Articolo
19 gen 2018

Divieti di sosta 20 gennaio e chiusura Cassaro Basso

di Salvatore Galati

La Polizia Municipale informa che sabato 20 gennaio, in occasione della ricorrenza di San Sebastiano, patrono delle Polizie Locali d’Italia, sarà officiata la celebrazione eucaristica nella Chiesa di San Francesco d’Assisi, sita nell’omonima piazza. Dalle ore 6.00 alle ore 14.00 sarà istituito il divieto di sosta con rimozione coatta nei seguenti siti: piazza Cassa di Risparmio, piazza Cattolica, via A. Paternostro (nel tratto compreso tra piazza Cattolica e piazza Aragona), via Immacolata e via Malta. Inoltre, si ricorda che dalle ore 15:30 di sabato 20 gennaio fino alle ore 22:30 di domenica 21 gennaio, sarà in vigore la chiusura alla circolazione veicolare nella zona del Cassaro basso, via Vittorio Emanuele nel tratto compreso tra via Porto Salvo e via Roma. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 gen 2018

ZTL h24 in centro storico: l’esito del sondaggio e 20 motivazioni per il NO da commentare

di Giulio Di Chiara

Qualche giorno fa avevamo ripreso un sondaggio lanciato su Facebook all'interno del gruppo  dei residenti in centro storico. La domanda oggetto di votazione era relativa all'estensione della ZTL per tutte le ore della giornata, comprese quelle notturne. Tale proposta nasce dalle lamentele di diversi residenti che, proprio nelle ore notturne, vedono trasformare il proprio quartiere in un caos di auto strombazzanti e parcheggi selvaggi che compromettono la quiete pubblica. Dunque vi abbiamo domandato se sareste favorevoli o meno a questa estensione del provvedimento. Il risultato, che ovviamente non ha valore scientifico ma indicativo su un campione di circa 200 votanti, è il seguente:   FAVOREVOLE alla Ztl 24h in centro storico: 63,7% CONTRARIO alla Ztl 24h in centro storico: 36,3%   Vogliamo aprire il dibattito a partire da alcune motivazioni legate al "NO" che riteniamo più significative. Non riportiamo le motivazioni favorevoli perchè si attestano quasi interamente sulla richiesta di maggiore vivibilità, quiete e decoro del centro storico.  Le raccogliamo di seguito e vi invitiamo a commentarle. PERCHE' sei contrario all'ipotesi di ZTL 24/24? in ztl la città esclude parte della cittadinanza a non andare nelle parti del centro. Allora escludeteci dalle tasse quei servizi che già paghiamo anche per quelle zone e che comunque non funzionano dopo l' orario diurmo di Amat e' impossibile frequentare la ztl se non si ha un' auto Perché non vi sono mezzi pubblici che soddisfino l'intera cittadina Non sono a favore poichè non esistono tanti parcheggi dove posteggiare le auto o un servizio navetta efficiente da circolare rapidamente all'interno dell'area Ztl Il traffico del fine settimana va agevolato In estrema sintesi, mi pare una sorta di... "privatizzazione di pubbliche vie" Il centro storico risulterebbe troppo penalizzato anche in orari durante i quali il traffico non risulterebbe comunque eccessivo perché dopo una certa ora non ha senso inibire l'accesso Troppo scomodo raggiungere il centro senza macchina di sera Come avete proposto. Attualmente viviamo in una città sprovvista di night shuttle per la movida. Ed in ogni caso le linee notturne per arrivare in centro sono precarie e spesso fanno giri infiniti. Non siamo ancora pronti. In futuro con il completamento dei lavori per il tram e l'anello ferroviario ci si potrebbe pensare. Attualmente la vedo una via impraticabile che penalizzerebbe i commercianti della movida Morirebbero i negozianti i residenti e chi transiterebbe per sbaglio in quell’area! Non vedo l’utilità di una ztl h24 In quanto il numero di vetture che circolano nella fascia notturna è nettamente inferiore Nessuno andrà più nel centro storico di Palermo e così le attività commerciali moriranno Quella parte di città è anche nostra che non viviamo e non risediamo in quel perimetro quindi è nostro diritto potervi entrare senza pagare nessuna tassa Io non sono d’accordo perché il provvedimento è stato adottato in una città come Palermo con un’alternativa esigua di strade percorribili, si è solo spostato il caos da un’altra parte. Le infrastrutture poi sono in condizioni pessime! Si è distrutto il mercato dei commercianti del centro. La ztl avrebbe avuto un senso se non avessero permesso il rilascio di pass giornalieri e per motivi “futili”. Per me l’inquinamento si combatte con misure di diverso stampo, come la promozione di energie rinnovabili, ampliamento del servizio di trasporto pubblico (almeno gratis nelle zone coperte da ztl). E non diciamo che i soldi non ci sono, perché invece di aumentarsi gli stipendi e spendere soldi inutili, il comune e la regione Sicilia potrebbero riguardare maggiormente il territorio! Per mancanza di un adeguato numero di parcheggi esterni alla ZTL. H24 solo nel week-end Tutti abbiamo il diritto di frequentare il centro storico per poterci svagare nei locali e raggiungerli piú comodamente. La strada è pubblica. Avendo pagato il PASS, mi rendo conto che la qualità della vita per i residenti non è per nulla migliorata.   Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 10
Articolo
16 gen 2018

