Articolo
03 feb 2018

Aeroporto Falcone Borsellino | Per la prima volta in Sicilia il Boeing 787-9 della Neos

di Fabio Nicolosi

E' atterrato questa mattina il charter per le crociere che due volte l'anno raccoglie i passeggeri a Palermo. Per la prima volta in Sicilia é atterrato in perfetto orario alle 12.40 e proseguirà il suo itinerario nel pomeriggio (alle 14.10) verso la caraibica Point A Pitre. La compagnia Neos Air è l'unica in italia ad operare questi voli charter con questo velivolo. È giusto ricordare che la pista dell'aeroporto di Palermo é l'unica a poter ospitare un aereo di queste dimensioni. Il Boeing 787 Dreamliner è un aeroplano bimotore turboventola a fusoliera larga (wide-body) utilizzato come aereo di linea per voli a medio e lungo raggio, sviluppato dall'azienda statunitense Boeing. La designazione iniziale del velivolo era 7E7, prima della sua ridenominazione, avvenuta nel gennaio 2005. Il primo Boeing 787 Dreamliner è stato presentato durante una cerimonia di roll out il 8 luglio 2007 (la data indicata come 7/8/7 secondo la scrittura americana) presso lo stabilimento della Boeing di Everett. Lo sviluppo e la produzione del Boeing 787 Dreamliner ha comportato una collaborazione su larga scala con numerosi fornitori in tutto il mondo. L'assemblaggio finale avviene presso la Boeing Everett Factory, nello Stato di Washington e presso lo stabilimento di North Charleston, nella Carolina del Sud. Originariamente programmato per entrare in servizio nel maggio 2008, il progetto ha sperimentato alcuni ritardi dovuti alla rivoluzionaria scelta di un uso estensivo di strutture in composito. Il volo inaugurale ha avuto luogo il 15 dicembre 2009 e i test di volo sono stati completati a metà del 2011. Il certificato di omologazione da parte della statunitense Federal Aviation Administration (FAA) e dall'Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA) è stato ricevuto nel mese di agosto 2011 e il primo Boeing 787-8 Dreamliner è stato consegnato nel settembre 2011. È entrato in servizio commerciale il 26 ottobre 2011 con la compagnia aerea di lancio All Nippon Airways. La variante allungata di 6,31 m, il Boeing 787-9 Dreamliner, variante scelta da NEOS per i suoi passeggeri, ha volato per la prima volta nel mese di settembre 2013. Ecco alcune foto: E il video: Ringraziamo la pagina Aeroporto Internazionale di Palermo "Falcone Borsellino" per le foto e il video Caratteristiche tecniche Boeing 787-9 Dreamliner: Dimensioni e pesi Lunghezza 62,81 m Apertura alare 60,12 m Altezza 17,02 m Superficie alare 360,46 m² Peso a vuoto 130.000 kg Peso max al decollo 252.650 kg Passeggeri 359 Propulsione Motore 2 Rolls-Royce Trent 1000 Spinta 78000 lb (35380 Kgs) Prestazioni Velocitá max 913 km/h Autonomia 14.140 km Ti potrebbe interessare: Arriva il nuovo Neos 787 Dreamliner, caratteristiche e foto Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 gen 2018

