Articolo
12 dic 2016

Amat | Effetto ZTL sull’aumento del numero di biglietti e abbonamenti?

di Fabio Nicolosi

Riportiamo il seguente comunicato stampa che facendo un raffronto tra i dati del 2015 e del 2016 fa notare un aumento sia dei biglietti venduti, che degli abbonamenti emessi. Vogliamo quindi chiedervi se alla luce di questi dati, ritenete che sia tutto causa della ZTL o se in realtà ci sia stato un miglioramento del servizio e sempre più utenti preferiscano il mezzo pubblico al mezzo privato. Il trasporto pubblico di Amat a Palermo è in grande crescita. Lo testimonia, incontrovertibilmente, il sensibile incremento della vendita di biglietti e di abbonamenti nell'ultimo anno. Nel dettaglio: Numero biglietti venduti: raffronto novembre 2015/novembre 2016: +26,7% raffronto anno 2015 (gennaio -novembre)/anno 2016 (gennaio -novembre): +12% Numero abbonamenti venduti: raffronto novembre 2015/novembre 2016: +19,6% raffronto anno 2015 (gennaio -novembre)/anno 2016 (gennaio -novembre): +20,7% "Già prima dell'avvio del tram e, ancor di più, dopo la sua entrata in funzione - dichiara il Sindaco Leoluca Orlando - la Dirigenza Amat e l'Amministrazione comunale hanno messo in campo tutto quanto necessario e possibile per il rilancio del trasporto pubblico a Palermo. Un servizio gravemente colpito dai tagli apportati dal governo regionale (accompagnati da altrettanto gravi ritardi nei trasferimenti) e dalla piaga della evasione ma che, nonostante ciò, è costantemente migliorato nel tempo." "Questi numeri - sottolinea l'Assessore alla Mobilità, Giusto Catania - indicano chiaramente che i risultati sono visibili sia in termini di aumento dei passeggeri, sia in termini di riduzione dell'evasione. Numeri ancora più significativi, se si considera che si riferiscono solo per una minima parte al periodo di vigenza della ZTL e non comprendono l'ultimo periodo che ha visto un inasprimento dei controlli per la sicurezza di conducenti e passeggeri." Per Antonio Gristina, Presidente dell'Amat, "sono risultati che premiano le politiche tariffarie dell'azienda per facilitare gli abbonamenti. Politiche al cui ulteriore miglioramento stiamo lavorando, insieme a nuovi servizi per l'informazione puntuale ai cittadini. L'azienda sta lavorando a nuovi servizi, anche con partner tecnologici internazionali, che saranno annunciati il prossimo 14 dicembre". Speriamo che tra le novità che saranno annunciate il 14 Dicembre ci sia il tracciamento dei mezzi tramite GPS, così come più volte chiesto a gran voce dall'intera collettività. Vi terremo aggiornati! Ti potrebbe interessare anche: AMAT | Vademecum su biglietti, abbonamenti e punti vendita AMAT | In arrivo i nuovi parchimetri AMAT | Biglietto unico integrato? Adesso la palla passa alla regione

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 apr 2016

MyCicero, addio al biglietto tramite smartphone?

di Fabio Nicolosi

A seguito del nostro articolo di giovedì 31 Marzo, tantissimi utenti si sono messi in contatto con MyCicero chiedendo spiegazioni. Dopo le prime risposte in cui MyCicero ribadiva di non aver adeguato le tariffe di sosta delle zone blu a causa di una mancanta comunicazione da parte di Amat, sembrava infatti che le stesse fossero state adeguate dopo ulteriori solleciti. Ma ecco il colpo di scena. Dopo l'adeguamento della soste, sembra che qualcuno sia stata multato nonostante avesse regolarmente acquistato e pagato il titolo di viaggio o di sosta, ecco quindi che l'azienda My Cicero si è trovata costretta a sospendere il servizio per evitare che gli utenti utilizzatori possano essere multati. Tutti gli utenti che hanno ancora MyCicero possono chiedere il rimborso dello stesso rivolgendosi alla mail assistenza@mycicero.it o utilizzare il credito residuo per pagare un biglietto del treno o in altre città d'Italia. Si è quindi conclusa nel peggiore dei modi la questione che avevamo sollevato. Il nostro intento era quello di sollecitare l'Amat a prolungare la sperimentazione oppure a voler stringere un accordo commerciale per la prosecuzione dell'ottima iniziativa, ma a quanto pare a questa amministrazione non interessa che centinaia di cittadini avevano molto gradito il servizio e lo utilizzavano giornalmente, incrementando anche i guadagni delle due aziende. Adesso quindi possiamo definitivamente mettere un grosso macigno sopra l'acquisti di titoli di viaggio. Precisiamo che come sottolineato anche da MyCicero, la comunicazione ufficiale da parte di Amat sia stata effettuata e che quindi si è tardata la sospensione da parte del network della possibilità di acquistare biglietti e titoli di viaggio Amat. Vi alleghiamo la mail che MyCicero ha inviato agli utenti comunicando la decisione:

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
31 mar 2016

Parcheggio Zone Blu | My Cicero vs Amat, come utilizzare il servizio correttamente?

di Fabio Nicolosi

Nonostante il comunicato stampa di dicembre 2015 il servizio è ancora attivo, ma allora in che modo è possibile utilizzarlo? E se lo si utilizza è possibile ricevere una multa? Era il 31 Dicembre 2015, quando l'Amat tramite comunicato ufficiale annunciava la fine della sperimentazione. Adesso però numerosi utenti ci hanno segnalato che è nuovamente possibile utilizzare MyCicero, sia per utilizzarlo nelle zone blu, sia per comprare i biglietti Amat e anche, introduzione degli ultimi giorni, per comprare i biglietti del treno. Abbiamo effettivamente verificato e risulta che il servizio sia attivo e funzionante, quello che ci chiediamo è se quindi è ancora possibile utilizzarlo. Inoltre è sorto un dubbio, nelle scorse settimane sul sito dell'Amat è stato pubblicato il seguente comunicato: Con Ordinanza comunale n° 79 del 26.01.2016 il costo orario della sosta tariffata in tutte le zone blu gestite da AMAT Palermo SpA è stato fissato in € 1.00/h . Gli utenti in possesso delle schede da € 0.75/h potranno utilizzarle, nelle zone ove vigeva tale tariffazione e senza incorrere in sanzione, fino al 14/02/2016. Entro il 30/03/2016 presso i punti vendita AMAT: 1. Via Alfonso Borrelli, 16 (pressi Piazza Croci) 2. Via Giusti, 7/B (Torre Sperlinga) 3. Chiosco De Gasperi - Piazza Giovanni Paolo II già Piazza Alcide De Gasperi 4. Chiosco Stazione Centrale - Piazza Giulio Cesare altezza civ. 44 (adiacenze Chiesa S. Antonino) 5. Via Ernesto Basile presso il punto Amat del Nodo Basile (Parcheggio Basile) le schede da € 0.75 potranno essere sostituite con quelle da € 1.00, compensando, a carico dell’utenza, la differenza di € 0.25. Ma all'app My Cicero sembra che la comunicazione di Amat non sia arrivata e quindi l'azienda non abbia provveduto ad uniformare la tariffa. Cosa aspetta l'azienda ad informare anche tramite mail l'azienda? Si aspetta che i cittadini si inizino a lamentare per le prime multe? E perché se la sperimentazione è ripresa non è stato inoltrato un comunicato ufficiale? Il servizio è molto utilizzato dai cittadini e lo ritengono una comodità, sarebbe necessaria da parte di Amat una maggiore chiarezza specialmente in queste operazioni. Sperando che questo articolo possa far si che la situazione venga chiarita chiediamo: Ma se prendiamo una multa la colpa è nostra perché utilizziamo l'app? Di Amat che non ha mandato la comunicazione ufficiale? Di My Cicero perché nonostante l'ordinanza comunale non ha aggiornato le tariffe? O di nessuno?

