Palermo-Centrale alla stazione di Notarbartolo, nell'area metropolitana del capoluogo siciliano. La sezione si situa sul passante ferroviario di Palermo, nodo chiave dei trasporti nella regione, ed è inserita nell'asse Berlino-Roma-Palermo della rete transeuropea di trasporto globale (RTE-T). La Commissaria per la Politica regionale Corina Creţu ha dichiarato: "I primi beneficiari della linea saranno i lavoratori e gli studenti dell'area di Palermo perché noteranno una diminuzione dei loro tempi di percorrenza. Ma grazie a questo progetto che promuove la mobilità pulita in Sicilia tutti gli abitanti della regione, come anche i turisti, godranno di una migliore qualità dell’aria." Tale pacchetto di investimenti finanzierà in particolare la costruzione di tunnel e stazioni. I lavori dovrebbero concludersi alla fine del 2019. Ma l'Ing Filippo Palazzo, responsabile territoriale divisione investimenti di Rfi, precisa: "È una trance del cofinanziamento europeo del Passante che passa dal programma 2007/14 al 2014/20. Il finanziamento totale del Passante non cambia, aumenta il rivestimento per la Regione Siciliana." Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
10 apr 2018

Sono già passati 10 anni, con voi: GRAZIE!

di Mobilita Palermo

Sono passati 10 anni da quando abbiamo pubblicato il primo articolo. Abbiamo raccontato i principali cantieri della nostra Città, anche quando nessuno lo faceva, nemmeno le istituzioni: il passante ferroviario, il sistema tram, il parcheggio del tribunale, il parco Cassarà e tantissimi altri cantieri. Non ci siamo mai fermati, perché la città, nonostante tantissimi problemi, continua a cambiare (in meglio o in peggio decidetelo voi),  con nuove infrastrutture e progetti che ovviamente hanno causato e causeranno disagi per noi cittadini. Non siamo qui solo per narrare i fatti, ma per ringraziare anche voi che ci seguite ogni giorno, che vi confrontate e ci criticate quando sbagliamo. Questo rapporto con la comunità che sta alle spalle di Mobilita è il vero motore di questo progetto, che dopo 10 anni è ancora solido, seguito e attivo, laddove altri avrebbero ampiamente abbandonato. Lo dimostrano i numeri, che ricordiamo soltanto per significare che anche a Palermo, anzi soprattutto a Palermo, c'è molto interesse verso tematiche spesso oggetto di disinteresse e pregiudizio. Ad oggi Mobilita Palermo ha raggiunto 13 mila utenti nel GRUPPO FACEBOOK, circa 25 mila utenti che seguono la FANPAGE. Il nostro sito conta 6700 articoli pubblicati, e di recente è sbarcato su altri canali social come TELEGRAM o INSTAGRAM. Molte delle iniziative e delle proposte che sono state inviate dai nostri lettori sono finiti nei tavoli tecnici e nelle commissioni con il Comune di Palermo, di cui ci onoriamo di fare parte in rappresentanza della voce di questa comunità. Rinnoviamo ancora il nostro impegno nel proporvi un' informazione trasparente e corretta, al di là dei colori politici, con la consapevolezza che metterci ogni giorno la faccia è una grande responsabilità e anche un grande piacere. Questo articolo quindi è interamente dedicato a voi che ci seguite e ci stimolate. Questo compleanno è anche e soprattutto vostro.

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
30 mar 2018

FOTO | In ultimazione il “Look” della fermata Palazzo Reale Orleans

di Salvatore Galati

In questo periodo vi stiamo mostrando l'avanzamento dei lavori riguardo il passante ferroviario di Palermo, come potete vedere sono ben celeri. Nel frattempo assistiamo al restyling della fermata Palazzo Reale Orleans. L'azienda che si sta occupando dei lavori di ristrutturazione della fermata, dopo aver concluso quelli in superficie che riguardavano le impermeabilizzazione della struttura sottostante, si è dedicata a ripristinare le uscite di emergenza e i vari locali di servizio. Adesso si è passato alla parte al di sotto della strada, che impegna appunto la fermata vera e propria. I lavori riguardano la sostituzione del contro-soffitto, nuova illuminazione pubblica e aggiornamento degli impianti anti-incendio. È stata sostituita la pavimentazione delle scale e dei mattoni. Infine sono stati imbiancate le pareti. Sono stati installate nuove telecamere e hanno sostituito i vecchi tabelloni informativi, sia quelli che informano appunto l'arrivo del treno sia quelli che segnalano il nome della fermata. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 35
Articolo
28 mar 2018

