Proposta
29 giu 2017

Un cordolo per migliorare la viabilità di Via Marchese di Roccaforte?

di saverioragusa

Salve, volevo segnalare un'idea che mi è venuta passando in via marchese di roccaforte quasi quotidianamente. Il traffico è spesso abbondante e le macchine sono incolonnate già da via marchese di villabianca. La causa è spesso da ascrivere alle macchine in doppia fila davanti al negozio di abiti da sposa ma soprattutto a quelli di abbigliamento. La conseguenza è la costante invasione della corsia del bus,  perché non mettere un cordolo così da poter delimitare il passaggio dell'autobus, ridurre la via ad una corsia e impedire così che le macchine si mettano in seconda fila, vista la totale assenza di forze dell'ordine che facciano rispettare la legge? Potrebbe essere una soluzione per (forse) snellire un po' il traffico in una via che è spéssò troppo stretta per il carico di macchine che deve sopportare. È possibile fare una segnalazione anche all'ufficio traffico del comune?

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
03 mag 2017

Street Control, le strade interessante dal 2 al 9 Maggio

di Mobilita Palermo

Ecco l'elenco delle strade del territorio comunale che verranno monitorate con apparecchiatura “Street Control”, al fine di migliorare la circolazione e la tutela della sicurezza urbana. I Circoscrizione Lincoln - Corso dei Mille- Tukory - V.Emanuele II Circoscrizione Oreto Vecchia - Perez - Marinuzzi - Messina Marine III Circoscrizione Tricomi - Parlavecchio- Roccella G. IV Circoscrizione Pitrè - Pindemonte - Pisani - Calatafimi - Arcoleo V Circoscrizione Finocchiaro Aprile - Noce -Camporeale - Cataldo Parisio - Aurispa - Parlatore - Serradifalco VI Circoscrizione Restivo - Lazio - Nebrodi - Ausonia - Strasburgo - Fante - Campania - Lizst - Galileo - Paisiello - Veronese - P.pe Paternò VII Circoscrizione Mater Dolorosa - Piazza Pallavicino VIII Circoscrizione Montepellegrino - A. Rizzo - Cantieri - Thaon de Revel - Jung - Alessi G. - Don Bosco - M. Roccaforte - M. Villabianca - D. Siculo - C. Nigra Si informa che, per fronteggiare situazioni contingenti di congestione del traffico veicolare e/o in presenza di manifestazioni o cortei, i predetti itinerari potranno subire modifiche e che, comunque, tutte le vie comprese all’interno del perimetro urbano possono essere oggetto di accertamento con l’apparecchiatura “Street Control”. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 feb 2017

Altro che 8000 multe per doppia fila: ecco i dati reali forniti dalla Polizia Municipale

di Fabio Nicolosi

Venerdì scorso avevamo pubblicato un articolo dove, riprendendo un articolo di Repubblica, citavamo alcuni dati circa le multe elevate dal servizio street control. Molti di voi ci hanno fatto notare che il numero delle sanzioni sembrava essere troppo contenuto e quindi abbiamo chiesto chiarimenti proprio al comando di Via Dogali che ci ha risposto: Lo Street Control nel 2016 ha rilevato le seguenti violazioni: 31.176 "soste irregolari" (e fra queste circa 8.000 doppie file e 369 soste su pista ciclabile) e 7.288 "circolazione su corsie riservate/emergenza", per un totale di 38.464 violazioni Abbiamo posto in evidenza le 369 sanzioni su piste ciclabili perchè, contrariamente a ciò che si pensa, è un aspetto che curiamo particolarmente perchè volto alla tutela dell'utenza debole Le vetture utilizzate dal servizio sono, in media, due per turno (mattina e pomeriggio dal lunedì al venerdì). Le sanzioni totali per sosta risultano essere: 161.164 di cui 38.464 con street control Le cifre più corpose riguardano le seguenti violazioni: 18.487 per divieto di sosta con rimozione veicolo 17.598 in prossimità incrocio 12.859 sul marciapiedi 12.077 doppia fila 11.965 strisce pedonali 10.428 (sosta in aree pedonali, passo carrabile , non vicino margine dx carreggiata in corrispondenza scivolo disabili, piste ciclabili) Adesso, i numeri sembrano essere più chiari e più adatti al caos giornaliero che tutti abbiamo sotto gli occhi. Aiutandoci con la matematica facciamo qualche calcolo: Considerando che il servizio è attivo dal lunedì al venerdì ed escludendo i festivi il servizio è stato attivo per 253 giorni Se il numero delle violazioni è 38464 e il numero dei giorni è 253, il numero di contravvenzioni giornaliere elevate da questo servizio è pari a 152,03. BEN 152 MULTE AL GIORNO! Un numero da brividi che fa proprio riflettere, come in città ci sia proprio bisogno di una maggiore educazione civica e un maggior rispetto del codice della strada. Dati su cui il futuro candidato sindaco dovrà riflettere, perchè se da un lato questi sono soldi che l'amministrazione intasca, dall'altro sono un grosso segnale di come la città sia infestata di auto in perenne violazione del codice della strada. Sarebbe anche interessante sapere quante di queste multe vengono pagate e a quanto ammonta l'incasso.

