Articolo
25 mar 2017

Anello Ferroviario | Momentaneamente liberata l’area di Viale Campania

di Fabio Nicolosi

Dopo aver richiesto e ottenuto l'area antistante il roseto di Viale Campania e non averla mai utilizzata, se non per qualche grosso pozzetto in cemento, la Tecnis, sotto pressione del comune ha liberato l'area in attesa che i lavori su Viale Lazio e Via Sicilia riprendano. Apprendiamo infatti dal Giornale di Sicilia (23/03/2017) che il cantiere di Viale Lazio è fermo. "Sarebbe in via di definizione anche la questione dell'intervento di viale Lazio per il quale e impresa avevano chiesto la deroga per i limiti del rumore: si voleva lavorare notte e giorno, il sabato e la domenica, per non interferire col passaggio dei treni (le cui corse sarebbero state sospese) nel binario da raddoppiare. Ma per il Comune era una ipotesi impraticabile: avrebbe significato impedire ai residenti di riposare nel fine settimana. Da qui un braccio di ferro che ora potrebbe sciogliersi in una soluzione meno traumatica. Quella più probabile è di «chiudere» la tratta Notarbartolo-Giachery subito dopo la chiusura delle scuole, mettendo a disposizione dell'utenza bus sostitutivi." - Scrive Giancarlo Macaluso. Se fosse realmente così, nel cantiere vedremmo pochissima attività per altri tre mesi in cui i cittadini saranno costretti a subire i disagi di un cantiere poco produttivo. Foto di Gabriele C. e Giuseppe T. Un'ulteriore figura pessima della Tecnis, che nonostante il dissequestro, anche per espisodi simili si sta rilevando azienda poco interessata a portare a termine i lavori nel minor tempo possibile e con i minori disagi possibili. Perchè è sotto la luce degli occhi che non ha senso chiedere un'ordinanza per la chiusura parziale di una strada, ottenere lo spostamento di un mercatino e poi smontare l'area di cantiere avendola utilizzata si e no un paio di mesi, ma avendoci speculato sopra con tabelloni pubblicitari che hanno sicuramente riempito le tasche dell'azienda. E' inoltre assurdo chiedere ai cittadini di vedere il cantiere fermo per altri tre mesi perchè non si riesce a sospendere il transito ferroviario. Bisogna sicuramente ammettere che le colpe non saranno totalmente a carico di Tecnis, ma anche del comune e di Rfi che su molti aspetti hanno dato carta bianca all'azienda quando invece era necessaria maggiore cautela. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
26 gen 2017

Il parcheggio Emiri buono solo per i mercatini

di Fabio Nicolosi

Da oggi il mercatino rionale "Guglielmo il Buono" sarà trasferito in via Nina Siciliana, all'interno del maxi parcheggio pubblico La rivoluzione era rimasta nel cassetto per tanti mesi. Il passaggio di sede si inquadra nella nuova ottica sposata dall'Amministrazione, e che prevede nel futuro immediato la diminuzione del numero dei mercatini, per ridurre il traffico e gli abusivi. Il trasferimento da Via Libero Grassi era stato disposto da una ordinanza sindacale dello scorso settembre. Sono stati sorteggiati ieri i numeri di posteggio della nuova sede, presso l'assessorato alle attività produttive. E' questo il modo di utilizzare un parcheggio pubblico? Un´opera da 4 milioni e 789 mila euro per 620 posti auto, utilizzata come luogo dove organizzare mercatini di natale o mercatini rionale. Sperando che lo spostamento non causi problema al terminal bus e car-sharing proprio nei pressi dell'ingresso del parcheggio.

Leggi tutto    Commenti 9
Segnalazione
12 set 2016

Quando per colpa del mercatino rischi la morte!

di Elisa Consiglio

L'amministrazione  da inizio consiliatura 2012 promette trasferimento del mercatino di via Libero Grassi al parcheggio "VUOTO" di via Nina Siciliana, ad oggi siamo ancora agli atti propedeutici. Il progetto dell'allora Assessore Di Marco prevedeva il trasferimento nel parcheggio con suddivisione in area commerciale ed area alimentare, con servizio di bagni chimici, wifi e punti acqua. Ci domandiamo ancora oggi quali sono i motivi ostativi ad una realizzazione di un progetto moderno, degno di qualsiasi città evoluta e che si avvale del vessillo della legalità. Una signora viene trasportata in mezzo al mercatino dagli operatori del 118, perché non si può arrivare con l'ambulanza agli accessi dei palazzi, quindi non si può stare male o non si può morire di venerdì.