AMAT | Modifica al percorso finale della linea 101

di Salvatore Galati

All'apertura imminente del nuovo terminal bus extraurbani, è stata istituita una nuova viabilità attorno Piazza Giulio Cesare, già in vigore da qualche giorno. Il quadrilatero attorno la stazione Centrale, in questi giorni è presidiato dalla Polizia Municipale, per consentire la corretta circolazione alle auto. Con questo provvedimento, è stato modificato solo il percorso finale della linea 101 di AMAT, facilitando l'inversione di marcia, seguirà il seguente percorso: via Roma, piazza Giulio Cesare a destra, seguendo dritto fino all'incrocio con via Maqueda, svolta a sinistra per via Oreto, proseguendo dritto sulla corsia preferenziale in contromano, svolta a sinistra per via Fazello, svolta a sinistra per piazza Cupani, fermandosi alla prima aiuola, con tanto di fermata e banchina. Con questa manovra il bus snodato farà un'inversione con più facilità e consentendo la discesa dei passeggeri in sicurezza, dato che in questo punto le auto non potranno sostare, pur allungando di poco il proprio tragitto. Nei prossimi giorni sapremo se il provvedimento verrà reso definitivo. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
12 gen 2018

Estendere la ZTL a 24 ore? I residenti ci pensano: VOTA IL SONDAGGIO

di Giulio Di Chiara

In scia ad un sondaggio lanciato su un gruppo Facebook relativo al centro storico di Palermo, vogliamo farvi pronunciare su una questione che è in discussione da parecchio tempo. Infatti, diversi residenti all'interno della ZTL hanno lamentato condizioni di eccessivo caos e disordine nelle ore successive al termine del provvedimento: nel particolare si fa riferimento a clacson, auto posteggiate in ogni dove, traffico sostenuto e smog soprattutto in corrispondenza delle zone caratterizzate da locali notturni. GUARDATE QUESTO VIDEO DI VIA ALLORO ! Interessante notare come, davanti a tali problemi, non si sia paventata l'opzione di cancellare il provvedimento di ZTL (che in questo caso non avrebbe avuto senso) e che aver vissuto qualche anno in regime di traffico limitato, abbia indotto diversi residenti a valutare l'estensione del provvedimento h24. Vi invitiamo dunque a esprimere un parere e utilizzare i commenti sotto per argomentare la scelta e avviare un dibattito. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
10 gen 2018

Posteggiatori abusivi emigrati alla ricerca di “lavoro” ?

di mobilita

Lo scatto che vedete è stato realizzato dalla nuova area pedonale di Piazza Borsa, di cui vi abbiamo raccontato l'evoluzione del cantiere. Oltre all'aspetto prettamente estetico, una delle priorità per molti palermitani rimane quello dei parcheggiatori abusivi che per anni sono stati i "padroni" dell'intera area. Forse avevamo cantato vittoria troppo velocemente perchè dopo un sopralluogo mattutino, alcuni individui stazionavamo lungo il perimetro della piazza con vista sulla limitrofa via d'accesso. Permanendo per qualche minuto a osservare, ci siamo accorti che alcune persone provenienti dalla limitrofa banca si avvicinassero ai due soggetti, riconoscendoli e scambiando con loro quattro chiacchiere, segno che evidentemente si possa trattare degli stessi parcheggiatori presenti quando la piazza fungeva da "parcheggio". D'altronde, come è ben visibile, i parcheggi permangono su via Malta ed è facile presupporre che l'attività abusiva possa continuare lì, sebbene con un ridimensionamento notevole del parco auto. Chissà se e come sono cambiati i "conti" dei parcheggiatori abusivi del luogo, costretti probabilmente anche loro a emigrare in altri lidi per fare fortuna. Ma forse qualcuno è rimasto per "curare" vecchi clienti che ancora lasciano l'auto in loco e non dimentichiamoci che i primi complici di questo fenomeno siamo noi, che gli lasciano le chiavi della nostra auto o l'euro per il caffè. Sicuramente una cosa colpisce nello scatto: la totale mancanza di seconda fila su via Malta. Che è successo dunque? Ok che sono stati ridotti gli spazi per esercitare la professione abusiva, ma sembra che qualcosa sia effettivamente cambiato e certe dinamiche limitate. Possiamo ipotizzare che il provvedimento di pedonalizzazione della piazza abbia disincentivato i palermitani a recarsi in auto nell'area, perchè consci dell'assenza del parcheggio (capiente e disordinato) di una volta? Se frequentate la zona, raccontateci nei commenti ciò che avete visto dopo la chiusura della piazza. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 24
Articolo
02 gen 2018