La scuola adotta e progetta il quartiere

di Salvatore Galati

Si tratta di un progetto che è stato fatto con gli studenti del corso di studi magistrale in Pianificazione Territoriale Urbanistica e Ambientale, presso il dipartimento di Architettura in collaborazione con la scuola del quartiere Partanna Mondello, i residenti, le parrocchie e la VII Circoscrizione di Palermo. Questa iniziativa ha lo scopo di rendervi partecipi i residenti del quartiere, secondo un osservazione partecipante, puntando sopratutto i ragazzi che lo abitano. E di poter pensare come potrebbe essere il loro quartiere. I vari gruppi formati tra gli studenti del dipartimento di architettura e gli studenti della scuola media “Borgese – XXVII maggio”, hanno fatto varie passeggiate, nel quartiere Partanna, per appunto trovare gli aspetti negativi e positivi e come riqualificarlo. Ad esempio tra gli aspetti positivi, che il loro quartiere è simbolo per attrazione turistica, sia per la vicinanza della riserva naturale di Capo Gallo, sia per la spiaggia di Mondello, e gli aspetti negativi, sono la mancanza di pulizia, di piste ciclabili e di verde. Gli studenti hanno elaborato vari progetti, di riqualificazione urbana, puntando sopratutto, sulla riqualificazione del verde e delle piazze e spazi esistenti, la realizzazione di nuove piste ciclabili. Piste ciclabili: in collaborazione anche con Mobilita Palermo, collegherebbero, la fermata del passante ferroviario "Tommaso Natale" con il quartiere Partanna e con Mondello, creando appunto due linee di pista ciclabili, che hanno come obbiettivo di raggiungere Capo Gallo, una dalla parte di Sferracavallo e una da parte di Mondello. Riqualifica di aree verdi: Si tratta di utilizzare aree verdi incolti o abbandonate, e trasformarle in punto di incontro per i giovani del quartiere, installando, varie attrezzature sportive, naturalmente si è pensato anche agli anziani. Riqualificazione delle piazze e spazi esistenti: l'idea è di rendere pedonale tutta la fascia di costa, creando una sorta di ztl, compreso le piazze valdesi e la piazza principale, togliendo l'asfalto e fare una pavimentazione in grado di dare la possibilità avere più spazi sia per i commercianti, sia per chi va a fare jogging e sia per avere una spiaggia molto più ampia e togliendo definitivamente le ringhiere, quindi lo scopo è di dare visibilità al mare. L'organizzatore dell'evento professore Marco Picone. Le foto in questione riguardano i progetti degli studenti: Giovanni Faraone, Francesco Piero Amato, Alfano Gabriella, Provenza Fabiana, Stefania Mussumarra, Clara Oliveri, Calogero Danilo Colletto Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
27 mar 2018

