Articolo
04 mag 2018

Mercati storici: scattano nuove pedonalizzazioni e restrizioni al traffico. Ecco tutte le vie interessate

di Mobilita Palermo

Riportiamo il comunicato stampa del Comune di Palermo che avvia il processo di pedonalizzazione o limitazione dei flussi veicolari su svariate arterie e piazze nel centro storico. In particolare il focus si concentra sui mercati storici che soffocano tra il degrado e una generale disorganizzazione spaziale e funzionale abbastanza diffusa. L'obiettivo dichiarato insomma è risvegliare il fascino dei mercati e la loro vocazione commerciale, artigianale e turistica. Non sono ancora resi noti gli orari delle limitazioni e il livello di restrizione applicata a ciascuna via, in quanto viene dato mandato agli uffici preposti di redigere opportuni piani di circolazione. Attenderemo i provvedimenti esecutivi per valutarne eventuali punti di forza e debolezza. Vi lasciamo al comunicato: Sessanta tra vie, piazze e vicoli nelle zone dei mercati storici cittadini saranno interessate da una limitazione della circolazione veicolare che mira a ridurre la presenza delle auto a vantaggio della vivibilità, del rilancio commerciale ed artigianale, della fruizione turistica. E’ questa la sintesi di un delibera approvata dalla Giunta su proposta del sindaco Leoluca Orlando e con l’elaborazione tecnica congiunta dell'Area della riqualificazione urbana e del Servizio del trasporto pubblico e della mobilità. Il provvedimento mira a rivalutare le realtà commerciali e sociali dei mercati storici nonché a favorire lo sviluppo di attività consone con il territorio, quale volano fondamentale per la vitalità, la vivibilità e l’attrattività di questa zona della città e per lo sviluppo dell'economia ad essa collegata. In particolare, la Giunta ha incaricato  il Servizio Trasporto Pubblico di Massa e Piano Urbano del Traffico, entro il termine di 90 giorni a partire da oggi, di regolamentare con successivi provvedimenti la circolazione stradale nelle zone dei mercati storici; allo stesso tempo, la Giunta ha dato mandato al Servizio SUAP di predisporre una per l’esercizio delle attività esistenti e/o di nuovo insediamento all’interno di tali aree. Anche in questo caso il provvedimento dovrà essere redatto entro 90 giorni. Le aree oggetto della nuova regolamentazione sono quelle che sono indicate come ZTL o come pedonali nel Piano Particolareggiato Esecutivo per il centro storico e nel Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU) oltre ad alcune ad esse limitrofe che nelle quali la limitazione del traffico è funzionale alla migliore fruibilità e funzionalità delle prime. Le cinque aree interessate dal provvedimento sono quelle dei mercati di Ballarò, Capo e Vucciria oltre alla zona di via Calderai e quella di via Cantavespri. In particolare, l'elenco delle vie che saranno interessate dal provvedimento è il seguente: Via Cappucinelle Discesa delle Capre Via delle Mura Di S. Agata Via Quattro Coronati Via Principe di S. Giuseppe Via Dalmazio Birago Vicolo della Cassetta Via Bandiera Via Cesare Battisti Vicolo Monacelli Discesa Bandiera Vicolo delle Pergole Via della Concezione Via Gaetano Sgarlata Via Collegio di Maria al Carmine Vicolo S. Paolino Via Antonino Borzì (tratto v. Bandiera/v. Bari) piazza Teatro S. Cecilia Via Carrettieri Via Giuseppe Patania Via Cagliari Discesa dell'Eternità Via S. Basilio Via Vincenzo Cantavespri Via dei Seggettieri Vicolo S. Basilio Via Divisi Via Beati Paoli Via Maccheronai Via Albergheria (tratto v. Ballarò/v.lo delle Ruote) Via Porta Carini Piazza Caracciolo Via Porta di Castro (tratto v. Ballarò/v. Benfratelli) Via G. B. Pagano Via Pannieri Via Casa Professa (tratto v. Ballarò/v.lo S.Michele Arcangelo) Via S. Agostino Via Argenteria    Via Ballarò Piazza degli Aragonesi Via Calderai Via Giovanni Naso Vicolo Maestro Cristofaro Via del Bosco Via S. Cristoforo Vicolo Abbadia Via Ballarò Via Giovanni Procida Via S. Gregorio Piazza Carmine Via Livorno Via Mura di S. Vito Vicolo Iannucci Via dei Cassari Via della Ruota Vicolo della Madonna Piazza Beati Paoli Via Gaetano Donizetti (tratto v. U. A. Amico/v. S.Agostino) Vicolo Chiarandà Vicolo dei Sanguinazzai Vicolo del Romito Di seguito le mappe delle aree coinvolte. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 10
Articolo
23 gen 2018

Proposta modifica linea 210 e ripristino 211

di Salvatore Galati

Dall'entrata in vigore del nuovo contratto di servizio di AMAT, a partire dal 1/01/2016, sono state soppresse, sospese e modificate alcune linee Amat. Questo ha causato alcune problematiche di spostamento dei cittadini specialmente in periferia. Tra le tante linee soppresse, hanno eliminato la linea 211, che collegava la borgata di Croceverde e quella di Conte Federico. Per colmare i disagi nella parte bassa di via Conte Federico, è stato allungato il percorso della linea 210, facendola passare proprio di li e scambiandosi con la linea 1 del tram. Questo tragitto fa abbassare la frequenza della linea 210 e non risolve del tutto il problema di copertura della zona Conte Federico bassa. In pratica, la linea 210 attraversa la borgata solo in un senso (direzione Amedeo d'Aosta). Per gli abitanti raggiungere la borgata sono obbligati al ritorno, prendere la 210 e scendere all'incrocio tra via Brancaccio e via San Ciro e devono camminare a piedi, da questo bivio fino a via Conte Federico, oppure fare tutto il giro con il bus, che sarebbe una follia assurda, dato che dovrebbero arrivare al capolinea e aspettare che riparta di nuovo! Allora quale potrebbe essere una soluzione? Potrebbe essere la seguente: La linea 210, anzitutto accorciarla, dalla parallela di viale regione siciliana, invece di proseguire dritto fino al cavalcavia di via Conte Federico, per raggiungere la borgata, dovrebbe salire dal ponte Giafar, proseguendo fino piazza dei Signori e raggiungere il tram come sempre. In questo modo la linea 210 sarebbe un po' più corta e di certo aumenterebbe la sua frequenza; Ripristinare la linea 211, magari usando dei mini autobus, facendo fare il percorso originale, quindi dalla Borgata di Croceverde, raggiungerebbe la zona di Conte Federico. Arrivato in piazza dei signori, svolterebbe a destra per via Giafar, fino a piazza Torrelunga. Seguendo su corso Dei Mille, fino al capolinea Piazza Anita Garibaldi, scambio col tram. Il ritorno, dal capolinea, prosegue in via Cirrincione, per poi risalire da via Giafar e raggiungere la borgata di Conte Federico e Croceverde. In questo modo, la linea occuperebbe una porzione di zona che per ora è coperta a metà, e non solo, sarebbe a doppio senso di marcia e si invoglierebbe le persone a lasciare l'auto a casa. Dopotutto non è anche questo l'obiettivo? D'altronde con l'arrivo di nuovi autobus, l'Amat non ha scusanti per non ripristinare una linea, o altre che magari possono essere utili a coprire altre zone! Mi auguro che questa mia proposta, passi per la II e III Circoscrizione di Palermo e attraverso la Giunta Comunale, fino ad arrivare alla parte interessata, l'AMAT. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 10