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
03 feb 2017

Il palermitano adora la doppia fila: 8000 multe rilevate dallo street-control

di Fabio Nicolosi

I numeri sono da brividi: ottomila multe nel 2016 con lo "Street control", novecento sono state elevate soltanto nel mese di dicembre. Ogni giorno l'occhio elettronico pesca 22 furbetti del parcheggio selvaggio. Cos'è lo Street-Control? E' un sistema con una telecamera montata su alcune auto della polizia municipale che fotografano le vetture ferme in doppia fila, ma non solo. Solo nel mese di dicembre, complice il periodo natalizio con la corsa allo shopping, sono stati quasi 900 i verbali inviati a casa con la foto dell'auto parcheggiata in doppia e spesso anche in terza fila. Il comando della polizia municipale ha suddiviso il servizio Street control in città in tre zone: la nord che va da Sferracavallo fino a via Notarbartolo, quella centrale da via Notarbartolo a via Cavour e quella sud da via Cavour fino a Brancaccio. Le vie dove i vigili urbani fanno il pieno di multe sono sempre le stesse: a nord via Ausonia, via del Fante hanno il record di vetture lasciate in doppia fila entrambe sfiorano le duecento sanzioni in un anno. Nella zona centrale a contendersi il primato sono Corso Finocchiaro Aprile, via Ammiraglio Gravina e via Parlatore divise da una manciata di multe e tutte ab bondantemente sopra i duecento verbali annui. Nella parte Sud corso Tukory ha perso il primato del girone in favore di via Tricomi, all'ospedale Civico che ha anche il record negativo di parcheggi sui marciapiedi. «Rispetto al 2012 quando iniziammo ad usare lo Street control il fenomeno della sosta in doppia fila è leggermente diminuito se si guarda il numero complessivo di multe - commenta il vice comandante della polizia municipale Luigi Galatioto ma in realtà l'automobilista indisciplinato ha solo preso qualche contromisura. Prima abbandonava l'auto lasciando un biglietto, ora invece se può si muove in coppia, si ferma lo stesso in doppia fila ma almeno rimane in auto e quando vede la pattuglia si allontana». Ad attrarre gli aficionados della sosta in doppia fila sono soprattutto le scuole e i supermercati. Le zone attorno alle scuole vengono prese di mira negli orari d'entrata e di uscita degli studenti, mentre soprattutto la sera dalle 19 alle 20.30 le aree attorno ai supermercati diventano un far-west del posteggio. Complessivamente le multe per divieto di sosta nel 2016 sono state 31 mila ( 8mila quelle con lo Street control ), mentre nel 2015 sono state 38 mila. Sembra però che la moda in aumento sia quello del parcheggio sui marciapiedi, perchè forse la doppia fila è ormai un fenomeno classico. Articolo tratto da Repubblica Palermo

Leggi tutto    Commenti 17
Segnalazione
23 mag 2016

Ecco cosa succede davanti un panificio in Via Ausonia

di vicio61

Ci troviamo in via Ausonia dopo l'incrocio di via Alcide De Gasperi, ormai tutti i gioni è così; traffico paralizzato per comprare il pane. Da notare le motociclette che occupano tanti posti quando 50 metri più avanti c'è un parcheggio per loro completamente libero, ma dove stanno i vigili? Premetto che io non sono impeccabile, anche a me capita di lasciare la macchina in doppia fila ma se ho la possibilità di parcheggiarla lo faccio

