03 mag 2017

Manifesta 2018 | Palermo, la città censurata


Il prossimo anno Palermo ospiterà MANIFESTA 2018.

Si tratta della più importante biennale di arte contemporanea europea.
L’arte contemporanea non è solamente un movimento culturale o un momento di confronto tra varie esperienze artistiche ma anche di provocazioni.

Ricordiamo Piero Manzoni che inscatolò e mise in vendita 90 scatolette di “Merde d’artista” presentandole come “opere d’arte”. A Palermo invece non hanno capito lo spirito di tale movimento culturale e per prima cosa hanno censurato un video (voluto dagli organizzatori) che ritrae alcuni residenti dello Zen, di Bonagia, di Ballarò mentre espongono i problemi di Palermo e dei loro quartieri.
Il video, dopo un fugace giro su Facebook, è stato precipitosamente ritirato perché dalle immagini e soprattutto dalle interviste dei cittadini, emergeva un’immagine troppo negativa della città.
Per i nostri amministratori, impegnati a presentare la “rinascita di Palermo” quelle immagini erano la dimostrazione di un fallimento.
Comprendiamo che MANIFESTA è cofinanziata dal Comune e che siamo in piena campagna elettorale. Ma se Palermo è davvero , come dicono i nostri amministratori,al centro di una palpitante rinascita culturale perché censurare le critiche dei suoi cittadini?

Palermo è anche le 20 mila famiglie povere, i 10 mila analfabeti e il suo bassissimo tasso di scolarizzazione e i suoi 700 minori segnalati all’autorità giudiziaria. Tali dati sono stati illustrati non da qualche politico dell’”opposizione” di questa giunta ma dal garante per l’Infanzia e l’Adolescenza del Comune di Palermo, Pasquale D’Andrea .
Dobbiamo censurare anche questi dati?   Peccato che tale manifestazione inizia con il piede sbagliato.


belfagormanifestamanifesta 12manifesta biennal

19 commenti per “Manifesta 2018 | Palermo, la città censurata
  • friz 753
    03 mag 2017 alle 20:02

    ….la mia speranza è che gli organizzatori di Manifesta si possano comportare da GRANDI ARTISTI… e il GRANDE ARTISTA raramente si fa mettere la museruola e il guinzaglio… generalmente l’artista, quello grande, sfrutta in pieno la sua libertà di espressione… costi quel che costi…. e di solito il Grande Artista non si fa comprare da nessuno… anche perchè generalmente il prezzo è troppo alto… oltretutto, se è vero che Manifesta è importante così come si dice, dovrebbe mostrare una certa indipendenza…
    Detto questo, speriamo che le elezioni comunali di giugno ci regalino delle belle novità… c’è bisogno di facce nuove al governo di Palermo… urge un nuovo sindaco…. speriamo che il prossimo sindaco AMI E GARANTISCA la libertà di espressione… speravo che dopo la conclusione della seconda guerra mondiale non fosse più necessario ripetere discorsi di questo tipo…
    P:S …ma allo Zen, a Bonagia e a Ballarò la gente cosa avrebbe dovuto dire? Che bello siamo per un anno la “capitale italiana della cultura”! Che bello siamo per un anno la capitale italiana dei giovani… che emigrano all’estero per mancanza di lavoro!!! Che bello siamo la capitale italiana della munnizza!!! Che bello siamo la capitale italiana delle strade mal asfaltate!!! Che bello siamo la capitale italiana del traffico!!! Che bello siamo la capitale italiana delle linee della metropolitana… che non ci sono!!! Che bello siamo la capitale italiana che… quando cerchi un parcheggio non lo trovi mai! Che bello siamo la capitale italiana che ha una costa meravigliosa, peccato però che sia tenuta in molte zone in maniera pessima… e che non viene valorizzata in maniera adeguata! Che bello… Che bello! Che Bello….

  • Orazio 697
    03 mag 2017 alle 23:26

    Belfagor, pare che tu abbia segnalato male.

    Riporto copiando ed incollando da Repubblica.

    «Nessuna censura — dice Roberto Albergoni, coordinatore di Manifesta12 a Palermo — Il video è stato pubblicato erroneamente prima su Facebook, mentre doveva essere pubblicato successivamente insieme con altri contributi. Abbiamo pensato che questo video da solo non fosse rappresentativo di tutto il lavoro che si sta facendo su Palermo e per Palermo. Dal momento che la visibilità di un messaggio del genere è enorme, è giusto che alla gente arrivi un messaggio più completo possibile».