BANDO | Sará riqualificata piazza Papireto

di Fabio Nicolosi

È stato pubblicato sul sito del Comune il bando per la riqualificazione di piazza Papireto. L’opera risulta inserita nell’elenco annuale (cat. 11 - progr. 090) del vigente Piano Triennale OO.PP. 2017-2019 approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 475 del 22 settembre 2017. L’intervento è previsto con un importo di € 580.000,00 finanziato con fondi della L.R. 25/90 La durata dell'appalto è fissata in 240 (duecentoquaranta) giorni dalla data di consegna lavori. Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione è entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 30.01.2018 Prima seduta pubblica si terrà alle ore 9:30 del giorno 31.01.2018. Stato di fatto La piazza Papireto è uno spazio di notevoli dimensioni, all’interno del Centro Storico di Palermo tra le vie Matteo Bonello e Papireto, a quota inferiore rispetto a quest’ultima via. Il tratto iniziale di via Papireto, sovrastante la piazza, ha un andamento ad “esse” per raccordare la via Bonello con la via Papireto. Il salto di quota rispetto al sedime della piazza è delimitato da un muro di contenimento in conci regolari di calcarenite che segue il tracciato stradale. Sulla piazza prospettano edifici a tre e quattro livelli, alcuni palazzetti e la mole dello storico Palazzo Santa Rosalia, attuale sede dell’Accademia delle Belle Arti. Con il primo stralcio dell’intervento in questione è stato recuperata la pavimentazione in basolato della zona della piazza Papireto antistante il Palazzo Santa Rosalia e della porzione di piazza in acciottolato con ricorsi in pietra di Billiemi fino all’intersezione con la via Gianferrara. Oltre alla piazza Papireto l’area di progetto comprende i tratti della via dei Carrettieri e della via Gianferrara, tra la piazza Papireto e la via Matteo Bonello; comprende, altresì, il vicolo Papireto, il prolungamento della via Gioiamia, oltre la via Bonello, e l’area triangolare compresa tra tale pro- lungamento, la via Matteo Bonello e via Papireto. Tipologia e stato di conservazione delle pavimentazioni esistenti. La via Carrettieri è pavimentata con basole di Billiemi, in discrete condizioni di conservazione, con monta centrale, poste a “spina di pesce”, con canalette laterali raccordate agli edifici con fasce di basole poste ortogonalmente all’asse stradale. La via Gianferrara e il vicolo Papireto sono attualmente rifinite da uno strato di asfalto, posto pre- sumibilmente sui resti dell’originaria pavimentazione in pietra. La sede stradale del prolungamento della via Gioiamia è pavimentata in calcestruzzo, in cattive condizioni di conservazione. La parte della strada antistante gli edifici è pavimentata con una fascia di raccordo costituita da basole stradali poste ortogonalmente all’asse stradale, completata da una canaletta di scolo. La pavimentazione della porzione di piazza Papireto, esclusa dalla realizzazione del I Stalcio, è in pessime condizioni di conservazione per l’intenso uso veicolare e per il cattivo funzionamento del sistema di smaltimento delle acque piovane. Si possono, tuttavia, distinguere brevi tratti dell’originario acciottolato con guide di pietra di Billiemi. L’area triangolare pavimentata in battuto cementizio, delimitata dal prolungamento della via Gioia- mia, dalla via Matteo Bonello e da via Papireto è in cattive condizioni di conservazione; le radici af- fioranti delle alberature lungo la via Matteo Bonello ne hanno, inoltre, deformato in più punti la pa- vimentazione. Il paramento del muro di contenimento della via Papireto è in pessime condizioni di conservazione con presenza di erbe infestanti, di ampli tratti degradati e di conci mancanti. La scala di collega- mento della via Papireto con la sottostante piazza ha una rampa con gradini in pietra di Billiemi e l’altra con gradini in travertino. Entrambe le rampe sono in cattivo stato di manutenzione. Descrizionedell’intervento. Nel progetto in questione sono previste le seguenti opere: il completamento del rifacimento dell’acciottolato della piazza Papireto tra la via Gianferrara e il prolungamento della via Gioiamia, il rifacimento del battuto cementizio della zona triangolare alberata e del marciapiedi di piazza Papi- reto, il rifacimento del basolato della via Gianferrara e del vicolo Papireto, la pavimentazione in ac- ciottolato e basolato del prolungamento della via Gioiamia, la manutenzione straordinaria del baso- lato di via dei Carrettieri, nonché, il recupero del muro di contenimento della via Papireto e dellascala di collegamento tra la