Articolo
15 set 2020

Illuminazione: interventi urgenti a Mondello, riaccesi oltre 600 punti luce

di Fabio Nicolosi

Un guasto ingente a Mondello e una riparazione tempestiva conclusasi con esito positivo. L’intervento degli operatori di AMG Energia ha consentito di ripristinare il funzionamento della cabina di pubblica illuminazione “Valdesi” di via Cerere, costruita negli anni Settanta, e dei 598 punti luce alimentati. Nel fine settimana appena trascorso le squadre di AMG sono state impegnate in altri due vasti interventi, uno sempre a Mondello, nella zona di via Mater Dei, e l’altro nella zona di via dell’Olimpo. La cabina “Valdesi” si è spenta giovedì sera, a causa del guasto ingente dell’interruttore tripolare di media tensione. “Immediatamente è scattata la verifica da parte della nostra squadra e ne stata programmata la riparazione – spiega il presidente di AMG Energia, Mario Butera – Gli operatori venerdì hanno lavorato senza sosta: l’intervento di manutenzione ordinaria è stato fortunatamente risolutivo e il disservizio limitato soltanto ad una sera, dal momento che proprio gli impianti di questa zona e i dispositivi delle cabine sono tra i più datati della città, in quanto ormai in esercizio da ben oltre quarant’anni”. Sono stati rimessi in funzione cabina “Valdesi”, i circuiti di media tensione e tutti i punti luce collegati che, per maggiore sicurezza, sono stati tenuti sotto controllo anche durante il fine settimana, che è stato caratterizzato da altri interventi impegnativi, in seguito a guasti causati da piogge e maltempo. Un’attività urgente è stata eseguita domenica per il ripristino della cabina di pubblica illuminazione “Olimpo” che alimenta i circuiti e gli impianti di illuminazione di via dell’Olimpo e traverse e, inoltre, per la riparazione di guasti sui due circuiti primari collegati alla cabina “Mater Dei” a Mondello. In questo momento rimangono in funzione a punti luce alternati gli impianti delle vie Saline, Garofalo e Marinai Alliata, dove l’intervento di ripristino è ancora in corso. Operatori di AMG Energia al lavoro anche nelle zone di via Iandolino-Partanna Mondello e di Boccadifalco. Un altro intervento di manutenzione ordinaria ad ampio raggio è stato concluso, invece, sull’impianto di illuminazione del Giardino della Zisa. Le attività hanno riguardato la riparazione di un circuito guasto lato area giochi ed interventi di ripristino e verifica delle paline dei viali e delle luci segnapasso che si trovano a bordo della vasca centrale. Nel dettaglio sono stati riaccesi 28 faretti segnapasso, sostituite 25 lampade ed otto portalampada.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
11 set 2020

AMG Energia | In corso pulizia e diserbo aree cabine di pubblica illuminazione

di Fabio Nicolosi

Attività di diserbo e pulizia delle aree esterne ma anche pulizia delle coperture, dei canali di gronda e dei tubi pluviali nonché interventi di derattizzazione. AMG Energia ha in corso le attività periodiche di manutenzione ordinaria delle aree esterne delle cabine di pubblica illuminazione che alimentano i circuiti e gli impianti di illuminazione della città. “Sono attività importanti che rientrano nell’ambito della manutenzione ordinaria programmata e che vengono assicurate con cadenza periodica e costante – sottolinea il presidente di AMG Energia, Mario Butera – Sono proprio questi interventi ordinari di tipo preventivo che ci permettono di preservare le strutture, mantenendo l’esistente e garantendo le condizioni di sicurezza”. Gli interventi sulle aree dove si trovano le cabine di decompressione gas sono già stati eseguiti prima dell’estate e hanno riguardato una settantina di strutture: oltre alla pulizia con taglio ed estirpazione di cespugli, attività di diserbo e potatura, laddove necessario sono stati realizzati viali taglia-fuoco. Adesso le attività ordinarie sono in corso sulle cabine di pubblica illuminazione che contengono trasformatori e dispositivi di alimentazione dei circuiti elettrici. L’intervento riguarda 82 strutture di pubblica illuminazione, di proprietà del Comune, di cui AMG Energia cura conduzione e manutenzione. I lavori in esecuzione prevedono taglio di essenze erbacee e cespugli, potatura e diserbo per rimuovere sterpaglie e rovi. Nelle strutture in muratura l’intervento è volto anche alla pulizia delle coperture, dei canali di gronda e dei pluviali, attività fondamentale per mantenere l’esistente anche nei casi in cui siano già evidenti criticità per la presenza di infiltrazioni. E’ prevista inoltre la pulizia interna delle strutture e interventi di derattizzazione. La manutenzione ordinaria è stata avviata da cabina Valdesi in via Cerere e sta proseguendo in cabina Borgo Ulivia dove è stato necessario intervenire in via prioritaria con la derattizzazione. Proseguono, intanto, le attività di manutenzione ordinaria degli impianti di pubblica illuminazione per la riparazione di guasti. Gli operatori di AMG Energia hanno completato un intervento nella zona di via Zandonai-piazza Strauss: è stato riparato uno dei due circuiti che alimentano i punti luce. Riparato anche un circuito nella zona di via Oreto-Buonriposo. Riaccesi, inoltre, 60 punti luce nella corsia centrale di viale Regione Siciliana nel tratto compreso fra via Cosimo Aleo e via Nazzario Sauro, con la risoluzione di due guasti presenti nel quadro di alimentazione denominato “Rosso di San Secondo”. Attività in corso, infine, nella zona di via Michelangelo-Conceria dove gli operatori di AMG Energia sono al lavoro per la riparazione di un nuovo guasto sui circuiti di alimentazione degli impianti.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
10 set 2020