Aeroporto Falcone Borsellino | Inaugurato un punto informativo turistico

di Fabio Nicolosi

E’ stato inaugurato ieri, nell’aeroporto “Falcone-Bosellino” di Palermo un punto di informazione turistica fortemente voluto dall’assessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo. Progetto reso possibile grazie alla collaborazione con la Gesap e l’associazione che raggruppa le Pro-Loco siciliane (Unpli-Sicilia) con le quali è stato firmato un protocollo d’intesa. Quello di Palermo è solo il primo degli Infopoint. Altri verranno presto aperti anche negli scali di Catania, Trapani e Comiso. L’accordo siglato prevede alcuni impegni reciproci. Il Dipartimento dell’assessorato supporterà con proprie unità il personale messo a disposizione dall’Unpli Sicilia, a fornire materiale promozionale e ad attivare con il supporto dell’Osservatorio turistico un collegamento al Geoportale Sicilia allo scopo di fornire ogni utile elemento ad itinerari turistici, webmaps, video-guide e informazioni sulle strutture ricettive. L’Aeroporto di Palermo mette a disposizione i locali per gli uffici di informazione ed accoglienza turistica all’interno dell hall arrivi e valutare eventuali richieste del Dipartimento o dell’UNPLI per l’utilizzazione di spazi a supporto di specifiche iniziative. L’UNPLI SICILIA si impegna a garantire il servizio d’informazione con propri volontari con specifica competenza in materia turistica e conoscenza di lingue straniere. “L’apertura del primo Infopint, in collaborazione con Gesap e Unpli che voglio ringraziare pubblicamente per la grande disponibilità e collaborazione messe in evidenza in questa iniziativa, - ha detto l’assessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo - è solo un primo ma importante passo verso quella nuova organizzazione nella politica dell’ accoglienza dei turisti che la Regione siciliana vuole mettere a punto. Dicevo che questo è solo il primo dei quattro Infopoint previsti negli aeroporti siciliani. Si comincia con Palermo, ma stiamo già lavorando per aprire a Catania a Comiso e Trapani. La Sicilia, non possiamo ignorarlo, è un immenso scrigno dove sono racchiusi innumerevoli tesori. Emozioni, sensazioni, immagini, profumi. A volte non tutti quelli che ci vengono per le loro vacanze, o altro, riescono a raccogliere tutto quello che questa terra meravigliosa è in grado di offrire. E noi, tra i tanti, abbiamo anche il compito, un compito affascinante, di riempire questa lacuna. Turisti, visitatori, viaggiatori hanno bisogno di assistenza, hanno bisogno di sentirsi importanti perché hanno preferito la Sicilia e non appena sbarcano dobbiamo fare in modo di farli sentire subito come se fossero arrivati a casa. Spesso hanno bisogno di assistenza, informazioni, suggerimenti. Per loro l’informazione deve essere a 360 gradi, dettagliata e mai approssimativa. Hanno bisogno di trovare subito una faccia amica, sorridente, disponibile. E troveranno noi che con puntualità, professionalità ma anche tanta discrezione cercheremo di far cominciare il loro soggiorno, breve o lungo che sia, nel migliore dei modi. Gli Infopoint saranno il nostro nuovo biglietto da visita”. Per Antonino La Spina, presidente UNPLI Sicilia, “L’apertura del punto informativo rappresenta un punto di riferimento per la gestione dell’accoglienza in Sicilia. E’ un’azione che fa seguito all’apertura di oltre 100 uffici di informazione e accoglienza turistica (Iat) nelle Pro Loco siciliane, in applicazione del decreto regionale del dicembre 2016. I volontari delle Pro Loco espleteranno, in sinergia con il personale dell’assessorato, il servizio di informazione ed accoglienza turistica, dando un valore aggiunto in termini di conoscenza delle risorse del territorio all’assistenza offerta al turista; si tratta di una buona prassi che, da presidente nazionale, intendo implementare anche negli snodi con la più alta affluenza turistica. Ringrazio in tal senso la disponibilità dei vertici di Gesap e dell’assessorato regionale al Turismo. In Italia sono oltre 6mila300 le Pro Loco, in Sicilia si contano oltre 260 associazioni di promozione turistica”. “L’apertura del punto informativo nato dalla collaborazione fra Gesap, assessorato al Turismo e Unpli rappresenta un punto di riferimento per la gestione dell’accoglienza in Sicilia. E’ un’azione che fa seguito all’apertura di oltre 100 uffici di informazione e accoglienza turistica (Iat) nelle Pro Loco siciliane, in applicazione del decreto regionale del dicembre 2016. I volontari delle Pro Loco espleteranno, in sinergia con il personale dell’assessorato, il servizio di informazione ed accoglienza turistica, dando un valore aggiunto in termini di conoscenza delle risorse del territorio all’assistenza offerta al turista; si tratta di una buona prassi che, da presidente nazionale, intendo implementare anche negli snodi con la più alta affluenza turistica. Ringrazio in tal senso la disponibilità dei vertici di Gesap e dell’assessorato regionale al Turismo”. In Italia sono oltre 6mila300 le Pro Loco, in Sicilia si contano oltre 260 associazioni di promozione turistica. Soddisfazione espressa anche da Giuseppe Todaro Vice presidente della Gesap: “Cresce il servizio di accoglienza per i passeggeri. Al centro del progetto con l’assessorato regionale Turismo, c’è la voglia di informare il turista di tutto ciò che la Sicilia può offrire in termini di cultura, tradizione ed enogastronomia, considerato che il 2018 sarà, tra le tante altre iniziative, l’anno di Palermo Capitale italiana della Cultura”. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
06 gen 2018

