Articolo
19 lug 2019

Movida | Nuove sanzioni per chi viola regole e sporca

di Salvatore Galati

Ci perviene un comunicato stampa da parte del comune di Palermo circa nuove sanzioni per chi viola regole e sporca. Dal giorno 18 di luglio, sarà operativa la nuova Ordinanza firmata dal Sindaco Leoluca Orlando, che è stata preparata dagli uffici del Suap e della Polizia Municipale, è frutto è frutto della strategia d’azione decisa e condivisa in seno al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dalla Prefetta De Miro, in merito alla cosiddetta “movida” notturna. Questo provvedimento avrà una durata di 60 giorni in attesa della revisione complessiva dei regolamenti di settore del Consiglio Comunale, prevede in particolare che già a partire dalla prima violazione delle norme possa scattare la chiusura dei locali, per un periodo crescente che va da 10 a 30 giorni in caso di recidiva. Analogamente, nel caso di violazioni che comportino utilizzo di materiali ed attrezzature (impianti di diffusione sonora per quanto riguarda la musica o arredi per quanto riguarda l’occupazione di suolo pubblico), si procederà al sequestro ma, in caso di recidiva si potrà anche arrivare alla confisca definitiva.I provvedimenti sanzionatori verranno applicati “anche nell'ipotesi che l’esercente venga meno agli obblighi di pulizia, decoro degli spazi esterni all'esercizio e di corretto conferimento dei rifiuti prodotti dall'attività”.In particolare l’ordinanza prevede che alle sanzioni pecuniarie (da 25 a 50 euro, con un minimo di 150 euro per ogni violazione accertata), si applichino le seguenti sanzioni accessorie: 1^ violazione dalla data di pubblicazione del presente provvedimento: Chiusura per 10 giorni dell’attività; 2^ violazione: Chiusura per 20 giorni dell’attività; dalla 3^ violazione: Chiusura per 30 giorni dell’attività. Inoltre, chiunque violi le disposizioni vigenti, sarà soggetto alla sanzione accessoria del sequestro amministrativo delle apparecchiature e/ o strumenti di diffusione dei suoni o di ogni altra attrezzatura utilizzata per l’attività illecita, secondo quanto appresso: 1^ violazione: sequestro amministrativo per 10 giorni delle apparecchiature e/ o strumenti di diffusione dei suoni o di ogni altra attrezzatura a servizio dell’attività illecita, inclusi gli arredi e le strutture con cui sia stata perpetrata l’occupazione - anche parzialmente – abusiva; 2^ violazione: Sequestro amministrativo per 20 giorni delle apparecchiature e/ o strumenti di diffusione dei suoni e/ o dei rumori e/o di ogni altra attrezzatura a servizio dell’attività illecita; dalla 3^ violazione: sequestro amministrativo degli strumenti di diffusione dei suoni e/ o dei rumori e/o di ogni altra attrezzatura a servizio dell’attività illecita e successiva CONFISCA delle stesse. Inoltre, per tutte le ipotesi riscontrate da organi di Polizia di violazione alla normativa tecnico/urbanistica di immobili adibiti ad attività commerciale, gli stessi Organi devono provvedere all'immediata segnalazione al SUAP, all’ASP e al Comando dei Vigili del Fuoco al fine della verifica dell’esistenza delle condizioni di agibilità e della predisposizione degli atti conseguenziali.“Di fronte a comportamenti illeciti, irregolari o illegali – afferma il Sindaco – il Comitato Provinciale ha ritenuto, con la nostra piena condivisione, che sia necessario imporre sanzioni ben più restrittive affinché sia chiaro a tutti che il rispetto delle regole è condizione essenziale perché le attività commerciali possano continuare a svolgersi in un clima di serenità e tutela di tutti gli interessi in campo, primi fra tutti quelli dei residenti e quelli di quegli esercenti che si attengono scrupolosamente alle normative.Credo sia da sottolineare anche che si sia deciso un controllo interforze, segnale importante della collaborazione fra tutte le istituzioni per il contrasto ad ogni forma di illegalità, per il decoro, la sicurezza e la civile convivenza.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 ott 2017

