Articolo
09 mar 2016

La sosta selvaggia davanti alle scuole e l’assenza di educazione civica

di Antony Passalacqua

Quella che vedete ritratta nella foto, è la scena che si presenta ogni giorno dinanzi l'istituto paritario di corso Tukory. Auto in sosta selvaggia ad attendere l'uscita dei ragazzi da scuola. Immaginate quindi il budello che si crea qualche decina di metri prima. E non devono passare bus o mezzi pesanti... Ma è una "prassi" che si presenta non solo qui ma in prossimità di tantissime scuole di Palermo. Bambini e ragazzi lasciati/prelevati come pacchi postali, e genitori con le proprie auto parcheggiate fin quasi oltre i cancelli. Persino davanti gli istituti superiori, persino davanti note facoltà universitarie. Un problema culturale che rispecchia molti comportamenti diffusi in città, ma che molto spesso rischiano di essere tramandati alle nuove generazioni. Il risultato? Parleremo sempre per i prossimi decenni di sosta selvaggia. Eppure non mancano gli strumenti per presidi e genitori. Le scuole di qualsiasi ordine che potrebbero sensibilizzare gli alunni con una campagna di educazione civica, fin dalle  elementari. Una volta c'era una squadra di vigili urbani che effettuava queste lezioni in determinate scuole, o i presidi di vigili durante gli orari di entrata/uscita. Forse oggi con  la mancanza di risorse economiche, vengono meno queste figure? Sta di fatto che è diventato raro vedere questi presidi in giro. Esiste anche il pedibus, una forma di trasporto collettivo per gli alunni delle elementari e medie inferiori che vengono accompagnati a piedi a scuola da alcuni genitori con le stesse modalità (percorsi, fermate) dello scuolabus. In pratica, i bambini, anziché prendere l'autobus, alla fermata si aggregano ad una comitiva guidata da alcuni genitori giungendo fino a scuola, e compiendo il percorso inverso ritornando a casa. Un pò come quando da bambini si veniva accompagnati a scuola dalla nonna o dalla vicina di casa. A Palermo negli ultimi mesi sono spuntati tanti cartelli che raffigurano le fermate pedibus, ma ha mai avuto seguito l'iniziativa da parte delle scuole? Un'amministrazione non dovrebbe limitarsi alla sola repressione, ma promuovere una sana educazione civica fra le nuove generazioni per poter convivere nel pieno rispetto di ogni cittadino e degli spazi pubblici.

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
21 set 2015

La grande bruttezza davanti al Museo Geologico

di Antony Passalacqua

Questa è la situazione che si presenta quasi quotidianamente agli ingressi del Museo Geologico "Gemellaro" di corso Tukory, a causa del mercatino locale coniato ironicamente "mercatino del rubato". Eloquenti sono le parole di P.A. che ha segnalato la situazione paradossale che si presenta sotto gli occhi di residenti, turisti e studenti universitari. Signore e signori, questo e' l'ingresso del Museo Geologico Gemmellaro; per chi non lo sa il Museo e' di grandissimo interesse scientifico, contiene lo scheletro completo di Thea, una donna vissuta in Sicilia 14 mila anni fa, nonche' un esemplare completo di elefante nano oltre a preziosissimi fossili! Ma questo succede ovunque, anche a Milano, Torino, Genova, Roma...per carita'!!!

Leggi tutto    Commenti 14
Articolo
29 giu 2015

FOTO | Scattata la chiusura al traffico attorno San Giovanni degli Eremiti

di Antony Passalacqua

E' scattato questa mattina il primo step del piano della mobilità che interesserà il cosiddetto percorso arabo-normanno, nell’ambito della chiusura del Cassaro. E' stata resa pedonale l’area antistante la chiesa di San Giovanni degli Eremiti nel tratto fra via Mongitore e via Porta di Castro. Rivoluzionato il traffico veicolare in corso Tukory. Pertanto le auto che proverranno dalla stazione centrale, giunte all’altezza dell’Ospedale dei Bambini, potranno svoltare a sinistra e proseguire in direzione di corso Re Ruggero, con la corsia lato mare che cambierà appositamente senso di marcia in direzione di piazza Indipendenza. Viceversa, le auto che proverranno da via E. Basile e vorranno dirigersi verso piazza Indipendenza potranno effettuare inversione di marcia tramite un’apposita rotatoria che è stata ricavata dall’ex cordolo spartitraffico ormai demolito, di fronte l’Ospedale dei Bambini. In pratica non si sarà più costretti a dover fare il largo giro da via Benedettini. Foto: F. E. Turano Campello    