Aeroporto Falcone Borsellino | Un anno da RECORD!

di Mobilita Palermo

E’ tempo di record all’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino. Il 2017 è stato un anno da incorniciare sia per l’aumento del traffico passeggeri sia per la crescita infrastrutturale. Dai dati elaborati dall’ufficio statistiche della Gesap, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo, nei dodici mesi appena trascorsi i passeggeri da e per l’aeroporto sono stati 5.753.045, cioè l’8,35% in più (+443.365 passeggeri) rispetto al 2016. Anche nei voli c’è stata la crescita del 4,77% (+1.989 movimenti). Il traffico nazionale è cresciuto del 6,3%, mentre quello internazionale è aumentato a velocità più che doppia, con il 15,6% di passeggeri in più, per un totale di 1.353.354 transiti. A questo si aggiunge il traffico extra UE che ha segnato un aumento del 13,2%. Durante il 2017 si conferma il radicamento delle compagnie aeree di base nello scalo: Ryanair rimane la prima compagnia (+10,6%, 2,59 milioni di passeggeri) seguita da Alitalia e dalle altre compagnie maggiori, quasi tutte in crescita. Si segnala in sesta posizione Transavia e il deciso incremento di Meridiana (+32%), Lufthansa (+13%), British Airways (+150%), Air Malta (+104%). Tra le maggiori rotte nazionali con oltre 100mila passeggeri si nota una sostanziale stabilità su Roma, mentre gli scali milanesi sono in discreto aumento: Malpensa (+17,7% e Linate (+7%), Bergamo in misura minore. Il traffico su Milano ha così raggiunto 1,15 milioni di passeggeri rispetto al 1,58 milioni di Roma. Per le rotte Internazionali si segnala la preminente posizione del traffico su Londra (STN, LGW e LHR) con oltre 205mila passeggeri complessivi ed ottimi tassi di crescita (Gatwick +7,8%, Heatrow +160%). Spiccano inoltre Madrid (+37%), Monaco di Baviera (+31,7%), New York (+9,7%). Dicevamo dei record: per sei mesi di fila il traffico passeggeri è stato al di sopra del mezzo milione al mese, due volte oltre i 600mila; per la prima volta i mesi di novembre e dicembre hanno registrato oltre 400mila passeggeri al mese. L’incremento a due cifre dei transiti e dei voli negli ultimi tre mesi dell’anno indica la volontà della società di gestione dell’aeroporto di equilibrare i flussi anche durante la stagione invernale: a dicembre, a fronte di un aumento del 18% totale dei transiti, il 15,7% ha riguardato il settore dei passeggeri nazionali, mentre il traffico internazionale è stato di ben il 46,3% in più rispetto allo scorso anno. Nel 2017 l’aeroporto di Palermo ha collezionato una serie di successi nel campo delle infrastrutture e delle certificazioni. Per prima cosa la riqualifica della pavimentazione delle piste volo, lavori durati appena cinquanta giorni, con l’aeroporto sempre operativo, e costato circa 23 milioni di fondi Gesap. Il Falcone Borsellino è stato il primo aeroporto siciliano ad ottenere la nuova certificazione europea rilasciata dall’Enac che conferma la sicurezza delle operazioni a terra (safety), a garanzia degli operatori aeronautici e dei passeggeri. La scorsa estate c’è stata l’inaugurazione del nuovo duty free Lagarderè Travel Retail con un’area espositiva tra le più grandi nel panorama aeroportuale italiano. E sempre in estate è stata aperta la terza sala check-in in area arrivi, con dieci banchi. “La crescita dei voli e dei passeggeri internazionali, anche nei mesi invernali, ci proietta verso la destagionalizzazione dei flussi turistici - dicono Fabio Giambrone e Giuseppe Mistretta, presidente e a.d. della Gesap - che fanno il paio con il grande interesse monumentale e culturale che suscita la città, con l'itinerario Arabo Normanno dichiarato dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità, anche alla luce del riconoscimento di Capitale italiana della Cultura e dell’appuntamento con Manifesta. In quest’ottica, da anni lavoriamo per rendere più sicuro e moderno lo scalo aereo palermitano. Dopo la riqualifica della pavimentazione delle piste di volo toccherà all’adeguamento sismico dell’aerostazione e al completamento delle aree del terminal passeggeri”. Ringraziamo Arturo Rizzo per la foto Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
28 nov 2017

