Articolo
06 mar 2020

Amat installerà 17 stazioni di ricarica per auto elettriche

di Fabio Nicolosi

Nell’ambito della gestione della flotta del car sharing AMAT, la mobilità elettrica può costituire una delle chiavi per lo sviluppo dei servizi di mobilità condivisa della città di Palermo, in modo coerente con le linee guida e le iniziative dell’amministrazione comunale per il superamento delle problematiche relative al peso sul traffico urbano ed al conseguente inquinamento atmosferico. Il servizio AmiGo conta oggi una flotta di 24 autovetture elettriche, sul totale di 158, impiegate in modalità free floating, che verranno implementate, nell’anno in corso, di ulteriori 31 unità, da acquisire attraverso il riutilizzo delle economie degli investimenti previsti dal programma “fondi Fas delibera Cipe 69/2009 - interventi volti al miglioramento delle superfici viarie ed al potenziamento dei mezzi di trasporto urbano”, di cui dispone il comune di Palermo. La giunta municipale con delibera n. 14 del 30/01/2020, ha formalizzato il programma di rimodulazione, identificando un elenco di nuovi interventi fra i quali quello relativo al potenziamento dei servizi di car sharing per un ammontare di € 1.394.496,96 iva compresa. L’intervento Amat prevede l’estensione del servizio di car sharing AmiGo per l’area metropolitana di Palermo, ovvero, per il centro città e per le località che sono ricomprese nel raggio di 30 km dal capoluogo, attraverso l’incremento della flotta auto di ulteriori 96 autoveicoli di cui 31 elettrici/ibridi e 65 con motorizzazione termica a basso impatto ambientale, nonché la installazione di ulteriori 20 colonnine di ricarica per auto elettriche/ibride nelle aree di prelievo e rilascio, per ampliare i punti sul territorio cittadino in corrispondenza con i parcheggi del servizio. In data 23/12/2019, la società “mobile4us” s.r.l., che opera anche nel settore del car sharing elettrico, con sede in Puglia, ha fatto pervenire ad Amat, una nota, con la quale ha comunicato di voler procedere alla dismissione di colonnine per la ricarica rapida di auto elettriche, nuove di fabbrica, precedentemente acquistate per la propria organizzazione in Puglia, ma mai istallate e, a tal fine, ha presentando un’offerta spontanea. La valutazione tecnico/economica dell’offerta è ritenuta interessante e molto conveniente, in considerazione dei già menzionati programmi Amat per l’estensione del servizio di car sharing con auto elettriche, da acquisire con i fondi Fas. L'importo di € 34.400,00 oltre iva potrà essere integralmente rendicontato sul progetto finanziato dall’agenzia per la coesione territoriale – fondi Fas, secondo il piano dei costi approvato dalla giunta municipale. Considerata l’occasione della fornitura a basso costo in linea con i programmi aziendali, nonché tenuto conto che l’amat non subirà alcun aggravio di spesa, poiché l’importo di € 37.400,00 oltre iva potrà essere integralmente rendicontato sul piano costi del progetto pa01amat, relativo alla linea di finanziamento dei fondi Fas.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
11 dic 2019

