Articolo
13 dic 2017

Al via i lavori di rifacimento della pubblica illuminazione a Partanna Mondello/Litoreanea Addaura, Vergine Maria, Arenella, fino al limite dell’Acquasanta

di Mobilita Palermo

Hanno preso ufficialmente il via la scorsa settimana, all’altezza dello stabilimento balneare della "Marsa", i lavori di rifacimento degli impianti di pubblica illuminazione, ad alta efficienza a joduri metallici da 70 a 150 W, a Partanna Mondello/Litoreanea Addaura, Vergine Maria, Arenella, fino al limite dell’Acquasanta. Presenti all’Inaugurazione, tra gli altri, il Sindaco, Leoluca Orlando; il vice Sindaco, Sergio Marino; l’Assessore alla Rigenerazione Urbanistica e Urbana, Emilio Arcuri; i Consiglieri Comunali Rosario Arcoleo e Ottavio Zacco il Presidente di Amg Energia, Giampaolo Galante. I lavori prevedono il rinnovamento e la ristrutturazione dei vecchi impianti serie a vapore di mercurio mediante la realizzazione di 1.176 nuovi centri luminosi, tutti in classe di isolamento II. Questi centri luminosi saranno dotati di lampade ad altissima efficienza e resa cromatica, con bruciatore ceramico ed accenditore elettronico programmabile e dimmerabile, che consentirà un risparmio energetico del 49,1% rispetto all'esistente, per un totale di energia elettrica assorbita di 594.036 kWh annui. L'impianto verrà gestito attraverso.12 quadri elettrici equipaggiati con regolatori di flusso luminoso ad alta tecnologia, telegestibili a distanza con possibilità di rilevare tutti i parametri elettrici ed eventuali guasti sui circuiti. I cavi di alimentazione principale, in alluminio, copriranno 96 strade per circa 30 chilometri di viabilità. I lavori si svilupperanno a partire dal Lungomare Cristoforo Colombo (lato Addaura) e proseguiranno lungo la medesima arteria, dopo avere rinnovato gli impianti nella parte di strade a monte della stessa e che fanno parte del quartiere dell'Addaura. Successivamente, dopo avere rinnovato gli impianti anche della borgata di Vergine Maria, proseguiranno verso il quartiere dell'Arenella, dove verranno rinnovati gli impianti a monte di via Papa Sergio oltre a via dell'Arenella e via Cardinale Massaia, per poi completarsi con la Salita Belmonte fino all'incrocio con via Bonanno (salita per Monte Pellegrino). Il cantiere si sposterà, poi, a Tommaso Natale per iniziare i lavori su via Partanna Mondello e da qui proseguire verso il quartiere di Partanna dove verranno rifatti gli impianti fino a via Catalano e le strade a monte, limitrofe e fino a via del Semaforo. I lavori, iniziati in data odierna, dovranno completarsi entro il mese di Marzo 2020 e sono stati affidati, a seguito gara pubblica, alla ditta P.M. Costruzioni s.r.l. di Mussomeli (CL) per un importo contrattuale complessivo di € 3.940.182,91. “Finalmente anche l'area costiera della città sarà dotata di un impianto di illuminazione sicuro e moderno - dichiara il Sindaco - con un importante contributo alla valorizzazione e alla vivibilità delle borgate marinare" "Questo intervento - sottolineano Marino e Arcuri - coniuga l'efficienza energetica con la sostenibilità economica, in un'ottica di miglioramento strutturale dei servizi in città e di contributo alla riduzione dei consumi energetici. I lavoro cominciati oggi si inserisco in una programmazione già avviata da anni, grazie a diverse fonti di finanziamento e che hanno permesso l'avvio di numerosi cantieri e la progettazione di interventi significativi in diverse parti della città, dal centro alle periferie" Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
17 nov 2017

Amg | Inaugurato nuovo impianto di illuminazione a led in Passaggio Pecoraino

di Salvatore Galati

È stato inaugurato martedì sera, alla presenza del sindaco di Palermo Leoluca Orlando, dell'assessore alle Infrastrutture, Emilio Arcuri, e dei vertici di AMG Energia, il nuovo impianto di illuminazione a led in Passaggio Pecoraino. I lavori sono stati realizzati da AMG Energia S.p.A. e fanno parte delle nuove infrastrutture indicate dall'Area della Riqualificazione urbana del Comune di Palermo. L'impianto è composto da 4 paline alte 5 metri con corpi illuminanti a forma di piramide rovesciata e 2 pali alti 8 metri con armature stradali a LED. L'accensione e lo spegnimento dell'impianto saranno pilotati da un interruttore astronomico. Grande soddisfazione e apprezzamento per le maestranze AMG è stata espressa dal sindaco Leoluca Orlando e dal presidente Galante che hanno sottolineato come, "attraverso l'utilizzo di soluzioni eco-compatibili, è possibile restituire alla città condizioni di vivibilità e sicurezza nelle strade". Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 15
Articolo
01 ago 2017