Aeroporto Falcone Borsellino | Completata la ri-asfaltatura della pista 02-20

di Fabio Nicolosi

Da ieri mattina risulta nuovamente operativa la pista 02-20 dell'aeroporto Falcone Borsellino, dopo aver effettuato le lavorazioni come da schema allegato: Interventi FASE 1 - riqualifica delle caratteristiche superficiali e strutturali delle pavimentazioni della pista di volo RWY 02/20, dell’area di incrocio con la RWY 07/25 e del raccordo G; - riqualifica delle opere civili degli impianti AVL (cavidotti) delle infrastrutture di volo (RWY 02/20 e area di incrocio con la RWY 07/25); - sostituzione di tutti i segnali luminosi AVL di tipo alogeno con segnali luminosi AVL LED della RWY 02/20 e dell’aerea di incrocio con la RWY 07/25; - spostamento dei segnali luminosi AVL di bordo verso il limite della pavimentazione portante della RWY 02/20; - realizzazione di scivoli di transizione in cls per tutti i manufatti presenti nella Strip della RWY 02/20; - ripristino della segnaletica orizzontale della RWY 02/20 e del Raccordo G. Ringraziamo Arturo R. per gli scatti: L'appalto é stato aggiudicato a RTI: Mandataria Bacchi S.r.l. - Mandanti: 1) Gemmo S.p.A. - 2) Mosmode s.a.s. di Giuseppe Cannavale & C. per un importo totale di circa 23 milioni di euro. I lavori hanno avuto una durata di circa 42 giorni. I prossimi interventi alla pista previsti nella FASE 2: - completamento della riqualifica delle caratteristiche superficiali e strutturali della pavimentazione della RWY 07/25; - completamento della riqualifica delle opere civili degli impianti AVL (cavidotti) della RWY 07/25; - completamento della sostituzione di tutti i segnali luminosi AVL di tipo alogeno con segnali luminosi AVL LED della RWY 07/25 ad eccezione dei segnali luminosi del sentiero di avvicinamento; - spostamento dei segnali luminosi AVL di bordo verso il limite della pavimentazione portante della RWY 07/25; - realizzazione di scivoli di transizione in cls per tutti i manufatti presenti nella Strip della RWY 07/25; - ripristino della segnaletica orizzontale della RWY 07/25. Sono inoltre previste una fase preliminare (pre fase 1) e una successiva (post fase 2), propedeutiche alle lavorazioni, della durata di sei giorni ciascuna, per le attività di montaggio e smontaggio delle aree logistiche di cantiere. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
15 lug 2017

British Airways punta su Palermo: voli per Londra anche d’inverno

di Andrea Baio

La compagnia di bandiera britannica collegherà gli scali di Londra Heathrow e Palermo anche d'inverno. I voli saranno operati due volte a settimana, il venerdì e la domenica. Questa estensione del periodo di operatività è sicuramente un dato positivo, sintomatico di una domanda crescente di turismo verso la Sicilia occidentale e di una conseguente destagionalizzazione dell'offerta. Nonostante Palermo sia già collegata da diversi anni con gli altri due aeroporti londinesi - Stansted e Gatwick - il collegamento con Heathrow è fondamentale per poter raggiungere praticamente ogni sorta di destinazione nel resto del mondo. Heathrow è infatti il principale hub europeo,  con più di 75 milioni di passeggeri transitati nel 2016, nonché principale scalo mondiale per i collegamenti internazionali. Il fatto che compagnie di punta inizino a "puntare" (scusando il gioco di parole) sul nostro scalo è una conferma che si procede verso la direzione giusta, e che lavorando contestualmente sull'appetibilità del territorio - oltre che sull'estetica e sulla funzionalità dello scalo - il settore turistico potrebbe presto essere oggetto di una crescita interessante che farebbe girare l'intera economia dell'isola, generando molta occupazione e un indotto non indifferente. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 lug 2017

