Articolo
10 mag 2019

Sei un assessore comunale? Puoi circolare nelle corsie preferenziali con il tuo mezzo privato

di Fabio Nicolosi

Come di consueto stavo consultando le ordinanze rilasciate dall'ufficio traffico del comune di Palermo, quando ad un tratto leggo qualcosa di strano. Apro l'ordinanza e leggo: VISTA la nota inviata a mezzo E-Mail prot. n.543038/A del 01/04/2019 dall’assessore Giusto Catania con la quale si chiede di formalizzare la prassi in virtù della quale si è consentito ai consiglieri comunali il parcheggio nelle aree riservate ai veicoli dell’A.C. nonchè di estendere agli assessori tale possibilità ed il transito nelle corsie preferenziali; ORDINA Integrare l’O.D. n. 531 dell’11/04/2017, nel senso di: Autorizzare i consiglieri comunali e gli assessori a parcheggiare, per ragioni inerenti alla carica, i propri veicoli privati negli stalli riservati ai veicoli dell’A.C. ; Estendere agli assessori in carica la possibilità di transito nelle corsie preferenziali, sempre per ragioni inerenti la carica rivestita,con i propri veicoli privati. Sono rimasto spiazzato. L'assessore comunale alla mobilità chiede di autorizzare la sosta dei veicoli degli assessori sugli spazi riservati all'A.C. e fino a qui tutto accettabile, MA chiede anche di autorizzare il transito delle auto private agli assessori in carica L'assessore alla mobilità, invece di incentivare l'uso del mezzo pubblico e disincentivare l'uso dell'auto privata cosa fa? E aggiungo anche, cosa ha in più un assessore comunale rispetto al comune cittadino? Perché io che mi reco ad una riunione importante devo scendere un ora prima tenendo presente il traffico cittadino e tu assessore comunale puoi utilizzare le corsie preferenziali? Cosa hai più di me? E poi mi parli di rivoluzione della viabilità e di traffico inesistente magari? Caro assessore questa non te la perdoniamo, anzi chiediamo a gran voce la rettifica dell'ordinanza.

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
16 ott 2010

Quel mercatino sotto casa…

di Andrea Baio

Pubblichiamo la seguente segnalazione in merito al tema che più volte alcuni di voi hanno sollevato, i mercatini. Tempo fa denunciammo la situazione scandalosa che si verifica col mercatino improvvisato dalle parti di corso Tukory. Ieri ho avuto il "piacere" di spalancare la bocca quando ho notato che all'incrocio tra via Alaimo da Lentini e via Antonello da Messina, quattro o cinque fruttivendoli hanno improvvisato una sorta di mercatino abusivo in mezzo alla carreggiata, che strozzava completamente l'incrocio. Cose del genere ovviamente in una città normale non sarebbero possibili, e se lo fossero probabilmente chi dovrebbe controllare verrebbe portato alla neuro, ci siamo pure stancati di dirlo. Questa volta trattasi del mercatino di via Beato Angelico. Anche qui gli elementi sono sempre gli stessi: negligenza dei vigili urbani, negligenza degli operatori AMIA, incompetenza dell'amministrazione comunale: Questo è l'ennesimo appello che il mio condominio fa per sollecitare l'Amministrazione Comunale a togliere dalla nostra strada il mercatino del venerdì. E' un mercatino che non ha nessun senso, in quanto realizzato lungo una strada di quartiere abbastanza corta, (La Via Beato Angelico). Nella zona vi sono spazi più adatti, come la piazza antistante la Chiesa di San Tommaso D'Aquino. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 5