La Statua progressivamente al buio: AMG batti un colpo

di Giulio Di Chiara

Grazie alle vostre segnalazioni ritorniamo in alcune parti di città già note per problemi noti da tempo e facendo leva sulla visibilità di questo sito confidiamo in una risposta dalle istituzioni preposte: Gentile redazione di MobilitaPA, allego alla presente tre foto della Statua di Piazza Vittorio Veneto, dove si può vedere l'involuzione nel tempo dell'illuminazione di questo importante monumento. Da anni, si fanno segnalazioni per dire che la piazza è al buio, ma nessuno provvede. Forse c'è un preciso disegno per non intervenire. L'attuale impianto d'illuminazione, rispetto al passato quando era illuminata anche la Statua, è costituito da quattro lampioni ubicati intorno all'esedra che dovrebbero illuminare la strada, ma non illuminano un  bel nulla perchè posti sopra le folte chiome degli alberi che fanno da barriera (quindi tutta la strada che gira intorno all'esedra è al buio). Poi ci sono due fari laterali sulla piazza che dovrebbero illuminare la corte anteriore dell'obelisco, ma sono sempre spenti. La parte posteriore del monumento è illuminata di riflesso, grazie al riverbero delle luci dei lampioni sopra gli alberi. Infine, La Statua della Libertà posta sull'obelisco, una volta era illuminata da due potenti fari che la facevano ammirare da cittadini e turisti in tutta la sua magnificenza, ora questi fari sono stati aboliti (Sconosciuti i motivi). Chissà se con i vostri potenti mezzi, potreste portare all'attenzione dei responsabili e della municipalità, questo problema che nessuno ci perdona perchè incomprensibile. M. Quello delle chiome degli alberi al di sotto dei punti luce è un problema annoso, che riguarda tutta la città e che trova la sua causa in una cattiva (cattivissima, malsana, superficiale) progettazione del verde in città. Oltre alla visibilità, molti arbusti creano pericoli perchè rialzano asfalto e marciapiedi o sporcano gli spazi urbani con i loro frutti. Sebbene sembra che si parli di fantascienza, basterebbe un minimo studio alle spalle per evitare tali problemi. Circa l'illuminazione, vogliamo amplificare la richiesta dell'utente che facciamo nostra, chiedendo ad AMG delle spiegazioni e soprattutto un pronto intervento in un monumento simbolo della nostra città. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
19 lug 2017

I monumenti di Palermo risplenderanno grazie a “Luci sull’arte”

di Andrea Baio

E' stato presentato ieri mattina a Palazzo delle Aquile il bando di gara per la progettazione di un percorso di luci che accompagni l'itinerario arabo-normanno UNESCO. Il concorso di progettazione ha lo scopo di "delineare un concept di illuminazione che abbracci sia l'ambito pubblico che quello artistico e ambientale, e che renda intellegibile la città storica e crei connessioni tra tutti gli elementi che costituiscono questo sistema complesso, con particolare riferimento alla relazione tra antico e moderno in una dimensione urbana contemporanea". E' richiesto l'utilizzo di tecnologie ICT smart per la sostenibilità ambientale ed il risparmio energetico. Le luci d'arte dovranno "identificare univocamente l'itineario arabo-normanno che si caratterizza per l'unione di due culture opposte". La procedura sarà in forma anonima, e pertanto è stato deciso di nominare la commissione giudicatrice prima della pubblicazione del bando, al fine di evitare che emergano cause di incompatibilità e motivi di esclusione. I monumenti oggetto del bando sono i seguenti: - Palazzo Reale - Cappella Palatina - Cattedrale - Chiesa di San Giovanni degli Eremiti - Chiesa della Martorana - Chiesa di San Cataldo - Castello della Zisa - Ponte dell'Ammiraglio Grazie a "Luci sull'arte" il percorso arabo-normanno acquisterà un valore artistico che possa rendere giustizia alla bellezza dei suoi monumenti. Per la prima volta dopo tanto tempo si comincia a sottolineare l'importanza del "bello", oltre che funzionale. Non vediamo l'ora di vedere quale progetto verrà scelto dopo il concorso di idee.  

