Articolo
30 ago 2017

Raddoppio Fiumetorto – Ogliastrillo: Dal 17 Settembre i treni transiteranno dentro la nuova galleria

di Fabio Nicolosi

Con la circolare territoriale n° 10 viene sancita la messa in esercizio della nuova galleria “Monte Poggio Maria” di 4.128 m di lunghezza, fra le progressive Km 58+302 e Km 63+034. La nuova traccia ferroviaria prevede che i treni dalla nuova stazione di Lascari si immettano nella galleria uscendo nei pressi di Ogliastrillo. Il vecchio binario costiero verrà dismesso e con esso anche numerosi passaggi a livello situati ai Km 59+855, Km 60+319 e Km 63+441 che hanno permesso di ridurre i rischi sia di chi utilizza e conduce il treno, sia di chi vi abita nei pressi. L'abolizione di questi passaggi a livello e l'introduzione di questi nuovi binari, necessita anche di una modifica degli apparti di segnalazione, elettrici e degli ACEI (Apparato Centrale Elettrico a Itinerari) sia alla stazione di Cefalù che a Campofelice di Roccella. Il prossimo step sarà l'attivazione dell'intero doppio binario tra Campofelice e Ogliastrillo, probabilmente entro fine anno, che porrà la parola FINE al primo lotto del raddoppio Fiumetorto - Castelbuono Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 15
Articolo
23 giu 2017

Stop ai treni sulla Palermo – Agrigento e Palermo Catania da Sabato 24 a Domenica 25 Giugno

di Fabio Nicolosi

Per consentire a Rete Ferroviaria Italiana di rendere operative le modifiche per il potenziamento infrastrutturale e tecnologico realizzate nella stazione di Fiumetorto e sul tratto di linea in direzione Campofelice di Roccella, sabato 24 e domenica 25 giugno sarà variato il programma di circolazione di alcuni treni regionali delle linee Palermo – Agrigento e Palermo – Catania – Siracusa. Consistenti gli interventi eseguiti: upgrade tecnologico dei sistemi di gestione della circolazione a Fiumetorto, come previsto dall’Accordo di Programma per il rilancio produttivo e lo sviluppo dell’area di Termini Imerese; modifiche dell’infrastruttura per la velocizzazione della linea verso Catania e Agrigento; completamento, sul tratto Fiumetorto – Campofelice di Roccella, dei lavori per il rinnovo dei sistemi tecnologici e attivazione del telecomando per la gestione della circolazione treni nelle stazioni Fiumetorto e Campofelice dal Centro Coordinamento Circolazione di Palermo; entrata in funzione della nuova sottostazione di Campofelice per l’erogazione di corrente continua a 3,4 kv per l’alimentazione della linea aerea di contatto elettrico utilizzata dai mezzi di trazione. Gli interventi rappresentano un’ulteriore fase di un più ampio programma di miglioramenti in corso di realizzazione sulle direttrici Palermo – Messina, Palermo - Catania e Palermo – Agrigento, e consentiranno di elevare gli standard di regolarità e innalzare il livello di qualità del servizio. Investimento complessivo, oltre 10 milioni di euro, di cui circa metà provenienti da fondi messi a disposizione dalla Regione. Sabato 24 e domenica 25, quindi, la mobilità sarà garantita da servizi sostitutivi su gomma. Gli autobus fermeranno nei piazzali antistanti le stazioni ad eccezione di Bagheria, dove la fermata sarà effettuata in corrispondenza del passaggio a livello. Le informazioni di dettaglio sui provvedimenti, con l’elenco completo dei treni interessati, giorni, orari e fermate sono disponibili nelle stazioni, uffici assistenza clienti e sui canali informativi on line del Gruppo FS. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
15 giu 2017