Completati e collaudati i lavori di realizzazione della rete fognaria nelle vie Ripellino e Carmine

di Fabio Nicolosi

Si conclude un altro cantiere per la depurazione a Palermo: sono stati infatti completati e collaudati i lavori di realizzazione della rete fognaria nelle vie Ripellino e Carmine, che va da via Pomara a via Messina Montagne, con recapito finale nella fognatura dinamica già esistente. Un’opera dal valore di circa un milione di euro realizzata dalla Struttura del Commissario Unico per la Depurazione, Maurizio Giugni. La consegna delle opere all’ente di governo d’ambito, la partecipata del Comune di Palermo AMAP, è avvenuta nella mattinata del 7 settembre, dopo un anno di cantiere che è servito alla società affidataria (Edil Aurora Strade) per concretizzare il progetto esecutivo della nuova fognatura a sistema separato: circa 800 i metri di rete per le acque nere e altrettanti quelli per le acque bianche, che dunque permetteranno anche il collettamento e lo smaltimento delle acque meteoriche. L’intervento sulle vie Ripellino e Carmine è il secondo in ordine di tempo (dopo quello in via Valenza nel quartiere Villagrazia) a concludersi nel Comune di Palermo, tra quelli individuati per superare la procedura d’infrazione comunitaria, sfociata nella condanna dell’Italia alla Corte di Giustizia Europea (C-565/10) e al pagamento di una sanzione pecuniaria. Per questo motivo l’opera, come le altre tredici previste nel comune di Palermo, è affidata al Commissario Unico Maurizio Giugni e alla Struttura composta dai Subcommissari Stefano Vaccari e Riccardo Costanza. “A Palermo – osserva il Commissario Giugni – si stanno vedendo i risultati di un lavoro articolato, frutto di un percorso condiviso con l’amministrazione comunale per costruire un sistema di gestione delle acque reflue efficiente, in linea con gli obiettivi nazionali ed europei”. "Questo intervento frutto della proficua collaborazione con il Commissario - sottolinea il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando - ha un duplice valore perché oltre a permettere di fare un passo avanti per chiudere la procedura di infrazione dotando la città di un completo e adeguato sistema fognario, contribuirà ad una migliore gestione delle acque piovane, integrandosi con gli interventi previsti nella stessa area per la riduzione del rischio idrico e idrogeologico." Al sopralluogo e alla successiva consegna delle opere, avvenuta presso l’Ufficio Operativo per l'attuazione degli interventi in Sicilia del Commissario Straordinario Unico alla presenza del sindaco Orlando, ha partecipato la Struttura Commissariale con il Subcommissario Riccardo Costanza, il Responsabile Unico del Procedimento Cecilia Corrao (Sogesid), l’Ufficio di Direzione Lavori, il presidente dell’Assemblea Territoriale Idrica di Palermo, il soggetto gestore AMAP che attiverà adesso la necessaria attività di informazione agli utenti per l'allaccio obbligatorio al nuovo sistema, curandone poi l'esecuzione e dunque permettere il funzionamento della nuova opera.