Leggi tutto    Commenti 0    Proposte 0
Segnalazione
15 gen 2016

Mercatino via Pecori Giraldi Palermo

di paolo78

Buongiorno, mi chiamo Paolo, ho 37 anni e con la mia famiglia abito in Via Pecori Giraldi Palermo da alcuni anni. Il problema che vorrei sollevare è la presenza del mercatino che ogni Lunedì si svolge presso la via suddetta. La prima domanda che mi viene in mente, e chiedo gentilmente a voi di potermi dare risposta, è se tale mercatino è autorizzato e quindi legale oppure abusivo. La domanda sopra ha un senso per poter comprendere il livello di gravità alla quale siamo davanti riguardo la sua esistenza, la sua gestione, i vincoli che crea, i disagi che crea ed i pericoli che nasconde. In primo luogo tale mercato così disposto, obbliga gli abitanti della zona a dover spostare le proprie auto per fare loro spazio. Sottolineo il termine obbliga, poichè se qualcuno scorda di spostarla può scordarsi anche di prenderla, senza immaginare i danni che potrebbe subire divenendo appoggio o altro. In secondo luogo reputo che tale mercato, così disposto, leda la libertà di chi abita nelle vie interessate, poichè posizionandosi davanti gli ingressi non permette a nessun veicolo di poter entrare uscire compresi quelli di sicurezza. Si, se qualcuno dovesse avere bisogno di un'ambulanza, o dell'intervento dei vigili del fuoco, sarebbe impresa ardua poter accedere agli edifici interessati da tale mercato. Terzo punto l'immondizia che lasciano e lo spostamento dei cassonetti a loro piacimento. Questo mercato che termina intorno alle 13:30/14:00 rende impraticabile la via Pecori Giraldi almeno fino alle 17:30 periodo in cui, chi prova a traversarla deve vedersela con cumuli di sporcizia, residui di verdure, sacchetti, ghiaccio riversato sul manto stradale, cartacce e chi più ne ha più ne metta. tra le 14:00 e le 17:30 il personale RAP passa a raccogliere i rifiuti ma MAI, e dico MAI viene pulita o disinfettata la strada. Ma non c'è niente di strano poichè la RAP, che raccoglie l'immondizia a loro piacimento, anche quando permette l'accumulo a dismisura di rifiuti lungo tutta la strada, quando raccoglie, oltre a creare intralcio al traffico, non ha mai osato disinfettare strade e marciapiedi. Aggiungo che i rifiuti lasciati dai mercanti, sono molto pericolosi poichè essendo scivolosi possono essere di notevole rischio caduta sia per i pedoni, sia per scooter e biciclette.....e se qualcuno cade su questi rifiuti chi paga? Certamente il comune e quindi NOI. Quarto ma non ultimo punto, la pericolosità che si è venuta a creare giorni addietro e ricordo che tale mercato viene svolto difronte ad una scuola media. Proprio Lunedì scorso vi è stato un litigio tra mercanti, al quale hanno assistito mia moglie e le mie figlie rimaste traumatizzate, dove vi sono stati, pugni, coltellate, sangue ed addirittura uno dei partecipanti allo scontro si è sbarrato dentro la scuola Sandro Pertini per sfuggire agli altri aggressori, o aggrediti, costringendo il Dirigente della scuola a chiedere l'intervento della Polizia. Adesso ritorno alla domanda iniziale, poichè se il mercato è autorizzato, il comune dovrebbe cercare di regolamentarlo meglio e PRETENDERE la civiltà, la pulizia, decoro, rispetto degli abitanti, e l'accessibilità; se invece il mercato è abusivo, ritengo il Comune responsabile di qualsiasi cosa possa accadere in un contesto irregolare da tantissimi punti di vista, oltre che pericoloso, e poco salutare e chiederei la gentilezza di poter dare ai lavoratori del mercato un'ubicazione più consona al loro servizio senza che questo intralci la libertà degli altri cittadini. Si può fare qualcosa in merito?  

Leggi tutto    Commenti 4    Proposte 0
Articolo
19 mag 2015

Anello Ferroviario | Chiusa una parte di Viale Campania

di Fabio Nicolosi

Variazioni al traffico lungo viale Campania. Come già preannunciato, il traffico subisce una leggera deviazione lungo la corsia lato monte (fra via Brigata Verona e viale Lazio).  La nuova area espropriata verrà utilizzata dalla ditta Tecnis per depositare il materiale proveniente dalla vicina costruenda fermata Libertà. Qui di seguito una mappa con riportata la deviazione stradale.

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
23 dic 2014

Anello Ferroviario, cantieri al via da Gennaio

di antony977

Sembra essere ufficiale l'avvio vero e proprio dei cantieri dell'Anello Ferroviario prevista per metà Gennaio. un articolo del quotidiano La Sicilia a cura di D. Guarcello. Nel frattempo sono già iniziati i lavori di smantellamento del binario che da Giachery conduce all'interno dell'area portuale. Ricordiamo che i lavori prevedono il prolungamento interrato  della linea da Giachery, passando da via Crispi e risalendo lungo via E.Amari fino a piazza Politeama. Verranno create tre nuove fermate: Porto (di fronte ex hotel President),  Lazio (angolo viale Lazio/via Sicilia) e Politeama (a fianco palchetto della musica). Ringraziamo per gli scatti Salvatore Galati. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 31
Articolo
26 set 2014

ANELLO FERROVIARIO | Le mappe dei primi cantieri in città

di Fabio Nicolosi

Partono i lavori per la realizzazione dell'Anello Ferroviario che integrerà il Passante ferroviario, attraverso il nodo di scambio della stazione di Notarbartolo. Il progetto prevede il prolungamento del tracciato Notarbartolo-Giachery per circa 1,6 km fino a Politeama, quasi interamente in galleria, e la realizzazione di tre nuove fermate: Libertà, Porto e Politeama, che serviranno i quartieri Dante, Libertà, Politeama e Sampolo-Ucciardone. Per consentire le attività di cantiere per l’esecuzione dei lavori l'Ufficio Mobilità ha emesso una ordinanza che prevede la chiusura al transito veicolare e pedonale fino al 31 dicembre 2016 di piazza della Pace e di una parte di viale Campania, carreggiata direzione viale Lazio, nel tratto compreso tra via Brigata Verona e viale Lazio. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 23

Ultimi commenti