Articolo
23 ago 2017

FOTO | Roseto Viale Campania: lo stato dei luoghi dopo un anno

di Fabio Nicolosi

Era il 16 Settembre quando il roseto di Viale Campania vedeva finalmente aprire i suoi cancelli. Da allora, giorno dopo giorno, l'area verde ha visto accrescere il numero di alti e bambini che ne usufruiscono godendosi un piacevole riposo all'interno di un polmone verde che prende colore e forma. Spesso nel nostro blog sono più gli articoli in cui parliamo di problemi e critiche, che quelli in cui elogiamo l'amministrazione per i lavori svolti. Però è giusto riportare anche le bellezze della nostra città e questo giardino si è guadagnato il suo posto nella nostra "top ten" dei posti dove vale la pena andare a trascorrere un piacevole pomeriggio. Tutto ciò dimostra che quando si ha la volontà il bello può venir fuori avvalendosi di validi esperti del settore verde che la città di Palermo ha e sopratutto con una costante manutenzione spesso carente in altri giardini della città. Ricordiamo che l'area verde ha un estensione di 5000 metri quadrati e ospita 100 diversi tipi di rose Ringraziamo giovannimi1976 per le foto Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 15
Articolo
15 giu 2017

Ci meritiamo le spiagge libere? NO.

di Giulio Di Chiara

Giusto qualche giorno fa mi sono recato a Isola delle Femmine con amici per passare una giornata al mare. Alla ricerca di un spazio più grande per poter giocare a pallavolo, abbiamo optato per la spiaggia libera immediatamente dopo il lungomare. Giunti in loco, volevamo scappare via. La vista era terribile: una distesa enorme di immondizia, cumuli di sacchetti, plastiche, carte e qualsiasi altro genere di rifiuto accatastati e abbandonati da presunte "persone", ma soprattutto tantissimo vetro. Bottiglie rotte ovunque e frammenti che sbucavano dalla sabbia in ogni dove. Una scena impressionante se commisurata alla dimensione della spiaggia stessa. Le uniche aree parzialmente accessibili erano quelle ripulite dalle famiglie per poter posizionare i propri ombrelloni. Senza voler elencare tutti i suppellettili e significare ulteriormente il rischio di farsi male, la domanda mi è sorta spontanea: quando ci lamentiamo dei lidi che occupano gran parte dei nostri litorali, siamo veramente nella ragione? La mia è una provocazione ma anche una amara riflessione: davvero meritiamo di avere le spiagge libere se tanti trogloditi poi la riducono in un luogo di pericolo da cui scappare? E ancora: il comune di riferimento in tutto questo dove si colloca? La dimensione e l'estensione dei cumuli lascia intendere che quella zona non è pulita da mesi e mesi. Quindi l'altra domanda è: se un comune non SA garantire un decoro al suo territorio, fa bene ad affidarlo ai privati per le loro attività economiche? Ripensando alla mia ultima esperienza, ci sarebbe da consegnare le chiavi del mare ai privati, perchè di una spiaggia stuprata dal degrado non ce ne facciamo niente e dunque meglio preservarla attraverso attività terze piuttosto che trasformarle in discarica. Certa gente fa schifo. Oltre il danno, la beffa generazionale: il parcheggio adiacente non poteva essere più pulito della spiaggia. Dunque, il bambino con il sacco di immondizia in mano lo lancia a bordo della strada, insieme a tanti altri accatastati lì: tanto uno in più cosa cambia. I genitori lo guardano, aspettano che salga in auto e vanno via. Senza proferire parola. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
15 gen 2016

Degrado, via Galilei come Beirut

di Antony Passalacqua

Gentile redazione di Mobilita Palermo, Vi invio qualche immagine scattata questa mattina (13/01/2016) nella zona Galilei, certo che possa essere di vostro interesse per testimoniare la totale assenza di manutenzione e pulizia dei marciapiedi e di controlli da parte della Polizia Municipale. Tengo a precisare che, per quanto concerne le foto relative alle auto parcheggiate in modo incivile sulle piste ciclabili, non è nemmeno il caso di stupirsi più di tanto. In occasione del mercatino del sabato, infatti, il parcheggio selvaggio è la normalità, nonostante vi sia sempre un furgone della municipale piazzato nei pressi della piazza Chinnici. Niente multe, tolleranza totale nei confronti degli abusivi, sporcizia come nelle peggiori periferie di Caracas: questo è ormai diventata la zona Galilei/Giotto/De Saliba. Riceverete presto nuovi aggiornamenti: continuerò infatti a documentare il degrado in cui versa la zona fino a quando chi è preposto al controllo e alla pulizia non capirà che è arrivato il momento di riprendere il controllo della situazione, in questo momento in mano a incivili, nullafacenti e abusivi. Grazie per il vostro interesse.