Car Sharing AmiGO | Dal 16 Dicembre sarà la volta della città di Capaci

di Fabio Nicolosi

Dal 16 dicembre a Capaci sarà possibile muoversi utilizzando AMIGO car e bike sharing by AMAT, una nuova possibilità di mobilità soprattutto per chi non ha una propria auto. Il servizio stato presentato ieri pomeriggio presso la sala conferenze di Palazzo Conti Pilo, sono intervenuti: il sindaco di Capaci, Pietro Puccio, mentre per l’A.M.A.T. S.p.A. sono intervenuti l’Ing. Domenico Caminiti, Direttore dei servizi Speciali per la Mobilità, e l’Ing. Marcello Marchese, RUP del Progetto del Car sharing comunale. Abbiamo partecipato all'avviso del Comune di Capaci, per l’istituzione del servizio di car sharing in quanto ben si sposa con la mission dell’azienda, in questa particolare fase di rilancio, di divenire punto di riferimento e leader del trasporto pubblico in Sicilia. – ha detto l'Ing. Caminiti - Non bisogna infatti dimenticare che il car sharing è una forma di trasporto pubblico locale non di massa. Saranno nove auto ibride o elettriche e gli stalli stazioneranno nelle aree pubbliche di seguito: 3 in Piazza Cataldo; 3 in via Primo Carnera/via Kennedy; 3 piazzale XXIII maggio (periodo estivo). Il servizio sarà utilizzabile attraverso un app AmiGo car Sharing di Amat, e prevede nuove funzionalità: una nuova App (per Android e iOS) che consente, in modo più rapido, l’accesso al noleggio delle auto con apertura porte direttamente via smartphone, l’iscrizione e il pagamento on line. Per le tariffe consultare il sito https://www.amigosharing.it/site/amigo L’Amministrazione comunale ha scelto di promuovere ed istituire un servizio di car sharing per soddisfare la vocazione turistica di Capaci e rendere fruibile ai cittadini un servizio di mobilità sostenibile che pone il nostro paese all’avanguardia nel panorama siciliano e nazionale, con l’idea di promuovere successivamente il servizio di bike sharing - ha detto Pietro Puccio Sindaco di Capaci. Ringraziamo Il Giornale Di Capaci per la foto di copertina

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
29 lug 2019

Carsharing | Attiva la nuova piattaforma “amiGo” del servizio Car Sharing dell’Amat

di Fabio Nicolosi

Il Car Sharing di Palermo cambia pelle e si affida a una nuova piattaforma per la gestione delle auto condivise. AmiGo di Amat è il nuovo nome del Car Sharing, ed è stato presentato sabato mattina in piazza Verdi dal sindaco Leoluca Orlando, dall’assessore alla Mobilità Giusto Catania e dall’amministratore unico di Amat Michele Cimino. Il servizio amiGo Car Sharing di Amat, finora sotto il marchio dell’ex consorzio “IO Guido”, si avvia verso una nuova fase, sotto la gestione esclusiva di Amat, che guarda anche oltre i confini della città. AmiGo Car Sharing di Amat prevede prevede nuove funzionalità: una nuova App (per Android e iOS) che consente, in modo più rapido, l’accesso al noleggio delle auto con apertura porte direttamente via smartphone, l’iscrizione e il pagamento on line e, a regime - entro il 30 settembre 2019 -, la piena integrazione fra car e bike sharing in un’unica piattaforma di gestione. E’ già disponibile il nuovo portale amigosharing.it, che al momento contiene le indicazioni per collegarsi ai siti del servizio, ma che sarà completamente operativo nel corso delle prossime settimane. Foto di Pasquale P. “La mobilità sostenibile rappresenta il futuro della grandi città europee – ha detto Cimino – perché diminuisce il volume di traffico cittadino e aumenta la sensibilità e il rispetto verso l’ambiente. Due fattori che sono racchiusi nel servizio di auto condivisa fornito da Amat, nato per dare ai cittadini la possibilità di muoversi in città a basso impatto ambientale. Il servizio Amigo di Amat sarà leader in Sicilia di Car Sharing grazie alla fiducia accordataci dal sindaco Orlando e dall’assessore Catania”. Le auto dell’attuale flotta sono state trasferite dal vecchio al nuovo sistema di gestione. Le prenotazioni dell’auto si possono fare attraverso il portale o dall’App “amiGO carsharing”, da scaricare su Play Store (Android) o su App Store (iOS). Durante questo graduale pasaggio dalla vecchia alla nuova piattaforma, tutte le prenotazioni attive, effettuate con il vecchio sistema, sono state comunque garantite. “Mobilità e sostenibilità non sono due concetti separati - ha detto Orlando - Noi siamo per la mobilità sostenibile, e il Car Sharing, che ricordo essere il più importante servizio pubblico di auto condivide in Italia, opera anche fuori i confini della città, a conferma che da Palermo parte un cambio culturale che riguarda la Sicilia. Il servizio può contare su una flotta auto rilevante e un sistema d’accesso più rapido attraverso una App che velocizzerà l’iscrizione al servizio - ha concluso il sindaco - Un contributo fondamentale certamente per i palermitani, ma anche per i turisti che potranno così associarsi on line".

