12 mag 2015

Manutenzione bus AMAT indecente


Mi piacerebbe conoscere la mente eccelsa che ripara i sedili degli autobus AMAT con i chiodi da calzolaio. Vorrei chiedergli a quale specifica tecnica fa riferimento. Oggi ho rischiato grosso, uno strappo con graffio. Anche l’autista dovrebbe controllare che la vettura sia adeguata per accogliere i passeggeri senza pericolo.

Per la cronaca autobus 309 vettura 2058

amat

 

 


bus amatmanutenzione

3 commenti per “Manutenzione bus AMAT indecente
  • basilea 594
    12 mag 2015 alle 12:43

    L’AMAT e’ la PEGGIORE azienda di trasporti (?) ….diciamo che si occupa di tutto (male) e malissimo di un qualcosa che vagamente somiglia a un trasporto urbano,senza orari,senza manutenzione e con la massima strafottenza. Quanto al fatto che l ”autista dovrebbe controllare la vettura…..(!)……..FANTASCIENZA ……a quello interessa prendersi lo stipendio……………….niente altro……………….

  • peppe2994 3318
    12 mag 2015 alle 17:31

    Certo, prendiamocela sempre con i conducenti che sono a portata di mano invece di andare a tirare per le orecchie i veri responsabili.

    L’AMAT è effettivamente la peggior azienda per il trasporto pubblico.
    Non hanno i soldi nemmeno per comprare un bullone di ricambio. Questo concetto è chiaro?
    Non è una esagerazione. Non ci sono i soldi per nessun tipo di manutenzione e riparazione programmatica.
    Per riparare i mezzi quando possibile usano la fantasia e l’estro creativo come nel caso sopra esposto.

    Ogni bus in circolazione ha almeno un difetto meccanico. Dalla telecamera rotta, alla mancanza di aria condizionata, al surriscaldamento del motore. D’estate bus fermi ovunque, tutti in avaria perché non hanno i soldi per la manutenzione ordinaria.
    Finché camminano bene, poi se si può rimediare come capita bene, altrimenti a marcire nel campo santo degli automezzi qual’è diventata la rimessa Roccazzo. Migliaia di bus guasti lasciati a marcire. Non uno o due. Passateci di giorno, la vedrete tutta piena di bus fermi da anni.

    L’autista che dovrebbe fare? In tutti i mezzi non funziona la pedana per disabili quindi teoricamente non dovrebbero uscire a lavorare, ma non uscire significa lasciare per strada le persone perché non c’è un rimpiazzo.
    A palermo girano i bus meno guasti, non quelli funzionanti. Non c’è scelta.
    Andate a guardare i display dei bus più moderni. Ci sono almeno tre-quattro spie di pericolo accese.
    Ed i bus sono autorizzati a girare così perché o così o niente.

    Gli autisti aspettano lo stipendio? Una volta quando lo stipendio glie lo davano. Adesso non ci sono più i soldi nemmeno per quello, e non sto scherzando.

    Ultima chicca, stava per cominciare il corso per i conducenti del tram, invece annullato perché l’AMAT si è resa conto che non ha i soldi per gestire e mantenere il tram.
    Ricordatevi che non abbiamo il tram, ma solo i cantieri.

  • basilea 594
    23 mag 2015 alle 23:51

    Se siamo a questo punto, e lo siamo, non resta che dichiarare fallimento per l’AMAT e far gestire il trasporto urbano dai privati. Funzionerebbe di certo meglio.Quanto al tram osservo con tristezza che se non sara” possibile gestirlo e” stato un ulteriore speco di danaro costruirlo.Che tristezza…..Ma come mai ai tempi della S.A.I.A. della S.A.S.T. ed S.R. le cose funzionavano perfettamente ?………………..


Lascia un Commento