Articolo
13 gen 2016

Una Domenica tra mezzi Pubblici e aree pedonali

di Salvatore Galati

Oggi ho passato il pomeriggio presso il centro commerciale di Borgonuovo e presso il centro storico, con questo ho il piacere di raccontarvi la mia esperienza con i mezzi pubblici. Parto da casa, via Ciaculli, ore 14:30, prendo la linea bus 212, mi reco alla stazione Centrale e da li spendendo solo 1,50€ del biglietto "Urbano di Palermo", (sono abbonato all'Amat, per tutte le linee e pago 22€, perché ho meno di 26 anni), e prendo il treno del Servizio Ferroviario Metropolitano (SFM), alle ore 15:09, arrivo alle ore 15:20 alla stazione Notarbartolo. Salgo verso il terminal delle linee tram, attendendo la linea L3, per dirigermi verso il centro, dopo pochi minuti arriva il tram e poi parte, arrivando alle 15:50 alla fermata "Michelangelo". Esco dal centro verso le ore 17:20, mi metto alla fermata, dopo pochissimi minuti, arriva il tram e arrivo alla stazione, verso le ore 17:35. Mi reco verso la biglietteria automatica, per acquistare il biglietto del treno, per ritornare alla stazione centrale, però era occupata da altre persone e perdo il treno delle ore 17:42. Salgo su, prendo il 102, alle ore 17:50, che passando dalla via della Libertà, mi avrebbe lasciato in piazza Verdi, però c'era il tratto piazza F. Crispi e piazza Politeama, chiusa al traffico, tutti i mezzi venivano dirottati nella strada laterale, siccome c'era confusione decido di scendere in piazza F. Crispi, alle ore 18:10, passeggiando lungo l'aera pedonale, raggiungendo la stazione Centrale. Passeggio lungo la via della Libertà, notando intorno a me, molte persone che passeggiavano, molte mamme col passeggino o genitori con i loro bambini in bici e altri che passeggiavano con i loro cuccioli. Dai loro volti si vedeva quanto erano contenti, mentre vedevo i volti di chi guidava che sembravano (lo sono) esasperati! Senza che me ne accorsi, arrivai fino in piazza della Vergogna, con tanto di musiche classiche e la grande statua illuminata con giochi di luci con vari colori, decisi di proseguire lungo la via Maqueda e arrivare tranquillamente fino alla stazione, percorrendo circa 2,5 km. Era bello vedere quel lungo tratto pedonale, fra la piazza F. Crispi e i Quattro Canti, con un fiume di persone! Arrivai alla stazione alle ore 19:00, arrivò la linea 212 dopo 15 minuti e alle 19:30, partì, subito dopo anche la linea 1 è partita, però arrivò in via Amedeo d'Aosta prima del bus, infine sono arrivato a casa alle ora 19:50. Alla fine è stata una piacevole giornata, tranquilla e devo dire che non mi sono stancato!

Leggi tutto    Commenti 32
Articolo
22 nov 2014

Amat: Modifiche di percorso delle linee 212 e 226

di Fabio Nicolosi

Per migliorare la difficoltosa viabilità, a seguito dei lavori di demolizione e ricostruzione del ponte sul fiume Oreto con le conseguenti modifiche stradali in C.so Dei Mille, a partire dal 18/11/2014 le linee 212 e 226, modificheranno ulteriormente il loro percorso impegnando la via Bennici nei due sensi di marcia. Linea 212 – da Piazza G. Cesare – V. Balsamo – Corso dei Mille – a sx V. Tiro a Segno – V. Ponte di Mare – a dx V. Adorno – a sx Viale Dei Picciotti – a dx V. Bennici – C.so Dei Mille – segue N.P. (Normale Percorso) Da Croce  Verde – (Normale Percorso) N.P. fino in V. San Giovanni di Dio – a sx C.so Dei Mille – a dx via Bennici – a dx V.le Dei Picciotti – a sx V. Cappello –  a sx V. Messina Marine – a sx V. Tiro a segno – V. Archirafi – a sx V. Ingrassia – a dx Corso dei Mille – segue N.P. (Normale Percorso) Linea 226  – da Piazza G. Cesare – V. Balsamo – Corso dei Mille – a sx V. Tiro a Segno – V. Ponte di Mare – a dx V. Adorno – a sx Viale Dei Picciotti – a dx V. Bennici – C.so Dei Mille – segue N.P. (Normale Percorso) Dai terminali esterni – (Normale Percorso) N.P. fino in Corso dei Mille –  a dx via Bennici – a dx V.le Dei Picciotti – a sx V. Cappello –  a sx V. Messina Marine – V. Ponte di Mare – Foro Umberto I – inversione di marcia – Foro Umberto I – a dx V. Lincoln – Staz. Centrale.

Leggi tutto    Commenti 5