Musica | Parte il Palermo Jazz Festival 2017

di Antony Passalacqua

Cinque giorni intensi di musica col Palermo jazz festival 2017. Tra le vedettes il pianista Uri Caine. Sei realtà musicali insieme per questo innovativo progetto artistico di grande respiro: il Conservatorio di Musica  di Palermo, la Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, la Scuola di Musica Open Jazz School, la Scuola di Musica Virgin Jazz, l’Ars Nova Associazione Siciliana per la Musica da Camera e Caleidoscopio Jazz Cinque giorni intensi a suon di musica jazz con protagonisti di assoluto rilievo internazionale come Uri Caine. E’ il Palermo Jazz Festival che si terrà nelcentro storico di  Palermo dall’1 al 5 novembre. Il Palermo Jazz Festival, promosso dal Comune di Palermo, grazie ai fondi del Patto per il Sud, e organizzato dall’Associazione “Culturae”: prevede un intenso programma di concerti, seminari, workshop, mostre. Ben sei le istituzioni coinvolte nella prima edizione del Palermo Jazz Festival. Si tratta di realtà qualificate che operano nell’ambito della musica jazz in città come il Conservatorio di Musica di Stato di Palermo, la Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, la Scuola di Musica Open Jazz School, la Scuola di Musica Virgin Jazz, l’Ars Nova Associazione Siciliana per la Musica da Camera e Caleidoscopio Jazz. Il Festival, in coordinamento con il percorso di promozione territoriale di Ballarò d’autunno 2017 si svolgerà in varie sedi del centro storico, dalla Biblioteca comunale di Casa Professa alla chiesa di San Mattia ai Crociferi dalla chiesa-auditorium SS. Salvatore al Palazzo Riso, con il gran finale al teatro Politeama Garibaldi. Inoltre, ci sarà la strada a diventare protagonista del Palermo Jazz Festival con il Jazz in strada, le jam session, che coinvolgeranno anche i partecipanti ai workshop, le mostre fotografiche. Tutti gli eventi sono a ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti. La coppia che introdurrà i concerti sarà costituita da Alessandro Amato, giornalista, noto ed esperto presentatore, e dal musicista e  direttore artistico Toti Cannistraro . Il Programma. Non solo concerti, ma anche occasioni di approfondimento e di crescita per i giovani musicisti jazz. E’ questa l’innovativa formula del Palermo Jazz Festival che si apre non solo agli spettatori ma a chi vive di musica. La sezione Workshop prevede vari livelli di competenza musicale e strumentale (beginner/apprentice/professional). I workshop saranno occasioni per approfondire la preparazione dei partecipanti ricevendo suggerimenti e consigli tecnico-pratici e artistici per il miglioramento del livello raggiunto. Ci saranno workshop/strumento di durata variabile tra le 3 ore circa (in un giorno) e le 12 ore circa (in tre giorni) con la partecipazione di un numero massimo di effettivi e di alcuni uditori (per informazioni ed iscrizioni [email protected]). La sezione Concerti e Jam session prevede più appuntamenti musicali al giorno suddivisi in: jazz open air e jam session e concerti. Mercoledì 1 novembre. Il via al Palermo Jazz festival avverrà a San Giovanni Decollato con i Work di musica d’Insieme con Mimmo Cafiero e Rita Collura; alle 15 sempre a San Giovanni Decollato il workshop Jazz impressions di Fabio Orlando; 18.30 Palazzo delle Aquile (sala delle Lapidi) concerto in programma con la Bellini Jazz Orchestra diretta dal M° Giuseppe Urso, cui seguirà alle 20.45 Concerto Olivia Sellerio canta Montalbano presso la chiesa del (SS. Salvatore); alle 22.15 il concerto del Trio Kurt Rosenwinkel standards trio (SS. Salvatore); Giovedì 2 novembre. Come di consueto il via sarà dato dalle mostre fotografiche tema jazz di fotografi locali e appassionati, poi dale 11 in poi al via la Sezione Workshop con Roger Treece per il Canto, alla chiesa di San Mattia ai crociferi e, alla stessa ora, a San Giovanni decollato Michael Valeanu per la Chitarra e Pietro Tonolo per il Sax. Nel pomeriggio, dalle 15 alle 17, sempre a San Giovanni decollato i Work di musica d’Insieme con Mimmo Cafiero e Rita Collura e il workshop di fotografia Jazz impressions di Fabio Orlando. I Concerti cominceranno con Roberto Gatto Quartet special guest Pietro Tonolo. Venerdì 3 novembre. Alla chiesa di San Mattia alla Kalsa le sezioni di Work canto con Roger Treece; a San Giovanni Decollato Work Chitarra con Michael Valeanu, ,Work sax con Pietro Tonolo, Work batteria con Roberto Gatto, Work Basso con Dario Deidda. Dalle 15 alle 17 Work Musica d’Insieme con Mimmo Cafiero e Rita Collura e il workshop di fotografia Jazz impressions di Fabio Orlando. Alle 20.45 il progetto Art Ensemble ideato dal giovane trombettista siciliano Alessandro Presti, 22.15 Danilo Rea piano solo nello stesso luogo Casa Professa nell’atrio della Biblioteca comunale Sabato 4 novembre. Alla chiesa di San Mattia alla Kalsa le sezioni di Work canto con Roger Treece, a San Giovanni Decollato Work Chitarra con Michael Valeanu, , Work batteria con Roberto Gatto, Work Basso con Dario Deidda. Dalle 15 alle 17 Work Musica d’Insieme con Mimmo Cafiero e Rita Collura. Dalle 15 alle 17 Work Musica d’Insieme con Mimmo Cafiero e Rita Collura. Sempre a San Mattia, alle 20.45 il nuovo progetto del pianista Mauro Schiavone trio, cui seguirà alle 22.15 il concerto Blu Planet, diretto da Roger Treece. Domenica 5 novembre. Si chiude il Festival. Al pomeriggio, Gran finale del Palermo Jazz Festival tutto al Politeama. Alle 18.30, al Politeama Garibaldi, concerto dell’Orchestra Sinfonica diretta da Gaetano Randazzo, con la partecipazione di Giuseppe Mazzamuto, Rita Collura, Gaspare Palazzolo e la voce di Anita Vitale. Alle 20.30 concerto piano solo con Uri Caine. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
12 set 2013