Leggi tutto    Commenti 6
Proposta
14 gen 2016

Mobilità, ambiente e smart – working

di

Specialmente in questi giorni con le città intossicate dallo smog e l’avvio della nuova configurazione della mobilità pubblica palermitana che prevede, oltre al trasporto su bus, anche il  tram, il car sharing e il bike sharing, la mobilità sostenibile è al centro dell’attenzione. Io penso che una riflessione debba essere fatta anche in merito alla possibilità di consentire ai cittadini di svolgere le proprie attività fondamentali, e quella lavorativa è una di esse, senza spostarsi dalla propria dimora. Nulla di nuovo si tratta dell’ormai “adulto” telelavoro che in questi tempi sta assumendo una forma più “plastica” con il nome di smart – working, definito come “Approccio all’organizzazione del lavoro che mira a produrre maggiore efficienza ed efficacia nel raggiungimento dei risultati lavorativi attraverso una combinazione di flessibilità, autonomia e collaborazione, assieme con strumenti e ambienti lavorativi ottimizzanti per i collaboratori aziendali.” Parecchi studi mostrano che la pratica di questa forma lavorativa applicata in percentuali importanti nei luoghi di lavoro si traduce in rilevanti benefici sulla mobilità cittadina e sull'ambiente. Mi piacerebbe che Mobilita Palermo, che seguo fin dalla nascita, apra un dibattito in tal senso.    

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
03 nov 2015

Roseto di Viale Campania, avvistate nuove piante, riprendono i lavori?

di Fabio Nicolosi

Sembra che ci stiamo avvicinando alla conclusione, finalmente, dei lavori di questo spazio “verde” tra Viale Campania, Viale Lazio e Via Puglia. Sono state infatti collocate delle piante all’interno dei vari spazi predisposti. Purtroppo non abbiamo notizie circa le specie piantate, la possibile apertura e come mai ci sia voluto così tanto tempo per ultimare questi lavori Quello che però vogliamo ricordarvi è il lungo iter che questo spazio ha subito: Il progetto risale al 2009 quando il vecchio assessore Milone annunciava l’avvio dei lavori entro pochi giorni e contava un investimento di 1.000.000€, poi tra errori di progettazione dovuti all’assenza di rampe per i disabili e non si sa quali altri problemi, è stato abbandonato fino al 2012, quando magicamente i lavori sembravano ripresi, poi è nuovamente caduto tutto nell’abbandono fino a quando nel 2014 l’assessore Barbera annunciò il completamento dei lavori entro tre mesi... Oggi ci troviamo con un nuovo giardino, con qualche pianta all’interno ma con tante incertezze. Quando potremo finalmente usufruire di quest’area verde? E’ accettabile che per completare un giardino ci vogliano sei anni? Ringraziamo per le foto giovannimi1976:

Leggi tutto    Commenti 19
Articolo
05 giu 2015

Al Parco Uditore si celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente

di Antony Passalacqua

Si celebrerà anche quest'anno, il 5 giugno,  La Giornata Mondiale dell'Ambiente, istituita dall'Assemblea Generale dell'ONU nel 1972. Numerosissime manifestazioni sono previste in Sicilia e si svolgeranno con l'obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica sui problemi ambientali e promuovere azioni a favore della sostenibilità ambientale.  Sette miliardi di sogni. Un pianeta. Consumare con moderazione". è il tema di riflessione scelto per quest'anno. L'Agenzia regionale Protezione Ambiente e il Laboratorio InFEA hanno curato la promozione della partecipazione alla giornata a livello regionale . Venerdì 5 giugno dalle 9.00 alle 13.00 si celebra al Parco Uditore di Palermo la Giornata mondiale dell'Ambiente organizzata da Arpa Sicilia e Assessorato Territorio e Ambiente della Regione Siciliana in collaborazione con la Cooperativa Sociale Parco Uditore. Dopo i saluti delle Istituzioni previsti per le 9.30, ai quali prenderà parte anche l'Assessore al Territorio della Regione Sicilia, Maurizio Croce,  si procederá con tante attivitá incentrate sul tema della salvaguardia ambientale e della riscoperta delle attivitá all'aria aperta: dai laboratori didattici per bambini a cura della Scuola Leader Baby, alle attivitá ludico ricreative promosse da Libera Palermo e dall'Ass. Consumo Consapevole. Saranno presenti i tecnici di ARPA che proporranno alcune azioni dimostrative sui monitoraggi ambientali, sulla qualità del MARE e sugli effetti del rumore. Non mancheranno le attivitá fitness e lo sport a cura della palestra Malù Sport Village e le attivitá promosse dal Centro Scacchi di Palermo. Presenti anche stand informativi del Dipartimento Sviluppo rurale dell'Ass. all'Agricoltura della Regione Sicilia e le Riserve naturali di Ustica e Ciminna. Presente anche l'Accademia Oriental studio con le sue danze caratteristiche orientali e l'Associazione Primo soccorso cani e gatti che sensibilizzerá la cittadinanza al rispetto dell'ambiente nella conduzione dei nostri amici a quattro zampe. Diverse saranno le delegazioni della scuola primaria di Palermo. L'evento è aperto a chiunque sia amico dell'ambiente e sarà anche l'occasione per inaugurare una grande estate al Parco! All'interno della manifestazione sarà presente anche Legacoop Palermo con un desk in cui si potrà firmare contro le false cooperative, perchè, non solo l'ambiente, anche la nostra economia ha bisogno di respirare un'aria più pulita!

Leggi tutto    Commenti 1