Rendering | Consegnati i lavori del nuovo depuratore di Campofelice di Roccella

di Mobilita Palermo

Il 13 giugno 2017 il Sindaco Massimo Battaglia in presenza del RUP Ing. Fabrizio Di Bella, del Direttore dei lavori Ing. Roberto Pezzini e del Geom. Di Maggio ha consegnato i lavori per la costruzione del nuovo depuratore. Erano gli anni 70 quando Campofelice si doto’ di un primo impianto di trattamento delle acque era un sistema a grigliatura. Col passare degli anni e con la notevole espansione urbanistica prevista proprio in quel periodo l’impianto si è rivelato molto presto inadeguato alle nuove esigenze di espansione del Paese. Negli anni anni 2000 l’amministrazione comunale ha pensato di adeguare il depuratore comunale alle nuove necessità, approntando un progetto che ha portato alla realizzazione dell’attuale. Il depuratore nuovo è stato consegnato nel luglio del 2009. Non ci volle molto a capire che l’impianto, pur se migliorato, non era adeguato alle esigenze di una comunità che nei mesi estivi, raggiunge cifre astronomiche in termini di presenze nel territorio. Di contro la nuova amministrazione aveva difficoltà a richiedere un nuovo finanziamento pubblico, visto che aveva appena ricevuto in consegna un nuovo impianto. Nel maggio del 2012, il Presidente della Regione comunicava che la Giunta di Governo della Regione Siciliana aveva inserito Campofelice di Roccella fra i Paesi beneficiari di un nuovo finanziamento per l’adeguamento ed il potenziamento del depuratore comunale, per l’importo di euro 3.900.000,00. Il nuovo depuratore avrebbe garantito la totale depurazione dei reflui per 35.000 abitanti equivalenti. Con decreto del dirigente regionale acque e rifiuti n. 2408 del 14/10/2012 veniva finanziata l’opera pubblica e il 21/1/2013 il decreto veniva registrato alla Corte dei Conti. Da quel momento veniva il difficile, perché l’iter burocratico per arrivare all’affidamento dei lavori si rivelava alquanto lungo e complicato. Nel frattempo, si insediava la nuova Amministrazione che da subito si è prodigata incessantemente per fare espletare all’UREGA (ufficio regionale gare) tutte le procedure ed arrivare all’affidamento dei lavori Le procedure di gara sono state lunghe ed estenuanti, gli amministratori e i dipendenti comunali hanno fatto continuamente la spola con Palermo, e finalmente il 30 luglio 2015 viene affidato l’appalto alla ditta ALAK s.r.l. Con il continuo impegno dell’ Amministrazione e degli uffici si riesce nel giro di due mesi ad ottenere tutti i pareri necessari a rendere definitivo il progetto, il 16 ottobre 2015 vengono resi positivamente tutti i pareri, una grande soddisfazione dopo un duro lavoro, ma non è finita, bisognava verificare il progetto e provvedere all’esproprio delle aree, cosa non affatto semplice. Con caparbietà e sobrietà si riesce ad ottenere il 29/6/2016 il decreto di occupazione di urgenza preordinato all’esproprio e il 15/7/2016 avviene l’immissione in possesso delle aree. La Giunta Comunale costituisce l’ufficio direzione lavori, e insieme al RUP, ing. Fabrizio Di Bella, si procede alla verifica progettuale, alla validazione e all’approvazione in via amministrativa del progetto, atti propedeutici alla consegna e all’inizio materiale dei lavori. Una storia infinita che cambierà per sempre le sorti della comunità e del suo territorio. Un territorio che si sviluppa in 9 km di costa e che nella tutela e salvaguardia della stessa intravede l’unica possibilità di sviluppo: il mare. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
08 mag 2017

Tesla installerà una colonnina di ricarica a Campofelice di Roccella

di Fabio Nicolosi

“La ricarica è la nostra priorità”. Non lascia spazio a interpretazioni il titolo del nuovo post sul blog di Tesla Motors, in cui il costruttore americano di auto elettriche annuncia le prossime tappe dell’espansione della rete di Supercharger, punti di ricarica ultrarapida che permettono alle vetture Tesla di accumulare 270 km di autonomia in mezz’ora. “Mentre lavoriamo al nostro primo veicolo di massa (la Model 3) e continuiamo ad aumentare il numero di Model S e Model X circolanti, per noi diventa sempre più importante che la ricarica sia conveniente, abbondante e affidabile”, si legge sul blog. Oggi 852 stazioni, 5.431 “paline” Tesla è l’unico costruttore al mondo ad avere una rete di ricarica di proprietà: nel 2012, quando nacquero i primi Supercharger, quello di Elon Musk sembrava un azzardo. Oggi sono più di 5.400 le colonnine distribuite fra Europa e Nord America, in 842 stazioni, cui si aggiungono 9.000 punti di ricarica “Destination Charge” offerti da alberghi e ristoranti desiderosi di attirare una clientela “green”. Considerando che le Tesla hanno tutte un’autonomia di almeno 400 km, e che il computer di bordo calcola le soste in base alla presenza di punti di ricarica, già oggi si può viaggiare per l’Europa a bordo di una Model S o di una Model X. Alla conquista del Sud Italia In Italia, la rete Supercharger si completerà al Nord con Brescia e Trento, in centro con San Giovanni Teatino (Pescara), e soprattutto si allargherà al Sud e nelle isole, finora quasi scoperti: all’unico Supercharger campano se ne aggiungeranno due in Puglia (Cerignola e Monopoli), due in Calabria (Morano Calabro e Palmi), uno in Sicilia (Campofelice di Roccella) e uno in Sardegna (Olbia). Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 mar 2017

