Articolo
15 set 2015

Tram: bando alle ciance. Attese di 6 minuti alle fermate.

di Mobilita Palermo

Volendo fare chiarezza sulla confusione che si è creata attorno alla frequenza che avranno le vetture tranviarie e ai recenti comunicati stampa privi di fondamento tecnico, riportiamo i numeri ufficiali da progetto e già comprovati dai recenti test lungo la linea 1. Vetture complessive a disposizione per l'intera rete tranviaria: 17 Vetture destinate alla sola linea 1:  7 (sette) più 1 di riserva; Vetture destinate alle linee 2 e 3: 9 (nove). La frequenza della linea 1 sarà pari a circa 6 minuti. La percorrenza dell'intero tragitto (5.536 m) sarà di 17' circa compresi i tempi di sosta alle fermate che sono complessivamente 15. La linea 2 ha una lunghezza complessiva pari a  4972 m e con 13 fermate, mentre la linea 3B  5839 m con 14 fermate complessive. La frequenza delle linee 2 e 3 sarà compresa fra i 5' e 10'. La media nazionale è compresa fra 5 e 10 minuti. Da considerare l'acquisto entro l'anno di 8 nuove vetture che verranno destinate alle linee 2 e 3. La velocità commerciale sarà di 20 Km/h, praticamente il doppio rispetto a quella degli attuali bus. La velocità dei convogli e delle auto in città è stabilita dal codice della strada. E pertanto nessun mezzo , tram incluso, non deve superare 50 km/h. L'avvio dell'esercizio per la linea 1 è pressoché imminente in quanto l'ultimo passaggio necessario è rappresentato dal contratto di servizio che dovrà essere approvato nei prossimi giorni dal Consiglio Comunale.   Ci piacerebbe confrontare i nostri dati con quelli di chi prospetta frequenze decisamente più elevate.

Leggi tutto    Commenti 44
Articolo
16 nov 2015

Senza accordo fra Amat e Comune, i tram rimarranno fermi

di Antony Passalacqua

Sembra che sia quasi tutto pronto per l'avvio dell'esercizio tranviario al pubblico. Dopo tanti anni di attesa fatta di disagi e cantieri, la linea 1 potrebbe essere già essere operativa a partire  dal 21 Novembre quando si concluderà il pre-esercizio in accordo con la commissione ministeriale. Come ogni cosa però, c'è sempre un "ma" pronto a bloccare tutto. Ebbene come già è ben noto, i tram non potranno partire a causa del mancato rinnovo del contratto di esercizio fra Amat e il Comune di Palermo. Contratto che ancora deve passare al vaglio del Consiglio Comunale. Di conseguenza ci ritroveremo con linea pronta, conducenti già abilitati ma tutto che dovrà rimanere fermo. Era necessario attendere le ultime settimane per avviare la discussione in Consiglio Comunale? Per quale motivo la giunta non ha predisposto per tempo il documento? Qui un articolo di Repubblica Palermo che riepiloga tutta la vicenda.      

Leggi tutto    Commenti 31