Aeroporto Falcone Borsellino | Via libera al finanziamento di 44 milioni di euro

di Fabio Nicolosi

Via libera al contratto di finanziamento pari a 44 milioni di euro offerto a Gesap, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo, dal pool di banche costituito da Unicredit ed Intesa Sanpaolo. La provvista finanziaria servirà per gli interventi previsti nel piano quadriennale degli investimenti all’aeroporto di Palermo: manutenzione straordinaria delle piste, ristrutturazione e adeguamento antisismico del Terminal. L’intera operazione si è rivelata molto complessa. A seguirla in ogni sua fase, fino alla firma sul contratto - raggiunta in pochi mesi - è stato l’amministratore delegato della Gesap, Giuseppe Mistretta, in esecuzione del mandato ricevuto dal Cda lo scorso febbraio. “Le condizioni economiche oggetto del contratto - afferma l’ad di Gesap - sono state notevolmente migliorative rispetto a quelle riportate nel “term sheet” proposto in gara dalle banche, che in una operazione di queste dimensioni hanno permesso di generare notevoli economie”. Il mutuo prevede due linee d’intervento: 20 milioni di euro serviranno per l’esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria della piste, che verrà effettuata il prossimo ottobre, senza intaccare l’operatività dell’aeroporto; 24 milioni di euro per il finanziamento dei lavori di ristrutturazione e di adeguamento antisismico del terminal che verrà effettuata a partire dal 2018. Nell’ultima assemblea dei soci, tenutasi lo scorso venerdì, oltre ad aver dato un ulteriore assenso al contratto di mutuo con le banche deliberato dal Cda, è stato approvato il bilancio d’esercizio del 2016, che anche per questo anno, il quarto consecutivo, si è chiuso con un utile positivo di 180.125 euro e un valore della produzione di 60.845.311 euro. Il margine operativo lordo è pari a 6,5 milioni di euro. “Con il via libera al finanziamento e con il bilancio in utile per il quarto anno consecutivo - dice Fabio Giambrone, presidente della Gesap - la società centra due obiettivi importanti. Un successo che premia il lavoro svolto da questo management, che ha ricevuto e continua a ricevere la fiducia e il fondamentale sostegno dei Soci”. I risultati raggiunti sono da attribuire all’aumento dei volumi di traffico, che ha fatto lievitare i ricavi “core” a 57,7 milioni di euro e che hanno permesso di assorbire maggiori svalutazioni effettuate sui crediti rispetto all’anno precedente. Inoltre sono state effettuate rettifiche di valore sulle immobilizzazioni tecniche pari a 950 mila euro. Non ci resta che aspettare l'autunno per documentarvi sui lavori che verranno svolti nello scalo del capoluogo Palermitano. Ti potrebbe interessare anche: Aeroporto Falcone Borsellino | Aperta la nuova area duty free e retail – Spazio ai prodotti siciliani L’aeroporto di Palermo: una risorsa che ingrana, ma non decolla VIDEO | Come sarà il nuovo aeroporto di Palermo? Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 12
Articolo
29 giu 2017

Aeroporto Falcone Borsellino | Aperta la nuova area duty free e retail – Spazio ai prodotti siciliani