    Il video, appunto, è il risultato di un “research journey”, un viaggio di ricerca sulle periferie palermitane messo in atto dal team di giovani collaboratori di Manifesta e durato oltre un mese. La direzione olandese della Biennale aveva approvato i contenuti prima della loro pubblicazione, ma questo non è bastato. «Entro la settimana sarà di nuovo online con del materiale aggiuntivo», assicura il capo della Comunicazione dell’organizzazione olandese, Asell Yusupova.”

    • belfagor 338
      04 mag 2017 alle 7:55

      Caro Orazio, la “smentita” del coordinatore di Manifesta 12, mi sembra una conferma. Infatti :”Il video è stato pubblicato “erroneamente” prima su Facebook, mentre doveva essere pubblicato successivamente insieme con altri contributi.” Perciò la pubblicazione del video è stato ” un errore “. Effettivamente mettere in onda un filmato “non gradito” al cofinanziatore ( il Comune ) non è “corretto”.
      P.S Forse mi sbaglio ma questo video non lo vedremo più.

      • Orazio 697
        04 mag 2017 alle 15:16

        Belfagor, Palermo è talmente stratificata culturalmente e socialmente da non potersi esprimere rappresentando una solo realtà. Palermo non è solo degrado ma nemmeno solo Albarìa e nemmeno solo via Libertà. Non è solo Alamia (bonanima) e Sperandeo o il Totuccio di turno e nemmeno solo il Teatro Massimo o Una Marina di Libri

        Credo che si possa tranquillamente aspettare di vedere l’esito del progetto, poi giudicandolo per quel che risulterà, sono invece sicuro che oggi occorra molta coscienza civile e non serva a nulla accendere la miccia agli incendiari populisti che ormai sono la norma in questo periodo storico. E che in questa città davvero hanno stancato.

        • friz 753
          04 mag 2017 alle 16:39

          ….Orazio tu non sei un populista… ma anche tu hai stancato con le tue difese acritiche ed ad oltranza nei confronti del sindaco uscente… ci scommetto che se domani Orlando diventasse nazista, tu dopodomani ti faresti tatuare una svastica in fronte…
          Stammi bene e non te la prendere troppo per le mie parole… sto scherzando… lo sappiamo tutti che tu, pur avendo tanti difetti, ringraziando Dio non sei nazista…

          • Orazio 697
            04 mag 2017 alle 17:57

            …friz hai una tale e tanta confusione in testa… solo tu hai citato il sindaco uscente, vedi sindaci uscenti ovunque e nemmeno una mal però…! La complessità di analisi si conquista con l’esercizio, provaci… Palermo era è e sarà stratificata, c’entrano i secoli non Cammarata né Orlando, né il sindaco utopico che vuoi tu!

  • friz 753
    04 mag 2017 alle 10:43

    “Lettera” al Sign. Roberto Albergoni:
    La preghiamo di farci vedere per intero il video in questione… e quando scrivo per intero intendo dire senza tagli…
    La prego ci dimostri nei fatti che anche a Palermo esiste ancora la libertà di espressione… e ci dimostri anche che L’Arte non si fa condizionare e controllare da nessuno… neanche dal comune di Palermo e dal sindaco uscente…
    Grazie per l’attenzione!!!

  • Normanno 296
    04 mag 2017 alle 18:30

    Se Palermo vuole tornare ad essere la capitale europea che è da millenni,umiliata e nascosta per decenni da bifolchi corleonesi appoggiati da interessi strategici mondiali degli americani, deve fare ancora tante tante cose,ma una di queste è sicuramente curare l’immagine per attrarre capitali di investimento e turisti da tutto il mondo non per un atto di stupido provincialismo.
    Vorrei che qualcuno mi spiegasse perchè 1) ci dobbiamo sorbire a ciclo continuo fiction sulla mafia per arricchire di pubblicità mediaset e la rai quando la mafia a Palermo è alle corde e a roma e milano prospera alla grande 2) perchè ogni volta che vengono la rai e mediaset a Palermo devono andare sempre a piazza garraffello e subito dopo a ballarò e mai a palazzo dei normanni e in via libertà e quando vanno a milano fanno vedere sempre il duomo e via della spiga e mai la stazione o via carpi o via padova 3)Perchè su tripadvisors sino a due anni fa Palermo era una città caotica con monumenti polverosi (testuali parole) e il percorso arabo normanno,il barocco,il liberty,i palazzi nobiliari? invenzioni di chi appoggia il sindaco evidentemente di cui tripadvisors sconosceva del tutto l’esistenza.Va bene che lo facciano i lombardi (sotto sotto quasi tutti leghisti) ma almeno i palermitani potrebbero evitare di praticare lo sport nazionale di nome: getta fango a Palermo e goderne in modo masochistico delle conseguenze.Se la giunta comunale si è opposta a nuovi schizzi di fango su Palermo e a farla vedere sempre e SOLO con il degrado dell’albergheria o della vucciria ha tutto il mio incondizionato appoggio perche tutto ciò è fatto in malafede.Ma quando è che i palermitani diventeranno come i milanesi che miliardari o barboni,di estrema destra o di estrema sinistra difendono sempre la propria città e non ne parlano mai male? Quel giorno avremo piu turisti e più investimenti quindi più lavoro, ma chissà se verrà quel giorno conoscendo il provincialismo dei palermitani.