via e la stessa piazza. La zona triangolare viene prevista con disegno delle guide in pietra con un unico piano inclinato, i campi in battuto cementizio sono previsti con finitura rigata antiscivolo. Per l’intera area di progetto è previsto uno scavo di sbancamento fino alla quota – 0,50 m, con esclusione dell’area triangolare e del marciapiedi, quota da cui verranno ricavati gli scavi a sezione obbligata per la posa in opera degli impianti, dopo il ricolmo degli stessi verrà realizzata una mas- sicciata stradale con tout-venant di cava dello spessore di 25 cm e su questa verranno posate le pavimentazioni. L’acciottolato sarà realizzato con ciottoli di fiume, in pietra dura, collocati di coltello su un letto di posa, composto da un impasto umido di sabbia e cemento, gli stessi verranno costipati e livellati a mano con l’uso di mazza lignea e i giunti verranno saturati con sabbia fine. L’acciottolato sarà riquadrato in campi delle stesse dimensioni di quelli realizzati nel I stralcio, deli- mitati da guide costituite da basole di pietra calcarea grigia di Billiemi o similare, spicconate, delle larghezza di cm 25 poste a correre. I basolati stradali saranno realizzati con basole di pietra calcarea grigia di Billiemi o similare, con superfici a vista spicconate, collocate su un letto su di posa realizzato con impasto umido di sabbia e cemento, costipate e livellate a mano con l’uso di mazza lignea. Per la via Carrettieri, in discrete condizioni, è prevista una manutenzione del basolato esistente e la revisione degli impianti tecnologici. Detta manutenzione consiste nella dismissione, spicconatura e ricollocazione delle basole, nella integrazione di quelle mancanti con analoghe di pietra di billiemi. Il basolato della via Gianferrara verrà realizzato con la stessa sezione tipo della via dei Carrettieri. Il basolato del vicolo Papireto, invece avrà sezione tipo con scolo delle acque al centro della stra- da. Per la pavimentazione in battuto cementizio dell’area triangolare si prevede la dismissione di quello esistente, il livellamento del terreno sottostante per la nuova sistemazione, la realizzazione delle guide e delle orlature con elementi di pietra calcarea di Billiemi o similare e la realizzazione del nuovo battuto cementizio dello spessore complessivo di 8-10 cm. Per le alberature esistenti, che verranno mantenute, si prevede il loro inquadramento in due campi in sostituzione degli attuali cercini. Il bordo delle due aree sarà realizzato con profili di ferro pieno delle dimensioni di mm 100 x 10. Nuovo impianto fognario. Nel progetto è prevista la revisione e la razionalizzazione del sistema di smaltimento fognario dell’area. Le nuove condotte principale ( 500 e  300) saranno posate in scavi di adeguate dimensioni e sa- ranno rinfiancate e imbottite con sabbia; gli scavi verranno riempiti con materiale arido siliceo e mi- sto granulare stabilizzato fino alla quota di – 0,50 m dalla sede stradale. Il sistema di raccolta delle acque meteoriche è previsto con caditoie stradali sifonate antiratto con basi di raccolta in pietra calcarea grigia di billiemi o similare. Il nuovo impianto fognario sarà completato dal sistema di raccolta delle acque nere e delle acque bianche provenienti dai fabbricati con pozzetti sifonati, nonché, dai relativi collegamenti ai collettori con tubazioni in PVC del diametro di 200 e 250 mm. Impianto di pubblica Illuminazione Nel progetto è prevista la predisposizione dei pozzetti, dei tubi montanti in acciaio e dei cavidotti necessari al completamento dell’interramento delle linee di alimentazione dell’impianto di pubblica illuminazione dell’area di progetto. È possibile consultare il bando al seguente LINK Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 18
Articolo
01 gen 2018

AMAT | A partire dal 1 Gennaio sospeso il servizio navetta Express

di Fabio Nicolosi

Riportiamo il seguente annuncio pubblicato sul sito Amat, in merito alla sospensione del servizio tra il parcheggio Basile e Piazza Indipendenza. Servizio che più volte abbiamo fatto notare essere scarsamente utilizzato. Le navette che effettuavano il servizio sono state spostate nell'itinerario Centro Storico, permettendo dunque un miglioramento della frequenza. A partire dal primo gennaio, il servizio di navetta gratuita “Express” per il collegamento tra il parcheggio Basile e Piazza Indipendenza sarà sospeso. Da pari data, l’esercizio della navetta “Centro Storico” sarà rimodulato attraverso la modifica della frequenza che, a regime, sarà pari a 14’. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 24