di Fabio Nicolosi

E' stata inaugurata ieri la nuova area duty free (Aelia) e retail (Relay) del gruppo Lagardére all'aeroporto di Palermo Falcone Borsellino. La sala commerciale, a cui si accede una volta passati i controlli di polizia, misura 900 metri quadrati (600 in più rispetto al vecchio duty free) - la seconda in Italia per ampiezza dello spazio espositivo inserito dentro un aeroporto - ed è stata realizzata in poco meno di tre mesi, da aprile a giugno. L'area sorge negli spazi prima riservati agli uffici direzionali della Gesap, adesso dedicati ai passeggeri. Come è stato per la nuova hall arrivi, anche per il nuovo duty free/Retail sono stati impiegati materiali e componenti tecnici innovativi, a cominciare dall'adeguamento degli impianti antincendio, con la realizzazione della compartimentazione a fuoco dell'intera area e degli evacuatori di fumo. Sono due le centrali di condizionamento dell'aria. Il pavimento del camminamento, che si snoda lungo tutta la sala, è in grès porcellanato con inserti in pietra lavica dipinti a mano, mentre il pavimento dell'area vendita è un misto tra grès ceramico effetto legno, effetto marmo, tappeto decorativo. Per illuminare l'area sono stati necessari 206 proiettori a Led e 25 corpi illuminati di forma circolare a Led. Nel duty free Aelia (723 metri quadrati) ci sono 100 metri lineari di Backwall (espositori a parete) e 90 espositori centrali, 40 metri di Backwall e nove espositori centrali nella zona Relay (190 metri quadrati). L'accesso all'area commerciale può avvenire da tre portali: subito dopo i controlli dai nuovi varchi di sicurezza e attraverso i due ingressi dall'area imbarchi. Il progetto architettonico e impiantistico è stato curato dall'architetto Alessandro De Angelis della A&T Consulting srl su concept di Lagardère - LS Travel Retail. Le opere sono state commissionate da Airest, sub concessionario delle aree duty free e retail dell'aeroporto di Palermo. L'area duty free/retail è stata ampliata di ben 600 metri quadrati. All'interno del duty free Aelia è stato dato ampio spazio ai prodotti siciliani: dal cioccolato di Modica alle creme e marmellate agli agrumi di Sicilia. E ancora, pistacchi di Bronte, pomodori secchi, pasta secca, conserve. Dolce e salato la fanno da padrona: dalle classiche paste di mandorle ai salami dei Nebrodi e formaggio ragusano. Tutti prodotti DOP. Per non parlare della vastissima scelta di vini e olii siciliani messi in bella mostra negli scaffali. Nell'area retail Relay si trovano libri, giocattoli, cancelleria, bevande e snacks. Foto tratte da Facebook Negli ultimi tre anni i lavori di ristrutturazione e ammodernamento del Terminal sono andati avanti senza sosta. Dalla nuova viabilità arrivi e partenze all'ampliamento del piazzale aeromobili, alla realizzazione della nuova palazzina direzionale. All'interno del Terminal, sono ben otto le nuove scale mobili a risparmio energetico che hanno sostituito i vecchi impianti. Dopo l'apertura della nuova sala dedicata ai passeggeri a ridotta mobilità (PRM) e della nursery, è stata aperta una nuova sala controlli di sicurezza (700 metri quadrati che prima ospitavano uffici) con ulteriori quattro varchi; è stata sostituita la porta scorrevole della hall commerciale (terrazza) con una circolare che assicura il mantenimento del clima interno. Nelle sale check-in c'è stato un cambio della pavimentazione. Nell'ultimo anno è stata aperta la nuova hall arrivi di oltre 3mila metri quadrati, i nuovi parcheggi lunga sosta (P3), la cappella multireligione, i nuovi banchi check-in dell'area arrivi. In aerostazione è stato dato ampio spazio alla musica e all'arte. Da quasi due anni, nella sala imbarchi c'è un pianoforte in pianta stabile a disposizione di tutti i passeggeri. Entro il 2017 è previsto il nuovo servizio di prenotazione on line del parcheggio, opere di innovazione nell'area ristorazione e un nuovo layout della terrazza, con la nascita di un win bar (entro 30 luglio). Grazie alla provvista finanziaria ottenuta con l'intervento delle banche, è stata pubblicata la gara (scadenza 18 agosto, alle 14) per l'affidamento dei lavori di riqualifica della pavimentazione delle piste di volo 07/25 e 02/20, oltre alle opere accessorie, per un importo complessivo di quasi 20 milioni di euro. Intervenendo oggi all'inaugurazione della nuova area Retail e Duty Free, il Sindaco di Palermo e della Città Metropolitana di Palermo, Leoluca Orlando, ha dichiarato: "Questo