Leggi tutto    Commenti 12
Articolo
08 gen 2016

AMAT: sperimentazioni e marce indietro. Ai cittadini non resta che “grattare”…

di Giulio Di Chiara

L'Azienda di Trasporto pubblico di Palermo, AMAT SPA, circa un anno fa aderisce alla piattaforma nazionale di MY CICERO per il pagamento dei parcheggi sulle cosiddette striscee blu. Questa adesione all'app nazionale permette ai cittadini di pagare comodamente il parcheggio con lo smartphone che oggi tutti abbiamo in tasca, senza la necessità recarsi in un attività commerciale per comprare l'ormai noto biglietto da grattare e porre in evidenza sul cruscotto dell'auto a scadenza oraria. L'app permette inoltre di continuare la sosta oltre la classica ora se si ha l'esigenza di prolungare la sosta. Tutta la procedura è ovviamente effettuabile in mobilità e senza la necessità di essere sullo stesso sito dell'auto parcheggiata. Il pagamento avviene tramite l'acquisto di credito prepagata a cominciare da importi di 5 euro. L'app ormai viene usata da numerosi cittadini autisti e risulta comoda. L'AMAT gli ultimi giorni del dicembre 2015 pubblica un avviso sul proprio sito web avvertendo che il servizio di pagamento delle zone blu di parcheggio cesserà entro il 31 dicembre in quanto terminato il periodo di sperimentazione. Sappiamo tutti che i periodi di sperimentazioni servono a testare e verificare il gradimento di un determinato servizio da parte degli utilizzatori finali. Purtroppo dal comunicato stampa dell'AMAT non si riesce a capire 1) quali siano gli esiti (risultati) della sperimentazione, 2) se un altro servizio analogo di pagamento della sosta tramite app verrà immediatamente avviato. Si ha invece la netta sensazione che si è voluto sperimentare un servizio, sicuramente utile e comodo, ma che sia stato solo un periodo ormai passato e quindi quasi da dimenticare. L'unica certezza che il cittadino ha, è che in assenza di una comoda app, dovrà di nuovo recarsi negli esercizi commerciali in prossimità del parcheggio per acquistare il famoso biglietto cartaceo da "grattare" e posizionare sul cruscotto dell'auto. Purtroppo a Palermo c'è un altro fattore molto negativo e parallelo ai ticket gratta e metti sul cruscotto: i parcheggiatori abusivi, che ormai regnano sovrani in ogni via di Palermo, offrono spontaneamente all'automobilista, che ha ultimato le manovre di parcheggio, un biglietto da grattare, ma si tratta molto spesso di biglietti falsi e i cui proventi (gli euro versati dall'automobilista) quindi non vanno ad alimentare il bilancio dell'AMAT bensì quello della criminalità "molto" organizzata. Si chiede quindi ad AMAT e al Comune di Palermo di volere ripristinare la comoda modalità di pagamento via app dei parcheggi delle zone blu, o quanto meno prorogare i termini di contratto con le piattaforme di gestione dell'app, fino a quando la stessa Azienda non avrà pronto un analogo servizio online da fornire agli utenti palermitani. Interrompere un comodo e utile servizio non è certo un beneficio per l'utenza. Vogliamo ricordare all'Azienda AMAT che bisogna sempre avere il cittadino in primo piano quando si effettuano scelte aziendali, e quindi da contribuenti indiretti (tramite le tasse e i tributi pagati al Comune di Palermo anche per i pagamenti del contratto di Servizio del trasporto pubblico) si chiede fare scelte che evitano di penalizzare il cittadino. Così come per la sperimentazione del biglietto via sms e per le altre che sono seguite, crediamo che per la cittadinanza sia arrivato il tempo di avere qualche certezza anzichè l’ennesima prova, al fine di non acuire la cattiva sensazione di servizi eterni incompiuti mai funzionanti sui quali nessuno in realtà desidera investire veramente. Le tecnologie e le comunità ci sono, mancano solo gli strumenti, quelli testati e definitivi, da consegnare all’utente palermitano. Ciro Spataro e Giulio Di Chiara

Leggi tutto    Commenti 16
Articolo
31 dic 2015

AMAT | Terminata la sperimentazione di My Cicero, App Mobile e Wolley Buy

di Fabio Nicolosi

Riportiamo un comunicato stampa di Amat che informa da già da domani non saranno più utilizzabili le applicazioni My Cicero, Appa Mobile e Wolley Buy. Ci auguriamo quindi che si possa il prima possibile provvedere a trovare una soluzione perché numerosissimi erano gli utenti che usufruivano di questi comodi servizi Amat Palermo S.p.A. comunica che dall’1 gennaio 2016, non saranno più acquistabili titoli di viaggio e di sosta attraverso le App dedicate. Sono definitivamente scaduti, infatti, il periodo di sperimentazione ed i relativi contratti che hanno fin qui consentito tale formula di acquisto e pagamento. Si ricorda che i soggetti distributori del servizio sono stati Pluservice con la piattaforma My Cicero, Banca Sella con la piattaforma App Mobile e Wolley Buy con il sistema NFC, che si ringraziano per il lavoro fin qui svolto, e presso i cui link non potranno essere più acquistati crediti per titoli Amat. Naturalmente varranno, fino ad esaurimento, i crediti residui sui borsellini elettronici in possesso dell’utenza.

Leggi tutto    Commenti 18
Articolo
12 giu 2015

AMAT | Proroga sperimentazione APP ticket mobile

di Fabio Nicolosi

Riportiamo il seguente comunicato dell’Amat che proroga il servizio delle app per acquistare il biglietto tramite il cellulare fino a fine anno. Al fine di meglio valutare i risultati economici e commerciali dell'utilizzo delle APP per l'acquisto dei titoli di trasporto e di sosta, Amat ha prorogato fino al 31.12.2015 la sperimentazione inizata lo scorso giugno 2014. Continueranno, quindi, ad essere attive le App MyCicero di Pluservice e UpMobile di Banca Sella

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
09 giu 2014

Amat, da oggi al via il biglietto elettronico

di Antony Passalacqua

Parte da oggi il nuovo sistema sperimentale del ticket mobile di Amat. I biglietti dell’autobus e i tagliandi di parcheggio infatti, si potranno acquistare attraverso delle app su smartphone e dispositivi elettronici. L’Amat ha infatti aperto le porte a un ciclo di sperimentazione in regime di non esclusiva della durata di un anno in cui sarà possibile utilizzare strumenti moderni di pagamento per viaggiare sul bs e per sostare nelle zone blu, utilizzando  applicazioni (App) per i sistemi operativi Ios, Android e Windows Phone, o con l’ausilio di apparecchiature elettroniche. Rimarrà invariata la vendita dei titoli di viaggi cartacei.   (altro…)

Leggi tutto    Commenti 55