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
01 lug 2019

Interrotto il servizio di abbonamento online del CarSharing operato da Mobilita

di Giulio Di Chiara

Il servizio CarSharing di Palermo abbandona il circuito "Io Guido" e  cambia piattaforma. Per questa e altre motivazioni logistiche, da oggi il servizio di abbonamento online offerto da Mobilita sarà sospeso, in attesa di nuove evoluzioni e servizi per gli utenti. Verranno completate le richieste pervenute sino al 30/06/2019. Continuate a seguirci sui nostri canali.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
01 apr 2019

Car Sharing | La rete si espande fino ad Enna

di Fabio Nicolosi

 Il servizio Car Sharing, l'auto condivisa, entra nel vivo della mobilità sostenibile di Enna. Venerdì 29 Marzo, alla presenza dei sindaci di Palermo, Leoluca Orlando, e di Enna, Maurizio Dipietro, dell'amministratore unico dell'Amat, Michele Cimino, è stata firmata la convezione che attiva il servizio di Car Sharing gestito dall'Amat Palermo spa (socio unico il Comune di Palermo), l'azienda di trasporto pubblico locale di Palermo. L'azienda palermitana si assicurata il servizio di mobilità sostenibile, dopo essersi aggiudica la manifestazione di interesse per l'attivazione del servizio pubblicata dal Comune di Enna. Il car Sharing è già attivo in Sicilia nelle città di Palermo, Trapani, Monreale, Alcamo e Castellammare del Golfo, presso gli aeroporti di Palermo Falcone e Borsellino e Trapani Birgi. Saranno in tutto dodici le zone parcheggio riservate al Car Sharing: sei a Enna alta (piazza Coppola, piazza Vittorio Emanuele, piazza Giovanni XXIII, via IV Novembre, via Diaz - palazzo di Giustizia e Castello di Lombardia); cinque a Enna bassa (piazza Bellini, via Unità d'Italia, Unikore - via Ingrà - Rettorato, Unikore - via delle Olimpiadi, Perugia - viale dei Miti); una postazione anche nella strada Provinciale 3, alla stazione ferroviaria. "La qualità della città è il biglietto da visita di una città - ha detto Orlando - la mobilità che porta ad accogliere i migranti ma anche i turisti, che porta ad accogliere investitori, operatori economici. L'Amat, seguendo le indicazioni dell'amministrazione comunale, ha ritenuto fosse strategica la presenza del car sharing a Enna". Le auto del Car Sharin si potranno sostare gratuitamente nelle aree a pagamento, circolare liberamente anche nei giorni in cui siano previste limitazioni al traffico, avere libero accesso nelle zone a traffico limitato (Ztl) e libero transito nelle eventuali corsie riservate ai mezzi pubblici. Con l'arrivo del Car Sharing - ha detto il sindaco di Enna - abbiamo fatto un altro passo nella direzione di una città più vivibile. Enna ha dei problemi logistisci, determinati dal fatto che gli spazi del centro storico sono immodificabili, e quindi anche la mobilità ne risente. Problemi che abbiamo cercato di risolvere - conclude Dipietro - attraverso il sistema delle navette, e adesso anche con il Car Sharing, rivolto particolarmente a studenti, cittadini e turisti, per spostarsi più agevolmente in  città". "Siamo felici di poter attuare un progetto di grande innovazione che collega Enna a Palermo - ha detto il presidente dell'Amat, Michele Cimino - Così come ha fatto l'amministrazione comunale di Enna, ci auguriamo che altri Comuni possano fare lo stesso. Enna è anche una città universitaria, e quindi mi auguro che proprio i giovani siano i primi a vivere l'esperienza delle auto condivise". La flotta car sharing Alle 104 auto già in dotazione da oggi se ne sono aggiunte recentemente 55: 45 Fiat Punto (utilitaria), 5 Fiat Tipo SW (per le famiglie) e 5 Fiat Doblò (furgoni). Con questo innesto di nuovi mezzi, il car sharing di Palermo è diventata la seconda flotta pubblica dopo Roma per consistenza operante in Italia, che comprende i segmenti city car, medie, monovolume a metano, elettriche e van. I parcheggi in città sono 86 (più di 300 stalli di sosta), dieci stalli presso l'aeroporto di Palermo Falcone Borsellino. Inoltre, quattro vetture Volkswagen Polo a metano sono state adattate, con comandi speciali non permanenti, per la guida dei soggetti con disabilità agli arti inferiori. Un progetto, unico in Europa, attivato grazie a un protocollo fra Comune di Palermo e Inail, che ha permesso anche l'applicazione di agevolazioni sul costo dell'abbonamento. Il successo del car sharing sta nei numeri: tra il 2015 e il 2016 la media mensile delle corse è aumentata del 