6 commenti per “
  • friz 1139
    28 set 2018 alle 9:57

    ….è un dato di fatto che girare a Palermo con la macchina è difficile (a causa della mancanza di parcheggi e a causa dei frequenti ingorghi)…. ed è anche un dato di fatto che la Palermo che gira in bicicletta ha enormi difficoltà…. ed è ugualmente evidente che i pedoni spesso trovano marciapiedi stretti e dissestati, o in altri casi si trovano a poter camminare in aree pedonali estremamente banali e brutte, basti pensare alla recente pedonalizzazione di piazza Borsa che probabilmente, guardando tutte le pedonalizzazioni fatte in giro per il mondo negli ultimi anni, è una delle più banali e priva di ambizioni…
    Fatte queste premesse, e vista l’evidente mancanza di spazio in superficie, dovrebbe essere logico e razionale tentare di mettere da parte il “discorso tram” ed aprire il “discorso metropolitana”….
    …..è inutile prenderci in giro da soli…. le strade palermitane, spesso troppo strette, non possono contenere allo stesso tempo: ampi marciapiedi, piste ciclabili, macchine e tram…. Sarebbe ora che si incominci a utilizzare anche il sottosuolo per creare spazio in superficie…. molte città al mondo hanno iniziato questo processo molti decenni fa, sarebbe ora che anche a Palermo si possa cominciare….

    P.S ….condivido al 100% quanto scritto nell’articolo….
    Buongiorno a Tutti!

      • bottarisali 157
        02 ott 2018 alle 14:35

        Non vuoi anche spiegare cosa c’è di male ad essere monotematici?
        Un dottore può essere specializzato nello studio del trattamento del diabete, un pittore può avere come soggetto preferito i fiori e dipingerli per 30 anni e un cittadino può essere interessato alla metropolitana…
        Non tutti possono essere come gli opinionisti che vediamo seduti ogni giorno nei salottini televisivi che hanno opinioni e idee su tutto e tutti ma che troppo spesso mancano di sostanza e di anima…

  • danyel 431
    29 set 2018 alle 12:38

    I vertici della R.A.P hanno detto questo? Beh, c’è da crederci viste le condizioni in cui versa mezza città .. allora mi chiedo: non è il caso di far cadere Orlando e ritornare tutti a votare?

    • belfagor 510
      30 set 2018 alle 6:29

      Palermo, strade asfaltate ogni 22 anni: lo prevede il contratto Rap
      AD AFFERMARLO I DIRIGENTI DELLA MUNICIPALIZZATA

      “ ILSICILIA.it” 4/05/2018
      La Rap alza “bandiera bianca” su strade e marciapiedi, infatti, durante la seduta del consiglio comunale, i vertici della municipalizzata hanno fatto emergere che “con il budget attuale si può asfaltare una strada ogni 22 anni“……..
      Nella realtà i dirigenti della RAP non hanno detto proprio questo. Infatti questa affermazione è frutto dei dati prodotti dai dirigenti RAP che hanno ammesso di aver provveduto a realizzare solo….. il 9% della manutenzione di strade e marciapiedi previsti dal contratto di servizio stipulato con il Comune di Palermo.
      E’ bastato fare un rapido calcolo per arrivare a queata” sconvolgente” verità.
      Infatti leggiamo su “LIVESICILIA” del 4/05/2018
      Pulizia e manutenzione strade :I dati della Rap evidenziano la crisi
      In città la manutenzione di strade e marciapiedi è solo un miraggio. A metterlo nero su bianco i dati preoccupanti riferiti ieri sera in Consiglio comunale proprio dai vertici della Rap, società partecipata che oltre alla gestione dei rifiuti si occupa anche della manutenzione e dello spazzamento delle strade.
      La situazione è così drammatica che a consiglieri e dirigenti non è rimasto altro che ironizzare dicendo che a Palermo “una strada viene messa a posto ogni 22 anni e un marciapiede ogni 70”. Affermazioni che altrove sembrerebbero esagerazioni, ma a Palermo no. ……… infatti, in base al contratto di servizio stipulato con il Comune di Palermo, Rap ogni anno dovrebbe effettuare una precisa quantità di interventi e invece nel periodo che va da agosto 2016 a dicembre 2017, sui 42mila metri quadri progressivi di manutenzione dei marciapiedi previsti, quelli realmente realizzati sono stati solo poco più di ….. 3mila, pari appena al 9 per cento.
      Risicatissimo anche il dato che riguarda gli interventi per la gestione delle strade: su 566mila metri quadri previsti, è stata effettuata manutenzione per ….. 193mila, pari al 34 per cento del programma. Per l’ingegnere Antonino Morvillo, dirigente Rap dell’area Manutenzione, ha imputato i disservizi ad una preoccupante carenza di personale: “Negli anni precedenti, per esempio, per la manutenzione strade la società disponeva di tre squadre per un totale di dodici persone, mentre oggi per questo servizio sono all’opera solo quattro operai”.

  • bottarisali 157
    01 ott 2018 alle 13:22

    Con le sue 12 corsie, con la sua larghezza media di 60 metri e con la sua lunghezza di circa 12 kilometri, viale Regione Siciliana, la strada più trafficata di Palermo e una delle più trafficate d’Europa dovrebbe avere decine e centinaia di sottopassaggi (non sparticarreggiata a sparticarreggiata come quelli attuali ma da isolato ad isolato). E invece no.
    E questo la dice lunga sulle dubbie capacità degli impiegatucci del Comune di Palermo, passati e presenti, di dare giusta importanza ai pedoni. Ma che cosa ci possiamo aspettare da quel carrozzone di eterni incompetenti?


Lascia un Commento