Articolo
01 feb 2016

Mobilità a Palermo e qualche comparazione con altre città

di Mobilita Palermo

Gentili signori, apprezzo sempre l’onesta intellettuale del vostro sito con atteggiamenti mai mirati ad indirizzo politico  ma piuttosto finalizzati a una corretta informazione, contrariamente a quanto riscontrato su altri siti che si occupano  delle vicende della nostra amata città; per questo vi scrivo quanto segue certo che vorrete, magari riprendendolo a stralci piuttosto che pubblicandolo così come è, trasferire il messaggio ai vostri lettori In questi giorni leggo continui attacchi e polemiche alla nostra amministrazione comunale in materia di mobilità cittadina e trasporto pubblico e specificatamente: -              Tempi di attesa -              Pensiline insufficienti per il pubblico -              Scarsa informazione L’argomento caldo riguarda il trasporto pubblico (Bus e Tram) e le ZTL; nella civilissima Brescia, nel centralissimo Corso Zanardelli dove transitano i Bus 11,12 e 18; la strada essendo quella principale di Brescia è una di quelle in cui sono collocate le tabelle informative intelligenti      Notare: 1)            In una città in cui la piovosità è ben diversa da quella palermitana, le fermate sono quasi tutte prive di pensiline 2)            La prima tabella non rileva il tempo di attesa per il bus 11 mentre per il bus 18 il tempo di attesa è di 20 minuti 3)            La seconda tabella fornisce un tempo di attesa per il bus 12 di 17 minuti (diciamo che il 12 attraversa il centro un po’ come il nostro 101 ma con un percorso molto più breve) Inoltre molte fermate più periferiche non riportano i tempi di attesa (sono con tabelle “tradizionali”) e alcuni percorsi sono variati con fogli A4 appesi a indicare i nuovi percorsi (esattamente come da noi) Il costo del biglietto bus è di 1,40€ con durata massima di 90 minuti che diventano 2,00€ se fatto a bordo e NON ci sono macchinette distributrici, l’abbonamento annuale 285 € (AMAT Palermo 300 €, 180 € se Under 26, 150€ se studenti) quello impersonale 480 € (AMAT Palermo  500 €). In merito al rispetto del codice della strada, nella stessa centralissima via non è raro vedere auto in sosta dove certamente non dovrebbero (accesso ZTL in zona carico e scarico merce) In merito al recente aumento a 1,00 €/ora del parcheggio nelle”zone blu” in tutte le aree, possiamo constatare che a Brescia hanno un costo di: zona A (rossa), con tariffa di 2,40 €/ora zona B (gialla), con tariffa di 1,50 €/ora zona C (verde), con tariffa di 1,20 €/ora. Infine le ultime polemiche riguardano le strisce pedonali colorate di Via Ruggero Settimo che, a dire di alcuni, sarebbero in contrasto con il codice della strada e, secondo addirittura i soliti inquisitori, il Sindaco Orlando e l’Assessore Catania sarebbero gli unici pazzi che si sarebbero inventati questa cosa con grave rischio e repentaglio per le finanze comunali, dato che a breve si dovrà procedere per ripristinare il tradizionale colore bianco su asfalto. Evidentemente chi porta avanti questi attacchi o pecca di scarsa onestà o non ha mai messo il naso fuori da Palermo; le strisce pedonali colorate esistono in tutte le città d’Italia e queste sono quelle da me recentemente fotografate nelle modernissime e efficientissime Varese e Brescia, ma non sarà necessario pubblicare alcuna foto perché è sufficiente fare una piccola ricerca con Google per rendersi conto che esistono a Brescia, Varese, Livorno, Brindisi, Rende e tanti altri. In conclusione ritengo che si dovrebbe comprendere che prima di portare avanti demagogici attacchi alla nostra amministrazione, ci si dovrebbe informare su come funziona il resto del mondo e magari si scoprirebbe che viviamo in un contesto certamente migliorabile ma non lontano dal resto del mondo che consideriamo civile ed avanzato e che lamentarsi va bene ma criticando con obiettività e senza inutili e false comparazioni con falsi miti di civiltà nordici ! M.F.