41%, passando da 1.748 a 2.470. Anche per il numero delle prenotazioni (media mensile) si registrano aumenti considerevoli: +44%. In media crescono del 13% in un mese i chilometri percorsi e del 17% il totale delle ore di utilizzo. Gli abbonati al servizio aumentano di anno in anno. Ad oggi sonopiù di 5.000. Entro il 2020 la dotazione totale della flotta toccherà quota 555 auto. Piano Tariffario In modalità station based: Il costo variabile è legato all'effettivo utilizzo dell'autoveicolo ed è calcolato sommando la tariffa oraria e la tariffa chilometrica, in vigore all'atto del noleggio dell'autoveicolo, come riportato sul sito istituzionale www.carsharingpalermo.it La tariffa oraria è applicata a tutta la durata dell'effettiva richiesta di disponibilità del mezzo (indipendentemente dal reale prelievo dell'autovettura), al netto di quanto riportato all'art. 4 nell'ipotesi di annullamento/modifica della prenotazione o restituzione anticipata. È previsto lo storno totale del costo orario della prenotazione (necessariamente previa comunicazione al Call Center) solo nell'eventualità che il veicolo, all'atto del prelievo, risulti inutilizzabile a causa ad es. di danneggiamenti importanti, mancanza di carburante, ecc. In modalità a flusso libero: il costo variabile legato all'effettivo utilizzo dell'autoveicolo ed, in particolare: Tariffa al "Minuto" Calcolata in base al tempo di ogni singolo Noleggio e include tutti i costi legati all'utilizzo normale del veicolo (es. carburante, assicurazione, etc.), entro un limite massimo di 50 (cinquanta) chilometri per utilizzo oltre il quale si aggiunge anche la tariffa al Chilometro di cui al punto 2. I minuti parzialmente utilizzati vengono considerati per arrotondamento pari a sessanta secondi a partire dal trentunesimo secondo. Una volta avviato il Noleggio, il Cliente inizia automaticamente a pagare la tariffa al "Minuto". Tariffa al "Chilometro" Applicata per ogni chilometro percorso dopo avere superato il numero di chilometri gratuiti inclusi con ciascun Noleggio. Superato il numero di chilometri inclusi gratuiti, la tariffa al "Chilometro" viene sommata alla tariffa al "Minuto" e varia a seconda dell'auto che si vuole utilizzare per il servizio. Per entrambe le modalità di utilizzo, le tariffe includono i costi di manutenzione ordinaria e straordinaria, pulizia ordinaria, assicurazione, imposte, carburante, uso gratuito dei parcheggi a pagamento (stalli blu) nelle città ove è presente il servizio Car sharing Palermo, autorizzazione a circolare nelle corsie preferenziali riservate ai taxi ed ai mezzi pubblici, nonché nella Zona a Traffico Limitato dei comuni ove è prevista specifica autorizzazione. L'elenco dei comuni e delle relative possibilità è pubblicato sul sito www.carsharingpalermo.it. Sono a carico del Cliente i costi derivanti da danni originati ed imputabili al Cliente stesso. Inoltre sono a carico del Cliente eventuali sanzioni amministrative irrogate ai sensi del codice della strada ed i pedaggi autostradali. Free Floating (flusso libero) E' un tassello della nuova strategia del car sharing in area urbana. A partire dal prossimo ottobre la gestione del servizio in area comunale, oggi caratterizzata dal cosiddetto modello station based (prelievo e rilascio delle auto nei parcheggi, utilizzando la classica prenotazione tramite call center, app o web) sarà affiancato da un sistema a flusso libero che permetterà prelevare e rilasciare l'auto in un qualsiasi posto di un'area urbana di quasi cinque chilometri quadrati. La ricerca dell'auto libera avverrà attraverso un'applicazione per smartphone e pc, grazie alla geolocalizzazione. Una volta individuata l'auto più vicina, questa potrà essere noleggiata e rilasciata all'interno di una qualsiasi strada dell'area d'ambito compresa in un perimetro. Customer satisfaction Dall'indagine condotta dall'Amat, per individuare il profilo dell'utente car sharing (campione: 700 interviste, il 15,5% degli abbonati) è emerso che per quasi l'80% il cliente tipico è uomo in un'età compresa tra i 30 e i 49 anni (42,2%). Nel 40% dei casi, l'auto condivisa è utilizzata per l'accesso libero nella Ztl, la sosta gratuita o riservata, mentre il 37,5% del campione usa il car sharing perché non ha l'automobile. La frequenza con cui viene utilizzato il car sharing risulta essere tutti i giorni o quasi (39,2%) e soltanto il 9% usa l'auto condivisa una volta al mese. L'orario ottimale è dalle 7 alle 15 (41,2%).