spazio commerciale dedicato ai prodotti siciliani - frutto di una collaborazione tra pubblico e privato che ha sicuramente un alfiere nella categoria dei produttori di vino - questa società, questo aeroporto, sono un contributo poderoso e straordinario alla narrazione positiva della Sicilia, affinché non soltanto Palermo, ma l'intera area della Sicilia Occidentale sia un'area vocata all'accoglienza internazionale ed alla promozione del turismo. Siamo pronti, non soltanto quest'anno come Capitale Italiana dei Giovani, ma anche il prossimo anno, come Capitale Italiana della Cultura e come sede di Manifesta, a dare il nostro contributo per l'ulteriore, positiva narrazione della nostra regione siciliana. Il Comune di Palermo e la Città Metropolitana di Palermo hanno condiviso con forza e convinzione l'impegno finanziario, industriale ed etico della Gesap ed oggi abbiamo avuto la prova che era possibile trasformare l'Aeroporto di Palermo, che era una malinconica porta di Palermo rispetto all'Italia, in una porta della Sicilia rispetto al mondo". Il mese di giugno si chiuderà con un +10% di traffico passeggeri in più rispetto allo stesso periodo del 2016. I transiti saranno oltre mezzo milione, circa 42mila in più di giugno 2016. Le previsioni di traffico indicano che anche in ognuno dei prossimi tre mesi (luglio, agosto e settembre) l’asticella andrà oltre i 500mila passeggeri. I dati parziali di Giugno (domenica 25) indicano un aumento di circa 40mila passeggeri in più rispetto allo stesso mese dello scorso anno, con un incremento sul mese del 9,2% , mentre da inizio anno l’incremento è di 120mila passeggeri: +5,2%. I movimenti aerei di giugno (parziali) sono stati 3.523 con un aumento del 6,5%. Cresce ancora la quota del traffico internazionale. A fine maggio segnava l’incremento del 13,5%. Riguardo le rotte, in forte aumento quelle nazionali per e da  Torino (+26%), Napoli, Firenze e Genova (tutte fra il 10 e il 18% di incremento). Mentre sul versante internazionale va molto forte il nuovo collegamento con Bucarest, così come per Malta, due rotte che non erano ancora operative a maggio 2016. Su Ginevra si registra un +120%. Fra le grandi città europee  spicca Monaco di Baviera (+88%) e Madrid (+20%). Un piccolo assaggio di cosa ci aspetterà nella stagione invernale è dato dall’estensione dell’operatività anche dopo l’estate delle rotte Londra-Heathrow della British Airways e Francoforte Lufthansa. OPERE - INFRASTRUTTURE 2014: Completamento della nuova viabilità aeroportuale (curb partenze e arrivi), con apertura della nuova pensilina Arrivi e vetrata frontale; Prima tranche allargamento dei piazzali aeromobili per aumentare la capacità dell’Aeroporto 2015: Apertura nuovo Ristorante Aeroportuale Territori d’Italia Apertura nuova Palazzina Direzionale e conseguente disponibilità di nuove aree per la realizzazione di spazi dedicati ai passeggeri (nuovi controlli sicurezza e ampliamento duty free). 2016:  Apertura zona ZTL con tempo di sosta limite e disponibilità di oltre 80 stalli free di fronte al Terminal Realizzazione ed apertura nuovi controlli di sicurezza al terzo livello partenze Apertura nuova Hall Arrivi, con il passaggio da 700 ad oltre 3000 metri quadrati disponibili Nuovo Bar Hall arrivi Nuova collocazione servizi Rent a Car in area arrivi e nella nuova area park di fronte al Terminal, per migliorare il servizio utenti Apertura nuovo parcheggio lunga sosta P3 2017: Nuovi banchi Check-in Hall Arrivi Previsioni: Ampliamento Duty Free di ulteriori 600 metri quadrati, tot. 900 metri quadrati - Airest - Lagardère. Superficie totale 913 metri quadrati, di cui 723 Aelia duty free, 190 metri quadrati Relay (retail). 206 proiettori a Led, 140 metri di espositori a muro, 49 espositori centrali, ceramica tipo Caltagirone e pavimento in grès porcellanato. Netta evidenza di prodotti siciliani, dal vino all’olio, pistacchi e pasta di mandorle, salumi dei Nebrodi. PREVISIONI 2017: Nuovo servizio prenotazione on line parcheggi Manutenzione piste (gara pubblicata) Innovazioni in area ristorazione Nuovo layout Terrazza win bar (entro 30 luglio) Ti potrebbe interessare anche: Aeroporto Falcone Borsellino| Il 28 Giugno sarà inaugurata la nuova area duty free L’aeroporto di Palermo: una risorsa che ingrana, ma non decolla VIDEO | Come sarà il nuovo aeroporto di Palermo? Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/MobilitaPA/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 6