Articolo
27 mag 2016

FOTO | Forse niente rally nel marciapiedi di Mondello in questa estate 2016?

di Giulio Di Chiara

Il titolo è volutamente sarcastico per raccontare di alcuni lavori che sono in corso lungo la passeggiata nel lungomare della borgata marinara. Per essere più precisi, vi testimoniamo di interventi di ripristino della pavimentazione notoriamente dissestata, nei pressi della piazza della borgata. Da ciò che è visibile, si tratta di un livellamento del piano di calpestìo attraverso uno strato di cemento che sicuramente favorirà una passeggiata più sicura, anche per chi si muove in carrozzella e per i bambini. Non sappiamo al momento se l'intervento finale previsto corrisponde a quanto vi proponiamo in questi scatti. Non siamo altresì a conoscenza sull'estensione dell'intervento su tutto il lungomare. Sicuramente Mondello meriterebbe un piano di ristrutturazione totale e di valorizzazione del decoro urbano, ad oggi parecchio degradato. Questi lavori sono effettuati dalla società Italo-Belga. Insieme a piccoli interventi di decoro urbano sulle aiuole, inutile dire che l'accoglienza è decisamente migliore. Ma ribadiamo l'importanza di interventi non occasionali, che riguardino a 360 gradi l'intera borgata: dalle strade, ai marciapiedi dissestati dalle radici, sino ad arrivare ad un piano di pulizia costante ma, purtroppo, mai visto. In tutto questo, non smetteremo mai di ringraziare coloro che buttano i rifiuti per terra nonostante i cestini.

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
26 mag 2016

Sacchi neri appesi agli alberi: ecco come Mondello si prepara alla stagione balneare..

di Mobilita Palermo

La passeggiata domenicale ci ha consentito di percepire in anteprima il piano di gestione rifiuti e decoro che verrà messo in scena, ancora una volta, nella borgata marinara di Mondello. Qualcosa che ha del rivoluzionario e che ci lascia dormire sonni tranquilli.   Anche quest'anno era impossibile prevedere che con l'avvento del caldo e delle belle giornate, Mondello sarebbe stata presa d'assalto dai palermitani e che orde di bagnanti avessero normalmente prodotto chili e chili di rifiuti tra panini con le panelle e brioches con il gelato. Per superare la criticità dei cestini perennemente pieni e strabordanti, per i quali non si riesce mai a programmarne uno svuotamento ad intervalli orari come nel resto del globo, sono stati apposti (non sappiamo da chi) decine e decine di sacchi neri per la nettezza urbana su qualsiasi supporto che ne consentisse l'ancoraggio: pali, alberi, rami, ringhiere... Un grande escamotage per combattere la disorganizzazione, per il quale sono stati indetti concorsi di decoro urbano tra i professionisti del settore. L'impatto visivo è emozionante, decine di turisti si fermavano a fotografare queste novità in materia di rifiuti. Il nero lucido dei sacchi specchiava le onde del mare caraibico di Mondello, per la gioia dei bambini. In tutto questo, vogliamo rassicurarvi sul fatto che anche questi sacchi sono stati riempiti in pochissimo tempo e le cartacce pregne di gelato e le lattine hanno strabordato anche lì. Tornando più seri, la superficialità con cui anche quest'anno tali  problemi siano stati ignorati ci lascia senza parole. Siamo portati a pensare che questa soluzione possa essere un tentativo dei commercianti locali di arginare le grossi lacune amministrative con dei tentativi amatoriali di ridimensionare il problema dei rifiuti. Precisiamo che i sacchi  erano presenti anche laddove erano co-presenti i cestini, semmai qualcuno pensasse che si trattasse di soluzioni provvisorie lungo i cantieri della società Italo-Belga. Se invece non fosse così, e quindi sia stato il Comune di Palermo a posizionare questi rudimentali cestini negli "appositi" alloggi, allora non abbiamo di che commentare. Semplicemente ci prepariamo a tutto. Ci piacerebbe che qualcuno, alla lettura di questo articolo, ci potesse fornire ulteriori delucidazioni su queste iniziative che mirano a fare di Palermo una città turistica...

Leggi tutto    Commenti 23
Articolo
20 giu 2014

Mondello: tanto da fare, molto da rifare-Parte 2

di Fabio Nicolosi

La scorsa settimana abbiamo affrontato alcuni  temi che stanno caratterizzando la prima parte di questa estate 2014 a Palermo, ovvero il dibattito pubblico dirottato proprio sulla presenza delle cabine a Mondello e la chiusura parziale della Favorita. Vogliamo ritornare a puntare i riflettori  proprio su Mondello, ma non sulle cabine. Dopo avervi mostrato le immagini della spiaggia lasciata sporca proprio da chi ne usufruisce, vi documentiamo uno scorcio serale della piazza di Mondello. Qualcuno obietterà la solita e scontata "assenza di parcheggi". Noi invece ribadiamo che si tratta di una questione di cultura, quello di voler lasciare l'auto sempre a ridosso del proprio bar/ristorante/negozio. A Mondello come in tutta la città. Ecco le foto di Salvo Digi che parlano da sole: (altro…)

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
15 giu 2014

Mondello: tanto da fare, molto da rifare

di Antony Passalacqua

Cabine si, cabine no? Favorita parzialmente chiusa o riaprire la chiusura parziale? L'estate 2014 palermitana verrà sicuramente ricordata come quelle delle dispute, e dei dibattiti tutt'ora in corso sulle cabine di Mondello, e la Favorita. Uno scontro che, a tratti, sta cominciando ad assumere dei contorni ideologici e che di certo non aiuta nessuno. Ma una riflessione vogliamo farla proprio su Mondello, ma non sulle cabine. Le immagini che vi mostriamo, narrano di una Mondello sporca, non curata, ma soprattutto maltrattata. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 33

Ultimi commenti