Leggi tutto    Commenti 43
Articolo
02 gen 2017

Nuovo impianto di illuminazione a Piazza Indipendenza

di Fabio Nicolosi

La giunta approva il cantiere da 200 mila euro che sarà affidato a Amg. Uno degli ultimi atti della giunta comunale del 2016 di Orlando prevede un ulteriore miglioramento dell'area nei pressi del percorso Unesco. La Giunta comunale ha approvato i lavori di realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione pubblica in piazza Indipendenza per un importo complessivo poco inferiore ai 200 mila euro. Si tratta di un progetto che sarà realizzato in house da AMG e i cui lavori avranno inizio entro la prossima estate. "Ormai da anni - spiega il Sindaco - per motivi di sicurezza l'impianto della piazza è stato spento, essendo i suoi componenti più vecchi divenuti pericolosi per l'incolumità dei cittadini. Avendo ora reperito i fondi e stilato un progetto di intervento e ammodernamento potremo restituire questa piazza ad una fruizione sicura e più piacevole. Si tratta di un intervento ancora più importante per l'alto numero di turisti che frequentano la zona e che quindi permetterà di restituire una migliore immagine della nostra città". Il progetto, che verrà finanziato grazie a un mutuo con la Cassa depositi e prestiti, prevede 29 nuovi pali della luce in ghisa che saranno posizionati esattamente al posto di quelli esistenti, così da ridurre al minimo gli scavi. La tipologia richiamerà quella usata per villa Bonanno. Nuovi punti luce anche per illuminare l’obelisco. I lavori dovrebbero concludersi entro maggio.

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
09 set 2016

AMG | Torna illuminato il sottopassaggio di Via Crispi

di Fabio Nicolosi

Più di ventidue punti luce riaccesi nel sottopassaggio di via Francesco Crispi. L'intervento è stato eseguito dalle squadre del servizio serale di Amg Energia Spa, nell'ambito di un progetto complessivo di recupero dell'area di piazza Tredici Vittime avviato dal Comune di Palermo con il supporto delle società partecipate. I tecnici di Amg hanno completato nella tarda serata di ieri un intervento complesso di revisione e ripristino dell'illuminazione del sottopasso, con l'ausilio della polizia municipale e la chiusura temporanea, in modo alternato, delle due carreggiate. Sono stati riaccesi ventidue punti luce. Soddisfazione per l'intervento è stata espressa dal sindaco, Leoluca Orlando: 'E' la conferma della buona prassi che questa amministrazione ha avviato attraverso la piena sinergia tra le sue società'. Un ringraziamento agli operai, 'sempre al servizio della città', è stato rivolto anche dal presidente di Amg, Giampaolo Galante.

Leggi tutto    Commenti 16
Articolo
25 ago 2016

Favorita al buio? Colpa dei continui furti di cavi di rame

di Fabio Nicolosi

Illuminazione: furto di rame in viale Diana, spenti 70 punti luce. Amg subito al lavoro, impianto messo in sicurezza Furto di cavi di rame in viale Diana, all'interno del parco della Favorita nel tratto, in direzione di Mondello, compreso tra l'ex colonia comunale e il cancello che immette alla discesa di Valdesi. Il furto è stato scoperto dai tecnici del servizio serale di Amg durante il controllo disposto sui quadri elettrici e sulla cabina di alimentazione per la presenza di porzioni di illuminazione non funzionanti. Durante la verifica, invece è stato riscontrato il furto di una grossa quantità di cavo di rame, denunciato alle autorità competenti, e il contestuale danneggiamento di molti collegamenti. Un fatto che determina lo spegnimento di oltre 70 punti luce. Subito una squadra di tecnici di Amg ha eseguito un intervento per valutare il danno e per mettere in sicurezza l'impianto di illuminazione. Sono state rubate 15 campate di cavo di rame (mille metri lineari) ma sono numerosi i tratti di cavo tagliati e danneggiati all'interno dei pozzetti, trovati già pronti per essere trafugati. Sono stati messi in sicurezza dai tecnici di Amg, che hanno provveduto a sigillare i pozzetti. Le squadre della società hanno realizzato, laddove è stato possibile, ripristini parziali in modo da circoscrivere danno e disagi, in attesa del ripristino legato alla necessità di approvvigionare una notevole quantità di materiale.

Leggi tutto    Commenti 1