    • friz 753
      04 mag 2017 alle 20:15

      …..vedi Normanno se pensassi l’opposizione a questo video nascesse dalle premesse che fai tu, allora sarei d’accordo con te…. ma purtroppo penso che le premesse siano diverse… io ritengo che dato che siamo sotto elezioni questa giunta vuole fare apparire Palermo migliore di quella che è, e lo vuole fare esclusivamente per tentare di essere rieletta… ma dato che non ritengo che sarebbe una cosa buona per Palermo una eventuale riconferma di questa classe politica, allora dico che bene vengano i video che mostrano la VERITA’….. in questo “operazione” Orlando e company mi ricordano il peggior Berlusconi… quel Silvio che quando l’Italia era piena di problemi e si temeva potesse fare la fine della Grecia (timore purtroppo ancora presente!), sosteneva che tutto andava bene perchè Lui vedeva i ristoranti pieni di persone… e guarda caso stava governando lui…
      Normanno non è mettendosi una mano davanti agli occhi che si risolvono i problemi.. invece che ben vengano i video se dimostrano che certe periferie sono quasi degne di altre periferie del terzo mondo… non siamo ai livelli delle Favellas ma in certi quartieri di Palermo la tristezza è simile… è bene che la città prenda consapevolezza della sua reale condizione e che sia dia da fare per cambiarla… e quando Palermo cambierà REALMENTE verranno fatti dei video che racconteranno una Palermo diversa…

      • Normanno 296
        04 mag 2017 alle 21:09

        Io non mi metto nessuna mano davanti gli occhi,ci vedo benissimo,ci vedevo benissimo quando vedevo la palermo degli anni 80 che era una capitale sudamericana in balia delle mafie e delle macchine e ci vedo benissimo ora notando i progressi di palermo,che evidentemente molti o per interesse o per partito preso si rifiutano di vedere.Speriamo che questa campagna elettorale finisca presto e ci si concentri su come migliorare ulteriormente la nostra splendida città.(Parentesi visto che tu fai nomi e cognomi li faccio anche io,io voto per Orlando e Giusto Catania cosi ho fatto anche io coming out politica non sessuale)

        • friz 753
          05 mag 2017 alle 10:41

          ….Normanno ringraziando Dio siamo in un paese libero ed ognuno può votare per chi vuole… e in ogni caso non sono io la persona più adatta per criticare la tua scelta di voto… infatti anche io commisi 5 anni fa il tuo stesso identico errore… infatti anche io votai per quella gente… nel tuo caso si può dire: errare è umano… ma nel mio caso sarebbe DIABOLICO!!!
          P.S ….ad ogni modo non occorreva specificare per chi votavi… si capiva…
          Buona giornata a tutti!

      • Orazio 697
        04 mag 2017 alle 21:39

        … e a proposito di confusione… confermata da questo post, finiscila di scrivere il post e di metterti il pollicino su… :) che non ci fai bella figura.

        • friz 753
          05 mag 2017 alle 10:43

          …e a proposito di brutte figure… Orazio, evita di commentare, perchè i tuoi commenti non ti fanno fare un figurone…

    • fabio77 687
      05 mag 2017 alle 9:31

      Palermo è stata umiliata e nascosta, oltre che dai bifolchi corleonesi, come li chiamu tu, anche da una nutrita schiera di” illustri” personaggi locali. La mafia a Palermo è purtroppo ancora oggi una modalità di pensiero diffusa in larghi strati della popolazione.

  • danyel 348
    07 mag 2017 alle 21:59

    Manifesta o non Manifesta, i problemi enormi restano … le periferie sono nel degrado più totale, sporcizia, spazzatura, strade da terzo mondo … quindi, possono censurare quello che vogliono, ma la gente lo sa … e sta cambiando canale!

  • fedeledisantarosalia 71
    09 mag 2017 alle 11:12

    Leoluca Orlando e la sua giunta usa medotdi come vogliamo chiamarli????
    fa’…sparire le prove della gente che si lamente del degrado e l’abbandono della citta’…
    Leoluca Orlando sei oltre che incapace di governare anche altro…che peggio ancora…


Lascia un Commento