12 commenti per “
  • mdm 311
    31 mar 2017 alle 18:10

    C’e chi afferma che Palermo, povera com’è, non si può permettere di costruire una metropolitana, salvo tacere clamorosamente sul fatto che la stessa povera città può invece permettersi il tram che, tra i diversi mezzi di trasporto pubblico, è quello che ha i costi di gestione più alti.
    C’è poi chi afferma che la UE non sovvenziona metropolitane, salvo poi rendersi conto che la nuova parte di metropolitana appena inaugurata a Catania è stata cofinanziata proprio dalla stessa identica UE.
    C’è chi afferma che neanche il governo nazionale ha voluto finanziare la metropolitana a Palermo. Salvo poi notare come lo stesso identico governo nazionale ha riservato centinaia di milioni di euro per la metropolitana di Napoli.
    Per non parlare poi di chi afferma che a Palermo una metropolitana non si può costruire perchè vi sono i reperti archeologici, torrenti sotterranei e le strade verrebbero chiuse per anni. Salvo poi rendersi conto che l’acqua passa sotto terra ovunque, i reperti archeologici, almeno in Italia, si trovano pressocché ovunque, abbiamo già un mezzo di trasporto che passa sotto terra (passante ed anello), e che la metropolitana leggera non richiederebbe la chiusura di intere vie, ma solo degli spazi sovrastanti le fermate, in quanto sarebbe scavata con la “talpa”.
    Infine, ed è proprio questo il punto secondo me cruciale, c’è chi parla di costruire il tram a posto della metropolitana, come se un mezzo di trasporto valesse l’altro, come se a Milano, a posto della linea gialla, avessero potuto costruire una bella ferrotramvia. La cosa che mi sconvolge è come sia possibile mettere in contrapposizione due mezzi differenti che rispondono ad esigenze diverse. Palermo ha bisogno del tram (al suo posto) e della metropolitana (al suo posto). Come invece si possa sostenere che il tram va benissimo sempre, ovunque e dappertutto è un mistero non svelato.
    Insomma non vi è una sola ragione logica per dire di no a quest’opera.
    E’ pacifico che Orlando e chi lo sostiene, osteggiano tale opera solo per ideologia. Useranno l’ironia, cambieranno il discorso, ma non sapranno mai ribattere punto per punto a quanto scritto sopra.
    E’ un grave peccato per un sindaco che, tutto sommato, negli ultimi anni è riuscito ha fare delle cose ottime, davvero un peccato.

  • Normanno 268
    31 mar 2017 alle 19:04

    Sono d’accordo che la scelta del tram di Orlando è da sempre ideologica sin dai tempi di musotto (tram contro mal) e che nella tratta Oreto-Piazza Alcide De gasperi la scelta migliore(non l’unica) è quella della mal. Ma un opera di questo tipo andrebbe finanziata, progettata eseguita con tempi intorno a 10-15 anni mentre invece c’e gia un finanziamento per il tram che è ad induzione (senza linea di contatto e senza barriere a impatto ambientale limitato) con tempi stimati tra tre e cinque anni.Io sostengo che bisognerebbe diversificare i tracciati e fare sia il tram sia la mal con tempi di esecuzione differenti:IL tram stazione-via roma-via dalla chiesa-via marchese di villabianca-via del fante-Stadio,
    La mal : Via oreto-via maqueda-via libertà-Piazza alcide degasperi lungo tutto l’asse principale della città. La tratta del tram può essere resa pedonale con piste ciclabili,la via libertà togliendo le corsie preferenziali degli autobus (c’e il tram li vicino) deve diventare da piazza croci a piazza vittorio veneto a doppio senso di marcia per le macchine.

  • Orazio 641
    31 mar 2017 alle 20:10

    Dico al tuttologo che guarda ad oriente che la Metropolitana di Catania è un progetto in fase di realizzazione da più di 30 anni. e si tratta né più né meno che dell’interramento della vecchia linea della Circumetnea. Non passa sotto palazzi, solo in parte passa sotto strade seguendo il loro percorso. La cosa più semplice da fare.

    Da Nesima, dove da oggi arrivano e si attestano i treni, ci sarà una leggera variante di percorso rispetto alla vecchia linea che passerà da Monte Po’, per poi arrivare a Misterbianco, sempre al posto della vecchia linea che ad oggi funziona. Nel 1991 hanno finito il tunnel da Borgo a Galatea, nel 1999 (8 anni dopo) ha camminato il primo treno, oggi (dopo altri 17 anni) dopo la linea arriva a Nesima ed a piazza Stesicoro al centro della città.

    Tanto per dare qualche dato, stavolta mi è girato di darlo.