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
04 feb 2019

Carsharing | Da lunedì 4 Febbraio riprende la vendita degli abbonamenti online

di Fabio Nicolosi

Dopo una sosta riprende oggi la vendita autorizzata di abbonamenti Carsharing Palermo, con la comodità di poter acquistare direttamente online. Abbiamo fortemente voluto far ri-partire questo esperimento per valorizzare un servizio pubblico e dare la possibilità ai palermitani di sperimentarne tutti i vantaggi rispetto al mezzo privato. Col carsharing infatti, hai: - Accesso libero alle corsie riservate AMAT - Stalli di sosta riservati - Parcheggio gratuito in zone blu AMAT - Zero costi bollo - Zero costi assicurazione - Zero costi diretti carburante - Disponibilità furgoncini a metano per carichi ingombranti - Piú modelli di auto in funzione della necessità del momento - Libera circolazione in ZTL e in regime di targhe alterne - Utilizzo in comuni convenzionati con il circuito ioGuidoCarsharing - Assistenza tecnica AMAT gratuita - Fatturazione mensile sul proprio conto corrente Per effettuare l’acquisto vi basta accedere all’area “Shop” nella Home Page: Da lì, cliccate sul pulsante “ABBONATI” e compilate i dati richiesti. Questa la procedura: Compila il form qui sotto con i tuoi dati personali; Riceverai un’email di conferma con allegato il contratto del servizio; Stampa il contratto, firmalo e scannerizzalo (nel contratto ti verranno richiesti anche gli estremi del tuo conto corrente bancario); Allega la scansione del documento di identità e della patente di guida, valida per la Comunità Europea, rilasciata da almeno 12 mesi; Manda la scansione del contratto firmato, del documento di identità e della patente di guida a [email protected] Come oggetto dell’e- mail inserisci: “[NOME COGNOME] – Abbonamento Carsharing”; Dopo la verifica dei dati, riceverai al tuo indirizzo email le indicazioni per procedere al pagamento online del tuo abbonamento; A pagamento effettuato, AMAT provvederà all'attivazione del servizio e alla consegna dell'abbonamento mediante ritiro in sede/spedizione. Qualora qualche dato fosse stato comunicato in maniera errata potete mandare una mail: [email protected] con oggetto: “Assistenza acquisto carsharing” Il costo dell’abbonamento è di € 25,00, ed è possibile specificare che lo stesso venga spedito a casa o ritirato presso le sedi Amat. Ricordiamo che sia possessori di carta di credito sia di prepagate possono iscriversi al servizio. Buon viaggio!