Movida a Palermo: la replica di Vivo Civile

di Comitato

Riceviamo e pubblichiamo lettera del presidente dell'Associazione Vivo Civile come replica al precedente articolo sulla movida che abbiamo ricevuto da parte di un residente del Centro Storico. Siamo di fronte ad un conflitto fra esercenti e residenti? Come presidente dell’associazione Vivo Civile ma soprattutto come cittadino mi preme aggiungere qualche riflessione alla lettera aperta di Delio De Feo e chiarire alcuni aspetti importanti su quanto è stato detto e scritto negli ultimi giorni circa  la “movida” intesa come anarchia sovrana, dalla quale ci siamo sempre dissociati e contro la quale combattiamo ogni giorno. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
10 set 2013

Movida a Palermo: tra schiamazzi, ordinanze e gente sull’orlo di una crisi di nervi

di Andrea Baio

Pubblichiamo questo sfogo inviatoci da Delio De Feo, che mette alla luce forti problematiche collegate alla movida notturna palermitana. Da un lato abbiamo l'esigenza dei commercianti di far funzionare le proprie attività, dall'altro quelle di persone che la mattina devono andare a lavorare e hanno bisogno di dormire. Sullo sfondo di questo quadro sicuramente complesso, ci sta la solita inezia delle forze dell'ordine, che non di rado latitano di fronte alle denunce dei cittadini. Un comportamento vergognoso, che speriamo possa spingere l'amministrazione a prendere seri provvedimenti. A margine di ciò, il recente ricorso al Tar da parte di alcuni esercenti, e che ha di fatto sospeso l'ordinanza sulla movida. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
29 set 2012

Stasera la Notte Bianca al Parco Cassarà: un evento per valorizzare l’area

di Giulio Di Chiara

Stasera, a partire dalle ore 18:00 comincerà il primo grande evento organizzato all'interno del neo Parco "Ninni Cassarà". Un evento promosso dalla IV Circoscrizione di Palermo atto a valorizzare e far conoscere quest'area. Tanti appuntamenti, per tutti i gusti: Giochi, attività ludiche e animazione: ricordiamo Caccia al Tesoro a partire dalle 22.30 promossa da MobilitaPalermo, Parco Uditore e Cosentino Bici e la Pedalata organizzata da Palermo Ciclabile che dal centro città giungerà sino al Parco per l'occasione. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 37
Articolo
03 dic 2009

Inaugurazione Mondadori Multicenter

di Andrea Baio

Ha aperto oggi, giovedì 3 dicembre 2009, il nuovo Mondadori Multicenter di Palermo. Il nuovo spazio di 2800 mq suddiviso in quattro piani si presenta essenziale e luminoso. Particolarmente fornita è la zona libri, che occupa due piani interi. Le sale lettura sono due, una piccolina nel reparto scientifico, e una più grande con vista sul teatro Massimo all'ultimo piano; quest'ultima tuttavia risulta un po' deludente, allestita solo con qualche poltrona e abbastanza rumorosa per essere uno spazio lettura. Buona impressione invece per quanto riguarda la sala eventi, che già dal 12 dicembre ospiterà Fabio Volo per presentare il suo nuovo libro. Gli eventi avranno la cadenza di uno a settimana circa, ma il calendario uscirà solo a Gennaio. Deludente anche il reparto Apple, molto più piccolo delle aspettative, anche se, nel complesso ci può stare dato che non è uno store esclusivamente multimediale. Molto fornito il reparto musica, dvd, videogames. Nel complesso Mondadori Multicenter si presenta gradevole al cliente, una buona alternativa al già ottimo store Feltrinelli presente in via Cavour. Dopo le aperture di Milano, Torino, Bologna, Roma e Marcianise, anche Palermo aumenta quindi la sua offerta commerciale con questo nuovo store, ecco a voi le immagini e il video... [salbumthumbs=50,1,y,n,center]

Leggi tutto    Commenti 15
Articolo
04 giu 2008

Aggiornamenti sulla nuova Feltrinelli di via Cavour.

di Andrea Baio

Procedono spediti i lavori della nuova Feltrinelli (Libri e Musica) in via Cavour. Il progetto di ampliamento dell'attuale Ricordi Mediastore è solo una delle tante realtà commerciali che stanno per venir fuori a Palermo, ma è sicuramente la prima che vedrà luce. L'inaugurazione è prevista per il primo dicembre. Nel frattempo vengono fuori nuovi dettagli riguardo il progetto, in particolare: ...Continua a leggere

Leggi tutto    Commenti 7