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
25 ago 2020

Al via demolizione immobile in stato di abbandono in via Messina Marine

di Fabio Nicolosi

Sono partite lunedì mattina le operazioni di abbattimento di un immobile abusivo, sito in via Messina Marine, costruito negli anni 60 e in stato di abbandono da circa 20 anni. La demolizione, a cura dei COIME, propedeutica al piano di recupero dell'area per consentirne la fruibilità, è coordinata dagli uffici dell'assessorato al Decoro, guidato dal vicesindaco Fabio Giambrone. "Nei prossimi giorni, dopo la messa in sicurezza e la bonifica dell'area - hanno dichiarato il sindaco Leoluca Orlando e il vicesindaco Fabio Giambrone - interverremo anche in collaborazione con alcuni privati per abbellire l'area, dotarla di elementi di arredo e decoro, rendendola più attraente e utilizzabile per i cittadini e proseguendo così con gli interventi per la fruibilità della zona sud della città".

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
31 lug 2020

ZONE BLU | La guida per i pass scaduti o in scadenza in vista della riattivazione del 3 Agosto

di Fabio Nicolosi

In considerazione della riattivazione, a partire dal prossimo lunedì 3 agosto, degli stalli di sosta tariffata nel territorio comunale (le cosiddette "Zone Blu"), si riepilogano di seguito le modalità di utilizzo dei pass pre-esistenti e quelle per la richiesta di nuovi pass. Per le Borgate Marinare di Sferracavallo e Mondello: I PASS ZONE BLU EMESSI NEL 2019 HANNO VALIDITA’ AUTOMATICA PER L'ANNO 2020. Per tutte le altre zone della città, per i Pass già emessi e con scadenza successiva al 17.03.2020: LA VALIDITA’ E’ PROROGATA AUTOMATICAMENTE PER IL REALE PERIODO DI INTERRUZIONE DELLA SOSTA TARIFFATA, QUINDI PER UN PERIODO PARI A 139 GIORNI. Per esempio: Pass scaduto il 17/03/2020 valido fino al 03/08/2020; Pass scaduto il 27/03/2020 valido fino al 13/08/2020; Pass scaduto il 24/04/2020 valido fino al 10/09/2020; Pass scaduto il 30/06/2020 valido fino al 16/11/2020. Per il rilascio di nuovi pass: POSSONO ESSERE RICHIESTI IN QUALSIASI MOMENTO E PRESSO TUTTE LE CIRCOSCRIZIONI ABILITATE. Attenzione, per i pass relativi alle borgate marinare di Mondello e Sferracavallo, l'unica postazione abilitata è quella di Pallavicino in via Eleonora Duse. PASS SCADUTI PRIMA DEL O IL 16.03.2020 (ad eccezione di quelli per Mondello e Sferracavallo che restano validi tutto il 2020): POSSONO ESSERE RICHIESTI IN QUALSIASI MOMENTO E PRESSO TUTTE LE CIRCOSCRIZIONI ABILITATE. RINNOVO PASS IN SCADENZA Tutti i pass in scadenza possono essere rinnovati durante il periodo di proroga già richiamato, secondo il seguente calendario, al fine di evitare assembramenti. Pass in scadenza naturale fra il 17 marzo e il 16 aprile, rinnovo dal 31 luglio (con validità a decorrere dal 4 agosto); Pass in scadenza dal 17/04 al 15/05/2020, rinnovo dal 17/08/2020; Pass in scadenza dal 16/05 al 15/06/2020, rinnovo dal 01/09/2020; Pass in scadenza dal 16/06 al 15/07/2020, rinnovo dal 17/09/2020; Pass con scadenza successiva al 16/07/2020, rinnovo dal 01/10/2020. Postazioni decentrate abilitate al rilascio dei Pass: Piazza Marina, Piazza Marina 44 – Tel. 091.7408380-81 Brancaccio, Via San Ciro, 15 – Tel. 091.7409631 Mezzomonreale, Viale Regione Siciliana, 95 – Tel. 091.7409500-14 Boccadifalco, Piazza Pietro Micca n. 26 – Tel. 091.7408300-03 Tricomi, Via Tricomi 14/A – Tel. 091.7408640-41 Borgo Nuovo, Largo Pozzillo n. 7 – Tel. 091.7408080 Noce/Malaspina, Via Bevignani n. 74 – Tel. 091.7409080 Resuttana, Via Monte San Calogero, 28 – Tel. 091.7407698 San Giovanni Apostolo, Via Filippo Paladini 14 – Tel. 091.7408443-40 Pallavicino, Via Eleonora Duse, 31 – Tel. 091.7409440 I Pass Zone Blu per i residenti delle borgate marinare sono rilasciati solo dalla Postazione decentrata Pallavicino.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 lug 2020