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
28 set 2018

Carsharing, al via il Free Floating

di Antony Passalacqua

Palermo - Parte il sistema misto Free Floating - Station Based . Dal 27 settembre, in aggiunta al servizio esistente, è operativo il servizio free floating al'interno di un'area di circa 5 km quadrati. Di seguito si riportano le principali vie che delimitano il perimetro: VILLA ADRIANA, VIALE STRASBURGO, VIALE FRANCIA, VIA DEI NEBRODI, VIA AQUILEIA, VIA DELLE ALPI, VIA PALAGONIA, VIA MALASPINA, VIA B. LATINI, VIA GOETHE, VIA N. TURRISI, VIA VOLTURNO, VIA CAVOUR, VIA ROMA, VIA i. CARINI, VIA DALLA CHIESA, VIA MARCHESE DI VILLABIANCA, VIA MARCHESE DI ROCCAFORTE, PIAZZA DON BOSCO, VIA ARTIGLIERE, PIAZZA VITTORIO VENETO, VIA CROCE ROSSA, PIAZZA GIOVANNI PAOLO II, VIA RESUTTANA, VIA SAN LORENZO. In questa fase del servizio, le vetture dedicate saranno le Fiat Punto e le Renault Zoe. Per potere accedere al servizio “Free Floating, così come per il servizio standard e “One Way” , le modalità rimangono sempre le stesse, quindi tramite tramite la app dedicata “Io Guido”, da installare sul proprio smartphone/tablet e realizzate per gli ambienti iOS ed Android, o tramite web, attraverso il sito www.carsharingpalermo.it cliccando sul pulsante prenota l’auto. In ultimo è, comunque, possibile prenotare attraverso il numero a pagamento del call center 89349934, attivo H24. Una volta entrati sull’app, inserendo il proprio codice personale nel formato 07-7-xxxxx-xx seguito dalla psw e selezionato la città di proprio interesse, attraverso la nota interfaccia si potrà scegliere, come consueto, dai parcheggi station based dalla mappa o cliccando per avere l'elenco. Le vetture all'interno dell'area Free Floating vengono visualizzate sulla mappa con una grafica diversa dallo station based, icona con una vettura ed una spina per le elettriche, icona di una vettura per le termiche. La app effettuerà la geolocalizzazione dell'utente e mostrerà sulla mappa la posizione dello stesso (pallino blu) ed il parcheggio più vicino e la vettura disponibile più vicina. Sarà possibile specificare un range in mt entro il quale effettuare la ricerca, una volta opzionata la vettura il cliente sarà guidato verso la stessa e la distanza sarà aggiornata in real time. L'apertura sarà possibile solo se l'utente si trova entro i 15mt., il comando può essere inviato dallo smartphone oppure tradizionalmente passando la tessera. Una volta utilizzata la vettura, per effettuare il rilascio, basterà effettuare dal display di bordo la solita operazione di rilascio e, successivamente. poggiare la tessera sul lettore; in ogni caso, una volta effettuato il rilascio e uscendo dall’auto, il sistema provvederà alla chiusura delle porte entro 60 sec. Nella versione web non è possibile sfruttare i servizi di localizzazione, può invece essere impostato un punto x all'interno della mappa come “preferito” in modo che l'interfaccia all'avvio si posizioni automaticamente. In ogni caso le prenotazioni nella versione web si effettuano premendo sull’apposita icona “area libera”. Nel corso del mese di Ottobre sarà emessa una versione aggiornata dell’app dove si potrà vedere anche l’area di delimitazione destinata al sistema Free Floating. Si ricorda che , con le vetture in Free Floting è possibile uscire al di fuori del perimetro di delimitazione ma il rilascio sarà consentito solo all’interno del perimetro stesso e il parcheggio dovrà essere sempre effettuato nel rispetto delle norme del codice della strada; rammentiamo, altresì, che la sosta nelle zone blu è gratuita.

Leggi tutto    Commenti 10