    • Palerma La Malata 215
      31 mar 2017 alle 23:34

      Il Tuttologo che guarda ad Oriente risponde: “Oddio! Ecco un altro Professorone di Mobilita Palermo!”
      Puoi girare la frittatina come vuoi, Professorone, e arricchendola pure con tutti i dettagli storici e geografici di tua preferenza; puoi anche aggiungerci x moltiplicato per 9 e magari una spruzzatina di y all’ennesima potenza ma a conti fatti e finiti la realtà tangibile è i Catanesi hanno una metropolitana per potersi spostare entro una porzione della loro città mentre i Palermitani, che vivono in una città 2 volte più grande, no.
      Poi se tu volessi scriverci sopra una tesi storico-urbanistica-finanziaria-logistica-psicoanalitica-geologica-postbarocca-alternativa-altomedioevale-postsocialista-espressionista-jazz per dimostrare che quella di Catania non è una metropolitana, sono sicuro che Mobilita Palermo non ti negherebbe lo spazio per poterla pubblicare in tutto il suo splendore.

      • Orazio 641
        01 apr 2017 alle 9:00

        Per precisare, il tuttologo non era rivolto a te. Comunque le cose che ho scritto leggile, sono vere.

  • friz 630
    01 apr 2017 alle 8:28

    Complimenti ai cugini Catanesi! ….tutte le grandi città del mondo (Parigi, Milano, New York, Berlino etc…) hanno la Metro, e spesso metropolitane che nelle ore di punta arrivano a passare anche ogni 2 minuti, ed ora anche Catania ha una metropolitana… onore al merito di chi è stato in grado di farsela finanziare!!! Orazio non bisogna essere invidiosi, ma bisogna riconoscere il merito altrui!!! Ho sempre sottolineato che Enzo Bianco è una persona in gamba!!!
    Detto questo, se Orlando, in circa 17 anni che è stato sindaco di Palermo, non si è fatto finanziare nemmeno un metro di metropolitana un motivo ci sarà…. ovviamente il motivo è stupido, ma ci sarà…
    Dato che ormai in Orlando molti di Noi abbiamo perso le speranze, ci piacerebbe sapere cosa hanno intenzione di fare gli altri candidati sindaci relativamente al discorso metropolitana… voglio dire, escluso Orlando, qualcuno bisognerà pur votare… …Forello la vuole realizzare o no la Metro? E Ferrandelli? E tutti gli altri candidati sindaci cosa hanno intenzione di fare??? ….mi sembra che Ciro Lomonte la voglia realizzare…e gli altri??? Mi piacerebbe sentire la risposta dalle loro bocche? E vorrei una risposta chiara… e basta con le promesse stile Pinocchio, o stile Orlando…

    • Palerma La Malata 215
      02 apr 2017 alle 18:38

      Friz, se ti sposti su Mobilita Palermo, sezione Catania, ci trovi articoli, info e foto.
      E se poi vai su youtube digita “Catania metropolitana”, ci sono video carini.

      • friz 630
        03 apr 2017 alle 13:22

        Ciao Palermo La Malata… grazie per la dritta… ho visto in rete diverse foto e un video…
        Buona giornata e in gamba!!!

  • Palerma La Malata 215
    02 apr 2017 alle 18:40

    E in opposizione a quelli che dicono sempre che i Catanesi ce l’hanno piccola e che non è una vera metropolitana io rispondo che stamattina, Domenica, mi sono ritrovato alla Stazione Palermo Centrale e senza mezzo proprio. Avevo la necessità di arrivare in zona Lolli prendendo un treno di quello che molti Palermitani chiamano ormai Metropolitana. Ho messo piede alla Stazione Centrale alle 11:00 e il primo treno programmato è stato quello in partenza alle 12:05 (e il prossimo sarebbe stato alle 13:05). Non ci siamo proprio. Più di un’ora di attesa. Non va per niente bene. E anche quando finiranno questo Passante, forse nel 2028, forse nel 2044, un treno ogni 30 minuti, così come è in programma, andrà forse bene per chi fa i calcoli logistici ed economici o chiss’altro, in qualche ufficio chiuso di Trenitalia ma non andrà bene per la maggior parte degli abitanti di Palermo che si devono spostare in un città abbastanza grande e sempre spinti da un senso quotidiano di fretta.

    • basilea 594
      02 apr 2017 alle 20:40

      In realta’ quello di Palermo e’ un servizio ferroviario urbano, non una metropolitana,anche se la consideriamo tale.Sara’ un passante quando FORSE ,sara’ completato (gli anni sono quelli da lei proposti).A Catania e’ una vera metropolitana.Pero’…..accontentiamoci di quello che abbiamo….pur nella sua semplicita’ a tanti e’ utile,ma concordo con lei non e’ una vera metropolitana.Purtroppo ,soprattutto a Palermo, fra cavilli buracratici e divergenze politiche, i lavori durano secoli e chi sa se saranno mai completati. Ma anche a Catania hanno aperto il primo breve tratto nel 1999 e solo nel ……..2017 hanno aperto una linea seria e utile.Quindi……..


Lascia un Commento