RAP | Testate mini spazzatrici elettriche presso alcune aree pedonali

di Fabio Nicolosi

La Tenax International ha presentato al presidente della RAP Giuseppe Norata e al direttore Generale Roberto Li Causi tre nuove spazzatrici elettriche di piccola dimensione. La presentazione dei mezzi completamente elettriche è avvenuta a villa Bonanno, a piazza Pretoria e lungo l’isola pedonale di Corso Vittorio Emanuele. “Nel piano integrato di spazzamento meccanizzato – fa sapere il Presidente della RAP Giuseppe Norata - è previsto un nuovo e più incisivo strumento dedicato alle zone pedonali e riguarda proprio l’immissione al servizio di spazzatrici elettriche, ecologiche e a zero inquinamento, silenziose ed efficaci idonee anche per disinfettare le strade durante il loro passaggio. Viene testata oggi lungo il centro storico di Palermo l’efficienza delle macchine - continua Norata - e se i risultati, dopo i test, saranno soddisfacenti si potranno avviare le procedure per l’acquisizione e la messa in servizio”. La mini spazzatrice presentata da 2mc (vedi foto ) assieme alle “sorelle” idrolavanti portano ad un abbattimento sostanziale dei costi di manutenzione ( al massimo 3.000/4000 euro all’anno inclusa l’energia energia), sono interamente elettriche, non hanno circuiti idraulici, con al massimo una capienza di un litro di olio da utilizzare durante i travasi tra mezzi . Le due idrolavanti, con 5 augelli sotto, possono essere utilizzate con la barra o la lancia con un tubo estendibile fino a 12 metri e può lavorare in modalità lavaggio o di sanificazione con capienza rispettivamente di 210 litri con 10 litri di disinfettante. Da utilizzare come aspiratore e in alternanza come soffiatore, comodo per aspirare cicche e raggiungere angoli dove l’operatore non riesce a arrivare con lo spazzolone riuscendo a confluire in un sacco tutto lo sporco (capienza di 110 litri).

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
17 lug 2020

Un task force composta da Esercito, Rap e Coime interviene per ripristinare la viabilità cittadina

di Mobilita Palermo

Dalle prime ore di questa mattina, personale della RAP, Coime e aliquote di militari del 4° Reggimento Genio della Brigata “Aosta” sono tempestivamente intervenute su richiesta del Prefetto di Palermo per ripristinare la viabilità in una delle principali arterie stradali della città, dopo lo straordinario evento alluvionale che ha colpito il capoluogo siciliano mercoledì scorso. Squadre specializzate dell’Esercito sono all’opera con mezzi movimento terra presso i cavalcavia di via Lazio e via Michelangelo, che tagliano ortogonalmente via Regione Siciliana, sotto i quali si sono formati allagamenti che hanno coinvolto centinaia di automezzi rimasti completamente sommersi dalle abbondanti precipitazioni meteoriche. I mezzi dell’Esercito (3 minipale, 1 terna ruotata e 4 Iveco SMH per il caricamento inerti) dovranno rimuovere migliaia di metri cubi di fango che si sono depositati all’interno dei tunnel stradali e le tonnellate di materiali trascinati dalla furia dell’acqua sull’intero letto stradale. Il ritorno alla normalità è previsto dalle autorità comunali entro il fine settimana. L’Esercito Italiano è stato impiegato più volte, negli ultimi anni, in attività di soccorso alle popolazioni colpite da eventi naturali. Il concorso fornito, dal sisma in Abruzzo alle emergenze maltempo in tutta Italia, dall’esondazione di corsi d’acqua in Toscana alle frane causate dal dissesto idrogeologico in Calabria e Sicilia, si è rivelato determinante sia nelle fasi iniziali sia nel successivo processo di normalizzazione e assistenza. Questi risultati sono stati conseguiti grazie alle risorse umane e alle capacità di intervento della Forza Armata, ma anche sulla base dei piani esistenti e delle intese con la Protezione Civile e con le altre strutture operative per la gestione delle emergenze. Queste predisposizioni sono state oggetto, negli anni, di un naturale processo evolutivo, che si è sviluppato nel tempo sulla base delle esperienze maturate e dell’evolversi degli organismi, militari e non, interessati a questa specifica funzione.

Leggi tutto    Commenti 8