FOTO | Raddoppio Fiumetorto – Ogliastrillo: installato il binario dispari

di Fabio Nicolosi

Qualche giorno fa è stata demolita la stazione di Lascari famosa per la scena del film "Nuovo Cinema Paradiso". La stazione ha fatto spazio ai futuri binari. Ci siamo recati proprio lungo la tratta Fiumetorto Ogliastrillo per documentarvi lo stato dei lavori, ormai in fase terminale. Lungo la statale 113 che collega Buonfornello a Cefalù tanti mezzi ed operai in azione, specialmente nei pressi della fermata Lascari dove si sta realizzando il rilevato ferroviario sopra al quale verrà posato il binario che affiancherà quello esistente. Nei pressi della vecchia stazione di Lascari / Gratteri è in corso di realizzazione un muro di contenimento per la nuova sede ferroviaria. Risulta invece già interamente posato il binario dispari fino ad Ogliastrillo, entro fine mese le ditte che si stanno occupando dei lavori sperano di posare anche il binario pari e riuscire ad aprire l'intera tratta entro Giugno. Ricordiamo che il termine per la consegna dei lavori di questo primo lotto è fissato per fine 2017 e dal ritmo osservato oggi la scadenza potrebbe essere tranquillamente rispettata. Durante la visita abbiamo potuto fotografare il passaggio di numerosi treni che dimostrano l'importante di questa dorsale ferroviaria e l'importanza del raddoppio che permetterà di migliorare la frequenza, riducendo i ritardi.

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
20 feb 2017

FOTO | Raddoppio Fiumetorto – Ogliastrillo: I lavori di demolizione della stazione di Lascari

di Fabio Nicolosi

Ci avviamo verso la conclusione dei lavori per il raddoppio del primo lotto della linea ferroviaria tra Fiumetorto e Castelbuono. Questo primo lotto costato ben 413 milioni di euro, dovrebbe essere consegnato entro fine anno. Un iter partito nel lontano 2002 con la VIA (Valutazione Impatto Ambientale), l'inizio dei lavori nel 2008 e la conclusione che doveva avvenire nel 2012, ma tra problemi durante ai lavori (i famosi imprevisti), problemi di pagamenti arretrati e ditte in fallimento i lavori si sono protratti fino al giorno d'oggi. Dopo aver aperto e attivato la nuova fermata Lascari - Gratteri a fine 2016 si sta provvedendo a smantellare gli impianti nella vecchia stazione, impianti che sono stati consegnati ad un museo. Il vecchio fabbricato viaggiatori infatti dovrà essere abbattuto per lasciare spazio alla nuova linea ferrata. Si sta inoltre provvedendo all'allargamento del vecchio sotto passaggio ciclo pedonale. Ringraziamo Tano C, giosafat e Linobarca per le foto

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
21 dic 2016

FOTO | Aperta la nuova fermata di “Lascari” sulla Palermo – Messina

di Fabio Nicolosi

E' stata attivata questo fine settimana la nuova fermata di Lascari sul raddoppio ferroviario tra Fiumetorto e Ogliastrillo nella direttrice Palermo - Messina, come avevamo annunciato qualche giorno fa in questo articolo. Ecco il comunicato: Più moderna la linea ferroviaria Palermo - Messina, tra Campofelice e Lascari. Gli importanti interventi realizzati da Rete Ferroviaria Italiana durante il fine settimana rappresentano un'ulteriore fase del raddoppio della linea che incrementerà i livelli qualitativi e quantitativi del trasporto su ferro. Nello specifico, sono stati messi in opera e resi operativi 6 km di nuovi binari, a Campofelice sono stati completati gli interventi per l’attivazione del terzo binario, il rinnovo della stazione, la sistemazione degli spazi esterni e la realizzazione di un’area destinata a parcheggio pubblico; a Lascari è stata realizzata la prima fase della nuova fermata, con entrata lato mare da via Piane Nuove, che prevede accesso a rampe e scale coperti da una moderna pensilina di prossima installazione, con la contestuale dismissione della vecchia fermata. Le nuove infrastrutture sono attrezzate con i più recenti sistemi tecnologici per la gestione e il controllo della circolazione dei treni e per le informazioni alla clientela. Investimento circa 40 milioni di euro. Per consentire l’attività dei cantieri, operativi nel corso del fine settimana, è stato modificato il programma di circolazione di alcuni treni con l’ attivazione di servizi sostitutivi con autobus. Alla clientela è stata fornita puntuale e tempestiva comunicazione attraverso gli abituali canali informativi nelle stazioni e sui portali web del Gruppo Fs Alcune foto scattate dall'amico LinoBarca:

Leggi tutto    Commenti 7

Ultimi commenti