Leggi tutto    Commenti 34
Articolo
16 feb 2015

Corso V. Emanuele, al via processo partecipazione su pedonalizzazione con le scuole

di Antony Passalacqua

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Palermo circa l'avvio delle consultazioni in merito la pedonalizzazione di via Vittorio Emanuele. L'amministrazione comunale, al fine di giungere alla più ampia condivisione della futura pedonalizzazione di via Vittorio Emanuele, così come richiesto dall'Unesco, sta attuando un processo di partecipazione e di consultazione dei dirigenti scolastici degli istituti Vittorio Emanuele II, Convitto Nazionale Giovanni Falcone, Regina Margherita, Benedetto Croce, Filippo Parlatore, Ferrara, Gioeni Trabia, Perez - Maria Teresa di Calcutta, Nuccio – Verga, Turrisi Colonna - D'Acquisto. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
02 mag 2014

Amat: i limiti del biglietto cartaceo

di mediomen

Vi riportiamo la testimonianza di un nostro amico circa l'utilizzo del biglietto (ordinario) cartaceo Amat. A quanti di voi sarà accaduto non vedere convalidato correttamente il biglietto dall'obliteratrice? Entra in ballo il cosiddetto biglietto elettronico  che indubbiamente può agevolare l'utenza e soprattutto abbattere i costi di stampa degli attuali titoli di viaggi. Oggi ho preso l'autobus ed ho regolarmente obliterato il biglietto, ho sentito la macchinetta timbrare e ho visto che ha stampato qualcosa, purtroppo la mia vista si è degradata e non ho controllato cosa ha stampato. Dopo circa dieci minuti scendo e risalgo in un altro autobus, arriva il controllore, controlla il biglietto e stacca la parte che gli compete. Al Politeama, sbrigo le mie faccende e vado nel box AMAT a comprare dei biglietti (ne tengo sempre qualcuno di scorta) e con l'occasione prego l'addetto di controllare la scadenza del biglietto che avevo utilizzato, mi risponde. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 16
Articolo
18 ott 2013

Pedonalizzazione Corso Vittorio Emanuele: Favorevoli o Contrari?

di Fabio Nicolosi

Il tema delle pedonalizzazioni torna prepotentemente sulle prime pagine dei quotidiani locali e anche sul web si discute sulle possibili zone/aree da pedonalizzare. Vogliamo proporvi questi due rendering di Corso Vittorio Emanuele per chiedere le vostre opinioni in merito. Vi piace immaginare così il centro storico? Quali delle due proposte vi piace di più? Ringraziamo gli utenti Dal Bo e Bernabu per i meravigliosi rendering (altro…)

Leggi tutto    Commenti 48
Articolo
14 nov 2012

Sedute del consiglio comunale in diretta TV

di Fabio Nicolosi

Finalmente così come promesso in campagna elettorale sarà possibile visionare le sedute del consiglio comunale in diretta TV e quindi renderci effettivamente conto di cosa fanno i politici. Ritengo sia un ottimo strumento per valutare l'operato dell'amministrazione. Ecco il comunicato del Comune: Dalla prossima settimana (questa in corso) le sedute del Consiglio Comunale saranno trasmesse (altro…)

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
19 feb 2010

La follia di una città allo sbando

di Andrea Baio

PALERMO (ITALPRESS) - Minaccia un automobilista con un coltello a serramanico, ma era un poliziotto. E' finito cosi' in manette Salvatore Di Salvo, 57 anni, pregiudicato palermitano residente allo Zen. Dovra' rispondere di estorsione aggravata e minacce a pubblico ufficiale. La vicenda si e' svolta in via Alcide De Gasperi. Il sovrintendente di polizia ha trovato sulla sua strada il pregiudicato che pretendeva di essere pagato per il parcheggio. Dopo che l'agente si e' qualificato la reazione del parcheggiatore abusivo che ha tentato di colpirlo all'addome con il coltello. Una pattuglia della Digos che stava transitando in via de Gasperi ha bloccato l'uomo che si trova adesso in camera di sicurezza in attesa d'essere sottoposto al rito direttissimo. Tempo fa, partecipando alla trasmissione "La Tana del Lupo", abbiamo avuto modo di intervenire sulla questione rom. Dopo interessanti argomentazioni quali "diciamoci la verità, i rom ci danno fastidio perché loro sono sporchi, mentre noi siamo puliti", ho cercato di replicare facendo notare l'ipocrisia di scagliarsi contro i rom della favorita (che per carità restano sempre un problema da affrontare), quando però in città esiste un problema di sicurezza più generale dovuto all'assenza di forze dell'ordine che, molto spesso, si macchiano pure di omissione d'atto d'ufficio. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 16