Articolo
22 ago 2017

A Palermo cresce il numero di morti in strada: 11 in più rispetto al 2015

di Fabio Nicolosi

E' stato da poco pubblicato il rapporto ACI-Istat per l’anno 2016: nel 2016 si sono verificati in Italia 175.791 incidenti stradali con lesioni a persone che hanno provocato 3.283 vittime (morti entro il 30° giorno) e 249.175 feriti. Secondo l’elaborazione Istat, nel territorio comunale di Palermo lo scorso anno si sono verificati 2.195 incidenti, che hanno causato 25 morti, 11 in più rispetto al 2015. Ma cosa si può fare per diminuire il numero di morti? Un provvedimento che diminuisce drasticamente il numero di morti in strada è la riduzione della velocità massima consentita sulle strade comunali a 30 km/h: a Parigi il 90% delle strade si percorre a non più di 30 km/h, New York da alcuni anni sta portando avanti il piano “Vision Zero”, nessuna vittima in strada. Quando il limite di velocità dei veicoli passa da 50 a 30 km/h si ha una notevole riduzione dello spazio di arresto ed un aumento del raggio del cono visivo del conducente del veicolo. Questo indirizzo progettuale è adottato in molte città europee e non solo, proprio perché è risultato il modo più efficace per aumentare la sicurezza per i pedoni ed i ciclisti, ridurre le morti su strada, incrementare il grado di sicurezza e vivibilità e diminuire l’inquinamento acustico nella città. Gli utenti della strada più vulnerabili sono infatti i pedoni. Le principali barriere alla mobilità pedonale sono i bassi livelli di sicurezza pedonale percepita, le carenze infrastrutturali (sovrappassi stradali, larghezza marciapiedi), mancanza di continuità degli itinerari pedonali e inadeguatezza degli attraversamenti. Laddove non è possibile intervenire mediante la riduzione della velocità, poiché la tipologia di strada non lo consente, occorre agire nella messa in sicurezza della strada con interventi ugualmente efficaci. Occorre aumentare anche le campagne di sensibilizzazione e girare per le scuole insegnando l'educazione stradale ai bambini piccoli Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
31 ott 2013

Amat | Potenziamento bus per commemorazioni dei defunti

di Fabio Nicolosi

In occasione della Commemorazione dei Defunti, nei giorni 1, 2 e 3 novembre 2013, l'Amat effettuerà i servizi per i Cimiteri Rotoli, S. Orsola e S. Maria di Gesù potenziando il numero di vetture. In detti giorni, dalle ore 7 alle ore 18 sarà anche possibile acquistare i titoli di viaggio nei punti vendita “Biglietti AMAT”, istituiti su dei mini bus che stazioneranno presso i Cimiteri Rotoli e S. Orsola. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
24 ott 2013

I numeri della mobilità a Palermo

di Fabio Nicolosi

Oggi rispolveriamo alcuni "numeri" sulla mobilità, che possono essere fondamentali  per capire anche le carenze infrastrutturali del trasporto pubblico in città. Vi siete mai chiesti quante autovetture ci sono a Palermo? Vi siete mai chiesti quanti motocicli ci sono a Palermo? Vi siete mai chiesti quanti kilometri di piste ciclabili ci sono a Palermo? Vi siete mai chiesti quanti incidenti accadono a Palermo? Ecco alcuni numeri che vi chiariranno questi dubbi... Questi dati sono disponibili e visualizzabili da tutti, visto che sono stati pubblicati da un documento del governo italiano, per la precisione dall'ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) e sono dati forniti direttamente dall'ACI e dall'ISTAT. Vi siete mai chiesti quante autovetture ci sono a Palermo? Come potete notare Palermo è la quinta città d'Italia per numero di auto. Pensate anche ai brevissimi spostamenti che vengono effettuati ogni giorno...     (altro…)

Leggi tutto    Commenti 12