Leggi tutto    Commenti 5    Proposte 0
Articolo
09 mar 2016

La sosta selvaggia davanti alle scuole e l’assenza di educazione civica

di Antony Passalacqua

Quella che vedete ritratta nella foto, è la scena che si presenta ogni giorno dinanzi l'istituto paritario di corso Tukory. Auto in sosta selvaggia ad attendere l'uscita dei ragazzi da scuola. Immaginate quindi il budello che si crea qualche decina di metri prima. E non devono passare bus o mezzi pesanti... Ma è una "prassi" che si presenta non solo qui ma in prossimità di tantissime scuole di Palermo. Bambini e ragazzi lasciati/prelevati come pacchi postali, e genitori con le proprie auto parcheggiate fin quasi oltre i cancelli. Persino davanti gli istituti superiori, persino davanti note facoltà universitarie. Un problema culturale che rispecchia molti comportamenti diffusi in città, ma che molto spesso rischiano di essere tramandati alle nuove generazioni. Il risultato? Parleremo sempre per i prossimi decenni di sosta selvaggia. Eppure non mancano gli strumenti per presidi e genitori. Le scuole di qualsiasi ordine che potrebbero sensibilizzare gli alunni con una campagna di educazione civica, fin dalle  elementari. Una volta c'era una squadra di vigili urbani che effettuava queste lezioni in determinate scuole, o i presidi di vigili durante gli orari di entrata/uscita. Forse oggi con  la mancanza di risorse economiche, vengono meno queste figure? Sta di fatto che è diventato raro vedere questi presidi in giro. Esiste anche il pedibus, una forma di trasporto collettivo per gli alunni delle elementari e medie inferiori che vengono accompagnati a piedi a scuola da alcuni genitori con le stesse modalità (percorsi, fermate) dello scuolabus. In pratica, i bambini, anziché prendere l'autobus, alla fermata si aggregano ad una comitiva guidata da alcuni genitori giungendo fino a scuola, e compiendo il percorso inverso ritornando a casa. Un pò come quando da bambini si veniva accompagnati a scuola dalla nonna o dalla vicina di casa. A Palermo negli ultimi mesi sono spuntati tanti cartelli che raffigurano le fermate pedibus, ma ha mai avuto seguito l'iniziativa da parte delle scuole? Un'amministrazione non dovrebbe limitarsi alla sola repressione, ma promuovere una sana educazione civica fra le nuove generazioni per poter convivere nel pieno rispetto di ogni cittadino e degli spazi pubblici.

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
12 feb 2016

Aumentate del 40% le multe della Polizia Municipale. Annuo nuovo, abitudini vecchie!

di Mobilita Palermo

Apprendiamo questi numeri dal Giornale Di Sicilia. Sembra infatti che vi sia stato un aumento del 40% rispetto all'anno precedente delle multe da parte della Polizia Municipale. Vi riportiamo le parti più interessanti dell'articolo: L'infrazione più ricorrente? Auto in sosta vietata Prima il fischio, poi la contravvenzione e infine la solita frase: «Che fa concilia?». Una scena sempre più ricorrente sulle strade cittadine. Ad annunciarlo, ai microfoni di Ditelo a Rgs, è il vice comandante della Polizia Municipale Luigi Galatioto. «Soste vietate, eccessi di velocità, auto in doppia fila, c'è di tutto insomma - spiega il vice comandante della polizia municipale - nel 2015 la crescita è stata notevole. Bisogna dire che sono diminuite le sanzioni sulla circonvallazione dove prima erano più frequenti». Il centro cittadino e le zone dove si concentrano con maggiore densità uffici ed attività commerciali sono quelle dove la polizia municipale ha elevato più sanzioni. Non mancano all' appello le contravvenzioni per sosta in doppia fila che si collocano al primo posto tra le violazioni più frequenti, seguite da soste in zona rimozione, soste in curva e soste su marciapiedi ed attraversamenti pedonali. Le auto in doppia fila, multate nel 2015, sono circa 29.846, più del doppio, rispetto al 2014, quando ammontavano a 12.611. Grazie allo street control nel 2015 sono state rilevate 33.462 sanzioni e rispetto alle 26.913 realizzate nel 2014 si è registrato un aumento di 6.549 sanzioni. Insomma un incremento pari al 24,33% rispetto all'anno precedente. Altra bestia nera per gli automobilisti della città sono i divieti di sosta. Solo nello scorso anno, sono state rilevate 187.401 sanzioni, un incremento del 6,48% rispetto alle 175.373 del2014. Sono invece circa 16.000 le auto multate per sosta sui marciapiedi, nel 2015, rispetto alle 8.678 del 2014. Durante lo scorso anno, sulle strisce pedonali sono state sanzionate circa 13.866 auto, un aumento del 10% circa rispetto al 2014. Insomma, crescono le infrazioni e fioccano le multe.

Leggi tutto    Commenti 16

Ultimi commenti