FOTO | La TBM “Marisol” prossima a raggiungere l’incrocio con Viale Lazio

di Fabio Nicolosi

In occasione della visita tecnica organizzata dall'associazione studentesca R.U.M. Minimo7 in collaborazione con il Dicam (Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, Aerospaziale, dei Materiali), il Cifi, Rfi, Italferr e SiS abbiamo avuto la possibilità di essere guidati all'interno del cantiere Notarbartolo e in particolare all'interno della nuova galleria che é in corso di scavo da parte della talpa "Marisol". La visita ha curato gli aspetti più tecnici del macchinario e della tecnica di scavo. Al momento le lavorazioni si svolgono in un unico turno. La macchina, dalle ultime rilevazioni, risulta essere a circa 50 metri dall'incrocio con Viale Lazio. Questa è la fossa dove viene temporaneamente stoccato il materiale che viene estratto dallo scavo Prima di accedere alla galleria si transita in questo grosso "corridoio" dove a destra vengono stipati i conci che devono essere portati in galleria e il grosso impianto che permette all'aria fresca di giungere fino al fronte di scavo; a sinistra il nastro per lo smarino All'interno della galleria sulla sinistra trova continuità il nastro trasportatore, al centro vi è il grosso tubo per l'aria, a destra vi sono i cavi che alimentano la macchina e le varie tubazioni d'acqua (bianca e nera) e delle malte Per verificare il corretto andamento dello scavo sono collocate nella galleria delle piastre per le misure effettuate dei topografi e vi sono ancora dei particolari anelli che possiedono al loro interno degli strumenti per la rilevazione di dati trasmessi in tempo reale al macchinario, ma anche al centro di controllo posto nei pressi del cantiere Il nastro trasportatore viene progressivamente ancorato ai conci installato tramite l'utilizzo di queste catene di acciaio Un particolare del nastro trasportatore che in questo tratto passa dalla sezione centrale della macchina, lateralmente alla galleria Strumento che non può mancare per effettuare le rilevazioni topografiche è la stazione totale che viene installata all'interno della galleria appena realizzata e permette di monitorare quasi in tempo reale gli spostamenti della macchina rispetto alla rotta prevista, permettendo dunque precise correzioni Questo pannello è il joystick con il quale un addetto manovra e posiziona l'installazione dei conci dopo aver realizzato lo scavo Ma come procede la talpa? Tramite l'ausilio di questi martinetti, spinge sulla galleria già realizzata per portarsi avanti verso il fronte di scavo Ricordiamo che lo scavo tramite talpa permette di superare qualsiasi tipo di ostacolo e che garantisce condizioni di totale sicurezza sia a chi lavora all'interno, sia sopratutto a tutto ciò che circonda la galleria (edifici sovrastanti, strade, ferrovie, ecc) Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 26
Articolo
07 mar 2018

Passante Ferroviario | La talpa Marisol riprende a scavare

di Fabio Nicolosi

Siamo stati in apprensione per tre mesi, ma i problemi sembrano essere stati risolti. Marisol, la talpa che sta scavando la galleria tra Notarbartolo e De Gasperi ha ripreso a scavare lunedì 5 Marzo. Non è noto cosa si sia effettivamente rotto, tanto da richiedere l'intervento degli operatori specializzati e di nuovi pezzi da parte della ditta Herrenknecht. Questo lo stato d’avanzamento della TBM alla ripresa delle operazioni di scavo dopo la lunga pausa manutentiva. Sono stati scavati circa 600m sui 2000 totali. Siamo dunque al 30% di scavo, con la macchina che al momento dovrebbe trovarsi tra la via delle Magnolie e la via Mongerbino, a poco più di 100m da viale Lazio: Vi lasciamo con le foto scattate dai nostri appassionati in queste mattine Ringraziamo gianos e giovanni75 per gli scatti: Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
21 feb 2018

Grandi Stazioni | Aperto nuovo parcheggio “kiss & ride” alla Stazione Centrale

di Fabio Nicolosi

Aperto stamattina il nuovo parcheggio Kiss & ride della stazione di Palermo Centrale, realizzato da Grandi Stazioni Rail. Offre 33 posti auto, più uno riservato alle persone con mobilità ridotta ed un “posto rosa” per agevolare il percorso a donne in gravidanza o mamme con bambini in passeggino. L’ingresso e l’uscita, attraverso una rampa a doppio senso di circolazione, si affacciano su via Fazello. Sarà utilizzabile tutti i giorni, dalle 5 all’una di notte, con tariffa oraria o forfettaria giornaliero. Saranno gratuite le soste di durata non superiore ai 15 minuti. Un innovativo impianto di videosorveglianza, attrezzato con un sistema di riconoscimento targhe, garantirà la sicurezza dell’intera area dove sarà comunque presente personale Metropark, società del gruppo FS Italiane che supporta Grandi Stazioni Rail anche nelle altre stazioni del network. Nel più ampio progetto di riqualificazione dell’intera area circostante la stazione di Palermo Centrale, Grandi Stazioni Rail sta sviluppando un modello di gestione del futuro terminal bus per realizzare in città un polo intermodale di eccellenza a beneficio del sistema di mobilità sia urbano, sia regionale. L’investimento complessivo di circa 3,5 milioni di euro, finanziato dal CIPE, ha consentito la sistemazione di quasi 17mila metri quadrati di aree esterne la stazione ferroviaria e la realizzazione, in fase di completamento, di un’autostazione in grado di ospitare 15 autobus. Tutti gli interventi, inclusi la demolizione delle pavimentazioni e il rinnovo dei materiali di finitura, sono stati eseguiti nel totale rispetto della tutela dei beni architettonici utilizzando, per le zone pedonali, lastre di pietra calcarea di Billiemi. Per le aree a verde, infine, sono state costruite aiuole capaci di preservare le specie arboree di maggior pregio. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 6