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
25 giu 2015

Nuova rotatoria, rivoluzione traffico in corso Tukory

di Antony Passalacqua

E' una mezza rivoluzione quella che scatterà il prossimo 29 Giugno e che interesserà l'area compresa fra corso Tukory e piazza Indipendenza. Il provvedimento annunciato, rientra nel più generale piano della mobilità che interesserà il cosiddetto percorso arabo-normanno nell'ambito della chiusura del Cassaro. Ma cosa accadrà di preciso? Lunedì 29 verrà resa pedonale l'area antistante la moschea di San Giovanni degli Eremiti nel tratto fra via Mongitore e via Porta di Castro. Pertanto le auto che proverranno dalla stazione centrale, giunte all'altezza dell'Ospedale dei Bambini, potranno svoltare a sinistra e proseguire in direzione di corso Re Ruggero, con la corsia lato mare che cambierà appositamente senso di marcia in direzione di piazza Indipendenza. Viceversa, le auto che proverranno da via E. Basile e vorranno dirigersi verso piazza Indipendenza potranno effettuare inversione di marcia tramite un'apposita rotatoria che verrà ricavata dall'ex cordolo spartitraffico ormai demolito, di fronte l'Ospedale dei Bambini. Quali vantaggi rispetto a prima? Chi provenendo da corso Tukory  e vorrà recarsi in direzione di via E. Basile o piazza Indipendenza, non sarà più costretto a fare il mega giro davanti Palazzo dei Normanni ma accorcerà tramite le rispettive corsie di corso Re Ruggero. Un risparmio di tempo non indifferente che alleggerirà il traffico veicolare sulla piazza. Anche chi proverrà da via Basile non sarà più costretto a dover fare il largo giro da via Benedettini ma tramite la nuova rotatoria potrà imboccare rapidamente corso Re Ruggero. Attenzione che le novità non finiscono qui. La corsia preferenziale di corso Tukory in direzione monte, verrà prolungata fino all'altezza della nuova rotatoria. Anche in questo caso, i bus (109, 234, 318 ed anche la linea 104) pertanto potranno raggiungere più celermente via Basile o piazza Indipendenza tramite le corsie di corso Re Ruggero.    

Leggi tutto    Commenti 28
Proposta
07 mag 2015

Modifica Viabilità Corso Tukory – Piazza Indipendenza

di maxbon

Per collaudare il nuovo sito, ripropongo una vecchia proposta per la regolarizzazione dei percorsi in ingresso ed uscita dalla città da Via Ernesto Basile, alla luce del completamento dei lavori in Via Lodato e Piazza Indipendenza che consentono la realizzazione di una rotonda alla fine di Via Basile all'incrocio con Corso Re Ruggero (attualmente sottoutilizzato). Sulla carta i vantaggi sarebbero notevoli e renderebbero più vivibile e meglio presentabile ai turisti tutta l'area attorno al Palazzo Reale. Si ridurrebbero inoltre gli ingorghi a Piazza Indipendenza, intorno all'ospedale dei Bambini e nei pressi della stazione centrale. Situazione attuale: Proposta di modifica:  

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
08 gen 2015

FOTO | Traffico corso Tukory, è davvero colpa del cordolo?

di Comitato

L'immaginario collettivo di alcuni nostri concittadini vuole che la causa del traffico di corso Tukory sia il cordolo, reo di aver reso la strada  un budello. Cordolo che come si sa, ha una sua funzione ben specifica, di agevolare il transito dei bus e di impedire la sosta selvaggia lungo la corsia preferenziale. Ma si sa, molti preferiscono guardare il dito piuttosto che la luna. Abbiamo voluto percorrere questo tratto di strada, partendo da piazza S.Antonino. Ecco qui un ampio reportage fotografico....ogni altro commento è superfluo. Le foto risalgono al 31/12/2014 e a scanso di equivoci, scattate dal passeggero in auto. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 8