Articolo
26 set 2018

Corso Tukory | Via la rotatoria, realizzato il nuovo spartitraffico

di Salvatore Galati

Qualche settimana fa vi avevamo preannunciato l'abolizione della ROTONDA su corso Tukory. Ieri mattina sono stati installati i cordoli spartitraffico come  da ordinanza. In pratica i flussi principali provenienti da via E. Basile (e corso Re Ruggero) vengono canalizzati su corso Tukory, senza più possibilità di inversione di marcia consentita dalla precedente rotatoria. In compenso viene realizzata una corsia ad hoc per coloro che vorranno raggiungere il vicino Ospedale dei Bambini. Mantenuta  la corsia preferenziale per bus che scorre lungo corso Tukory. E anche qui verranno ripristinati i cordoli. Non resta che attendere la realizzazione della nuova rotatoria (più ovvia) che potrà connettere corso Re Ruggero con via Lodato. Permane il problema della sosta selvaggia che ogni mattina è possibile notare davanti l'istituto delle suore, creando una lunga restrizione. Di conseguenza il traffico si ripercuote a ben prima della ex rotatoria

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
10 ago 2018

AMAT | Corsia preferenziale su corso Tukory abolita?

di Salvatore Galati

Oggi parleremo della corsia preferenziale di corso  Tukory. Questa strada è stata riasfaltata tra marzo e aprile. Per consentire i lavori di rifacimento stradale, l'Amat ha dovuto togliere i cordoli della linea preferenziale sulla suddetta via. Lo stesso è stato fatto per la famosa rotonda tra corso Tukory e la via Lodato, però in quel punto i cordoli sono stati reinstallati qualche settimana dopo. Sono passati circa 4 mesi ma nessuna presenza del cordolo che divide la corsia preferenziale da quella delle auto. Inoltre manca anche la striscia gialla continua per delimitarne la corsia. Ma riteniamo necessaria l'installazione del cordolo anche nell'ultimo tratto di corso Tukory in prossimità di via Feliciuzza/Ospedale dei Bambini dove i bus percorrono la corsia contromano rispetto al flusso veicolare. Una cosa molto particolare è che all'inizio di corso Tukory, altezza mercato Ballarò,  vi è il segnale di divieto di sosta ma le auto vi si posteggiano tranquillamente. Spesso sono le stesse auto....   Qui di seguito le foto:  

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
04 gen 2016

Autobus, nuova corsia preferenziale su Corso Finocchiaro Aprile

di Antony Passalacqua

Dopo la recente attuazione del nuovo piano della rete bus Amat (troverete qui i dettagli e le criticità), in arrivo ulteriori novità per quanto concerne i bus. L'Amminsitrazione Comunale ha approvato il piano delle corsie riservate ai mezzi pubblici. Ma di cosa i tratta? L'attuale P.G.T.U. delega approfondimenti sul tema delle corsie preferenziali alla redazione di un apposito piano specifico, nel quale approfondire le scelte inerenti l'organizzazione delle corsie e/o sedi riservate ai mezzi pubblici. L'obiettivo è quello di aumentare la "velocità commerciale" di determinate linee e migliorarne i tempi di percorrenza. Il piano dichiara inoltre che l'attuale velocità commerciale dei bus è bassa ed  pari a 11 Km/h. Il piano complessivo indica di proteggere cordoli le seguenti corsie: Via Marchese di Roccaforte, Via V. Errante, Viale Strasburgo (da via Maltese a via Belgio), Via Duca della Verdura (tra le vie Sampolo e Marchese di Villabianca). Tutte strade dove esiste già la segnaletica orizzontale e verticale ma di fatto vengono spesso occupate dalle auto. Spicca però l'istituzione di una nuova corsia preferenziale lungo Corso Finocchiaro Aprile. Il piano indica il posizionamento della corsia in adiacenza al marciapiede lungo il lato destro della carreggiata e protetta con cordoli. Lungo il margine sinistro della stessa, si realizzerebbe un'isola di traffico di larghezza pari a un metro e a seguire, verso il centro della strada, una fascia di sosta parallela alla corsia. In questa maniera si compenserebbe parzialmente la perdita dei posti auto. La sosta ad oggi è a lisca di pesce e con la fascia di sosta parallela, si perderebbero soli 55 posti auto. Non certamente pochi. La strada però è comunemente nota alla cronaca cittadina per il traffico caotico, sosta selvaggia e abusivismo. Fattori che riducono una delle arterie più larghe della città ad una corsia di marcia, con conseguenze sia per il traffico privato ma soprattutto per i bus costretti ad impiegare a volte anche 13' l'intero tratto. Le linee interessate, secondo il nuovo piano Amat, sarebbero la 124 e la 110 rispettivamente per piazza Castelnuovo e piazza Indipendenza. E voi che ne pensate?    

Leggi tutto    Commenti 22
Articolo
08 mag 2014

Palazzo Di Giustizia: nuove corsie preferenziali

di Fabio Nicolosi

Con l’ordinanza n°463 del 18 Aprile vengono innalzate le misure di sicurezza intorno al Palazzo di Giustizia. Un cornice di protezione, studiata in Prefettura, sede di riunione di coordinamenti delle forze di polizia, per inibire la sosta, con isole pedonali “a raso” lungo il marciapiede e con alcune corsie protette. Verrà quindi istuita in Corso Alberto Amedeo nel tratto a margine del Palazzo di Giustizia il divieto di fermata e un isola di traffico delimitata con cordolatura in gomma posta a 60cm dal marciapiede. In Via Goethe verrà realizzata una corsia protetta, sempre con cordolo in gomma tra Via Houel e Via Pacini. Ulteriori divieti li potete visionare nell’ordinanza che vi pubblichiamo a seguire Ecco l’ordinanza: (altro…)

Leggi tutto    Commenti 10
Articolo
10 gen 2013

Foto| L’invasione dei barbari al mercatino!

di Giulio Di Chiara

Mercatino, o forse è meglio dire "anarchia". Siamo in via Libero Grassi e quella al centro è un'area di cantiere dove si sta realizzando l'isola spartitraffico. Sono evidenti le recinzioni, perimetrali al cordolo giallo. Il venerdì serve spazio, alcuni "barbari" aprono il cancello, oppure gli viene aperto, e posteggiano dentro il furgone. Forse, spostano la recinzione per poter allocare i propri ombrelloni al di sopra del cordolo giallo, come si vede benissimo dalle foto. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
20 feb 2011

Cordoli, da Ministero via libera ai cilindri

di Antony Passalacqua

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa da Amat circa la recente rimozione dei cilindri dai cordoli. Palermo, 19 febbraio 2011 – Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha comunicato all’Amat che “è possibile applicare i cilindri flessibili gialli sui delimitatori di corsia (cordoli)”.La nota del ministero, inviata anche al Comune di Palermo, chiarisce pure che i cordoli installati ad una altezza di 10 centimetri della ditta T&P, montati dall’Amat, sono stati “approvati con l’inserimento dei cilindri gialli”. I tecnici del ministero fanno quindi chiarezza sul problema sollevato da Adiconsum, l’associazione dei consumatori, che ha chiesto la rimozione dei delimitatori, perché ritenuti pericolosi. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 13